Cineforum al PerlaNera, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Venerdì 27 aprile, alle ore 21, nuovo appuntamento con il Cineforum PerlaNera, con il film ‘La strategia della lumaca “.

Il film racconta la storia della resistenza al padrone di casa da parte di inquilini sfrattati. La lentezza delle procedure consente loro di traslocare masserizie e smantellare infissi nottetempo. Li guidano un quasi avvocato e un vecchio anarcosindacalista reduce dalla guerra di Spagna. Fra una proroga e l’altra, come le lumache gli inquilini si portano via la loro casa, fin su una collina, in un terreno acquistato, ma non ancora pagato. Un film “politico” sotto la mascheratura di una vicenda paradossale.

Ingresso libero.

Sentirsi libera sempre

OK COME SEI

IMG_20180416_152303E’ arrivata la primavera e con essa la voglia di stare fuori casa e fare attività all’aria aperta. A me piace passeggiare o correre sul lungomare accanto alla pista ciclabile con la musica sparata nelle cuffie. A mia madre piace uscire al mercato, fare una passeggiata poi fermarsi al bar con le amiche. Sono forti le amiche di mamma. Tutte sulla sessantina ma davvero attive e dinamiche: chi coltiva l’orto, chi accudisce i nipotini, chi va a teatro e a fare gli aperitivi.

Ho pensato a questa immagine quando mi sono candidata come tester per Tena Lady Pants sul sito di Kuvut – Testamus. Mi piacevano le foto di quelle donne sorridenti e disinvolte anche nella stagione dell’autunno con la dolcezza che cantava Fabrizio De Andrè. 

Così sono arrivati questi campioni di Tena Lady Pants nella versione Plus a vita alta e Discreet che in pratica somiglia ad uno…

View original post 233 altre parole

Abbi cura di te

OK COME SEI

alfemminileLa vita delle donne è sinonimo di corsa. Corri per arrivare in orario, per riuscire a fare tutto, per non interrompere la corsa. Corri un po’ anche quando ti riposi o ti diverti, un secondo per noi è un sempre un secondo rubato o comunque una congiuntura fortunata che si ripeterà la prossima volta che ripassa la cometa di Halley.

In questo marasma ho deciso di allungare i miei tempi, quelli dedicati alla cura di me stessa per concedermi un’attenzione in più nella mia trasformazione da cuolona inguardabile a culona accettabile.

Lo spunto me l’ha letteralmente regalato alfemminile.com il più famoso portale in Italia dedicato alle donne ed allo scambio di opinioni. Per intenderci non c’è argomento per il quale io non legga decine di commenti prima di farmi un’idea in una sorta di Google delle opinioni. Esiste sul sito la sezione Provato da Voi che offre la possibilità di…

View original post 190 altre parole

Veni, vidi, bici ad Alessandria, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Nell’anno del 850^ anniversario della Città, il Comune e la Camera di Commercio di Alessandria, con il patrocinio di Touring Club italiano, organizzano la mostra “Veni, vidi, bici”.

Il 3 maggio si inaugura a Palazzo Monferrato questa mostra con circa un centinaio di opere, per lo più manifesti, dell’illustratore alessandrino Riccardo Guasco , sul tema della bicicletta e dei campioni del ciclismo.

Un modo per rendere omaggio ai campioni del passato e alla memoria del ciclismo in generale.

La mostra sarà aperta al pubblico fino al 1 luglio.

La Coppa Italia serie C ad Alessandria, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Dalle 17,30 il centro di Alessandria è stato invaso da centinaia di tifosi in festa per la conquista della Coppa Italia serie C, acquisita dalla squadra dell’Alessandria Calcio. Bandiere e magliette , tutto rigorosamente di colore grigio, come l’orso simbolo della squadra cittadina. Il corteo ha poi avuto il suo arrivo in piazza Marconi ( che è anche il cognome del giocatore , autore della splendida tripletta che ha permesso la conquista della finale e della sospirata Coppa), dove il Presidente Di Masi ha raggiunto i tifosi con la Coppa, concedendosi simpaticamente e con molta disponibilità per le foto di rito. Un pomeriggio di festa per la nostra città.

Oltre l’inverno

Spazio libero di lettura

Richard, americano e Lucìa, oriunda cilena, sono due sessantenni professori universitari. Vivono a Brooklyn, nello stesso stabile, ma si frequentano poco. Una sera, durante una bufera di neve senza precedenti, Richard chiede aiuto a Lucìa: Evelyn, una ragazza, immigrata clandestina, originaria del Guatemala, conosciuta casualmente da Richard, in 

View original post 105 altre parole

Gli atti di mia madre

Spazio libero di lettura

Una storia vera. Andràs Forgàch, scrittore, drammaturgo e poeta ungherese vede la sua vita sconvolta all’apprendere che la amatissima madre è stata una spia del regime comunista. Alla caduta del muro di Berlino, anche l’Ungheria apre gli archivi della polizia segreta, consentendo l’accesso ai dossier. Così una telefonata, sconvolgente 

View original post 205 altre parole

Tokyo Express

Spazio libero di lettura

Temo che non salirò mai più su un treno in vita mia. Il giallo che ho appena finito di leggere ha generato in me una vera intolleranza a tutto ciò che si muove su binari: stazioni, capistazione, controllori, orari di arrivo e partenza, vagoni ristorante sono l’argomento principale della storia e l’oggetto privilegiato di una indagine che sembrava

View original post 179 altre parole

A Trieste piovono 5 miliardi. Sul Fatto in edicola giovedì torna “A casa vostra”

A Trieste piovono 5 miliardi. Sul Fatto in edicola giovedì torna “A casa vostra”

A Trieste piovono 5 miliardi. Sul Fatto in edicola giovedì torna “A casa vostra”

Domani, 26 aprile, il Fatto Quotidiano dedicherà quattro pagine al capoluogo giuliano. Un reportage realizzato da Gianni Barbacetto e Ferruccio Sansa. Dal Porto Vecchio al Magazzino 18 che raccoglie la memoria dei profughi istriani. Fino al teatro con la compagnia Pupkin, che porta sul palco la città e la satira sul potere

La grande occasione di Trieste: in città si libera uno spazio grande quanto il centro storico. Sono i 600mila metri quadrati del Porto Vecchio costruito dall’Austria nell’800. Splendidi capannoni affacciati sul mare che sono stati sdemanializzati e riconsegnati alla città. Un’operazione avviata dalla governatrice Debora Serracchiani e dall’allora sindaco Roberto Cosolini che ora sarà gestita dai nuovi timonieri della città: il primo cittadino di centrodestra, Roberto Dipiazza e il governatore che verrà eletto domenica. Favorito è il leghista Massimiliano Fedriga. Insomma, sarà il centrodestra ad avere in mano la grande occasione che potrebbe portare in città investimenti per 5 miliardi.

Continua a leggere “A Trieste piovono 5 miliardi. Sul Fatto in edicola giovedì torna “A casa vostra””

Berlusconi: “La gente davanti al M5s si sente come gli ebrei davanti a Hitler”. Forza Italia: “Ma era una frase riferita”

Berlusconi: “La gente davanti al M5s si sente come gli ebrei davanti a Hitler”. Forza Italia: “Ma era una frase riferita”

Berlusconi: “La gente davanti al M5s si sente come gli ebrei davanti a Hitler”. Forza Italia: “Ma era una frase riferita”

L’uscita del leader di Forza Italia durante le celebrazioni del 25 aprile nel luogo dell’eccidio di Porzûs. Poco prima aveva spiegato che “tutte le forze politiche hanno il dovere di essere responsabili, nel linguaggio e nei comportamenti”

Uscite strampalate, svarioni, sfondoni, veri e propri falsi storici. Ora Silvio Berlusconi aggiunge un altro pezzo alla sua collezione di dichiarazioni improbabili su fascismo e nazismo. Arrivando a paragonare indirettamente i Cinquestelle ad Hitler. Una similitudine non nuova, già usata in varie campagne elettorali. Ma rifinita e ripetuta in una giornata che non è qualunque: la festa della Liberazione dal nazifascismo. “Siamo di fronte a un grave pericolo – secondo il leader di Forza Italia – L’altro giorno stavo dando una mano a delle persone e gli ho chiesto come si sentissero di fronte a questa formazione politica, che non si può certo definire democratica.

Continua a leggere “Berlusconi: “La gente davanti al M5s si sente come gli ebrei davanti a Hitler”. Forza Italia: “Ma era una frase riferita””

Renzi invoca “un giorno di riflessione”. Poi in piazza a Firenze ferma i passanti: “Vuoi governo Pd-M5s?

Renzi invoca “un giorno di riflessione”. Poi in piazza a Firenze ferma i passanti: “Vuoi governo Pd-M5s?”

Renzi invoca “un giorno di riflessione”. Poi in piazza a Firenze ferma i passanti: “Vuoi governo Pd-M5s?”

L’ex segretario prima ha twittato per ricordare il 25 aprile e fermare le discussioni politiche, poi si è messo a fare un sondaggio in piazza sull’opportunità o meno di accettare un’intesa con i 5 stelle per formare un esecutivo

Aveva iniziato la giornata con un Tweet che invocava “una giornata di riflessione senza polemiche” per festeggiare il 25 aprile. E’ finita che, durante le celebrazioni davanti a Palazzo Vecchio, si è messo a provocare i passanti chiedendo: “Vi piacerebbe un governo del Pd con i 5 stelle?”. L’ex segretario e leader Pd Matteo Renzi, come racconta l’agenzia Ansa, passeggiando con la bicicletta a mano tra Palazzo Vecchio e piazza della Signoria a Firenze ha deciso di rivolgere direttamente ai concittadini l’opinione sul futuro del Partito democratico. E, raccontano, c’è chi ha risposto in favore dell’autonomia del Pd. E chi invece gli ha semplicemente sorriso incredulo. Lui ha deciso di non dare nessuna opinione in proposito.

Continua a leggere “Renzi invoca “un giorno di riflessione”. Poi in piazza a Firenze ferma i passanti: “Vuoi governo Pd-M5s?”

25 Aprile “Made in Lucania”, mai liberata…..

Onda Lucana

Lucania 25 aprile 2018 la riscossa.jpg Vignetta tratta da repertorio di Onda Lucana by Antonio Morena 2018

Tratto da:Onda Lucana®by©Antonio Morena Ivan Larotonda

Lucania, mai liberata, bensì eternamente occupata…..e anche quest’anno è arrivata la concessione !!

Liberazione per la trivellazione e l’estrazione, in su detto nostro paesetto , un tempo fatto tutto perfetto , ora si divide in più situazioni le quali portano a delle evoluzioni ,tipo: le molteplici fazioni sempre in lotta per le elezioni in subordinate condizioni …….ahimè, che putim’fa …..se cà nun c’e’stà più nient a fà!!!

Il punto è che  la liberazione è una nobile situazione , il fatto è che si è persa ogni cognizione, di cosa sia una Nazione, si attende ancora una “rivoluzione”,ma fin’ora siam arrivati ad una “sola”, estinzione….

Tratto da:Onda Lucana®by©Antonio Morena Ivan Larotonda

View original post

Creatività o follia…💙

Anime di Passaggio

In attesa della replica dell’incontro di ELEVAZIONE VIBRAZIONALE UNIVERSALE di

SABATO 31 MARZO

sempre dalle 11.00 alle 11.30

alla ricerca della Consapevolezza, dell’Accettazione e del Perdono per ” invadere ” il mondo e anche oltre di Amore, Pace, Serenità e Gratitudine riporto una spiegazione data poc’anzi ad una persona curiosamente interessata e che potrebbe aiutare a capire sempre di più…

” Il mio obiettivo è molto semplice…
Premetto di non far parte di associazioni, gruppi religiosi o sette…senza nulla togliere a queste organizzazioni.
La mia iniziativa è di natura privata e molto personale.
Praticamente cosa faccio ?
Organizzo incontri a livello virtuale, via web, cercando di far partecipare più persone possibili, in date e orari prestabiliti e per ora solo mensilmente, per far accadere un evento contemporaneamente.
Solitamente il tempo in questione è compreso in un intervallo di circa mezz’ora, in cui ognuno sempre liberamente può attivarsi per pochi minuti come…

View original post 299 altre parole

SOGNI ARROTOLATI, di Gianni Regalzi

SOGNI ARROTOLATI

Sogni arrotolati intrisi d’abitudine
solcano d’incolmabili rughe la mia mente.

Arruffati presentimenti orbi di speranza
mi lasciano l’amaro in bocca in questo
inquietante argento d’autunno.
Preludio di gelo, incubo notturno
e fetore d’ombra è questa disumana attesa
mentre il buio inverno, con la sua oscena quiete,
bussa inesorabile alla mia porta socchiusa.

Alessandria, 30 settembre 2005
Gianni Regalzi
(da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)
(Foto da Google immagini)
http://xoomer.virgilio.it/gianniregalzi/

DESERTA E’ LA CITTÀ ED IL MIO SGUARDO, di Gianni Regalzi

DESERTA E’ LA CITTÀ ED IL MIO SGUARDO

Deserta è la città ed il mio sguardo
s’affanna senza posa per cercare
qualcosa che mi rechi quel ricordo
che m’ero imposto di dimenticare.

Appare innanzi a me muta la via,
solo fantasmi, solo sconosciuti;
ho nella mente tanta nostalgia
e scorrono a rilento i miei minuti.

Foglia d’autunno secca come il sale
la fredda terra ti farà da culla,
anch’io tacerò il profondo male

e a capo chino tornerò nel nulla.
Mai primavera a quella sarà uguale
e il tempo che m’avanza, già s’annulla.

Alessandria, giugno 2005
Gianni Regalzi
(Da “Poesie d’Amore” dir.ris.)
(Foto Be Web)

Lettera aperta a Giovanni Barosini, Assessore lavori pubblici, di Pier Carlo Lava

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

piazza-al

Lettera aperta a Giovanni Barosini, Assessore ai lavori pubblici
di Pier Carlo Lava
Segnalo per l’ennesima volta negli ultimi sei anni, un problema esistente in via Marengo 154, con la speranza che questa volta venga preso in considerazione e risolto.
Una piazza abbandonata, con buche e parcheggi selvaggi
Alessandria: I cittadini residenti in via Marengo 154, un palazzo interno che si affaccia su una piazza senza nome, registrano difficoltà e ritardi nel ricevere la posta. Nella piazza in questione c’è un parcheggio pubblico devastato dalle buche, quando piove si formano delle pozze d’acqua che creano non poche difficoltà ai pedoni e alle auto che rischiano di subire dei danni. Inoltre la tracciatura dei posti auto è praticamente scomparsa e nell’aiuola antistante la strada giacciono cumoli di terra.
Come se non bastasse, in particolare al sabato sera, ma a volte anche durante la settimana, i clienti che arrivano per ultimi…

View original post 171 altre parole

Vicende metropolitane… il pedone, le strisce pedonali e l’automobilista, di Pier Carlo Lava

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

sicurezza_stradale

Vicende metropolitane… il pedone, le strisce pedonali e l’automobilista
Il codice della strada non è un optional, respect please
di Pier Carlo Lava
Alessandria: E’ giusto che un pedone ringrazi un automobilista che si ferma davanti alle strisce pedonali?. A questa domanda molti risponderebbero di no affermando che è un obbligo previsto dal codice della strada come in effetti recita il presente articolo:
Art. 191. * Comportamento dei conducenti nei confronti dei pedoni.
1. Quando il traffico non e’ regolato da agenti o da  semafori,  i conducenti  devono  fermarsi  quando  i   pedoni   transitano   sugli attraversamenti  pedonali.  Devono  altresì  dare   la   precedenza, rallentando e all’occorrenza fermandosi, ai pedoni che  si  accingono ad attraversare sui  medesimi  attraversamenti  pedonali.  Lo stesso obbligo sussiste per i conducenti  che  svoltano  per  inoltrarsi  in un’altra strada al cui ingresso si trova un attraversamento pedonale, quando ai pedoni non sia vietato il passaggio. Resta fermo il divieto per…

View original post 168 altre parole

Specchi

Pensieri sparsi

La mancata realizzazione di certi desideri la percepivo come un fallimento un tempo. Dimenticando che ciò che desideravo non era ciò che ero.
Ora mi definisco meglio osservando ciò che ho rifiutato o accettato nella vita.
E chi mi aveva messo in testa di voler essere altro? La delusione arriva rispetto a quale parametro di riferimento?
Stamattina ero felice del sole che entrava nella camera. Ieri sera mi sentivo appassionata di racconti disegnati. Poco fa ero arrabbiata. A mezzogiorno mi sentivo amata. Alle cinque di stanotte ero impaurita all’idea di perdere ciò che amo. Ora , profondamente sola.
Cerco dei segni per trovare una continuità . A volte , razionalmente arrivo a vedere un filo che lega tutto.
specchio-deformante-150-x-94cmMa , citando Lovecraft, sono quel che sono perche’ lo sono. Sembra una frase banale . Eppure credo che il senso di insoddisfazione nasca da una percezione di sé stessi errata.

View original post

Come Talk to Me

Pensieri sparsi

Peter Gabriel ha scritto questa canzone pensando a sua figlia Melanie e alle difficoltà avute nel comunicare con lei , dopo la separazione con la moglie. Pensavo a quante volte, troppe , non sono riuscita a trovare le parole del cuore, a quante volte invece non sono bastate, a quante volte mi sono convinta di potermi proteggere dietro a muri di silenzi e comportamenti che allontanavano, a quante volte mi sembrava così lontano il punto in comune, a quante volte non ho saputo “ascoltare”.
“Per tutte le cose che abbiamo da dirci vieni a parlare con me il cuore non ti sarà negato. Vieni a parlare con me.”

View original post

La fertirrigazione delle colture estensive. Basi, strumenti e innovazioni per la filiera

La fertirrigazione delle colture estensive. Basi, strumenti e innovazioni per la filiera

Incontro informativo e giornata dimostrativa.
Confagricoltura Alessandria, nell’ambito del progetto di informazione per il settore agricolo attivato sulla Misura 1.2.1 del PSR 2014/2020 con ERAPRA PIEMONTE, organizza un incontro informativo/divulgativo e una giornata dimostrativa dal titolo “La fertirrigazione delle colture estensive – Basi, strumenti e innovazioni per la filiera” nella giornata di venerdì 4 maggio prossimo.
Al mattino dalle ore 9 presso l’Hotel Alli Due Buoi Rossi di Via Cavour, 32 ad Alessandria si svolgerà il seminario informativo. Nel pomeriggio dalle ore 14.30 si svolgerà la giornata dimostrativa itinerante, prima presso la ditta PIMO sita in SP180 n.6 a Frugarolo, poi presso l’Azienda Agricola Alferano Giuseppe e Alessandra S.S. Soc. Agr. sita nella Cascina Torre in Via Casalcermelli, 10 sempre a Frugarolo. Continua a leggere “La fertirrigazione delle colture estensive. Basi, strumenti e innovazioni per la filiera”

OPEN FIBER E RETELIT: COLLABORAZIONE NELLO SVILUPPO DEI SERVIZI ULTRABROADBAND

OF_fibraElisabetta Ripa_AD Open Fiber

OPEN FIBER E RETELIT: COLLABORAZIONE NELLO SVILUPPO DEI SERVIZI ULTRABROADBAND

I due operatori hanno siglato una partnership per offrire connettività e servizi ultrabroadband in tutti i Comuni coperti da Open Fiber ed estendere la capillarità dei propri network
Milano, 24 aprile 2018 – Open Fiber e Retelit hanno siglato un accordo commerciale per estendere lo sviluppo delle proprie infrastrutture sul territorio nazionale, con l’obiettivo di offrire ai rispettivi clienti connettività e servizi a banda ultra larga basati interamente su rete in fibra fino a casa del cliente.
Open Fiber offrirà a Retelit – con particolare focus sul segmento Business – l’accesso alla propria rete in fibra FTTH (Fiber To The Home), mentre Retelit metterà a disposizione l’utilizzo della sua infrastruttura per consentire a Open Fiber di massimizzare il riuso delle infrastrutture esistenti nella realizzazione della propria rete nazionale.
Le due aziende potranno dunque ottimizzare – nelle 271 città del piano strategico di Open Fiber nei cosiddetti cluster A e B – le rispettive reti, realizzando quindi una copertura territoriale più capillare che permetterà ai clienti di beneficiare di una rete a banda ultra larga più ramificata. Continua a leggere “OPEN FIBER E RETELIT: COLLABORAZIONE NELLO SVILUPPO DEI SERVIZI ULTRABROADBAND”

Ortopedia: il Policlinico di Monza fa scuola nel mondo

clinica_1

Ortopedia: il Policlinico di Monza fa scuola nel mondo

Monza, 24 aprile 2018
È nata un’importante convenzione tra il Policlinico di Monza Spa e il Vsevolozhsky Clinical Interdistrict Hospital di San Pietroburgo. L’Ospedale Interdistrettuale Clinico di Vsevolozhsky è ad oggi la base del Dipartimento di Traumatologia e Ortopedia della Prima Università Medica Statale della metropoli russa.
Grazie a questo accordo viene oggi formalizzato un interessante processo di formazione tramite il quale Chirurghi ortopedici russi raggiungono la Clinica Città di Alessandria per assistere agli innovativi interventi di protesi d’anca e di ginocchio eseguiti dal Dott. Andrea Camera (Presidente della Fondazione Spotorno per l’eccellenza protesica dell’anca e del ginocchio) e della sua Équipe composta dagli specialisti: Dott. Andrea Capuzzo, Dott. Riccardo Tedino e Dott. Stefano Biggi. Continua a leggere “Ortopedia: il Policlinico di Monza fa scuola nel mondo”

Museo Gambarina: “I ragazzi di Ponte Carrega”, “Il Segreto di Forte Diamante” di Maria Teresa Valle e “Breve compendio sopra gli umani caratteri“

Locandina_Librinpista_27_04_2018

Museo Gambarina: “I ragazzi di Ponte Carrega”, “Il Segreto di Forte Diamante” di Maria Teresa Valle e “Breve compendio sopra gli umani caratteri“

Alessandria: L’ASSOCIAZIONE ALESSANDRIA IN PISTA PROPONE PER VENERDI’ 27 APRILE, ALLE ORE 17:30, NELL’AMBITO DELLA RASSEGNA LIBRINPISTA, LA PRESENTAZIONE DEI LIBRI: “I RAGAZZI DI PONTE CARREGA”, “IL SEGRETO DI FORTE DIAMANTE” DI MARIA TERESA VALLE E “BREVE COMPENDIO SOPRA GLI UMANI CARATTERI“ DI PEE GEE DANIEL
L’Associazione Alessandria in Pista, in collaborazione con il Museo Etnografico “C’era una volta”, propone per venerdì 27 aprile, alle ore 17:30, presso i locali dello stesso Museo, in piazza della Gambarina n.1, la presentazione dei libri: “I ragazzi di Ponte Carrega”, “Il Segreto di Forte Diamante” di Maria Teresa Valle e “Breve compendio sopra gli umani caratteri“ di Pee Gee Daniel. L’incontro, moderato da Mauro Remotti, vedrà la partecipazione di Gianni Pasino ed Ezia Zulfarino.

Festa della Liberazione, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Il 25 aprile 1945 i soldati nazisti e fascisti si ritirarono da Torino e da Milano, dopo che la popolazione si era ribellata e i partigiani di erano organizzati per riprendere la città.

La decisione di scegliere il 25 aprile come “Festa della Liberazione ‘ fu presa il 22 aprile del 1946, quando il governo provvisorio guidato da Alcide De Gasperi stabili con un decreto che doveva essere festa nazionale.

In realtà in molte città la guerra continuò fino alla fine di maggio.

La Terra e Oceani di Plastica

20180421_161203

La Terra e Oceani di Plastica

Susanna https://iraccontidisusanna.com
Ciao a tutti. Domenica 22 Aprile è stata la Giornata della Terra! Earth day in inglese! Credo ne abbiate sentito parlare… Come è scritto sul sito di Earth day Italia, “è la più grande manifestazione ambientale del pianeta, l’unico momento in cui tutti i cittadini del mondo si uniscono per celebrare la Terra e promuoverne la salvaguardia. Coinvolge ogni anno fino a un miliardo di persone in 192 paesi del mondo”…Una cosa fighissima insomma! Fino a domani a Villa Borghese a Roma c’è il Villaggio della Terra.

Come ogni anno, i “festeggiamenti” della Terra si chiuderanno con un bel concerto gratuito per tutti!
Ma com’è nata questa giornata dedicata al nostro bellissimo pianeta? La prima Giornata della Terra si è tenuta il 22 Aprile del 1970, per volere di un senatore degli Stati Uniti che si chiamava Gaylord Nelson.
 Continua a leggere “La Terra e Oceani di Plastica”

Anna Ventura, Poesie scelte da Streghe, One Group, 2018 – a cura di Donatella Costantina Giancaspero 

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

Foto Dolore senza volto Sono una strega piccola,
molto piccola

Anna Ventura è nata a Roma, da genitori abruzzesi. Laureata in lettere classiche a Firenze, agli studi di filologia classica, mai abbandonati, ha successivamente affiancato un’attività di critica letteraria e di scrittura creativa. Ha pubblicato raccolte di poesie, volumi di racconti, due romanzi, libri di saggistica. Collabora a riviste specializzate ,a  quotidiani, a pubblicazioni on line. Ha curato tre antologie di poeti contemporanei e la sezione “La poesia in Abruzzo” nel volume Vertenza Sud di Daniele Giancane (Besa, Lecce, 2002). È stata insignita del premio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha tradotto il De Reditu di Claudio Rutilio Namaziano e alcuni inni di Ilario di Poitiers per il volume Poeti latini tradotti da scrittori italiani, a cura di Vincenzo Guarracino (Bompiani,1993). Dirige la collana di poesia “Flores”per la  Tabula Fati di Chieti. Suoi diari, inseriti nella Lista d’Onore del Premio bandito dall’Archivio…

View original post 2.638 altre parole

Anna Ventura, Tre poesie da Streghe, One Group, 2018 Commenti di Rossana Levati, Steven Grieco Rathgeb, Gino Rago, Giorgio Linguaglossa

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

Gif lipstick

Rossana Levati
22 aprile 2018 alle 9:45

Dalla lettura delle bellissime poesie di Anna Ventura oggi pubblicate, ognuna delle quali meriterebbe un’analisi dettagliata e accurata, sono i dettagli dei luoghi e del tempo che colpiscono maggiormente: nulla è come appare, bisogna essere capaci di “guardare oltre” per comprendere le direzioni suggerite da questa realtà pesante dove si muovono con leggerezza i personaggi femminili che coltivano in se’ stesse un’altra natura e consentono l’accesso, la via per raggiungere una verità celata agli occhi di tutti: questo vale per la contadina eletta che “vide la Madonna” come per le zie che evocano ricordi incredibili, improbabili nel giudizio degli altri.

In “Cenere alla cenere” (titolo deliziosamente ironico nel suo alludere alla famosa formula del rito dei morti) è per esempio il sogno della vecchia signora che mette in comunicazione il mondo interiore, nel quale l’amore è un sentimento assoluto e indiviso, e il…

View original post 2.985 altre parole

Domande di Giorgio Linguaglossa al filosofo Vincenzo Vitiello sull’etica dello spazio; Il nesso dello spazio con il tempo; Quando sorge un nuovo linguaggio poetico?; Lo spazio, il tempo e la memoria; Noi, chi siamo?Una poesia di Donatella Costantina Giancaspero

L'Ombra delle Parole Rivista Letteraria Internazionale

Gif volto bianco con macchia rossa noi abitiamo lo spazio, ma non siamo-nello-spazio; noi abitiamo il tempo, ma non siamo-nel-tempo

Domanda: Lei scrive che «noi abitiamo lo spazio, ma non siamo-nello-spazio; noi abitiamo il tempo, ma non siamo-nel-tempo; e cioè: abitiamo il mondo, ma non siamo-nel-mondo – è ben antica: la si legge in forma concisa e straordinariamente efficace in un testo che è all’origine della nostra civiltà, della civiltà dell’Occidente: «autoì en tô kósmo eisín […] ouk eisìn ek toû kósmou» («essi sono nel mondo […] ma non sono dal mondo»).

Ciò vuol dire che l’uomo è un essere quadri dimensionale, che è il solo essere vivente che vive nelle quattro dimensioni perché si muove nella dimensione temporale della memoria? Ma come possiamo «abitare» il mondo se non siamo nel tempo e non siamo nello spazio?

Risposta: S’aggiunga poi che il mondo moderno, la Neuzeit, l’età nuova – che è pur sempre…

View original post 2.817 altre parole

Sposa. … dell’amore, di TerryCasale

30743960_1807229042915344_1341889259493130240_n

Amore È poesia TerryCasale

Sposa. …dell’amore

Corpo liscio di madreperla,
profumato di fresco vento di grano,
*scroscio di linfa ,
spiegami perchè c’è chi ti ama e chi ti odia. …*

Sì. …ti spiego!!!

Vivo nell’inconscio del mio essere.
La notte mi scateno in tutte le ossessive sfumature.
Mi travolge l’eco di un’illusione. …

Sono
Sposa
Dell’amore. …

TerryCasale Ven 20 Aprile 2018 10:00
@dirittiriservati
Immagine web.

NEL GRIGIO PUOI TROVAR L’ARCOBALENO, di Gianni Regalzi

NEL GRIGIO PUOI TROVAR L’ARCOBALENO

Un attimo di gioia, poi la noia.

È breve il tempo in cui l’Aurora inrosa
e ancor più breve il tempo per sognare.

Subito tutto è grigio, tutto è vano
soltanto la Sua mano
può fare dell’occaso arcobaleno.

Alessandria, 22 Tevet 5775 (13/1/2015)
Gianni Regalzi
(da “Silenzi e Pensieri” dir.ris.)
(Foto by Web)

25 aprile, un racconto della vecchia signora

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

by Pier Carlo Lava. Alessandria

Correva l’anno 1943 e un’alessandrina, allora giovane sposina 18 enne, si trovava in Toscana in quanto il marito era di quelle parti anche se, all’epoca lo stesso era partito per la guerra in Francia con l’armata dei carabinieri.

Lei era rimasta con il suocero e il cognato a Pari, un piccolo paesino arroccato su una collina in mezzo ai boschi, in provincia di Grosseto.

I parenti lavoravano al bosco dove tagliavano la legna e preparavano la carbonaia per fare il carbon dolce (così lo chiamavano) per le città vicine, Siena, Grosseto, Firenze e Livorno.

25 aprile Carla.jpg

La giovane sposina faceva il pane in casa (come si usava a quei tempi) e dopo averlo portato a cuocere al forno del paese, lo metteva nelle ceste, con olio, uova, formaggi, salumi e altre vivande, che caricava sull’asina. 

Al mattino presto verso le sei, due volte alla settimana, partiva

View original post 415 altre parole

Festa d’aprile ANPI 2018, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

di Lia Tommi, Alessandria

Inizia il 21 aprile la serie di iniziative promosse dall’ ANPI nell’ambito della Festa d’aprile 2018 : il 21 una mostra fotografica e un torneo di scacchi, il 22 un torneo di pallavolo, il 24 giornata cruciale con la proiezione del film “L’Agnese va a morire”, la cena per la Resistenza, lo spettacolo del cantautore Fabrizio Zanotti e il brindisi di mezzanotte per la Liberazione, il 25 il corteo per le vie cittadine, il 26 lettura del trattato di resa per le scolaresche.

View original post

“Aprile “, di Grazia Torriglia

Alessandria today @ Web Media. Pier Carlo Lava

L'immagine può contenere: pianta, spazio all'aperto e natura
Grazia Torriglia

“Aprile “

Sono già verdi i prati
Raccogli fiori profumati
Stendili per fare il giaciglio
Dove ,abbracciati ,
Guarderete il cielo
Disegnato di bianche nuvole , che ,
Come cuori evanescenti ,
Galleggiano in un tiepido
Giorno d Aprile.
Ama
Perché il tempo è breve …
Anche se non sembra ,
Corre ,
Più del vento
E più del vento spazza
E porta via le stagioni
Del nostro tempo..

Grazia Torriglia @diritti riservati

View original post

IL RIFUGIO DELL'IRCOCERVO

letterature, mondi e animali mitologici

Chiedilo all'Orango

Recensioni, consigli e percorsi di lettura per ragazzi e giovani adulti

L'arte dei piccoli passi

Scansare i sassi facendo piccoli passi

La Chimica Delle Parole

L'unica cosa certa è il cambiamento

CapoVerso: New Leader

Per una buona leadership

Il sasso nello stagno di AnGre

insistenze poetico-artistiche per (ri)connettere Cultura & Persona a cura di Angela Greco & Co.

Gifted and Talent: tra realtà e quotidianità

Informarsi e formarsi sulla Plusdotazione nei bambini, per essere più consapevoli e responsabili

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)