LAVORO, OPERAIO DI CARISIO LICENZIATO, LA REGIONE CONVOCHI I VERTICI AZIENDALI E CHIEDA SPIEGAZIONI

La Regione Piemonte dia un segnale forte convocando e chiedendo spiegazioni alla dirigenza SACAL di Carisio (VC) sul caso dell’operaio, delegato Fiom, licenziato in seguito alle denunce sulla sicurezza in fabbrica. Uno stabilimento già teatro di un pericoloso incidente avvenuto alcune settimane fa.

Chiediamo alla Giunta regionale una presa di posizione ferma di condanna nei confronti dei vertici aziendali responsabili di questa scelta. La battaglia per la sicurezza sui luoghi di lavoro non si può fermare alla retorica dei discorsi del 1° maggio, ai post sui social network ed a qualche generica dichiarazione d’intenti in Consiglio regionale ma deve tradursi in fatti concreti ed efficaci.

Esprimiamo solidarietà e vicinanza all’operaio vittima di questa ingiustizia, pronti a portare il caso in Consiglio regionale nel caso in cui continuasse l’immobilismo dell’assessorato regionale al Lavoro.

Gianpaolo Andrissi, Consigliere regionale M5S Piemonte

Francesca Frediani, Capogruppo regionale M5S Piemonte