Conferenza su Baudolino, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Organizzata dall’Associazione LED, la conferenza ha come tema il protagonista dell’omonimo romanzo di Umberto Eco. Infatti si rilegge e commenta questo testo a due anni dalla scomparsa dell’illustre semiologo. Il testo contiene anche descrizione della fondazione della città di Alessandria e appare quindi adeguata questa rilettura in occasione del suo 850° anniversario .

Non sono più timida

Pensieri sparsi

Non sono più timida.

Un tempo lo ero .

Curiosa di tante cose.

Mi piaceva ascoltare le persone .

Ma io tacevo.

Ora parlo un po’ di più.

Ho smesso di ascoltare chi non dice nulla .

E quando sto con qualcuno, mi dispongo ad ascoltarlo.

Il mio maestro di piano mi ha consegnato un compito difficile , pero’.

Dice che per superare la paura di suonare per gli altri dovrei andare in centro a Bergamo , sedermi davanti ad un pianoforte dato a diposizione dal Comune e suonare un pezzo che so.

Solo che a me sembra di non sapere suonare niente così bene , da poter esser suonato in strada.

Anche a casa , di solito, suono quando non ascolta nessuno.

Ogni tanto mi registro e se il pezzo è venuto bene lo mando via messaggio a degli amici .

Eppure la faccenda mi sembra una sfida che…

View original post 7 altre parole

#SAGHEDIMENTICATE una missione lunga 3 giorni

COOK&COMICS

Questa ve la ricorderete SICURAMENTE se dopo aver letto il primo episodio avete passato l’estate a sfidare gli amici col vostro Finger Skate di DD 😉

Paperino decide di abbandonare il mondo dello spionaggio ma prima di farlo vorrebbe scoprire la verità di quei tre giorni che lo hanno consacrato come agente segreto soggetti poi a cancellazione di memoria. Grazie alla macchina di Gizmo, Paperino comincia a ricordare i pezzi di un puzzle sempre più difficile da completare… alla fine DD si trova a un passo dal ricordare il volto di chi regge i fili della faccenda ma il suo conscio gli impedisce di ricordare il volto del losco figuro che rimarrà per sempre avvolto nel mistero. Lo scoperta di questi fatti lo porta ( con un sospiro di sollievo) ad abbandonare il desiderio di lasciare l’AGENZIA.

Topolino_2867

Posso affermare con certezza che questa è la storia dove Disney e il…

View original post 144 altre parole

teorema di ‘mai-smettere-di-sognare’

nondefinitivo

dream

ad un certo punto della vita uno pensa di avere già tutto ciò che desidera e si considera fortunato….

….. e pensa che i sogni che ancora ha sono desideri che è anche bello rimangano tali perchè è il desiderare in sè che è bello……

poi, come per magia, questi sogni si avverano e da qui una consapevolezza ancora maggiore sulla fortuna che ha…..

Chi devo ringraziare per i miei cinque (sono tanti!!) sogni realizzati in questi ultimi anni non so, ma grazie lo dico spesso tra me e vada dove deve andare……

il sesto sogno ha un nome e si avvera a breve!

View original post

Il sesto sogno…acrostico

nondefinitivo

abstract colorful background

Scrivo col sorriso e auguro a tutti di trascorrere una Pasqua come piace a voi!

Una malattia autoimmune mi aggredisce vent’anni fa

col passare del tempo ne combina di tutti i colori, sfumature incluse

gli esperti del mestiere mi definiscono un caso un pò particolare

rimango la combattente positiva che ero

siccome mi piace viaggiare e conoscere gente diversa, come potevo pensare di escludere i viaggi negli ospedali e gli incontri con i pazienti e gli impazienti ?

Non mi era passato neanche per l’anticamera del cervello.

Chi ci pensa a quell’età?

grazie a Dio in seguito lei si limita tantissimo, si trasforma da nemica in amica, ma nel frattempo devo ingerire una serie di “schifezze”, e lo scrivo davvero sorridendo…. (non me ne vogliano medici e scienziati, ma era davvero un mix un pò esagerato per i miei gusti)

poi inventano le bombe atomiche da spararsi in pancia, i…

View original post 136 altre parole

Ennesimo gesto ignobile: rubate speranze per la vita di un bambino

Il Mondo di Dora Millaci

Prosciugato conto di un bambino malato grave, bisognoso di un intervento per sopravvivere.

Come spesso mi accade dopo aver fatto appelli in radio (puntata del 4 marzo 2018), resto in contatto con le mamme o comunque le famiglie dei bambini che hanno bisogno. Così è capitato anche con la Sig.ra Francesco Margherita del Gaudio, mamma del piccolo Claudio che quando aveva solo 4 anni, gli fu diagnosticata la Sindrome di X Fragile. Da quel giorno il bambino ha avuto tantissimi problemi di salute, ricoveri su ricoveri in ospedale ed è costretto a prendere una marea di farmaci al giorno anche perché gli hanno trovato una cisti all’interno del cranio che gli porta continue crisi epilettiche violente.

Oggi i genitori hanno una speranza, non una certezza ma una possibilità di aiutare Claudio a stare meglio, grazie ad un pacemaker cerebrale. Purtroppo l’intervento si fa solo a Londra e tanto per cambiare…

View original post 221 altre parole

Siamo nel ’18

Diario di una Zingara

È iniziato un altro anno, da qualche giorno ormai, ed io non ho ancora stilato la lista dei miei buoni propositi o individuato i miei best nine del 2017.

La prima la evito, anche perché andrebbe ad accumularsi con buona parte di quelle precedenti.

Per quanto riguarda i secondi è difficile: nove momenti belli in tutto un anno sono pochissimi, ma di quelli che mi vengono in mente quali meritano davvero di rientrare in questa cerchia esclusiva?

Tre anni fa mi ero appena trasferita in Toscana, con mille dubbi, e forse oggi stavo andando a fare la prima spesa da sola.

Cinque anni fa, invece, stavo girando qualsiasi negozio della mia zona alla ricerca di un costume da bagno: preparavo la valigia per la vacanza in Egitto.

Dieci anni fa iniziavo il conto alla rovescia per i miei 18 anni, pochi mesi e sarebbero arrivati anche per me. Immaginavo una…

View original post 199 altre parole

Sei felice?

Diario di una Zingara

E’ la domanda che mi faccio ogni sera prima di andare a letto: -Laura, sei felice?-

Non nego che, qualche sera, la risposta è no.

Perchè?

Perchè mi sembra che i miei sforzi siano inutili.

Perchè tante volta mi sembra di, passatemi il termine, farmi il culo per niente.

Perchè vedo persone fare niente e lamentarsi.

Perchè vedo persone arroganti solo perchè hanno l’I-phone X.

E mi fanno incazzare innervosire notevolmente.

Il più delle volte però la mia risposta è SI, sono felice, e questa è la risposta obbiettiva.

Posso essere preoccupata, pensierosa, dispiaciuta, insoddisfatta, amareggiata, sconfortata, ma triste no.

Perchè penso di aver trovato la mia risposta per la felicità: la famiglia. Non per forza inteso come mamma, papà e figlio. Famiglia in generale.

Famiglia può essere la mamma single.

Famiglia può essere il papà che torna dal lavoro.

Famiglia può essere il compagno a quattro zampe.

Famiglia…

View original post 13 altre parole

Voglia di primavera

Diario di una Zingara

Devo pur sopportare qualche bruco se voglio conoscere le farfalle, sembra che siano così belle.

Oggi il cielo è grigio. C’è la nebbia.

Ma io mi sono svegliata con una gran voglia di primavera.

18512983_743017139205270_48382231063822336_n

La primavera, quella dei fiori colorati che spuntano timidi tra i fili d’erba ancora croccanti di brina, quella delle rondini che riprendono a cinguettare e a sporcarmi il parabrezza della macchina.

La primavera, proprio lei.

Quella che ho snobbato per anni.

Ho voglia di abiti colorati. 

Ho voglia di avere i capelli lucidi e profumati di piega appena fatta.

Ho voglia di tenere le finestre spalancate mentre rifaccio il letto.

Ho voglia di cambiamenti.

Sta mattina sono salita in auto e ho messo David Bowie. Sono rientrata in punta di piedi nella sua vecchia musica ed ho accarezzato delicatamente i pensieri che avevo lasciato lì, in quella playlist. Alcuni tristi, altri felici, ma tutti che…

View original post 89 altre parole

Camminata La Zontiana, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Passeggiata enogastronomica in Monferrato organizzata da Zonta Club Alessandria, in collaborazione con il Comune di Castelletto Monferrato e le associazioni del paese. Tutti possono partecipare: il percorso è adatto agli adulti, bambini, anziani, e naturalmente agli amici a quattro zampe, sempre molto graditi. Scopo de La Zontiana è trascorrere una domenica in relax, ma c’è anche una finalità benefica: tutto il ricavato è destinato infatti al progetto “Sempre belle, aiuto alle donne in chemioterapia “, con il quale Zonta Club offre un aiuto economico, ma contribuisce anche all’autostima di quante nella malattia non devono mai perdere fiducia in se stesse.

Questa edizione  si svolge a pochi giorni dal 18° compleanno di Zonta Club  e, come sempre ,  in concomitanza  con la Festa della Mamma,  e a tutte le mamme sarà  riservato un omaggio.

Ritrovo alle 9,30 in piazzetta San Giovanni,  adiacente il palazzo  comunale .

Per partecipare occorre iscriversi: richiedere modulo a info@zonta-alessandria.org

Info: 339 8512631

Stralessandria 2018…ci siamo quasi! , di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Appuntamento per tutti l’11 maggio, per realizzare la 23^ edizione della Stralessandria, con partenza dal Ponte Meier, simbolo della nuova Alessandria, e luogo d’arrivo in piazza della Libertà, rinnovato luogo di aggregazione e di festa.

Questa 23^edizione fa proprio fa proprio l’appello di solidarietà per la difesa dell’attività produttiva della Borsalino, che è patrimonio economico e storico della nostra città: gareggiamo con Borsalino in testa e nel cuore.

Il ricavato della corsa servirà a finanziare progetti di solidarietà locali e internazionali:

– per il recupero e la rivitalizzazione di un’area storica urbana ( I giovani progettano per la città)

– per l’integrazione lavorativa della popolazione richiedente asilo ( LABORATORI DIRE CUCIRE ACCUDIRE)

– per la cooperazione di Alessandria nel mondo: per l’accesso all’acqua potabile in Cambogia e per il recupero dell’uso di braccia e gambe nei bambini disabili in Tanzania.

Per la corsa non competitiva partenza dal Ponte Meier alle 20,30; il percorso, pianeggiante, è lungo 5,2 km.

Iscrizione: 5€ a persona con maglietta.