Il bastone

Diario di una Zingara

Piera è una delle prime persone che ho conosciuto quando sono arrivata in Toscana; è a causa della mia voglia di ascoltare sempre chi ha qualcosa da raccontare, che ho avuto modo di raccogliere emozioni, conoscenze, ricette, consigli e anche qualche lamentela.

Insomma, Piera è nata nel 1932 ed ha una gamba dura, che trascina avanti ed indietro appoggiandosi al suo bastone. Nonostante questo, ogni mattina, mi ha raccontato, che va a guardare i conigli: taglia l’erba con la falce e la porta nelle mangiatoie, poi pulisce le gabbie. Alla sera, invece, è il turno delle galline: le fa rientrare nel pollaio urlando “ciiip”, che sembra essere l’unico richiamo al quale obbediscono, e le sfama con mangime apposito, ma anche con gli avanzi della cucina ed il pane secco.

Il tutto con il bastone che la sorregge.

Piera ha delle rughe profonde che le segnano le espressioni del viso, i capelli…

View original post 245 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...