Arte e cultura sposano la solidarietà, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Sabato 19 e domenica 20 maggio, nell’ambito della Festa di Borgo Rovereto, l’Associazione Idea propone “@ @art”, in collaborazione con Bianco – Festival della Fotografia, un manifestazione ” mostra – mercato” d’arte moderna e contemporanea che sarà ospitata all’interno dello splendido Chiostro della Chiesa di Santa Maria di Castello: qui ci sarà una grande esposizione dedicata ai galleristi di Alessandria e provincia, con il coordinamento del direttore artistico prof, Giuseppe Castelli.

La scenografica Sala degli Affreschi, sarà fruibile a turno dalle diverse gallerie per la presentazione delle opere più rappresentative e ospiterà gli interventi della direzione artistica. Sarà, inoltre, la base di incontro con l’Associazione Idea Onlus, da 27 anni a tutela delle persone con disabilità, che porterà a conoscenza, con accurati interventi, le diverse attività sul territorio. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Alessandria.

Sempre sabato 19, inoltre, IDEA invita la comunità alla presentazione de “I fiori della notte “, libro di poesie di Gabriella Grassi. Si svolgerà nella sala conferenze del chiostro ” Nostra Signora del Castello” , a partire dalle ore 18.

La serata, condotta dal prof. Gianluigi Ferraris, vedrà la lettura di brani a cura della prof,ssa Fulvia Maldini e intermezzi di chitarra classica grazie alla partecipazione del prof. Paolo Ferraro. I libri saranno offerti dall’autrice al pubblico: tutte le offerte saranno devolute all’Associazione Idea.

Istat, il lavoro finalmente “in pareggio” ma non per il Sud – Repubblica.it

Il Rapporto Annuale 2018. Per il Pil la crescita migliore in 10 anni, bene l’industria, volano i servizi, ripartono finalmente anche le costruzioni, in perdita dal 2008. Ma il Sud, dopo l’illusione del recupero tra il 2015 e il 2016, rimane indietro

Sorgente: Istat, il lavoro finalmente “in pareggio” ma non per il Sud – Repubblica.it

PTSD & Night Time Struggles

My Life with PTSD & Bipolar

Last night was rough. Every time I woke up my shirt would be soaked. I wasn’t having bad dreams that I remember. I took a sleeping medication I was prescribed by my psychiatrist. I never take it because I hate sleeping meds, they leave me feeling like crap the next day. I’m pretty sure I was up every few hours due to the medication. I won’t be taking it again.

Today I just feel off. You know that feeling you have when you don’t take your medication and you can tell. That’s how I feel.

This morning I asked to use my mom’s brush. My hair was everywhere and you could tell my hair had been soaked last night too.

I’m kinda curious how many times I can flip my pillow over in one night due to it being soaked. Haha

I think it’s interesting how even without night terrors…

View original post 15 altre parole

*Shine* Those moments where you’re being a *tad* too hard on yourself

My Life with PTSD & Bipolar

Those moments where you’re being a *tad* too hard on yourself, Jen? We all have ‘em—but we can take steps to tone it down.

Want to learn more or try it out?

One of the toughest people to let down? Ourselves, Jen.

Today, know you’re doing your best.

Try the ‘7 ways of self-forgiveness:’

Yup, self-disappointment can feel like wearing an itchy wool sweater in the heat of summer. 😅

The good news: If we’re intentional, we can slowly peel off that not-so-comfy layer.

Today, if disappointment pops up, realize it’s because you *care* about something—that project, friend, etc.

Resist the self-shame + get curious about how you can improve.

Turn self-disappointment into self-discovery, Jen.

View original post

*Shine* Finding Our Purpose

My Life with PTSD & Bipolar

received_11966890771404511521605367.png

That thing that’s got you GIF-worthy pumped? It’s probably triggering your ‘purpose style,’ Jen—and it can help you own your week. Want to learn more or try it out?

Something got you nervous-cited this week, Jen? It’s a hint to what drives you. Own this week by learning which of these 4 “purpose styles” is yours:

‘Finding our purpose’ can feel like a big Disney movie quest (talking insect included). But the truth is, we’re all seeking purpose in subtle ways every single day.

Today, pinpoint the bucket your ‘purpose driver’ aligns with: -Prioritizing kindness -Prioritizing achievements -Prioritizing creativity -Prioritizing knowledge

Know your style, then go get this week, Jen.

View original post

sciapo

I Live For Art

mancanza di rispetto e d’amore
riuscirá sempre ad annebbiare
i tuoi pensieri, la tua vita in monocolore
non sai piú riconoscere il suo valore.

cosa sono le faccende che portano importanza?
il proprio lavoro, la famiglia oppure la costosa vacanza?
ci sono diverse tappe da superare,
peró prima o poi sarebbe bello arrivare

finalmente! ma occhio, non ti illudere
la strada sará scabrosa e faticosa a volte.
la disciplina, la fantasia e un po’ di devozione
servono per non annegare nel oscuro dell’abisso, lo posso preludere.

View original post

Indegna Feccia

I Live For Art

ipocriti nelle grandi nazioni,
alimentano l’odio e la guerra.
distruggono la terra estranea
per aumentare la ricchezza propria.

sottomettendo il cosidetto nemico
in parte inventato o nutrito artificialmente
il sangue sulle mani gocciola sulla terra santa
il numero dei morti sale incredibilmente.

i soldi, il potere e la schiavitú
al favore del giudice e del boia.
giocano con le vite degli altri e
solo una piccola parte fanno vedere nella Tivvú.

sono bestie questi mietitori.
vivono ai costi del prossimo.
nel frattempo creano nei paesi
guerre e persino tra i poveri.

triste e sanguinosa si rivela la situazione.
decidono sopra alle teste delle masse.
manipolano, creano morti, feriti e vite distrutte
causati con grande orgoglio.

nella vita non si fanno mancare niente,
anzi rubano con allegria!
producono bimbi affamati e famiglie spezzate.
procedono ai costi altrui e creano sempre piú armeria.

quando finisce questa faccenda di merda?
giorno dopo giorno…

View original post 165 altre parole

Successo per la Camminata “La Zontiana” ,di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

La quarta edizione della Camminata “La Zontiana ” , organizzata da Zonta Club Alessandria, si è svolta domenica 13 maggio a Castelletto Monferrato. Il Sindaco Gianluca Colletti e l’ Amministrazione comunale hanno scelto Zonta Club per inaugurare la nuova sentieristica nella bella campagna monferrina. L’iniziativa ha avuto come sempre uno scopo benefico e si è svolta in occasione della Festa della Mamma.

Centinaia di persone hanno preso parte alla Camminata di 10 km a sostegno del progetto “Sempre belle, aiuto alle donne in chemioterapia “. Tutti hanno apprezzato il percorso e il programma, come la sosta nell’antica tenuta di Beltondino, e poi il pranzo presso l’AVIS di Giardinetto.

A guidare il lungo serpentone sulle strade bianche sono stati gli stessi amministratori comunali, che all’ora di pranzo si sono resi volontari nel servizio ai tavoli. Il pranzo è stato cucinato dall’Avis utilizzando gli alimenti offerti dagli sponsor ormai affezionati: Coop, La Presidenta di Valle San Bartolomeo, Sabbione di Sardigliano , Le 4 Cascine di Castelceriolo, Cascina Capanna di Montegioco.

Durante il pranzo si sono svolte le premiazioni che hanno riconosciuto “la fedeltà ” alla manifestazione da parte degli iscritti, alcuni dei quali in arrivo anche da fuori provincia, alcuni dei quali a quattro zampe. Uno speciale omaggio è stato tributato a tutte le mamme presenti, grazie alla collaborazione dello storico sponsor Comasco Garden Center di Sale, che insieme a Spaltra è sempre a disposizione per le iniziative di Zonta.