Madre di Srebrenica, di Fina D’Ignoti

Madre di Srebrenica, di Fina D’Ignoti

Madre di Srebrenica
I tratti del viso statici
lo sguardo fisso all’aria
che non conta il tempo
attendi una risposta ad un solo perché.
Soltanto le mani hanno un guizzo
come a voler tagliare la nebbia
che ha gelato il tuo sangue.
Non c’è odore di vendetta,
stai lì
inchiodata alla sedia del tuo dolore.
Non nasceranno più
spighe rigogliose dalla tua terra offesa.
Le piccole rondini
hanno colorato di rosso
I tuoi cieli grigi.
Aspetti solo di morire
per raggiungere quell’orizzonte
da dove il tuo piccolo
a te rivolge l’uguale domanda,
per poter rispondere
con l’uguale canto di tutte le madri:
vieni, vieni in braccio alla mamma!

Questa è per te Madre di Srebrenica.|
Diritti riservati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...