GLI AMORI DI MIA MADRE – P.SCHNEIDER

Pensieri sparsi

Chi di noi avrebbe il coraggio di affrontare lettere di nostra madre senza paura di veder sconvolta l’immagine che abbiamo di lei?
Perché, noi , in fondo , inventiamo le nostre madri sia quando esistono sia quando non esistono più.
E ci vuole coraggio per comprendere e accettare una parte di qualcuno che non si conosceva.
E ci vuole coraggio , soprattutto perché, per raccontare la propria madre occorre anche raccontare se’ stessi .
E diventa necessario re-narrarsi.
Peter Schneider nato nel 1940 in Germania , è costretto a cambiare casa spesso , con la madre e con i suoi fratelli ed è proprio in questo periodo in cui sono narrate le vicende di questo libro .
Sua madre è morta quando lui aveva otto anni e da allora possiede una scatola di scarpe che contiene le lettere che sua madre ha scritto in quegli anni.
Decide che è arrivato…

View original post 299 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...