Oggi sul monte Acuto a manifestare contro l’abbattimento degli alberi per fare una nuova pista da sci con la Lupus in fabula

"Strane cose", il blog di Ettore

Hanno abbattuto centinaia di alberi per creare una nuova pista da sci e oggi con alcuni membri dell’associazione la lupus in fabula ci siamo recati sul Monte acuto sotto il rifugio le contadine per manifestare il nostro dissenso

qui indico gli alberi tagliati

Lo striscione Fiore di tarassaco fiore di tarassaco Orchidea selvatica

Orchidea selvatica

View original post

Un romanzo giapponese: Natsume Sōseki, KOKORO (prima parte)

Dalla mia tazza di tè

Kokoro

Circa quarant’anni fa qualcuno mi regalò un libro che mi sembrò strano – il fatto che me lo regalassero, non il libro in sé. Era di un giapponese, Natsume Sōseki (sulla copertina, veramente, veniva prima il nome e poi il cognome, secondo l’uso occidentale: Sōseki Natsume), e il titolo era Kokoro. Un oggetto grazioso: in-sedicesimo, rilegato in tela con impressioni in oro, bei caratteri, sovraccoperta raffinata. Era un volume della Bibliothek der Weltliteratur dell’editore Manesse, anno 1976. All’epoca vivevo in Germania, perciò si trattava di una traduzione tedesca. Mi sembrò strano perché né io né la persona che me lo regalò avevamo un particolare interesse per il Giappone, anzi di fatto non ne sapevamo quasi niente. In quegli anni leggevo esclusivamente letteratura tedesca e francese, avevo lacune enormi da colmare e poco tempo o interesse per altro. Il romanzo (perché di romanzo si tratta) è del 1914. Per me…

View original post 2.340 altre parole

Oggi sul monte Acuto a manifestare contro l’abbattimento degli alberi per fare una nuova pista da sci con la Lupus in fabula

"Strane cose", il blog di Ettore

Hanno abbattuto centinaia di alberi per creare una nuova pista da sci e oggi con alcuni membri dell’associazione la lupus in fabula ci siamo recati sul Monte acuto sotto il rifugio le contadine per manifestare il nostro dissenso

qui indico gli alberi tagliati

Lo striscione Fiore di tarassaco fiore di tarassaco Orchidea selvatica

Orchidea selvatica

View original post

Je sais que tu aimez “Lenguado a la meunière”

COMMEMEMUCHO

El lenguado es uno de los pescados “nobles” que más se cocinan en Francia.
Lenguado a la Meunière, conocido también como lenguado a la molinera, debe su nombre al apelativo “meunière” (molinero, meunier en francés), quien fabrica la harina, ya que con este método el pescado se reboza en harina antes de cocinarlo.

El lenguado a la Meunière es uno de esos platos con nombre e historia y no solo porque esta preparación sea una forma clásica francesa de cocinar infinidad de pescados, sino por ser una receta que cautivó a la famosísima cocinera americana Julia Child.

Esta cocinera fue una gran revolucionaria dentro de la cocina americana. Su archiconocido libro El arte de la cocina francesafue un éxito de crítica y ventas. Julia apareció en multitud de programas de televisión en Estados Unidos en una época en la que los programas de cocina no estaban tan…

View original post 167 altre parole

Apetitosa alcachofa en tempura

COMMEMEMUCHO

Un plato de verdura delicioso y que siempre apetece. Crujientes alcachofas en tempura para tomar como aperitivo o para acompañar una carne. 

p1000676-500x375

Esta receta de alcachofas la podéis encontrar también en otro post de este blog Secreto Ibérico acompañado con alcachofas en tempura.  en la que acompaña al secreto ibérico. Una buenísima combinación, por el agradable sabor amargo de la alcachofa, pero también dulce, y la sabrosa carne del secreto.

Ingredientes y preparación

  • 3 o 4 alcachofas por persona

Las alcachofas cortarlas en cuartos y ponerlas en un bol con agua y un chorro de limón para evitar que se oxiden y se pongan negras. Reservar y escurrir en el momento que vayamos a freírlas.


Para la tempura:

  • 40 g de harina tamizada
  • 160 cl de agua muy fría, casi congelada
  • 1 huevo o una yema de huevo

En cualquier supermercado podemos encontrar un preparado para tempura que sólo…

View original post 302 altre parole

– Come fare? –

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

Opera di Christian Schloe

A volte proprio non lo so cosa succede, è come quando il cielo si riempie dei colori dei fuochi d’artificio e poi, poi i tre colpi finali e tutto scompare troppo in fretta, così, rapidamente.

Non si ha nemmeno il tempo d’abituarsi a tanta bellezza, mentre la si vede svanire, come se scivolasse dalle mani inaspettatamente.

C’è un ciao che non vorrebbe mai uscire dalle labbra, ci sono occhi che non vorrebbero mai chiudersi, ci sono mani che non vorrebbero mai stringere un solo cuscino.

C’è tutto questo, l’immensità e subito dopo il senso di vuoto; quella dannata sensazione d’essersi persi qualcosa, di non aver detto abbastanza, di non aver vissuto abbastanza.

Come fare ora? Dimmelo tu, come fare?

Come fare ora che mi spettano ore su ore, o giorni su giorni,prima di respirare ancora?

@ElyGioia

View original post

– Al di qua di me stessa –

Pensieri Scritti - l'essenza - io esisto

Una mattina che irrompe tra queste mie sbarre, quasi a volerle allargare per farmi ancora un pò di spazio, per farmi osservare meglio, per farmi arrivare anche negli occhi un pò di luce.

Sbarre che non sanno di nulla, che limitano, che trafiggono, come lance, il corpo, imbevendosi di me, di tutto ciò che pure i miei passi hanno trascorso, di tutte quelle emozioni che sono evaporate svuotando l’anima.

E ci guardo atttaverso, vorrei toccare ciò che vedo per stringerlo a me; vorrei tenacemente aggrapparmici per non aver mai più altro panorama.

Non permetterei nemmeno al vento di portare via quel pezzo di cielo che si è dipinto sul mio cuore, ma sono qui, in tutti i miei liberi limiti, in questa fortezza circondata da spine di rose.

Stillano emozioni che vogliono correre, sì, senza mai arrestarsi, senza mai trovarsi rinchiuse.

E sono qui, con i passi di chi è…

View original post 24 altre parole