PADRONA DI GIOCHI DI LUCE, di SILVIA COZZI

PADRONA DI GIOCHI DI LUCE, di SILVIA COZZI

padrona di giochi di luce
PADRONA DI GIOCHI DI LUCE
Si snodano quelle giornate
che scorrono apatiche e stanche
e inseguono buie nottate
passate fra nuvole bianche,in cui scrivo versi su un foglio,
la testa appoggiata al cuscino,
sapendo che quello che voglio
è offrire i colori al mattino.

Così gira, gira la ruota
ed ogni lasciata è perduta;
se questa mia vita è un po’ vuota,
di certo non sono caduta

in quell’insidiosa prigione
che inchioda la mia fantasia;
ancora ogni vana emozione
mi smuove vigore e energia.

Padrona di giochi di luce,
disegno le ombre cinesi;
le forme che il buio produce,
si stagliano in piani scoscesi.

E invento una trama diversa
che possa cambiare il finale
a questa mia vita un po’ persa
tra il sogno e il pensiero ideale.

Nel cielo una luna di latta
occhieggia fra nubi d’ovatta.
Silvia Cozzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...