Rose Selvatiche, di Ferdinand Call

rose

S’arroccano trai cespugli
cacciando via lucertole e ramarri
sui limiti dei fossi
nell’intrecciar dei ragni…
arniche e ortiche
l’accostano emblematiche
con l’edera che avvinghia
insieme alle sterpaglie
in macchie colorate
guizzanti di farfalle
nell’onda del profumo
al sole …tra le foglie
nell’imbrunir foggiando
l’umili meraviglie …
son rose, promesse voglie …
di regalarsi al giorno
un dono per chi d’amor le coglie.

ROSE SELVATICHE

Fc