Diario di una Zingara

Ma solo a me sembra che si usi il ti amo con troppa facilità?

Io, per esempio, lo uso sempre. Per qualsiasi cosa.

Lo uso pochissimo, ma pochissimo-issimo, per il suo vero scopo. Quel ti amo lì preferisco dimostrarlo con i fatti o mascherarlo con altre frasi.

Hai mangiato?

Ti ho comprato i cioccolatini che volevi.

Ti accompagno dal medico.

Vestiti che usciamo.

E’ così che si dimostra l’amore, per me. Con me.

Io amo il caffè.

Amo la birra rossa.

Amo le Louboutin.

Amo i tulipani.

Amo fare il bagno caldo e crogiolarmi in quell’acquetta finchè diventa fredda.

Amo il cioccolato al latte della Lindt.

Amo ascoltare la musica mentre guido.

Amo andare a cavallo e giocare a softair.

Ecco, nonostante io lo usi così frivolamente, un ti amo vero mi destabilizza ancora sempre.

La stampo e la metto in una busta. Domani gliela mando via posta così quando…

View original post 34 altre parole