Viso di una sera

OpinioniWeb-XYZ

folgorePoesie di Lorenzo

D’improvviso

un viso candido.

Purezza

per me sei inafferrabile

e lanci bagliori

in mezzo a questa nebbia.

Dovremmo fermare il tempo

ed immortalare la folgore,

diventare lievi

come l’aria

per raggiungere le tue altezze.

Vestito dell’Amore

aiutaci a lasciare

queste catene,

illuminaci!

Poesia già pubblicata QUI. Per ringraziare Lorenzo della disponibilità nel farmi condividere le sue poesie ripubblico quelle che non avevano avuto la giusta visibilità essendo state pubblicate in un periodo in cui il blog aveva poche visualizzazioni. Spero di fare una cosa gradita anche ai vecchi e ai nuovi lettori del blog.

View original post

Come un pugno di sabbia

OpinioniWeb-XYZ

sabbia.jpg

Irrequieto sto aspettando

l’impossibile evento

che dia senso alla mia vita.

Tanto tempo è passato

calma piatta

senza un soffio di vento

che mi spinga lontano

verso lidi sconosciuti

per incontrare qualcuno

di cui ho bisogno

ogni istante di più

perché complemento di ciò che sono:

un essere incompleto

senza senso in sé stesso.

Non si può gettar via

il meglio della tua vita

rimanendo indifferenti

al tempo che ti sfugge

come sabbia in un pugno

destinata a cadere

in un deserto polveroso

dove tutto è uguale e desolante.

Se questo deve accadere

allora apriti mano

e un vento impetuoso

spinga la sabbia lontano

ogni granello rivenga

presto assorbito dal Tutto

e i ricordi passati

bruciati dal sole.

Altrimenti fai presto

non tardare più ad arrivare

stringi il mio pugno

in faccia al vento che soffia:

passeremo indenni

arriveremo lontano

impedendo alle nostre vite

di sfuggirci di mano.

Siamo esseri…

View original post 91 altre parole

Guerra in cielo

OpinioniWeb-XYZ

clouds-504961_960_720

Oggi battaglia grossa

tra una nuvola grigia

e una nuvola rossa,

tra una nuvola bianca

e una nuvola nera

battaglia tra l’inverno e la primavera.

A un colpo di tuono il vento

fugge sui campi sgomento.

Ma noi sappiamo già chi vincerà:

ce lo ha detto una rondine

arrivata iersera, e una primula d’oro appena fiorita:

“Vittoria, vince la vita,

vince la primavera!”.

*tratto da ” Gianni Rodari, Filastrocche lunghe e corte, editori Riuniti”

Gianni Rodari non è solo uno scrittore di libri e filastrocche per bambini. Lui sapeva scrivere per i bambini insegnando agli adulti! La fantasia e le immagini brillano nelle sue parole, rendono manifesti significati profondi, fanno vedere molte verità che la vita non nasconde, ma la menzogna complica e offusca. Un maestro che tutti dovremmo imparare a conoscere meglio e attraverso i suoi insegnamenti tornare un po’ bambini e chiudere il cerchio della vita con…

View original post 2 altre parole

La tendenza di stagione porta in casa il profumo dei fiori

Creando Idee

Il nuovo modo di addobbare la casa prende spunto da fiabesche location matrimoniali, dove i fiori inebriano i sensi e invece di essere posizionati sulla tavola vengono sospesi e inglobati a candelabri mozzafiato. La convivialità privata si fa quindi sempre più suggestiva e numerose sono le idee per aggiungere un tocco di enfasi alle occasioni speciali. Cesti sospesi. Prendete dei cesti di vimini e adagiate dentro a dei colorati bouquet di fiori, che andranno fissati alle maglie dei cestini. Capovolgete quest’ultimi e posizionateli appena sopra la tavola, su diverse altezze e il gioco è fatto. Bottiglie di vetro Vi basterà una piccola struttura in ferro come base sulla quale costruire la vostra composizione floreale. Scegliete lunghi fiori privi di foglie per questo tipo di decorazione. Cassetta capovolta. Con questa soluzione potrete giocare con le lunghezze dei fiori, che sembreranno cadere sulla tavola con estrema delicatezza. Giocate con colori e…

View original post 207 altre parole

Il colore dei fiori

Creando Idee

Quando guardiamo una composizione floreale ciò che più ci colpisce è il colore: è quindi importante cercare di capire e di ricordare alcune regole a riguardo del linguaggio dei fiori. I colori caldi rosso, giallo, arancio dalla nostra esperienza percettiva sono associati al fuoco e sole, mentre i colori freddi  blu, verde, viola  alla sensazione fresca dell’acqua, del mare del ghiaccio, della neve. I primi sono quindi più o meno stimolanti, i secondi hanno un effetto rilassante. Quando usate i fiori nelle composizioni floreali vi accorgerete che i colori caldi “avanzano”, si fanno notare con prepotenza, i colori freddi “arretrano” e vengono quasi annullati se li guarderete in un ambiente illuminato dalla luce elettrica. Il verde è un colore che trasmette una sensazione di quiete e dà equilibrio alle varie masse di colori. Questa sua proprietà è dovuta al fatto che esso è formato dalla mescolanza di giallo…

View original post 125 altre parole

Il colore di moda di questa estate…sicuramente il Giallo!

Creando Idee

Solare, allegro, vivace, il giallo è il colore dell’estate , quest’anno più che mai di tendenza! Energetico è la definizione della gradazione giusta da indossare o anche solo per vivacizzare i look di stagione. Se siete già un po’ abbronzate trovare la sfumatura giusta sarà più facile, anche per un total look e a tinta unita. Altrimenti, ecco qualche dritta. Se il vostro incarnato è olivastro puntate sulle sfumature di giallo più fredde: giallo lime o giallo chartreuse Se siete ancora pallide meglio un giallo brillante, zafferano o oro. Oppure scegliete un’ abito fantasia o includete un solo pezzo a tinta unita gialla in un look nei toni del nero, del bianco, del rosso o sui jeans. Può bastare una cintura supervitaminica e sarà tutta un’altra estate.sfondo-giallo-ondulato_1095-317

View original post

La borsa in paglia indossarla in città

Creando Idee

Chi ha detto che si può mettere solo in spiaggia? La borsa in paglia è il nuovo must : bella, comoda e alla portata di tutte! Direttamente dalle spiagge di Formentera,e passando per le passerelle dell’alta moda, la borsa di paglia è sbarcata in città ed è il nuovo accessorio inevitabile per la primavera estate 2018. E’ comoda, ampia, pratica, si può trovare in mille soluzioni diverse, dalla più low cost a quella high end: sicuramente ne incontrerete una che farà al caso vostro e renderà il vostro look super trendy senza spendere una follia! Proprio perché ce ne sono mille varianti, che modello preferire? Eccovi tre modelli diversi e qualche idea di look. Se amate gli accessori personalizzati, questo è il modello che fa per voi: indossatela con un pantalone dal taglio maschile, una camicia chiara, magari con le rouches, oppure con un abito leggero, capelli raccolti e porterete…

View original post 100 altre parole

I panini piu’ celebri del mondo !

Creando Idee

Il panino, o sandwich, è un evergreen in tantissime cucine del mondo: risolve un pasto veloce o uno spuntino energetico meglio e più in fretta di tante altre preparazioni più elaborate. Ognuno ha le propri favoriti: c’è chi ama il pane croccante, chi ama il pane morbido al latte; chi lo preferisce fresco ricco di verdure e chi lo ama caldo, pieno di salse e formaggio filante. Vediamone insieme  alcuni dei più famosi e amati di tutto il mondo, simbolo di tradizione, cultura e tanto gusto!Il Croque Monsieur è un panino caldo, filante e goloso tipico della Francia. Si tratta di un toast “rinforzato”, ben imbottito di prosciutto e formaggio e ricoperto di altro formaggio fuso. Alcune varianti prevedono anche la besciamella oppure un uovo all’occhio di bue; in Norvegia lo amano, manco a dirlo, con il salmone affumicato. Sloppy Joe: è il panino più diffuso negli States, è il…

View original post 115 altre parole

Iniziativa innovativa della Consulta Giovani: tandem linguistici per integrarsi e socializzare

Iniziativa innovativa della Consulta Giovani: tandem linguistici per integrarsi e socializzare

Casale Monferrato

Casale Monferrato: I tandem linguistici sono il nuovo progetto della Consulta giovanile, attivi in via sperimentale da domenica 22 aprile, generalmente la seconda e quarta domenica del mese.

La formula dei tandem linguistici è usata molto nelle grandi città e in quelle universitarie, per aiutare a praticare lingue diverse e conoscere persone di tante parti del mondo. Consiste nell’incontro di cittadini italiani e stranieri attorno ad un tavolo (di un bar, pub, luoghi aperti o pubblici) consumando un caffè, aperitivo o una cena e parlando in una lingua in base ai madrelingua a disposizione.

A Casale è un evento totalmente innovativo ma pare che stia avendo successo, anche se la Consulta mira a raccogliere sempre più partecipanti. Non è solo un’occasione per migliorare a parlare una lingua straniera ma anche un modo per socializzare e integrarsi, cosa sempre più difficile fra i giovani. Continua a leggere “Iniziativa innovativa della Consulta Giovani: tandem linguistici per integrarsi e socializzare”

PUR SEMPRE UN FIORE, di Antonio Solimand

PUR SEMPRE UN FIORE, di Antonio Solimand

PUR SEMPRE UN FIORE

PUR SEMPRE UN FIORE
Sono nato come tanti
Anche se rosa non sono
Sono solo un giglio
Non ho spine ne appiglio
Ma come una rosa
Faccio parte di una sposa.
Mentre una farfalla
su di me si posa,
Senza una scusa
Anche se non sono una rosa
Mi prendo il profumo
Lasciando una scia immensa
nell’aria con il suo odore
E un regalo che dono di cuore
Con passione e con ardore
Con la purezza e con calore
Di un’ amore.
Anche se non sono una rosa
Ma son sempre un fiore
Con simbolo d’amore.

A.S.

Figata di Figaro, di Pietro Saglimbeni

Figata di Figaro, di Pietro Saglimbeni

figata

Figata di Figaro

Spiraglio di vento sconvolge
ogni indizio,
capelli sparpagliati
rimescolio di DNA
senza contatto di sesso;
Giuseppe, il barbiere
è un complice
ritocca basette, sfoltisce sopracciglia;
sulle tracce evidenti di balsami
e creme profumate;
via la tovaglia con mossa torera,
et voilà!
Vola un complimento spietato
dieci anni di credito…
ma così torno subito…!

P.S.

VOLO D’OMBRA, di Domenico Turco

VOLO D’OMBRA, di Domenico Turco

VOLO D’OMBRA

La parola imprigionata nel petto
è farfalla in mezzo a sbarre di ferro:
nessun fuoco di voce né l’ardore
di un nuovo canto da cantare al vento.

Silenzio e freddo, vuoto
immane tra le pieghe della mente
– orizzonti sorgono dalla notte
buia ribelle all’arco dei colori.

Folle l’Ossessione per la Bellezza
percuote come sferza
maligna tortuosi sensi e pensieri,
avvampa il fuoco dov’era la brina
cristallina, nel tempo
senza misura di un’attesa cupa,
volo d’ombra che accende la paura…

Di Domenico Turco – Proprietà letteraria riservata©

Inaugurazione opera “IL DONO” dell’artista Giuliano Saba

Inaugurazione opera “IL DONO” dell’artista Giuliano Saba

Invito cerimonia_Inaugurazione scultura AIDO_25 maggio 2018 ore 10.jpg

Alessandria, venerdì 25 maggio 2018, ore 10.00 all’ex-Taglieria del Pelo via Wagner 38/d – Alessandria

INAUGURAZIONE DELL’OPERA “IL DONO” dell’artista Giuliano Saba

L’opera — donata dalla Sezione Provinciale A.I.D.O. di Alessandria all’Amministrazione Comunale — viene inaugurata in prossimità della “Giornata Nazionale della Donazione degli Organi” (che si celebra il 27 maggio, così come stabilito dal Decreto del Ministero della Salute del 18.01.2018) per sottolineare la cultura della donazione che va alimentata proprio come un “dono” ed è simbolicamente collocata in un luogo dal profondo significato storico-urbanistico e sociale della Città quale l’ex-Taglieria del Pelo della Borsalino: ora luogo di incontri, di riflessioni culturali e, da parte dei fruitori, di reciproca “donazione” di tempo, pensieri, idee… per crescere sempre di più come Comunità cittadina.

Alessandria, 23 maggio 2018

Nadia Biancato Presidente A.I.D.O. – Sez. Prov.le di Alessandria

Gianfranco Cuttica di Revigliasco Sindaco della Città di Alessandria

foto e pensieri sparsi

Il senso della vita

Vorrei portarti con me.
Resisteresti poco, al freddo senza l’afa estiva ma sarebbe un’esperienza diversa, no? Poi ti riporterei indietro, come è giusto che sia.
Ma per un po’ ti porterei con me.
Ti racconterei le cose che non avrò il tempo di finire di dirti.
Solo per quello, per trovare il modo che duri di più.
Ti farei guardare il mare freddo, così apprezzeresti il tuo.
Ti farei una foto e la lascerei nel cassetto per le volte che avrò voglia di guardarti con i capelli scompigliati e il sorriso accennato.
Mangeremmo e dormiremmo poco perché non ci sarebbe il tempo; tutto quello che vorresti cercherei di dartelo.
Ti farei esprimere un desiderio e lo esaudirei.
Solo uno, perché tre non sarei capace.
Ti farei almeno un paio di domande scomode, perché così ti fideresti di me; perché così, se ti telefonassi almeno una…

View original post 1.623 altre parole

foto e pensieri sparsi

Volevo scriverti, non per sapere come stai tu, ma per sapere come si sta senza di me. Io non sono mai stato senza di me e quindi non lo so. Vorrei sapere cosa si prova a non avere me che mi preoccupo di sapere se va tutto bene, a non sentirmi ridere, a non sentirmi canticchiare canzoni stupide, a non sentirmi parlare, a non sentirmi sbraitare quando mi arrabbio, a non avere me con cui sfogarsi per le cose che non vanno, a non avermi pronto lì a fare qualsiasi cosa per farti stare bene. Forse si sta meglio, o forse no. Però mi e venuto il dubbio e vorrei anche sapere se ogni tanto questo dubbio è venuto anche a te. Perché sai, io a volte me lo chiedo come si sta senza di te, poi però preferisco non rispondere che tanto va bene così. Ho addirittura dimenticato me…

View original post 7 altre parole

foto e pensieri sparsi

Non mi interessa sapere che cosa fai per vivere

Voglio sapere che cosa desideri davvero

e se sogni di realizzare cio’ che il  tuo cuore brama.

Non mi interessa sapere quanti anni hai

Voglio sapere se avrai il coraggio di rischiare,

di essere giudicato folle per amore,

per i tuoi sogni,

per l’avventura di essere vivo.

Non mi interessa sapere quali pianeti

sono in quadratura con la tua luna

Voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore,

se le delusioni della vita hanno ampliato i tuoi orizzonti

o se ti sei ripiegato su te stesso per paura di soffrire ancora.

Voglio sapere se sopporti il dolore,

senza cercare di nasconderlo, attenuarlo o eliminarlo

Voglio sapere se sopporti la gioia,

se puoi danzare selvaggiamente

e lasciare che l’estasi ti riempia dalla testa ai piedi

senza raccomandarti di essere prudente, realistico,

e di ricordare i limiti della condizione umana.

Non mi…

View original post 206 altre parole

Sciopero personale docente, educativo e ATA delle scuole comunali

Sciopero personale docente, educativo e ATA delle scuole comunali

Comune

Alessandria: L’Amministrazione Comunale informa che l’Associazione Sindacale CUB PI – Confederazione Unitaria di Base Pubblico Impiego, ha proclamato per l’intera giornata del 29 maggio 2018 lo sciopero del personale docente, educativo e ATA delle scuole comunali.

Lo sciopero è stato proclamato “per la situazione determinatasi a causa dei mancati rinnovi contrattuali nel comparto scuola e della situazione concernente le/gli insegnanti diplomati magistrali, sia delle scuole statali che comunali”.

Alessandria, lì 23 maggio 2018

IL DIRIGENTE

(Avv.to Orietta BOCCHIO)

The Wood

Visual Storytelling Baldassarri Giuseppe #itavelinitaly #ideagb

From then on I was never let down by a single wave. I always found the flavor of the sky in the water, in the earth,and the wood and the sea burned together through the lonely waves.

Photo place 》Lungomare dei Cantautori del XX Secolo, Pedaso, Fermano, Marche, Italy.

#hashtag © By #ideagb #giuseppebaldassarri
#woodworking #instagood #decor #woodwork #beautiful #tree #trees #photooftheday #picoftheday #decoration #fashion #vscocam #sky #vsco #wooden #landscape #photo #diy #natural #instalike #woods #instadaily #inspiration #amazing #photography

#giuseppebaldassarri “All rights reserved”
© by #ideagb

View original post

All’ombra di Julius di Elizabeth Jane Howard

- Radical Ging -

I primi giorni di aprile mi hanno portato, oltre a una forma di influenza particolarmente resistente, una piacevole sorpresa, uno di quei libri che quando li leggi scivolano così velocemente che arrivi all’ultima pagina bramoso di saperne di più. Sto parlando di All’ombra di Julius, di ElizabethJaneHoward, pubblicato da Fazi proprio pochi giorni fa, nella traduzione di ManuelaFrancescon.

Si tratta del settimo romanzo della scrittrice pubblicato per Fazi, dopo Il lungo sguardo e i cinque volumi della saga dei Cazalet, saga che ha riscosso grande fortuna e che ha creato un vero e proprio cult. All’ombra di Julius è il primo romanzo che mi sia capitato di leggere della Howard ed è stato un mezzo assai fortuito di fare la sua conoscenza.

EJ

Nel libro si incrociano le vite di cinque personaggi in qualche modo legati dalla scomparsa di Julius, morto eroe…

View original post 413 altre parole

Lucenti di Uduvicio Atanagi

- Radical Ging -

Qualche tempo fa siamo stati contattati da Eris Edizioni, una casa editrice indipendente nata a Torino nel 2009, che ci ha proposto una loro nuova uscita, Lucenti di Uduvicio Atanagi, illustrato da AkaB (notte in lingua maya).

Non conoscevo Eris Edizioni, tantomeno avevo mai sentito parlare di Uduvicio Atanagi, cosa che non mi stupisce, visto che le sue opere sono state tutte pubblicate con diversi pseudonimi. Le premesse di questo romanzo, e il fatto che una casa editrice di piccole dimensioni sia riuscita a guadagnarsi spazio sul mercato editoriale e nelle librerie, cosa non scontata, specie in quelle di catena, che per Eris “[…] non devono essere lasciate in mano all’editoria mainstream ma devono essere un terreno di scontro culturale il più ampio possibile […]“, catturano subito l’attenzione, ma bando alle chiacchiere.

Lucenti_AkaB 3

La vicenda ruota intorno al podere dei Lucenti, in Toscana. È…

View original post 508 altre parole

ECCOMI, Antonella Ariosto

ECCOMI, Antonella Ariosto

eccomi

ECCOMI

Eccomi soni qui
nonostante le mie paure
nonostante le insicurezze
che la vita continuamente mi regala

Eccomi con il mio più bel sorriso
a coprire lacrime antiche

Eccomi forte e coraggiosa
a combattere fantasmi mai vinti
Nei meandri più lontani
della mia mente lì nascondo
ma sornioni riemergono
a loro piacimento.
Continua a leggere “ECCOMI, Antonella Ariosto”

RFI, LINEA CHIVASSO – AOSTA: ORE 13.40 RIPRESA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA TRA IVREA E AOSTA

RFI, LINEA CHIVASSO – AOSTA: ORE 13.40 RIPRESA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA TRA IVREA E AOSTA

  • traffico ferroviario ancora sospeso tra Chivasso e Ivrea, la riattivazione della circolazione treni prevista per lunedì 28
  • in corso operazioni rimozione carrozze treno Regionale 10027
  • attivi servizi sostitutivi con autobus fra Chivasso e Ivrea

Torino, 24 maggio 2018

È ripresa alle 13.40 la circolazione dei treni fra Ivrea e Aosta, sulla linea ferroviaria Chivasso – Aosta. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana hanno concluso la riparazione del guasto al sistema di gestione del traffico danneggiato dall’incidente di ieri sera. Continua a leggere “RFI, LINEA CHIVASSO – AOSTA: ORE 13.40 RIPRESA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA TRA IVREA E AOSTA”

Martedì 29 maggio si inaugurano le targhe dedicate al Risorgimento Casalese

Martedì 29 maggio si inaugurano le targhe dedicate al Risorgimento Casalese

Casale Monferrato: In Biblioteca un tavolo dedicato alle opere di Philip Roth

Questo slideshow richiede JavaScript.


Le attività della rassegna Inciampare nella Storia, nell’ambito del progetto “Per una toponomastica del casalese”, hanno subito in questo mese di maggio vicende un po’ travagliate: le condizioni atmosferiche prima, concomitanze con altri appuntamenti poi, hanno consigliato un duplice rinvio. Ma ora la data è definitiva.

Martedì 29 maggio, con partenza alle ore 21 prenderà il via la passeggiata intitolata Il Risorgimento a Casale 2. Alla scoperta dei monumenti: un itinerario alla (ri)scoperta dei monumenti che ricordano personaggi e avvenimenti (e artisti) dell’interessante e un po’ dimenticato periodo risorgimentale cittadino. In quest’occasione verranno inaugurate 7 targhe elaborate dalle scuole casalesi, e realizzate con il contributo particolare del Lions Club Casale Monferrato Host (con Fondazione CRT e Fondazione San Paolo). Continua a leggere “Martedì 29 maggio si inaugurano le targhe dedicate al Risorgimento Casalese”

VER PARA CREER, di Manuel Echegaray

VER PARA CREER, di Manuel Echegaray

ver

Nunca había creído en los platillos voladores, ni en hombrecitos verdes que venían de las estrellas; nunca, hasta que esa tarde vio atónito como un disco brillante bajaba del cielo para posarse suavemente sobre el pasto: se abrió una escotilla y ante sus ojos asombrados salieron tres seres pequeños que no parecían hombres y eran de color azul profundo. 

No pudo creer lo que estaba viendo, pero no tendría a quién contárselo, porque se lo llevaron. 

Imagen:  galeria.dibujos.net

MANUEL ECHEGARAY.

BLOGS: manologo.wordpress.com

eltigredepapel.wordpress.com

VEDERE per CREDERE, dì Manuel Echegaray

Non avevo mai creduto in dischi volanti o in piccoli uomini verdi venuti dalle stelle; mai, fino a quel pomeriggio, vide sbalordito come un brillante disco scese dal cielo per riposare dolcemente sull’erba: un portello si aprì e davanti ai suoi occhi attoniti scesero tre piccoli esseri che non sembravano uomini e erano di un blu profondo.

Non poteva credere a quello che stava vedendo, ma non avrebbe avuto nessuno con cui parlargli, perché lo portarono via.

Scontro tra treno e tir a Caluso, Legambiente: “Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile”

Scontro tra treno e tir a Caluso, Legambiente: “Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile”

unnamed-2

Legambiente esprime il cordoglio per le vittime e vicinanza ai feriti 

“Grande dolore e rabbia. Dopo l’incidente di questa notte a Caluso il nostro primo pensiero e la nostra vicinanza va a chi ha perso i suoi cari in una tragedia evitabile. Ci teniamo anche a rivolgere un augurio di pronta guarigione ai diversi feriti. Evidentemente sarà la magistratura nelle prossime ore a fare piena luce su quanto accaduto ma non possiamo non ricordare che da anni, insieme all’associazione locale dei pendolari, cerchiamo di accendere i riflettori sulle condizioni inadeguate della linea ferroviaria Chivasso-Ivrea-Aosta.

Una linea che da decenni necessita di interventi per la riduzione del numero dei passaggi a livello, ma anche volti all’elettrificazione della tratta Chivasso-Aosta e il raddoppio dei binari”. Questa la dichiarazione di Fabio Dovana, presidente di Legambiente Piemonte e Valle d’Aosta, sull’incidente ferroviario avvenuto ieri notte a Caluso (TO), in località Arè, dove un tir di un trasporto eccezionale è rimasto bloccato sui binari ed è stato travolto da un treno regionale diretto a Ivrea. Continua a leggere “Scontro tra treno e tir a Caluso, Legambiente: “Grande dolore e rabbia per una tragedia evitabile””

Happy Mother’s Day 2018 … perché la Mamma è sempre la Mamma!

Riccioli e Stile di Gabriella Valentino

immagine 1

A costo di apparire banali, ma che “la mamma è sempre la mamma”  rimane una inequivocabile certezza e mai nessun legame potrà eguagliare quello di una madre col proprio figlio, che contiene un senso di appartenenza talmente forte da renderlo immutabile nel tempo.

L’amore materno, un calore indescrivibile!

amore indescrivibile

La festa della mamma non è una ricorrenza presente solo in Italia, ma in realtà è diffusa in tutto il mondo. Le sue origini sembrano essere legate alle antiche popolazioni politeiste, che nel periodo primaverile, celebravano le divinità femminili legate alla terra e alla sua ritrovata fertilità. Nell’Antica Grecia gli Elleni dedicavano alla loro genitrice un giorno dell’anno: la festa coincideva con le celebrazioni in onore della dea Rea, la madre di tutti gli Dei. Gli AntichiRomani  invece, intitolavano una settimana intera la divinità Cibele, simbolo della Natura e di tutte le madri. Poi…

View original post 979 altre parole

È arrivata la Primavera … Corriamo a Prepararci per la Prova Costume?!

Riccioli e Stile di Gabriella Valentino

prova costume

Quest’anno la Primavera stentava ad arrivare, l’abbiamo attesa con grande concitazione, finalmente eccola qui, con i suoi colori accesi e le temperature miti da farci venir voglia di abbandonare quel divano, che tanto ci ha accudito e confortato in questo lungo inverno, ora è il momento di uscire e scoprirsi.

Adesso, andando in giro per la nostra bella città di Milano, assisteremo a delle vere e proprie sfilate di stile, e magari anche con un sorriso sulle labbra vedremo  sfoggiare abiti colorati e succinti e persone che al primo sole sfoggeranno abbronzature invidiabili (altro che i Caraibi a Capodanno!) e outfit quasi improbabili, perché in fondo siamo solo ancora ad aprile! Eppure, non mancheranno donne che esibiranno pedicure perfette in sandali ed infradito degni delle migliori spiagge estive, e come non chiedersi, ma io sono già pronta per la prova costume? Così verremo anche assalite da una certa ansia e…

View original post 1.620 altre parole

Festa della Donna: la Mimosa il Simbolo della Festa

Riccioli e Stile di Gabriella Valentino

we can do it

Ogni anno, quando la primavera è quasi alle porte, ovvero l’ 8 di marzo, si celebra la Festa della Donna, o  più correttamente detta  la Giornata Internazionale della Donna. Ma perché si festeggiano le donne proprio in questo giorno e qual è la storia che ha portato le donne ad essere celebrate?

Nello specifico, l’ 8 marzo è dedicato al riconoscimento delle lotte che sono state portate avanti dalle donne e alle loro conquiste sul piano dei diritti, dell’economia e della politica contro le discriminazioni e le violenze, di cui purtroppo ancora oggi, sono vittime in molte parti del mondo.

 La storia di questa festa affonda le sue radici agli inizi del 1900, a seguito di diversi eventi . Una leggenda, ormai sfatata, narra che la data fosse stata scelta per commemorare le centinaia di donne morte durante un incendio scoppiato in una fabbrica di camicie…

View original post 494 altre parole

Happy Valentine’s Day

Riccioli e Stile di Gabriella Valentino

Valentines-Day

Nel mese di febbraio, quando l’inverno è ancora ostile e col suo gelo ci raffredda, esiste un particolare giorno in cui poter scaldare almeno i nostri cuori, è il momento più dolce dell’anno, per chi possiede la fortuna di avere un innamorato, ovvero il 14 di febbraio in cui si celebra San Valentino.

Fin dalla notte dei tempi, ogni essere umano ha avvertito il bisogno ancestrale, quasi un’esigenza, di legarsi ad un altro per trascorrere la propria vita. Certamente nel corso della storia il legame amoroso si è modificato adeguandosi agli usi e costumi delle varie epoche. In passato infatti, l’ amore era strettamente legato al concetto di famiglia ed alla procreazione, l’unione avveniva esclusivamente tra uomo e donna ed il sentimento vero e proprio era spesso soppiantato dalle convenzioni sociali. Per fortuna oggi, le cose sono enormemente cambiate e si vive questo sentimento, ed il conseguente legame, con…

View original post 748 altre parole

I nuovi soggetti della moda e dell’eleganza … anzi del Fashion

Riccioli e Stile di Gabriella Valentino

foto 2

Fin dall’ antichità l’ immagine che si vuole dare di sé stessi è sempre stato un cruccio per qualsiasi essere umano e quando si investono ruoli di prestigio,  il desiderio di apparire perfetti diviene quasi  un’ ossessione.

Pensiamo per esempio a Cleopatra, così perfetta ed eterea,  col suo stile unico ed inconfondibile ha superato i millenni divenendo icona intramontabile di stile ed eleganza. Certo è, che per raggiungere un così eccellente risultato, alla più famosa faraona saranno serviti una schiera di schiavi, tra i quali almeno un parrucchiere, un truccatore e uno stilista. Chissà se Cleopatra avesse la consapevolezza di essere Fashion e quanto sorriderebbe oggi nel sapere, che quei suoi fedeli servitori, ora si pavoneggiano di titoli blasonati e ben precisi con i quali professano sapientemente le loro abilità. Lei non poteva certo immaginare che il suo parrucchiere fosse un hair – stylist, il truccatore un make -up…

View original post 1.118 altre parole

Quell’attimo fuggente, di Francesco Mastrolegno Cau

Quell’attimo fuggente, di Francesco Mastrolegno Cau

Quell'attimo fuggente

Quell’attimo fuggente

Tra il sacro e il profano,
ci sono momenti nella vita
che non vuoi dimenticare,
altri che non vorresti lasciar andare,
ma non una vita tanto lunga
la memoria non si prolunga.
Cogliendo l’attimo importante
A dir poco rilevante,
cogliendo un po’ di tutto
anche quando
hai rimosso a muso duro
mandando a fan culo
perché non ti senti sicuro ,
completando con un trucco
per uscire dal quel tunnel
nascosto li nel bosco
dietro un asfodero .
Se poi avanza qualcosa
metti il pensiero che nessuno osa
perché la vita e altra cosa.
Anche se stupido o imbarazzante,
quel momento è importante
sarà di certo rilevante
e un discorso mica serio
dove finisce il bene e il male
ma ti devi anche fermare.

Francesco Cau
Poeta dislessico
Diritti riservati

Presentazione del libro “Il Piccolo Sonno” di Erica Boffi alla Biblioteca Civica “Francesca Calvo”

Presentazione del libro “Il Piccolo Sonno” di Erica Boffi alla Biblioteca Civica “Francesca Calvo”

evento Locandina presentaz libro Erica Boffi_Biblioteca Civica Alessandria_26-05-2018

Alessandria: Sabato 26 maggio 2018 alle ore 10.30 è in programma la presentazione del libro “Il Piccolo Sonno” di Erica Boffi.

L’incontro — che si svolgerà nella Sala Bobbio della Biblioteca Civica “Francesca Calvo” di Alessandria (piazza Vittorio Veneto) alla presenza dell’autrice — è organizzato dalla Biblioteca Civica e intende proporre alla cittadinanza storie e presentazioni di particolare suggestione.

L’evento prevede anche la partecipazione di Fulvia Maldini che leggerà alcune pagine del libro.

Il romanzo immagina un futuro molto vicino in cui si possono facilmente riconoscere meccanismi del nostro presente e del nostro passato. Continua a leggere “Presentazione del libro “Il Piccolo Sonno” di Erica Boffi alla Biblioteca Civica “Francesca Calvo””

Alessandria. Giorgio Abonante: non se ne esce

Alessandria. Giorgio Abonante: non se ne esce

by francogavio   https://democraticieriformisti.wordpress.com/

Sul rendiconto 2017, “Valori. Al” e altro…

aaa alessandria-stemma

Alessandria: Al netto di un’opposizione frammentata e divisa sia sull’approccio generale che sulle soluzioni da proporre, occorre fare chiarezza su alcune questioni. E’ passato il primo anno di amministrazione e qualche considerazione si deve iniziare a fare.

Venerdì scorso in Consiglio comunale, la relazione iniziale dell’Assessore Lumiera e l’intervento equilibrato di Vittoria Oneto, Pres. Commissione bilancio, avevano messo la discussione sul rendiconto 2017 del Comune di Alessandria sul binario giusto, ponendo l’attenzione sulla crescita delle spese correnti, sul risultato negativo della gestione corrente, sulla carenza di dati, relativa alla lettura delle entrate (da dove arriva il delta negativo sugli accertamenti e sulle riscossioni?), e una serie di altri indicatori da tenere sotto controllo, con le giuste sottolineature agli aspetti nettamente migliorati dal 2012 ad oggi. La discussione è poi degenerata, purtroppo. Continua a leggere “Alessandria. Giorgio Abonante: non se ne esce”

Il blog delle stelle – Il Sistema della Diffamazione contro Giuseppe Conte #GovernoDelCambiamento

di MoVimento 5 Stelle

Il Governo del cambiamento è sotto attacco. Dopo il terrorismo sullo spread e le indebite interferenze di politici e burocrati europei oggi è il turno della stampa americana. Il bersaglio su cui sparare è Giuseppe Conte, il candidato Presidente del Consiglio che abbiamo individuato insieme alla Lega. Il New York Times si inventa dal nulla uno scoop senza notizia, dipingendo Conte come un millantatore di titoli che non avrebbe.

In realtà Conte non millanta un bel nulla. In un curriculum lungo 12 pagine e ricco di titoli meritevoli segnala anche di aver “perfezionato e aggiornato” i suoi studi alla NY University, avendoci “soggiornato” nel periodo estivo dal 2008 al 2012. Non c’è alcun riferimento a master o titoli di altro genere, ma la semplice e puntuale descrizione della sua attività di studioso e docente universitario. A conferma di quanto Conte scrive nel curriculum c’è anche lo scambio di mail con Mark Geistfeld, autorevole studioso della responsabilità civile della NYU School of Law…. continua su: Il blog delle stelle – Il Sistema della Diffamazione contro Giuseppe Conte #GovernoDelCambiamento

Dal GF a palazzo Chigi: Rocco Casalino portavoce di Conte?

Dal GF a palazzo Chigi: Rocco Casalino portavoce di Conte?FocusIl capo della comunicazione nel M5s ha un potere enorme e si avvia ad essere l’uomo-immagine di un premier sconosciuto I Cinque stelle entrano fisicamente nella mitica “stanza dei bottoni”, come la chiamò Pietro Nenni quando vi entrò lui nel 1964 come vicepresidente del consiglio del governo Moro: la M5s-machine d’altra parte è attrezzatissima per svolgere un lavoro fondamentale: curare l’immagine del governo e del premier, a maggior ragione trattandosi di un perfetto sconosciuto.Tocca dunque a Rocco Casalino, l’uomo macchina della comunicazione del Movimento Cinque Stelle, è lui in predicato di diventare il portavoce di Giuseppe Conte.Già, Casalino ha nel Movimento un potere enorme, tant’è che tra i grillini vige il motto “chiedi prima a Casalino”. Sempre in prima linea, dal 2013, quando viene ingaggiato da Claudio Messora come vice responsabile della comunicazione del Movimento al Senato, ha scalato il Movimento partendo davvero dal basso.A leggere la sua biografia sembra che abbia vissuto già diverse vite: un’infanzia sfortunata in Germania e poi l’adolescenza in Puglia. E’ solo nel 2000 che Casalino diventa famoso, per aver partecipato alla prima edizione del Grande Fratello.La prima vita di RoccoPersonaggio controverso, nessuno avrebbe mai immaginato di vederlo in un ruolo di rilievo finita l’esperienza del reality più famoso della tv italiana. E infatti uscito dalla Casa entra far parte della cerchia di Lele Mora, interviene come opinionista nei salotti di trasmissioni e talk show di intrattenimento e finisce sotto i riflettori per le grandi litigate in tv e per le sue esternazioni razziste (come non ricordare la celebre frase “i poveri hanno un diverso odore della pelle”).La sua sembra una storia già scritta di una qualsiasi meteora televisiva. Anche se conduce per quattro anni su TeleLombardia il programma mattutino di informazione, attualità e news Buongiorno Lombardia la sua carriera sembra destinata a piccole conduzioni e e ospitate.La seconda vita di RoccoDal 2011 infatti inizia la sua militanza nel Movimento 5 stelle. Forse sono solo leggende metropolitane ma sembra che per arrivare ai vertice del Movimento sia bastato un video messaggio caricato su Youtube e diretto a Grillo e Casaleggio: “Sono Rocco Casalino, ingegnere elettronico e giornalista professionista. Vi chiedo di giudicarmi per quello che sono e di evitare i pregiudizi che mi accompagnano da molto tempo”. Per tutti infatti era solo ‘quello del Grande Fratello’ e le polemiche sulla sua aspirazione ad entrare in politica lo avevano costretto, soltanto un anno prima, a ritirare la sua candidatura alle elezioni regionali in Lombardia. I militanti infatti non lo riescono ad accettare.Ma ormai è solo passato. Una volta diventato il curatore della comunicazione del Movimento tutti i dubbi su di lui si sono dipanati e nessuna decisione può trapelare al circo mediatico senza il suo benestare.La terza vita di RoccoAdesso per Casalino può iniziare la terza vita: alla vetta del potere. Conte – zero apparizioni in tv – dovrebbe affidarsi a lui: e infatti già ieri mattina (lo racconta Annalisa Cuzzocrea su Repubblica) il premier in quel momento solo designato ha trascorso un’ora e mezzo, in una casa privata, proprio con Casalino, oltre che Pietro Dettori, braccio destro di Casaleggio jr., e Silvia Virgulti, già collaboratrice stretta di Di Maio e sua ex fidanzata. Un primo approccio, tanto per cominciare. C’è da immaginare che le “sedute” di comunicazione vedranno il professore stavolta dietro il banco, in cattedra ci sarà Rocco Casalino.

Sorgente: Dal GF a palazzo Chigi: Rocco Casalino portavoce di Conte?

Philip Roth morto, addio allo scrittore di Pastorale americana: fu premio Pulitzer ma mai Nobel – Il Fatto Quotidiano

“Nella tua vita sii regolare e ordinato come un borghese, così da poter essere violento e originale nella tua opera”. Addio Philip Roth. Lo scrittore statunitense è morto per insufficienza cardiaca congestizia la scorsa notte a New York. L’autore de Il Lamento di Portnoy e Pastorale americana aveva 85 anni. Dissacrante, corrosivo, esuberante, godibilissimo e […]

Sorgente: Philip Roth morto, addio allo scrittore di Pastorale americana: fu premio Pulitzer ma mai Nobel – Il Fatto Quotidiano

‘Ndrangheta, massoneria e l’ex premier libanese: “Uno Stato parallelo dietro le latitanze gemelle di Dell’Utri e Matacena” – Il Fatto Quotidiano

Esiste uno “Stato parallelo”, una sorta di “superassociazione” dove la ‘ndrangheta si colloca “al pari di altri componenti di un sistema politico-economico pantagruelico e deviato”. E che lega le latitanze di Marcello Dell’Utri e Amedeo Matacena, entrambi condannati in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa. A ricostruirlo è la Direzione investigativa antimafia, in un’informativa finita […]

Sorgente: ‘Ndrangheta, massoneria e l’ex premier libanese: “Uno Stato parallelo dietro le latitanze gemelle di Dell’Utri e Matacena” – Il Fatto Quotidiano

Conti pubblici, Ue dà via libera al bilancio 2017. “Quello 2018 inadeguato, servirà aggiustamento da 10,2 miliardi” – Il Fatto Quotidiano

“Il messaggio politico è chiaro: l’Italia deve continuare a ridurre il suo debito, che è il secondo più altro dopo quello della Grecia, rispetto al pil. Quello che raccomandiamo all’Italia è di continuare a ridurre il deficit e il debito e concretamente per il 2019 raccomandiamo un aggiustamento strutturale di 0,6%“. Il vicepresidente della Commissione […]

Sorgente: Conti pubblici, Ue dà via libera al bilancio 2017. “Quello 2018 inadeguato, servirà aggiustamento da 10,2 miliardi” – Il Fatto Quotidiano

IL LIBRO BIANCO. J.COCTEAU

Pensieri sparsi

Jean Cocteau non ha mai ufficialmente riconosciuto la paternità di questo libro, anche se ha permesso che fosse incluso nell’elenco della sua biografia autorizzata. Questa ambiguità nelle scelte dell’autore pervade tutto il libro, tanto da diventare essenza del suo pensiero. Disse che non lo firmò per non far soffrire sua madre ma nel libro si sente, oltre che una incontenibile voglia di denuncia del suo stato di sofferenza, anche la paura di raccontare a tutti della sua omosessualità. Da un lato scrivere delle sue avventure e dei suoi tormenti adolescenziali gli era necessario per dare prova della sua autenticità. E dall’ altro, considerato che fu scritto e pubblicato nel 1928, temeva per la sua reputazione letteraria. Il libro si sviluppa tra una sorta di confessione e un ‘analisi sociologica impersonale sul significato dell’amore, del desiderio e sulla sistematica negazione dello stesso imposta dalla società. Ogni episodio ci racconta di un’ingiustizia…

View original post 234 altre parole