Matteo Garrone la violenza può essere contagiosa

Revolution Post

Marcello Fonte è il personaggio del film Dogman di Matteo Garrone, è un fiore cresciuto nel fango ma riesce a sporcarsi non più di tanto, sopravvive è un buon padre cerca di tenere fuori la famiglia e di trasmettere il proprio mestiere alla figlia.

Marcello vorrebbe essere amato da tutti, e commette errori di incoscienza di debolezza, è l’eterna lotta del debole che vuole ribellarsi al forte.

Gli attori hanno portato nei loro personaggi il vissuto.

Dogman è un dramma dell’essenzialità che mette in luce la differenza tra carnivori e erbivori, c’è sempre il bisogno di apportare un cambiamento.

La domanda che ci facciamo è come può un personaggio innocente rendersi colpevole di crimini atroci?

E’ il conflitto di dignità di un uomo al cospetto di una bestia, in questo film si è sviluppato di più la violenza psicologica che non quella fisica.

La violenza si sviluppa quando si resta…

View original post 146 altre parole

Lorenzo Pellegrini e Veronica Martinelli, bellissimi e innamoratissimi, hanno detto sì

Revolution Post

Lorenzo Pellegrini, 22 anni, centrocampista della Roma e Veronica Martinelli, 19 anni, hanno detto sì nella città eterna a due passi dal Colosseo. Chi li conosce bene parla di un rapporto molto più maturo, rispetto alla loro età.

Una cerimonia tradizionale, lei accompagnata dal papà e lui dalla mamma, in presenza del loro cagnolino Leo.

I due giovani e innamoratissimi sposi hanno fatto festa insieme agli invitati a Villa Miani, elegante location della Capitale.

Tra i presenti molti giocatori della Roma ee non solo: Florenzi, De Rossi, Totti, El Shaarawy, Defrel, Ragusa, Missiroli, Aquilani, Cataldi, Federico Ricci, Bernardeschi, Andrea Conti e Gagliardini. Quest’ultimo e la sua bellissima compagna Nicole sono stati avvistati a pranzo in un noto locale romano di Trastevere, Antico Carlone, in compagnia dell’amico Gianluca Santoni.

Le “wags” presenti alla cerimonia indossavano abiti lunghi da sogno, mentre i loro partner non hanno sfigurato in quanto ad eleganza, altrettanto impeccabili…

View original post 36 altre parole

Le convinzioni più delle bugie sono nemiche pericolose della verità .

Revolution Post

In un paese dove l’infedeltà di coppia è al 45%, che il 18% dei matrimoni finisce in divorzio, purtroppo è fisiologico avere dubbi sul proprio partner.

Stesso discorso vale per il fenomeno del bullismo che colpisce sempre più bambini e adolescenti, sono infatti il 52,4% dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni, ad ammettere di  essere rimasto vittima, di episodi violenti.

In questo caso da genitore nasce, il desiderio di capire il cambiamento, e gli atteggiamenti di insofferenza del proprio figlio, e scoprire se è vittima di bullismo da parte dei propri coetanei o compagni.

E’ vero in questi casi il nostro istinto ci porterebbe a goffi pedinamenti, o addirittura acquistare strumenti online per investigare fai da te., per scovare i segreti.

Ma lasciamo in armadio l’impermeabile e la lente di ingrandimento, e rivolgiamoci ai professionisti, quando i dubbi diventano assillanti, quando i nostri figli  sono sempre più…

View original post 153 altre parole

“ il Mostro “ Angelo Izzo

Revolution Post

Ha fatto il giro del paese la scena della ragazza, che spunta dal bagaglio, è lei Donatella , la sopravvissuta alla strage del circeo, che con le urla mentre Izzo e compagni cenano al ristorante attira un metronotte .

La strage del Circeo Izzo condannato all’ergastolo per l’uccisione violenze e sevizie.

Il pariolino noto alle forze dell’ordine, per furti e rapine, violento mente diabolica progetta tutto anche la festa nella villa attirando le due ragazze.

Tenta più volte di evadere ma non ci riesce nel 2004 gli viene riconosciuta la semilibertà ma pensa bene, di uccidere ancora, moglie e figlie di Maiorana ex affiliato della sacra corona unita, nel 2010 sposa la giornalista  Donatella Papi.

Dal carcere comincia a parlare sulla strage di Bologna, sul omicidio di Giorgiana Masi, gli inquirenti non sono sempre convinti ma con le sue rivelazioni ottiene sempre benefici carcerari.

Ora si accusa di un altro…

View original post 182 altre parole

Piccolo sogno

Non di questo mondo

L’ ultimo lavoro di Augusto..

Testo mio.  Musica, voce e tutto il resto Augusto Madaschi. Un grande

Ho un sogno

come tutti,

sta su una mano sola

lo lascio accoccolare sereno

tanto che ci può dormire,

e sognarmi.

Sta su una mano sola

proprio qui, illuminato dalla lampada a led della scrivania

tra il fumo di sigaretta e la notte.

Lo vesto di pensieri

poi lo sto a guardare.

Ma è quando lo svesto

che si fa feroce,

prende corpo e sprofonda nella mano

risale le braccia

e invade il corpo.

E non so più se è il mio o se io sono il suo.

View original post

Manifestazioni in Israele ostili al trasferimento dell’ambasciata USA

Manifestazioni in Israele ostili al trasferimento dell’ambasciata USA

Pier Luigi Cavalchini http://www.cittafutura.al.it/

E’  vero, le principali agenzie riportano che solo alcune centinaia di persone “sicuramente non arabe” e con striscioni e cartelli scritti in ebraico, hanno percorso le vie principali di Gerusalemme di venerdi’ 11 maggio, con un’unica parola d’ordine: “fermatevi”. Riferita soprattutto all’intenzione, ormai – purtroppo – in fase attuativa, di trasportare a Gerusalemme la sede ufficiale dell’Ambasciata americana. Con la preghiera di smettere con le provocazioni e con gli “sfregi” antiarabi, pena la definitiva chiusura del faticoso processo di pace iniziato ai tempi del Presidente Carter.  

La maggioranza delle scritte riportavano la parola “pace” in ebraico e in arabo , con inviti a fermare nuovi insediamenti nella West Bank e ad allentare la pressione su Gaza. Le “poche centinaia” sergnalate dalla Polizia locale (in realtà circa un migliaio di persone) sono state debitamente scortate e tenute lontane sia da reazioni di gruppi e singoli israeliani “patrioti”, sia da “bande” (così definite nei TG israeliani) di giovani palestinesi, desiderosi di unirsi alla massa di persone, radunatasi spontaneamente presso le mura esterne. Esplicito lo striscione di avvio che, testualmente, prendeva le distanze dal Governo Netanhiau: “Basta con i politici cinici che cercano pubblicità a nostro rischio e pericolo”. Continua a leggere “Manifestazioni in Israele ostili al trasferimento dell’ambasciata USA”

Conservare l’aloe vera

Creando Idee

L’aloe vera è una pianta le cui proprietà salutari, da poco riscoperte, vanno dalla cura della pelle, dei capelli e delle unghie alla prevenzione e cura di molte malattie comuni. Ogni foglia contiene molto gel, facile da estrarre anche in casa. Per farlo basta tagliare la parte verde della foglia aiutandosi con un coltello molto affilato appoggiarsi sopra una superficie piana e una volta fatto questo il gel può essere estratto anche con un cucchiaio. Ma dopo aver usato quello che vi occorre il restante gel va conservato. Aggiungete per ogni parte di aloe la stessa quantità di miele puro, riponetelo in un vasetto di vetro e conservatelo in frigo. Il miele storicamente è utilizzato come conservante. Utilizzate questo composto per condire le vostre tisane, al posto dello zucchero o semplicemente mangiatene un cucchiaino prima dei pasti e vedrete che i fastidi gastrici, come il reflusso, spariranno nel giro…

View original post 89 altre parole

Funghi porcini

Creando Idee

Se siete appassionati di giardinaggio, di gite fuori porta o semplicemente vi intendete di funghi e sapete riconoscerli potreste organizzare un’ uscita, magari in famiglia per andare alla ricerca di funghi, vi raccomandiamo vivamente di non avventuravi a raccogliere funghi se non siete realmente esperti ed in ogni caso è preferibile farli analizzare prima di consumarli, munitevi di un cesto di vimini e recatevi nel bosco che è maggiormente congeniale alle vostre esigenze, l’ ideale è un bosco di castagni, querce o erica, se siete fortunati tornerete a casa con una bella cesta di porcini.  Con il loro sapore intenso e il loro inconfondibile profumo, i funghi porcini sono forse la varietà di funghi più amata. A rendere i funghi porcini così popolari non è solo la loro bontà ma la loro versatilità in cucina. Cucinare i porcini è puro divertimento. Possono essere utilizzati in ogni proposta di…

View original post 163 altre parole

Alimentazione tra mode salute e diete

Creando Idee

Che la tendenza salutista non fosse affatto una moda passeggera ce ne siamo resi conto già da un po’. I modi della sua evoluzione sono però sorprendenti. La classifica delle  tendenze fondamentali sul nostro modo di alimentarci nel prossimo futuro è stata stilata da New Nutrition Business: perché i mutamenti delle nostre abitudini stanno scuotendo anche il mercato tradizionale del food & beverage. In altre parole, ne vedremo delle belle:  Bevande ridefinite. Sarà boom per le acque vegetali, come quelle di cocco e betulla: entro il 2025 rappresenteranno un mercato da ben quattro miliardi di dollari. Snackification. Dai formaggi agli insetti, trionfo degli snack, senza limiti. Lattiero-caseari 2.0. Prodotti teoricamente tradizionali rinascono nel solco della naturalità. Nuove frontiere del dolce. Spazio a proposte con basso contenuto di calorie e zuccheri. La grande scissione. I consumatori sono sempre più esploratori di cibo, alla ricerca di novità e interessati alla varietà…

View original post 103 altre parole

Interesse d’amore

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

E raccontami
come sta il mare sotto il monte?
E l’isoletta? Quella con, al centro, una torre semi distrutta che resiste al tempo.
Come stanno le barche nel porto?
I pescatori tornano ancora ogni mattina con il pesce fresco?
E la bella donna statuaria che guarda tutto dal monte? Resiste anche lei ai cambiamenti?
E il traffico? Le voci? Gli odori del mercato?
Come sta la gente che va al lavoro la mattina, si incontra nelle strade e chiude i negozi la sera?
Come stanno le piazze gremite di turisti e di vari colori a tutte le ore del giorno?
E i bambini? Vanno ancora in bicicletta tra quei giardini ?
Continuano a sedersi le coppiette sulle panchine davanti al mare, mangiando un gelato?
C’è ancora chi raccoglie le conchiglie al tramonto?
E chi esce vestito per l’estate e rientra correndo, per ripararsi dalla pioggia?
E il rumore dei motori…

View original post 174 altre parole

Soli

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

Io,
da sola,
sono sole che splende.
Splendo, risplendo, scoppio.
Io illumino.
Mi illumino.
Vi illumino.

Tu,
va via se sei acqua che spegne;
ombra che offusca;
specchio che vive di luce riflessa.
che io non inseguo lune, né fiammelle.

Io,
da sola,
sono sole che splende;
Io che solo sola so essere sole.
E se un giorno, nell’universo,
incontrerò un’altra stella:
allora saremo soli
e splenderemo insieme.

View original post

“Le Miel du Lion” de Matthew Neill Null.

Lire dit-elle

Le-Miel-du-lionIls sont des damnés de la terre, plusieurs milliers de bûcherons mal payés, maltraités, qu’on surnomme « les loups de la forêt », abattant à l’infini des arbres ancestraux pour quelques patrons sans morale. Nous sommes en 1904, au cœur de la Virginie-Occidentale, tandis qu’un train bringuebalant convoie ces hommes vers la ville de Helena pour dépenser leur pécule, oublier l’enfer des montagnes et le massacre quotidien de la nature. Là-bas, ils trouveront des bars pour la soif, des femmes pour la nuit et oublieront un peu de leur fatigue et leur solitude. Rapidement, Cur Greathouse se détache du lot. Le garçon a quitté sa ferme pour se retrouver par hasard au milieu de ces hordes. C’est avec lui que se développera une autre histoire, celle de la lutte ouvrière contre un capitalisme sans pitié ni conscience. Dans ce premier roman ambitieux, l’Américain Matthew Neill Null croise l’histoire sociale, celle…

View original post 120 altre parole

“Moby-Dick ou le cachalot” de H.Melville, édité et traduit par Philippe Jaworski, illustrations de Rockwell Kent.

Lire dit-elle

product_9782072735219_195x320Maître d’oeuvre de cette belle édition de Moby-Dick en Quarto, Philippe Jaworski y reprend sa remarquable traduction parue en 2006 dans le tome III des OEuvres de Herman Melville (1819-1891) en Pléiade et, comme le veut la collection Quarto, la dote d’une longue introduction et d’une cinquantaine de pages illustrées retraçant la vie et l’oeuvre de l’écrivain américain. Jaworski y adjoint aussi un dossier critique « des origines à la postérité de Moby-Dick » et a par ailleurs tenu à illustrer cette édition avec les magnifiques dessins au trait noir de Rockwell Kent, premier illustrateur de Moby-Dick, en 1930. Ainsi le lecteur peut-il de nouveau embarquer sur le Pequod aux côtés d’Ismaël et du harponneur Quiqueg, et sillonner les eaux tumultueuses à la rencontre de la folie du capitaine Achab et du cachalot à la blancheur maléfique qui fera « claquer ses mâchoires parmi de rutilantes cascades d’écume », dans…

View original post 72 altre parole