Dal velo iraniano al mio brand

cool_closets

La storia di Zahra è quella di una giovane fashion designer che ha intrapreso la sua carriera nel mondo della moda per caso. Si, Zahra studiava design quando si è affacciata a questo mondo ed è stata proprio la sua tesi di laurea a “rapirla” e a condurla nel fashion system.

Scopriamo con Zahra la sua storia…

Come è nata la tua passione per la moda? “Mentre concludevo i miei studi in design ho deciso di redigere una tesi sul velo iraniano come indumento e – nel percorso di ricerca su questo capo – mi si è letteralmente aperto un mondo del tutto nuovo. Sono rimasta affascinata e compita e per questo ho deciso di indirizzare la mia vena e la mia passione creativa nel mondo della moda.”

Presentaci l’idea alla base del tuo prodotto… “Il mio prodotto nasce e si sviluppa partendo dal concetto di coprirsi la testa in modo creativo. Questo elemento si…

View original post 212 altre parole

In viaggio con mapi_love

cool_closets

Nel nostro viaggio alla scoperta del made in Italy e delle piccole e grandi eccellenze italiane approdiamo in campania, a Napoli e scopriamo mapi_love…
Mapi_love è un brand giovane nato dalla creatività e dalla passione per la moda di due cugine trentaduenni, Roberta e Consi.

Due giovani con percorsi formativi diverse, ma unite dalla famiglia e dall’amore per l’handmade e per il fashion system… eh sì, Roberta è laureata in biotecnologie farmaceutiche, Consi in Lingue e Culture moderne.

Due ragazze dinamiche amanti dei viaggi e della moda in tutte le sue sfaccettature.

oggi Consi vive a Torino, mentre Roberta a Napoli. Distanti, ma solo fisicmante poichè i chilometri di non sono mai stati un limite per la loro mapi_love, ma un’opportunità ovvero riuscire ad accrescere la capillarità del brand rendendolo presente sia al nord che al sud.

Conosciamo insieme la storia di mapi_love e di Roberta & Consi…

Come è nata la vostra passione…

View original post 546 altre parole

ELA.BRAND io nel mio brand, Emanuela

cool_closets

Passione irrefrenabile. Le mani vanno da sole. I tratti costellano la carta. Il carboncino domina i tratti di un viso valorizzando gli occhi. Ecco, questa è Emanuela e l’immagine che mi sovviene alla mente quando penso a lei.

Emanuele Zanchetta, classe ’73, una giovane mamma di Latina che da poco si è immersa con passione nel mondo della moda partendo dal suo “amore folle per l’arte”.

Un’attività e un brand che segna per lei una svolta personale e che la porta verso una nuova dimensione. Emanuela vuole parlare da donna alle donne.

Conosciamo insieme Emanuela…

Come è nata la tua passione per la moda… “Il mondo della moda è sempre stata una mia grande passione, ho sempre fin da bambina ammirato i grandi maestri della moda: Versace, Valentino, Armani, Dole & Gabbana, YSL…”

Emanuela Ela.brand-7

Raccontaci l’inizio della tua carriera… “Due anni fa, in un momento non bellissimo della mia vita, ho…

View original post 937 altre parole

Fin da quando ero piccola “rubavo con gli occhi” il mestiere da stilista…

cool_closets

Nel nostro viaggio per l’Italia alla scoperta delle eccellenze Made in Italy, ci fermiamo nella città di Romeo e Giulietta e conosciamo una giovane fashion designer, Sabina.

Sabina Anselmi, nata a Verona, ha iniziato a prepararsi a quello che lei descrive come “splendido mestiere di stilista/sarta” frequentando scuole professionali di moda e cucito per poi specializzarsi – grazie alla partecipazione a corsi sempre più approfonditi e specifici – nella creazione di abiti e costumi. Sabina ha, anche, partecipato al corso a Milano di Sarta per lo Spettacolo…

Conosciamo insieme Sabina e la sua passione per la moda…

Sabina Anselmi-2

Come è nata la passione per la moda? “La passione per la moda è nata in me sin da quando ero giovanissima, quando “rubavo con gli occhi” le grandi abilità, manualità e capacità che aveva una cara amica di famiglia che lavorava per alcune ricche famiglie di Verona. Poi, crescendo mi sono resa…

View original post 317 altre parole

IO E LA NOSTRA BAMÀ

cool_closets

Una passione non muore, ma si autoalimenta, come qualcosa che ti “cresce dentro”.

Barbara lo sa bene, lei che nel 2008 ha stravolto la sua vita per seguire, insieme alla sua famiglia, il sogno di una vita, quello nella moda e, in particolare, nel mondo della pelletteria.

Oggi Barbara con la sua BAMÀ si fa portavoce della sua azienda di famiglia, guardando oltre i confini domestici con il desiderio di fare amare e conoscere il Made in Italy…

Conosciamo insieme Barbara…

Come è nata la tua passione per la moda?“Io sono sempre stata un’amante della moda. Sono cresciuta in mezzo alle pelli al punto che da piccola ci facevo letteralmente il riposino sopra, durante i mesi estivi in cui non si andava a scuola. Per me l’odore, o meglio il profumo della pelle, è un compagno di ricordi della mia infanzia. Ho fatto il liceo artistico, seguendo questo mio…

View original post 645 altre parole

Respiro la mia passione, Isabella

cool_closets

Non è mai troppo tardi per seguire i sogni e per respirare le proprie passioni, Isabella lo sa bene.

Oggi lei è felice, i suoi polmoni sono pieni di moda, creatività ed artigianato.

Nonostante Isabella ami profondamente il mondo della moda sin da quando era bambina, solo ora ha effettivamente trovato la spinta giusta per seguire e vivere la sua aspirazione.

Conosciamo insieme Isabella, tramite le sue parole…

“La passione per la moda l’ho respirata già quando ero piccola…

Sono di origine biellese, mi ricordo – come se fosse ieri – quando mia madre, che indossava solo capi realizzati dalla sarta, mi portava a vedere le vetrine di Galtrucco in via Roma a Torino e a comprare la vigogna per farci fare i cappotti a Biella. Era una donna molto elegante, indossava gonne a pieghe, giacche con il collo alla coreana e portava le calze anche durante i mesi estivi.

View original post 497 altre parole

Una passione innata, Giusy

cool_closets

Ricominciamo il nostro viaggio alla ricerca di talenti e andiamo oltralpe, in Svizzera, alla scoperta di Giusy.

Giusy, classe 1972, nata a Ginevra, da genitori Italiani immigrati in svizzera negli anni 60.

Giusy ama profondamente l’arte tanto che lei stessa, riconoscendo che sin da piccina le piacevano i vestiti, il disegno, la lettura, la poesia e la musica, dichiara “Non so per quale motivo, ma mi ritrovavo (quasi incondizionatamente) a disegnare in modo ripetitivo ragazze con un abito e a al posto della testa loro disegnavo un sole… probabilmente questo era il primo vero segno di questa mia voglia di rendere le donne felice attraverso i miei vestiti.”

Il percorso scolastico di Giusy è stato lineare e “facile”, grazie alla sua predisposizione verso lo studio anche se questo l’ha portata ad accantonare la sua grande passione per l’arte e la moda, nonostante questa continuasse a vivere in lei. Eh…

View original post 1.448 altre parole

La moda nei capelli, Giusy

cool_closets

Il punto di vista oggi cambia. Abbiamo a che fare con un’altra tipologia di artista, che ha un ruolo chiave nella moda, nell’arte, nel fashion business, ma di cui molte volte dimentichiamo l’esistenza.

Il successo di un look, di uno shooting e di un catwalk non dipende solo dall’abito, dall’accessorio, ma anche dal trucco e dall’acconciatura, fattori fondamentali che sono in grado di esaltare e valorizzare un outfit e la personalità di chi lo indossa.

Giusy lo sa bene.

Oggi parliamo di lei, chiamo Giusy Zangaro, 48 anni.

La sua passione “per i capelli” è sostanzialmente nata insieme a lei tanto che a soli quattordici anni ha iniziato questa professione presso un salone di Grottaglie. Appassionata e desiderosa di imparare Giusy ha frequentato un Accademia per parrucchieri a Taranto finché, nel 1997, è riuscita a realizzare il suo sogno: aprire il SUO salone. Per Giusy questo è stato un traguardo…

View original post 439 altre parole

Il cioccolato per i miei capelli

cool_closets

Cioccolata e capelli.

Un binomio apparentemente strano, ma vincente.

IMG_6196A creare questo connubio è Cocoa Locks che ha studiato un programma di cioccolata volto a favorire la salute dei nostri capelli e – in particolare – a sostenere e migliorare la crescita della nostra chioma.Un percorso di 28 giorni è quello proposto da Cocoa Locks e promette ad ogni cliente una chioma più lunga, folta e sana già dal primo ciclo.

Sveliamo il legame capelli – cioccolata… perché il segreto del programma è proprio la composizione di Cocoa Locks!

Nello specifico la miscela Cocoa Locks contiene: Biotina, Selenio, Vitamine A, B1, B2, B3, B5, B6, B9, B12, C, E unitamente a  polvere di cacao, sale, zucchero, insaporitori.

Inoltre, Cocoa Locks è adatto a tutti, anche coloro che hanno problemi di intolleranza al glutine! Cocoa Locks è priva di glutine ed è perfetta anche per chi persegue una dieta veggie…

View original post 191 altre parole

SKYNNY COFFEE, il mio caffè americano

cool_closets

Oggi parliamo di caffè, il mio alleato indispensabile per far partire al meglio ogni giornata e per dar “carburante” anche ai numerosi progetti che mi “girano per la testa”…!

Vi presento un caffè un po’ particolare… SkinnyCoffeeClub è un programma basato su una misceladicaffè ricca di tanti benefici anche per la nostra salute e per il nostro corpo…

Skinnycoffeeclub-2

Skinny Coffee offre un programma di 28 giorni detox e benessere che parte da una ricca miscela di caffè.

SkinnyCoffee è un vero e proprio caffè americano, il classico caffè lungo da bere in tazza… il programma prevede il consumo di una tazza del prodotto al giorno, preferibilmente la mattina. Facile e veloce da preparare Skinny Coffee è l’alleato ideale per noi donne che desideriamo iniziare le nostre giornate con energia e gusto all’insegna del benessere e del sentirsi belle!

IMG_5649

Comesiprepara? Esistono diverse possibilità… Preferibilmente dovrebbe essere…

View original post 244 altre parole

TRUCCHI CHE NON CONOSCEVI SUL CAFFE’!!

Peccati di Gola 568

Una delle bevande più amate del nostro bel paese è sicuramente  il caffè! Appena svegli, a metà mattinata, dopo pranzo, nel pomeriggio non si riesce a fare a meno di questa deliziosa bevanda. Ogni scusa diciamo la verità… è buona per bere un buon caffè. Siccome questa bevanda piace un po’ a tutti ho pensato di svelarvi trucchetti per bere questa bevanda anche in maniera diversa.

1. Cubetti di caffè col latte
Se avete voglia  in estate di bere un buon caffè fresco per darvi la giusta carica è quello di prepararvi dei cubetti di caffè da mettere nel congelatore. Questi dopo essersi congelati possono essere aggiunti al latte dando alla bevanda quel giusto aroma di caffè che si scioglie lentamente.

SE VUOI ESSERE AGGIORNATA SEMPRE SULLE NOSTRE RICETTE SEMPRE ISCRIVITI NEL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK PECCATI DI GOLA 568-RICETTE BIMBY E NON SOLO

2. Cubetti di caffè col latte di mandorle e cannella

View original post 364 altre parole

La forza dei fagioli

Piccole nonne crescono

Ho scoperto un sito in cui mi indicano cosa potrei fare per smaltire il mio pasto. C’è da dire che da quando non mangio più la carne consumo molti legumi. Oggi, insieme alla verdura, ho mangiato una scatola di fagioli canellini e… potrei guardare la TV per 1 ora e 6 minuti, fare un’oretta di giardinaggio, leggere 26 minuti, nuotare a stile libero 7 minuti e tante altre cose!

Ecco, la felicità sta in una latta di fagioli.

View original post

Ignuda

Piccole nonne crescono

Stamattina quando ho aperto gli occhi ho realizzato di non avere la canottiera sotto al pigiama. Evento a dir poco shockante. Mi sarò mica ubriacata? Avrò mica perso una scommessa in cui l’alternativa era indossare dei sandali che odio? Fattosta che mi ritrovo senza la mia canottiera, al 31 di maggio, con l’arietta fresca del mattino che soffia e ho rimosso il momento in cui presa da qualche raptus ho deciso di levarmela.

È l’inizio della fine.

View original post

Tutto sotto controllo

Piccole nonne crescono

Stasera ho fatto il caffè e nel mentre parlavo ed ero distratta. Ho messo troppa acqua nella caffettiera e l’ho chiusa male. Quando il caffè ha iniziato a venire su colava tutta l’acqua sul fornello e faceva un rumore anomalo.

Nel frattempo, dandogli le spalle, mi complimentavo con me stessa di come in questo periodo ho le situazioni sotto controllo.

Poi sento il mio interlocutore dare dei colpetti di tosse.

“Vuoi che chiuda la finestra”? 😜

View original post

La sindrome di Cotard

Briciolanellatte Weblog

«Gli era passato, le dico, pareva tornato come prima ma adesso, adesso… aiutatelo vi prego…»
L’uomo sembrava avere più anni di quelli che mostrava, era agitato, gli occhi stanchi, il volto sfinito e senza pace. Accanto a lui un giovane allampanato: gettava occhiate rapide in giro, distratto, come se la sua presenza al pronto soccorso non lo riguardasse in nessun modo.
L’infermiera del triage non badava a loro e faceva finta apparentemente di non ascoltare. Leggeva dei documenti presi ad uno ad uno da una pila alla sua destra. Ogni tanto metteva un timbro con un colpo secco del polso e firmava nervosamente in calce. Dopo un po’ che l’uomo anziano non smetteva di parlare, lei disse direttamente al giovane evitando di fissarlo:
«Insomma lei, come mi parte di capire, crede di essere morto?»
«Come dice, scusi?» fece il ragazzo avvicinando un poco la testa verso il vetro separatore.
«Se…

View original post 496 altre parole

Salmson, la storia dell’automobile francese.

Pensieri Puzzle

Chi ama i film in bianco e nero non può non aver apprezzato Jacques Tati, eccezionale comico, mimo e regista francese. Tati, spesso e volentieri, nelle sue pellicole girate negli anni ‘50 del secolo scorso, guida la Salmson AL3, piccola al3vettura francese del 1922 – nata come autociclo – che richiama per linea e meccanica tempi lontani.

Salmson è un marchio interessante, che ha un percorso complesso, ma che ha dato un forte impulso alla storia industriale e automobilistica francese.

Si deve all’ Ingenieur constructeur Jean Jules Émile Salmson, conosciuto come Émile, nato a Parigi nel 1859, di origine svedese per parte paterna,la fondazione nel 1890 del primo gradino dell’azienda che fabbricava pompe idrauliche e parti per macchine utensili. L’azienda, con sede nella capitale francese,pompaera di livello e nei primi anni del 1900 ha attirato Canton e Unné, ingegneri svizzeri, che hanno coinvolto Salmson nel…

View original post 2.587 altre parole

Lago della Tina

Just Once More Travel &Trek

Questa insolita valle della Liguria ormai per noi non ha più segreti, durante gli ultimi due inverni l’abbiamo girata in lungo, in largo e facendo ogni variante possibile e immaginabile. Questo secondo noi è uno degli itinerari migliori per poter godere di ogni bellezza di questo angolo del Parco del Beigua. E se ve lo dico ( che con il panorama ligure non ci sono mai andata particolarmente d’accordo) potete crederci! Finché non conoscerete i sentieri del Parco forse non capirete perché ho rivalutato i trekking in questa zona della Liguria; questo territorio sembra essere un mondo a parte, totalmente diverso dall’immaginario comune dell’entroterra ligure, ed appare evidente come mai sia diventato Geoparco. Canyon, gole, marmitte, cascate, curiose formazioni rocciose e siti di importanza geologica che non troverete altrove.

Se volete saperne di più sul parco, cliccate qui http://www.parcobeigua.it .

Accesso: autostrada Genova – Ventimiglia , uscita…

View original post 949 altre parole

Anello Pietra Parcellara – Pietra Perduca

Just Once More Travel &Trek

Detta così sembra un’esagerazione, paragonare la Pietra Parcellara con sua maestà Cervino da l’impressione di mancare di rispetto ad una delle vette più belle delle Alpi. Ma contando che siamo nel cuore della Val Trebbia, cioè alle porte dell’Appennino, è facile capire perché a qualcuno è venuto in mente di azzardare questo paragone. Solitaria, aguzza e dalla forma mutevole a seconda della prospettiva: una “larga groppa” seghettata se osservata dalla vicina Travo, appuntita e non troppo ospitale se vista da Perino. Non da meno è la vicina Pietra Perduca, molto più accessibile ma altrettanto curiosa, soprattutto per la sua chiesa che sembra strappata a fatica dalle nere rocce su cui sorge.

panorama2

Accesso:  località Montà ( Comune di Travo – PC ). Una volta raggiunte le poche case del piccolo abitato seguire le indicazioni fai da te per Pietra Perduca che vi portano al piccolo…

View original post 1.304 altre parole

Il dono del tempo

Just Once More Travel &Trek

Come avrete capito una delle mie (e  nostre) frasi preferite è questa:

“ Il dono più grande che puoi fare a qualcuno è il tempo…”

E’ una di quelle frasi dall’apparenza banale che però, se capita a fondo, nasconde un grande insegnamento. Fino a non molto tempo fa anche per me questa frase era semplicemente un pensiero bellissimo al confine tra fantasia e utopia. Ma per fortuna qualcosa è cambiato, e spero che questo insegnamento resti ben piantato nella mia testa; come un faro, che con la sua luce non solo ti guida quando brancoli nel buio, ma può anche salvarti la vita quando navighi in acque pericolose. Un po’ come è successo a me. Sì perché solo nell’ultimo anno ho realizzato cosa sia davvero il tempo, quanto lo sottovalutiamo e quanto ne facciamo cattivo uso. E ho imparato anche che non vale solo per il tempo che condividiamo con…

View original post 2.348 altre parole

La conchiglia

OpinioniWeb-XYZ

conchigliaPoesie di Lorenzo

Desolata conchiglia

abbandonata a fulgidi voli

ed al vento sovrano.

Chiuso in te l’orizzonte,

l’immenso

come voci sole e mai udite.

Entro queste mura immobili

ascolto le tue vane grida

come l’uccello colpito

nel volo di vita.

Sterminate corse

sulla nuda riva,

le eterne grida

delle onde,

la rete calata

e tante volte tornata,

le sperdute urla

di qualche voce lontana,

lo stormire di volatili

sospinti da una forza invincibile.

*QUI IL POST ORIGINALE

View original post

Abituali sono le bombe

Il mio appcon esposto...

Abituali sono le bombe:
ormai ci fanno compagnia.
Nel sietch tutti ci ripariamo
e raccontiam le vecchie storie
e facciamo antichi rituali,
pregando affinché, dopo questi
mali, si possa tornar presto
a vivere giorni normali.

E fu quella storia, in un giorno
di novembre o forse di luglio
sotto il rombo delle aeronavi,
che ci rifugiammo guidati
dal gran terrore delle bombe,
dimenticando donne e bimbi,
invalidi, vecchi e malati,
calpestando la vita a terra.

Tremavamo impotenti sotto
la luce della lampadina.
L’allarme urlava e vivevamo
in una ragione sospesa.
Erano già novantasette
le nostre notti e le mattine
e sembravano più di mille.
Tutto era sporco, era fradicio.

Solo il racconto ci serbava
nell’umanità vacillante
che la guerra aveva stuprato.

Lorenzo Cusimano, Debolezze, Casteldaccia (Italy), 2014.

Vai a Debolezze – Indice

Vai a Indice generale

Torna alla Home

View original post

Una segnalazione che sa di vino e territori

Storie di Territori

Parlo ancora di vino con una segnalazione di respiro più ampio.

Parlo di ItalianWineMarketing

Su twitter all’indirizzo @TwitItalianWine

Di recente hanno sviluppato una nuova app con lo scopo di guidare gli utenti tra le aziende vitivinicole d’Italia🍇🇮🇹

E’ possibile scaricarla gratuitamente dal seguente link:

(link: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.wineroutesitalia.wineroutes) play.google.com/store/apps/det… Inoltre, si possono trovare anche su facebook!

Per ricevere tutte le news riguardanti questo progetto, non dimenticate di mettere il “mi piace” alla pagina “Wine Routes Italia”!

(link: http://fb.com/WineRoutesItalia) fb.com/WineRoutesItal…

Grazie mille per il supporto!🍷

View original post

La Ropa Sucia/151

Le avventure di tutto

Immagine

“Ci siamo salvati!” esclamò Matìas vedendo la videocassetta.

A casa Gutierrez nessuno poteva essere visto o sentito, così la coppietta rinunciò per una volta al sesso e stavano festeggiando. Per poi fare sesso dopo.

“Già!” esclamò pepa. “Adesso i Gutyierrez sono salvi, per fortuna! Ma poi, come hai fatto con un solo pugno a uccidere quell’uomo?”

“Ma che ne so!” esclamò Matìas. “Per sicurezza, vedremo la scena incriminata per poi bruciare le prove. Questo omicidio deve essere sempre e per sempre classificato come un tragico incidente, altrimenti dovrò passare gli anni in gattabuia e credimi, ne ho abbastanza”

Parlava lui che era stato un desaparecido, quindi sapeva di cosa stava parlando.

Misero la videocassette per guardarla, dopo aver preso delle patatine pronti per gustarsi la vittoria, ma quello che videro non piacque loro.

Si trattava semplicemente, in un video datato 23 febbraio 1982, una recita scolastica in maschera della figlia…

View original post 412 altre parole

Messaggio

Racconti ondivaghi che alla fine parlano sempre di amore

La vita sembra fermarsi quando si è seduti sulla stessa sedia, sopra i libri, giorno dopo giorno, esame dopo esame.
“Non finirà mai”, “non ce la faccio”, “non servirà a niente”, “non sarò nessuno”: ecco il ritornello con cui ti addormenti certe notti.
Eppure finita quella fase, ti si apre un mondo: il tuo.
Da quel momento, approfitta di questi anni per fare esperienze:
conosci gente, infatuati, ritorna alla realtà, viaggia, cresci, conosciti, scopriti.
E quando alla fine sarai soddisfatto dei tuoi giri, allora fermati.
E appena saprai quello che vuoi, prometto che io sarò lì,
ad aspettarti agli arrivi.

View original post

C’è l’accordo per il governo Lega-M5S: Conte “torna” premier, Giovanni Tria all’Economia – La Stampa

Ora l’intesa dovrà essere portata al Quirinale per una valutazione. I partiti sbloccano la partita spostano Paolo Savona dall’Economia agli Affari europei. Moavero agli Esteri, conferme per i ruoli di Di Maio a Sviluppo economico e Lavoro e Salvini all’Interno… continua su: C’è l’accordo per il governo Lega-M5S: Conte “torna” premier, Giovanni Tria all’Economia – La Stampa

UN’ ALTRA PRIMAVERA, di Marina Marini Danzi

UN’ ALTRA PRIMAVERA, di Marina Marini Danzi

UN’ ALTRA PRIMAVERA

Nebbiosa questa primavera abortita
grigia come i miei capelli tinti
Colori spenti
Qualche stentato fiore non si arrende
forzatamente sboccia a suon di ormoni
Questa primavera non e’ neppure iniziata
che già’ non mi appartiene più’
E verra’ la torrida estate
a soffocare tutto
Non sara’ calore per l’anima
ma dura oppressione del corpo
Non sara’ abbracci ma catene
Un sordo peso del ventre
come il figlio mai nato
e parole pesanti come sentenze
versi intrappolati nella strozzatura della gola
un inespresso grido
Taglienti ore e screpolati giorni
questo tempo che non sento più’ mio
Ingoiare in fretta un panino
rincorrere miraggi con uno spritz
e avvolgersi sempre più’
nella rete vischiosa del ragno
Forse ci sono ancora fuochi
attimi rari e sorrisi preziosi
oltre questa siepe di velenoso oleandro

#MarinaMariniDanzi
29/05/2018

SPECCHIO, di Francesco Luca Santo

SPECCHIO, di Francesco Luca Santo

SPECCHIO

Sabato mattina.
Fissi lo sguardo, indaghi,
cerchi quella smorfia nervosa
che possa compiacerti.
Ti odio, mi odi!
Siamo ancora qui noi due.
Siamo ancora di fronte alle nostre rese.
Cosa vuoi?
Non lo so!
Cosa cerchi tra le grinze del mio volto?
La tua verde età che vola via!
Vuoi rabbia, ira, ribellione?
Vuoi i miei occhi roventi?
Perché segui i mie gesti isterici?
Cosa vuoi? Continua a leggere “SPECCHIO, di Francesco Luca Santo”

Silvia Cozzi, poetessa e scrittrice, si presenta ai lettori di Alessandria today

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Silvia Cozzi, poetessa e scrittrice si presenta ai lettori di Alessandria today

Silvia

Alessandria today è lieta di presentare la biografia aggiornata con le ultime opere letterarie, della poetessa e scrittrice Silvia Cozzi, che da pochi giorni è entrata a far parte della nostra redazione, alla stessa vanno quindi i nostri migliori auguri di buon lavoro.

Ecco qui il link del suo ultimo libro:

Padrona di giochi di luce

http://www.enolibreria.it/prodotto/padrona-giochi-luce/#reviews

La Redazione di Alessandria today

Pier Carlo Lava, Amministratore

BREVE BIOGRAFIA DI SILVIA COZZI

Sono nata a Roma dove tuttora risiedo.

Da sempre affascinata dalla  lettura e dalla letteratura, da giovanissima ho sviluppato la passione per la poesia. Diplomata come perito tecnico commerciale per volontà della famiglia che non ha assecondato la mia inclinazione per le materie umanistiche, ho sempre coltivato  nel cuore l’amore per la scrittura che ho approfondito da autodidatta.

Dopo anni di inattività dedicati alla famiglia…

View original post 299 altre parole

100.000 Grazie a tutti, navigatori, blogger, amici… di Pier Carlo Lava

100.000 Grazie a tutti, navigatori, blogger, amici… di Pier Carlo Lava

100.000 visite

Alessandria: Ebbene si, sembrava impossibile invece è proprio realtà, infatti Alessandria today in soli sei mesi di vita, essendo nata a fine novembre 2017, ha già raggiunto e superato le 100.000 visite.

Un risultato insperato considerando che siamo partiti da zero e che nel mese di novembre 2017 erano state registrate appena 7.522 visite, ma in seguito con un crescendo oltre ogni più ottimistica previsione siamo arrivati a quota 100.000.

La redazione sin dal primo giorno si è impegnata moltissimo per costruire un blog a 360° in grado di soddisfare tutte le esigenze e gli interessi dei navigatori, che hanno risposto con entusiasmo e sopratutto con continuità. Continua a leggere “100.000 Grazie a tutti, navigatori, blogger, amici… di Pier Carlo Lava”

Ripley Bogle di Robert McLiam Wilson

- Radical Ging -

È sempre bello scoprire voci nuove, autori di cui nemmeno immaginavi l’esistenza e che ti conquistano sin dalle prime pagine. Ed è proprio questo che è successo con RobertMcLiamWilson, autore irlandese, di Belfast per la precisione, noto al pubblico di lettori affezionati per il romanzo Eureka Street (Fazi Editore). Però a essermi capitato tra le mani è un altro romanzo, meno noto, pubblicato nel 1989 e da poco ritradotto da Enrico Palandri proprio per Fazi. Sto parlando di Ripley Bogle.

Ripley Bogle è un ragazzo, appena ventiduenne, che vive per le strade di Londra, in una situazione di salute precaria e indigenza. Un’esistenza solitaria, dopo aver abbandonato la famiglia irlandese, quella che gli ha dato il nome, verso il quale prova sentimenti contrastanti. Ed è proprio lui a raccontare la sua vita, il suo passato e quello che lo ha portato…

View original post 382 altre parole

So bright Tonight…Tonight

Visual Storytelling Baldassarri Giuseppe #itavelinitaly #ideagb

Time is never time at all You can never ever leave Without leaving a piece of youth And our lives are forever changed We will never be the same The more you change the less you feel Believe, believe in me, believe…believe That life can change, that you’re not stuck in vain We’re not the same, we’re different tonight Tonight, so bright Tonight…Tonight And you know you’re never sure But your sure you could be right If you held yourself up to the light And the embers never fade in your city by the lake The place where you were born Believe, believe in me, believe In the resolute urgency of now And if you believe there’s not a chance tonight Tonight, so bright Tonight…
#SmashingPumpkins

Photo place 》#lungomarePedaso #Pedaso #Fermano #Marche
#Italy.

#hashtag © By #ideagb #baldassarrigiuseppe #travel #vacation #tour#tourism

View original post 55 altre parole

Nel mondo ogni anno 7 milioni di morti per il fumo – Sanità – ANSA.it

L’Oms celebra la Giornata mondiale contro il tabacco(ANSA)

– Nonostante ci sia stata negli ultimi anni una decisa riduzione dei fumatori, le sigarette uccidono ogni anno 7 milioni di persone nel mondo, tra cui quasi un milione per le conseguenze del fumo passivo. La cifra è fornita dall’Oms, che oggi celebra la Giornata Mondiale contro il Tabacco.

Secondo l’Organizzazione nel 2016 il 20% della popolazione mondiale fumava, mentre nel 2000 era il 27%. Oltre metà dei paesi membri ha ridotto il numero di fumatori in questo lasso di tempo, ma solo uno su otto riuscirà a ridurli del 30% entro il 2025 come richiesto dagli obiettivi dell’Oms. Nel mondo oltre 24 milioni di ragazzi tra 13 e 15 anni fumano, tra cui 17 milioni di ragazzi e 7 milioni di ragazze. Oltre l’80% dei fumatori vive in paesi a medio e basso reddito, che sono anche quelli in cui il numero di fumatori cala più lentamente, e il paese dove si fuma di più è la Cina, con oltre 307 milioni di tabagisti, seguita dall’India.

“Noi sappiamo quali politiche e azioni possono aumentare il tasso di persone che smettono di fumare e prevenire l’inizio dell’abitudine al fumo”, afferma Svetlana Axelrod dell’Oms. E aggiunge: “Dobbiamo superare gli ostacoli e implementare misure come la tassazione, lo stop alla pubblicità e l’adozione dei pacchetti ‘generici’. La nostra migliore chance di successo è attraverso l’unità globale e una forte azione multisettoriale contro l’industria del tabacco”…. continua su: Nel mondo ogni anno 7 milioni di morti per il fumo – Sanità – ANSA.it

Possibile lo scambio Allegri-Zidane tra Juve e Real – Sportmediaset

Le dimissioni di Zinedine Zidanedal Real Madrid aprono scenari inimmaginabili. Un vero e proprio terremoto calcistico che può avere ripercussioni importanti in tutta Europa, o più semplicemente solo a Torino. Sì, perché in lista per sostituire il tecnico francese c’è proprio Max Allegri. L’allenatore della Juve è molto stimato da Florentino Perez, come Zidane potrebbe essere alla ricerca di nuovi stimoli, e potrebbe quindi essere l’uomo perfetto per iniziare un nuovo corso.

Agnelli e Marotta non lo vorrebbero far partire, ma l’idea di uno scambio clamoroso li stuzzica. Ossia quello di portare Zidane, simbolo bianconero del passato, sulla panchina dello Stadium. Attestati di stima ce ne sono stati molti in passato ed entrambe le parti hanno sempre detto di volersi ritrovare un giorno. Ecco, quel giorno potrebbe essere finalmente arrivato. Uno scambio che anche tutto l’ambiente bianconero accoglierebbe con gioia ed entusiasmo.

continua su: Possibile lo scambio Allegri-Zidane tra Juve e Real – Sportmediaset

Gli Usa annunciano: dazi su acciaio e alluminio in vigore per Ue, Canada e Messico – Rai News

L’annuncio del segretario al commercio Usa Wilbur Ross. Il presidente della Commissione Ue Juncker: “Questo è protezionismo puro”. Commissaria Ue al commercio Malmström: brutto giorno per il commercio, gli alleati non si trattano così. Usa: “Eventuale rappresaglia Ue non avrà impatto significativo”. Il Messico imporrà dazi agli Usa in risposta a quelli di Washington

Sorgente: Gli Usa annunciano: dazi su acciaio e alluminio in vigore per Ue, Canada e Messico – Rai News

Lunga attesa, di Emilia Esposito

Lunga attesa, di Emilia Esposito

33922437_1820697211572663_2055165318837305344_n

Lunga attesa
Apro quella porta
serrata da troppo tempo.
All’improvviso entri tu …
fantasma lieve, leggero
e percepisco la tua presenza.
Lascio spazio alla mia fantasia
e incomincio a sognare:
Ĕ così che supero ogni paura,
ogni mia inquietudine.
Venirti incontro non è un sogno
ma è stata troppa l’attesa,
ti ho aspettato a lungo e invano.
Ecco, sei apparso, mi acquieto,
non ti lascerò andar via!

Emilia Esposito..

Giancarlo Raina: Pittore e scultore alessandrino

Giancarlo Raina: Pittore e scultore alessandrino

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giancarlo Raina, nato a Sale (Alessandria) nel Agosto del 1948, alessandrino di adozione, vive e lavora in Alessandria.

Pittore e scultore, ha partecipato a molte mostre, fin dal 1975, in Italia e al estero dove ha avuto riconoscimenti e premi per le sue opere.

I suoi lavori. le sue opere, nelle sculture e pitture, sono fatte di geometrie che sono architetture della mente e costituiscono il portato del modo di sentire la vita e i suoi misteri.

E così a volte il cielo e le ste…lle gli appaiono più vicini. Continua a leggere “Giancarlo Raina: Pittore e scultore alessandrino”

ISIM..Il Blog..

ISIM...Poesia...

PicsArt_05-31-02.25.07Buongiornno amici miei questa mattina voglio parlare con voi chiedervi cosa fate nella vita come impegnate il vostro tempo libero e quali sogni vorrete realizzare.

Vi parlo un po’ di me visto che non ci siamo ancora presentati avrete letto sul mio blog che lavoro come marinaio da diporto barche private per intenderci e ho la passione per la poesia da oltre vent’anni che mi ha portato a pubblicare tre libri e chissà ancora dove mi porterà…
Sto pensando detto tra noi di far nascere una mia casa editrice così potrò pubblicarmi tutte le fesserie che scrivo haahhahaha
Il mio tempo libero lo impegno a trovare donne da inserire nelle mie poesie scherzo ma le osservo molto mi piace osservare la donna quando viaggia nei suoi pensieri pensando che nessuno la osservi
La vostra mente signore e più  complessa di una poesia di F. Nietzsche
Tutto questo mentre sorseggio gin…

View original post 95 altre parole

Bugaloo mi piaci tu….. (l’arrivo e la prima notte)

Il Pikaciccio

Giovedì 24 maggio 2018

( Ci teniamo moltissimo a dirvi che la foto di copertina ritrae uno dei lavori che realizzano Clarissa e Carlo di @kailashcreation) 

E’ quasi un anno che aspettiamo questo evento …. ed il momento è arrivato ….

Ci siamo presi anche un giorno di ferie per arrivare tra i primi , siamo contenti e felici come bambini ……..

Il furgone è pronto ( piu’ o meno ) Atos è davanti al portellone che ci aspetta, una doccia veloce e via ……

Direzione Lago dell’Olmo Tornaco ( Novara ) di solito non ci piace prendere le autostrade …. ma questa volta abbiamo fretta di arrivare ……

Gli ultimi chilometri però attraversano un favoloso paesaggio nella Pianura Padana

ed incrociamo anche la festa dell’arte che invade le strade di Gravellona Nomellina

Eccoci arrivati …… e l’accoglienza è perfetta …. calda di abbracci e organizzata …. compiliamo la…

View original post 482 altre parole