Oggi parte la nuova protesta per gli scatti di stipendio. Gli studenti accusano: «Così perdiamo le borse di studio»

Lo sciopero al Politecnico di Torino del 4 settembre 2017

NADIA FERRIGO   TORINO

Pare proprio che negli atenei italiani i ruoli si siano invertiti. Ai professori la parte dei riottosi determinati a scioperare e agli studenti quella dei moderati, con petizioni e appelli al «buonsenso» e a un «ripensamento, fondamentale in una fase così delicata per il Paese». Oggi inizia lo sciopero degli esami, il secondo promosso dal Movimento per la Dignità della Docenza Universitaria. Lo scorso settembre oltre 11mila accademici in tutta Italia – quasi una quarto del totale – decisero di saltare il primo appello della sessione invernale per protestare contro la sospensione degli scatti di anzianità tra il 2011 e il 2015, poi ripristinati ma mai più del tutto recuperati. Un cruccio per chi ancora insegna, di più per chi è prossimo alla pensione…. continua su: Scioperano i docenti delle università. Esami estivi a rischio – La Stampa