"Strane cose", il blog di Ettore

La prodigiosa capacità montaliana di inventare nomi ha messo in crisi persino un filologo del calibro di Dante Isella. Sì, perché nel bellissimo carteggio Eusebio e Trabucco (Adelphi, 1997) in una lettera a Contini del 20 marzo ’47 Montale fa riferimento al «poeta Fraccacreta» di lì a poco commemorato da Paolo Arcari «al teatro di Sansevero Marche». Isella, depistato dall’errore geografico, commenta: «Una commemorazione dell’immaginario poeta Fraccacreta non è ovviamente che una spiritosa fantasia». In realtà, Umberto Fraccacreta «poeta del Tavoliere» sarà ricordato davvero da Arcari il 24 marzo al teatro di San Severo, in provincia di Foggia, in occasione del trigesimo della morte. Montale aveva in mente San Severino Marche in quanto l’amico Giorgio Zampa era originario di lì. E inoltre chiedeva informazioni a Contini su Friburgo – alla cui università insegnavano sia quest’ultimo che Arcari – per un articolo commissionato dal…

View original post 709 altre parole