Migliorare la memoria degli anziani

ORME SVELATE

Risultati immagini per Charlelie Painting, 51 H x 32 W x 1 in Norbert Waysberg Charlelie (Norbert Waysberg)

Credo sia capitato a molti di incontrare qualcuno e riconoscere un volto noto, ma non ricordarne il nome, mentre l’altro si avvicina e con un sorriso ci saluta e ci rivolge tante domande come se ci conoscesse da sempre e poi, percependo il nostro imbarazzo, ci chiede con fare deluso: ma non ti ricordi di me?  Tra gli anziani, questo accade più spesso. I ricercatori di Baycrest hanno scoperto un nuovo metodo per risolvere questo problema attingendo a un cambiamento naturale della memoria durante l’invecchiamento. Il loro lavoro, che è stato recentemente pubblicato sulla rivista, Psychology and Aging, potrebbe essere incorporato in un’applicazione per smartphone come strumento di formazione della memoria accessibile. Tra le difficoltà di memoria che le persone segnalano quando invecchiano, avere difficoltà a ricordare i nomi delle persone può essere sconvolgente e stressante nelle situazioni sociali. Per evitare questo potenziale imbarazzo, un adulto più…

View original post 433 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...