Sambuca – 18 – Volare! O no?

Francesco Gallucci

Sambuca 18 – Volare, oh – oh!

“Miramare. Miramare Francesco”

“Destinazione?”

” Italiana. Ne scelga una a caso.”

“Residente a Napoli?”

“C’è scritto”

“Quindi è un sì?”

“Faccia lei”

A bassa voce… “Stronzo”

“Mi scusi?”

“Napoli…effetti personali?”

“Veramente vorrei sapere perché mi ha chiamato stronzo!”

“Non lo è?”

“Si che lo sono! Ma lei come si permette? Mi dica il suo nome almeno.”

“E lei ci prova così? Con una che ti da del lei e dello stronzo? Signor Miramare, lei è più stupido del suo fasullo cognome e questa fila dietro di lei spero si incazzi sul serio”

Effettivamente dietro di me una fila di persone arrabbiate come in ogni aeroporto che si rispetti c’era. Tutti fremevano di partire. Una signora anziana e quello che doveva essere il nipote apparivano la fusione perfetta di Travolta e Jackson in Pulp Fiction versione Stallio e Ollio politically correct.

“Che ne dici…

View original post 864 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...