Fiorista trasforma i cestini

Creando Idee

Da qualche tempo, le strade di New York sono un po’ più colorate, grazie a Lewis Miller, che trasforma i cestini in belle composizioni floreali che danno un tocco completamente diverso alla città. I fioristi usano fiori recuperati al termine di matrimoni ed altri eventi, quando di solito verrebbero mandati al macero. I fiori prendono così nuova vita, con una sorta di rivincita della natura, con i fiori che rimpiazzano la spazzatura. E in più l’abilità di Miller nel costruire le composizioni floreali. Tutto è iniziato quando Miller e il suo team hanno usato 2.000 fiori per decorare il memoriale di John Lennon a Central Park, creando una “psichedelica aureola colorata”. L’iniziativa ha riscosso grande successo, e così Miller ha deciso di portare avanti la cosa, come omaggio alla città a cui è fortemente affezionato. “Sono i nostri fiori per New York”, spiega una collaboratrice di Miller. “Questo è il…

View original post 40 altre parole

Matrimonio tra usanze e tradizioni

Creando Idee

Matrimonio: una parola che porta con sé l’idilliaca dolcezza del compimento di un amore, l’ emozione del “fatidico sì” e la promessa di eterna fedeltà. Matrimonio significa amore e passione, ma anche tradizione, ritualità e scaramanzia. Espressione massima degli usi e costumi di una società, l’istituzione del matrimonio è da sempre circondata da usanze e credenze. Si tratta di tradizioni talmente consolidate che oggi non ci si chiede neanche più perché, per esempio, la sposa il giorno delle nozze debba indossare una cosa prestata, una cosa regalata, una cosa vecchia, una cosa nuova e una blu. Ma non finisce qui: le pratiche di buon augurio e i riti per scongiurare un matrimonio infelice sono molti e vengono portati avanti da secoli. Sapevate, per esempio, che il giorno del matrimonio la sposa non deve mai guardarsi allo specchio con indosso il vestito da cerimonia? Se proprio ha la necessità di

View original post 125 altre parole

Il costo del matrimonio

Creando Idee

La stagione dei matrimoni sta arrivando. E un importante associazione ha analizzato i costi  per una cerimonia e spese accessorie del fatidico sì. Voci di spesa che nonostante la crisi hanno toccato cifre record, tanto da rendere proibitiva la cerimonia. Ci si sposa di meno, dunque, anche a causa degli alti costi, sembrerebbe  dimostrare una ricerca, secondo la quale organizzare un matrimonio per un centinaio di persone, in Italia, può costare in media 15 mila euro. Con notevoli variazioni, va detto, da città a città. La più spendacciona è sicuramente Roma, dove i futuri sposi devono tener conto di un budget medio di 19 mila euro. Meglio sarebbe sposarsi a Campobasso, a “soli” 13 mila euro. Attenzione inoltre: la ricerca non tiene in conto costi come location, bomboniere e spese per il viaggio di nozze, che incidono e non poco sullo scontrino finale. La voce più costosa:  il rinfresco dai

View original post 243 altre parole

I single sono più sani

Creando Idee

Più volte si è sentito dire da alcune persone che hanno raggiunto il secolo di età, che il segreto della loro longevità era da ricercare nello status di persone sole, nel senso di nubili/celibi; da uno studio effettuato è emerso che c’è una correlazione tra il non essere in coppia e l’essere più in salute. Sebbene la regola non sia valida per tutti, ma dipenda anche da molte altre variabili, come età, sesso, stile di vita, motivazioni per cui non si è in coppia e inclinazioni personali, pare proprio che i single siano più sani di chi vive con un compagno/a. Quindi altro che zittelle e zittelloni depressi, alla ricerca continua di affetto,  di dolci e cioccolato consolatorio, o che trascorrono notti insonni, gli scapoloni sono persone più in salute! Sia l’essere single che l’essere in coppia ha vantaggi e svantaggi, tuttavia pare che i privilegi dell’essere soli siano parecchi…

View original post 243 altre parole

Coppia celebra il matrimonio di separazione

Creando Idee

Quando un matrimonio o una storia  finisce non di rado le situazioni prendono pieghe non facili da gestire: litigi, urla e incomprensioni. Nella storia che stiamo per raccontarvi, invece, le cose sono andate in modo decisamente diverso. Una ragazza di nome Doudou ha infatti deciso di celebrare un finto matrimonio con la persona con cui si era lasciata. Tutto era iniziato con l’incontro di un uomo d’affari 11 anni più grande di lei. Per un po’ i due si sono frequentati ma presto la ragazza ha scoperto che l’uomo era già sposato. Nonostante la delusione iniziale, dato il forte amore, ha deciso di continuarlo a vedere, finchè la moglie dell’uomo ha scoperto la situazione e lui ha deciso di troncare definitivamente. Ma la ragazza voleva rendere questo momento simbolico, celebrando un matrimonio di addio. Alla festa non c’erano invitati ma c’era un buffet con tanto di fiori ed un gruppo…

View original post 16 altre parole

Sushi che passione…ora arriva anche gelato !

Creando Idee

Per i patiti del cibo giapponese c’è una ghiotta novità, un dolce inganno per gli occhi e le papille gustative. Perché parliamo di inganno? Perché si tratta di piccole delizie che, nell’aspetto, imitano perfettamente gli uramaki, i nigiri, i gunkan, gli hosomaki, i California roll, insomma tutti i piatti iconici della cucina nipponica. Il pesce, il riso e le alghe, però, non c’entrano nulla. Un altro trend dei foodie dal palato più inclinato alle bizzarrie sui generis è il Sushi Ice Cream tra le gelaterie che lo sfornano con più frequenza, è da annoverare la Gelarto: è una gelateria situata a Manhattan, New York, considerata fra le migliori della Grande Mela e specializzata nella preparazione di delizie salutari e biologiche un’originale versione proprio delle specialità giapponesi. Gli ingredienti? Gelato alla crema e alla frutta e una serie di dettagli fondamentali per un’imitazione perfetta. Le alghe sono sostituite da strati…

View original post 104 altre parole

Sei l’amante? Ecco come non farsi lasciare

Creando Idee

In amor vince chi fugge… massima quanto mai indovinata in questo caso! Come non farsi lasciare dall’amante. Terreno particolarmente insidioso, se nella coppia stabile si è più disposti al sacrificio, qui si cambia registro. L’incertezza la fa da padrona, è quindi di fondamentale importanza saper cavalcare l’onda, evitando atteggiamenti prevedibili e noiosi. Il rischio è di ritrovarvi sole al prossimo appuntamento, rimpiazzate da qualcuna più frizzante e interessante di voi! Tenete presente che in questo tipo di relazioni la moglie è solo una delle probabili rivali e forse anche la meno pericolosa. Occhio quindi, se ritenete che il gioco valga la candela, ecco alcuni suggerimenti per tenere in pugno il vostro amante! Se vi ha scelte di certo non vuole ritrovarsi con il clone di sua moglie! Se agli inizi il rischio è minimo, col passare dei mesi e l’affievolirsi della passione è molto probabile Se volete essere…

View original post 137 altre parole

Migranti, Salvini e Toninelli a Malta: “Accolga nave Aquarius rispettando convenzioni internazionali”. La Valletta resiste – Il Fatto Quotidiano

Il ministro dell’Interno chiude i porti e chiede ai maltesi di far attraccare l’imbarcazione, essendo il “porto più sicuro”. Nota congiunta con Toninelli: “Malta rispetti le convenzioni internazionali”. Lo strappo era cominciato venerdì con le accuse del leader leghista a La Valletta: “Non è possibile che rispondano sempre no”. Da Malta arriva il niet: “Salvataggio in area libica, non siamo competenti”. De Magistris: “Ministro senza cuore, l’Aquarius venga a Napoli”… continua su: Migranti, Salvini e Toninelli a Malta: “Accolga nave Aquarius rispettando convenzioni internazionali”. La Valletta resiste – Il Fatto Quotidiano

Paura in strada, spari a Firenze dopo una lite. Auto in fuga travolge scooterista: è grave – Cronaca

Un ragazzo di 29 anni alla guida di un motorino è stato travolto da un’auto durante l’inseguimento.

Firenze, 10 giugno 2018 – Paura in strada a Firenze. Al culmine di una litetra due famiglie di etnia rom che vivono nel campo nomadi del Poderaccio sono stati sparati in aria, tra via Canova via Simone Martini, alla periferia di Firenze vicino al supermercato Esselunga, alcunicolpi di pistola

Uno degli uomini coinvolti nella lite è poi fuggito a tutta velocità su un’auto e nella folle corse avrebbe preso in pieno un ragazzo fiorentino di 29 anniche in sella al suo motorino era fermo al semaforo di via Canova. Il giovane è stato trasportato dal 118 al policlinico di Careggi. Le sue condizioni, viene riferito, sono gravissime. .. continua su: Paura in strada, spari a Firenze dopo una lite. Auto in fuga travolge scooterista: è grave – Cronaca

Savona, ultraleggero precipitato in località Montenotte ad Altare: morto il pilota – La Stampa

680Pubblicato il 10/06/2018Ultima modifica il 10/06/2018 alle ore 19:20CLAUDIO VIMERCATISAVONAUn piccolo aereo, probabilmente un ultraleggero biposto, è precipitato in località Montenotte ad Altare, nella zona delle pale eoliche. A bordo è stato trovato il pilota, morto. A trovare i rottami è stato un fungaiolo, poco dopo le 16, che ha dato l’allarme. Da Savona e Cairo Montenotte sono intervenute due squadre di vigili del fuoco e i carabinieri… continua su: Savona, ultraleggero precipitato in località Montenotte ad Altare: morto il pilota – La Stampa

Governo, Grillo: “Ti batte il cuore? Lo Stato dovrebbe darti il reddito di cittadinanza. Chi ce l’ha non fa più niente? Falso” – Il Fatto Quotidiano

Beppe Grillo è intervenuto, in collegamento, al convegno Rousseau City Lab, a Torino, sulle funzioni e potenzialità del sistema operativo del Movimento 5 Stelle. “Lo Stato dovrebbe garantirti, gratuitamente, l’accesso alla conoscenza, quindi alla rete, e un redditto” su un’unica base, cioè, aggiunge Grillo “perché sei vivo”. Che prosegue: “Ti batte il cuore, allora hai un reddito. E non è vero che chi ha un reddito non fa più niente. Questo è un equivoco, un espediente vergognoso” di chi legge il reddito di cittadinanza in chiave pauperistica… continua su: Governo, Grillo: “Ti batte il cuore? Lo Stato dovrebbe darti il reddito di cittadinanza. Chi ce l’ha non fa più niente? Falso” – Il Fatto Quotidiano

Imu-Tasi, appuntamento da 10 mld, si paga entro il 18 – Economia – ANSA.it

Ci saranno due giorni in più per pagare, ma per il portafoglio dei contribuenti non ci sarà alcun alleggerimento. L’appuntamento con il versamento della prima rata dell’Imu e della Tasi slitta quest’anno a lunedì 18 giugno, perchè la scadenza tradizionale del 16 cade di sabato.Ma il conto non cambierà. Dai conti dei contribuenti alle casse dei comuni saranno trasferiti circa 10 miliardi di euro… continua su: Imu-Tasi, appuntamento da 10 mld, si paga entro il 18 – Economia – ANSA.it

Visco: l’Italia rischia il burrone. Le coperture per evitare l’aumento Iva in autunno – La Stampa

Il leghista Borghi: l’unica soluzione è trattare con Bruxelles per allargare il deficit. Ma l’Europa chiede al nostro Paese tagli per 10 miliardi.

ALESSANDRO BARBERA
ROMA

In attesa di conoscere come verranno finanziate le grandi riforme del fisco e delle pensioni, il governo giallo-verde riparte dai problemi minori, che poi così minori non sono. La sterilizzazione delle clausole di salvaguardia Iva, ad esempio. Di fronte ai commercianti Luigi Di Maio ha promesso che gli aumenti della tassa sui consumi per 12 miliardi nel 2019 non ci saranno. «Il ministro del Tesoro ci sta lavorando», annuisce il vicepremier. Al momento Giovanni Tria è però in altre faccende affaccendato: deve decidere chi nominare alla direzione generale del Tesoro (è girato il nome di Antonio Guglielmi di Mediobanca, autore di un paper sull’uscita dall’euro con il grillino Marcello Minenna), se essere favorevole o meno alla conferma di daniele Franco alla Ragioneria generale dello Stato (ci sono novanta giorni per la legge dello spoil system), dire la sua sui rinnovi alla Cassa depositi e prestiti e incontrare uno ad uno i capi dipartimento di uno dei più grandi ministeri d’Europa… continua su: Visco: l’Italia rischia il burrone. Le coperture per evitare l’aumento Iva in autunno – La Stampa

Ospedale di Perugia, muore a 97 anni: i familiari donano il fegato, salvata la vita a una donna

La famiglia dell’anziana ha acconsentito all’espianto: un grande gesto di umanità. Ospedale di Perugia, muore a 97 anni: i familiari donano il fegato, salvata la vita a una donna
Davvero non c’è  un limite di età per la donazione di organi. Un esempio arriva, come riferisce una nota stampa dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, da un caso che ha visto familiari di una donna che si è avvicinata al secolo di vita, ad accogliere la richiesta dei sanitari della Rianimazione dell’ospedale di Perugia, dottor Antonio Galzerano e coordinatore infermieristico Giampaolo Rinaldoni,  per dare possibilità di vita a pazienti in attesa di trapianto dopo che donna era deceduta per emorragia cerebrale… continua su: Ospedale di Perugia, muore a 97 anni: i familiari donano il fegato, salvata la vita a una donna

Arredare in stile zen

Creando Idee

Arredare la camera in stile zen è sempre più di moda anche in Italia: considerate però che la cultura nipponica è diversa dalla nostra, quindi i mobili sono pensati per vivere praticamente sul pavimento. Quando si sceglie l’arredamento non bisogna valutare solo il design ma anche la comodità di oggetti e complementi d’arredo, si rischia altrimenti di stancarsi presto di questo stile. La soluzione è quella di dare un tocco orientale con pochi oggetti, abbinandoli con gusto a linee pure e moderne, trovando il giusto compromesso tra stile e comfort. L’arredamento giapponese attribuisce particolare rilievo alla gestione dello spazio, che dev’essere secondo regole precise, in una visione armonica d’insieme. Le caratteristiche basilari sono: pulizia nelle forme, ordine geometrico, colori puri dalle tonalità. Ciò che balza all’occhio principalmente sono il letto basso e i numerosi cuscini. Tipico dell’arredo giapponese è anche il divanetto-tavola. I complementi d’arredo dovranno seguiranno linee rettangolari…

View original post 137 altre parole

Idee originali per decorare la tavola

Creando Idee

Se volete festeggiare la bellezza della primavera e i colori dell’estate per la vostra tavola scegliete come vostri compagni i fiori creeranno i giusti contesti per darle valore. Per un contesto delicato un’accoppiata vincente vede le piante grasse e piccoli fiori decorativi che insieme creano movimento elegante e delicato. Se invece avete a disposizione qualche piccola serra ornamentale provate a collocarla lungo la tavola, sopra a una corona di fiori che servirà da base. Riempitela con dei fiori, che sembreranno candidi al loro interno. I centritavola con fiori e frutta sono i preferiti: suggestivi, eleganti e sofisticati. L’uva è solitamente la più particolare, poiché se sfruttate le altezze potete lasciarla cadere dall’alto. Volete lasciare i vostri ospiti a bocca aperta? Scegliete allora un centrotavola più che suggestivo. Dimenticate il classico vaso in vetro e ripulite un’ananas che andrà ad accogliere i vostri fiori più belli. Il segreto per rendere…

View original post 129 altre parole

Dark Nights: Metal Review: A Comic Event Writing Masterclass

The Comic Vault

When it comes to comic events, it’s easy to feel cynical about them because of how often they happen. Marvel and DC have got into a habit of altering their universes on a yearly basis, to the point it’s felt as if storytelling has become a money grab, rather than a way of building compelling characters. I’ve felt comic event fatigue before, but there’s something exceptional about the writing of Scott Snyder that keeps me coming back to his stories. Snyder has become the definitive Batman writer, which is why I was eager to pick up Dark Nights: Metal. Here are my thoughts on a graphic novel that nails all the things that makes a comic event worth investing in.

View original post 606 altre parole

Gli eccessi di nazionalismo e sovranismo spesso hanno portato alla guerra

Gli eccessi di nazionalismo e sovranismo spesso hanno portato alla guerra

Trump propone poner paneles solares en el muro para que México pague "menos"

Fabrizio Cicchitto

Politico, associazione Riformismo e Libertà

Il Blog

https://www.huffingtonpost.it

Quello che è successo in Canada non sorprende. Più che aprire a Putin Trump ha voluto colpire alcuni paesi del G7 con i quali ha aperto il contenzioso sui dazi. Per parte sua Putin ha incassato il favore verbale fattogli da Trump, ma ha reagito in modo sprezzante dicendo che la cosa non gli interessa.

E qui veniamo al nodo di fondo. Gli Usa di Trump, come del resto Putin, sono del tutto insofferenti nei confronti di sedi internazionali nelle quali possono dire la loro alla pari con i “grandissimi” anche nazioni grandi come la Germania, la Francia, il Giappone, l’Italia, per non parlare dell’Unione Europea.

Ciò è in contrasto con “filosofie” fondate su “America first, “Russia first” e ovviamente “Cina first”, solo che questi eccessi di nazionalismo e di sovranismo non sono nuovi nella storia, ma spesso hanno portato alla guerra. Continua a leggere “Gli eccessi di nazionalismo e sovranismo spesso hanno portato alla guerra”

Non sono Omofobo, vi spiego il perchè

Non sono Omofobo, vi spiego il perchè

rainbow flag on a desk

Alberto Contri
Docente di Comunicazione Sociale presso IULM, Presidente di Pubblicità Progresso

CARLOS ALBERTO KUNICHEK VIA GETTY IMAGES

rainbow flag on a desk

https://www.huffingtonpost.it/

Nei giorni scorsi mi è capitato di intervenire con un commento personale su un post di Fb del noto pubblicitario Paolo Iabichino, che stigmatizzava così l’intervento del Ministro Fontana sulla famiglia: “Buona festa della Repubblica. L’ultima”.

Dopo aver sostenuto che secondo molta letteratura scientifica i bambini per crescere bene necessitano di una figura materna e di una paterna, ho rilevato che nei media italiani mi pare di riscontrare la notevole sovraesposizione di una posizione favorevole alla famiglia omosessuale, che travalica la richiesta di diritti che giustamente sono stati recentemente concessi. Terminando con il pensiero: “Vorrei che qualcuno mi dimostrasse però che la razza umana non si riproduce dall’incontro tra un maschio e una femmina”. Apriti cielo. Dopo questo commento, sono partiti insulti, ricostruzioni velenosamente artefatte e false della mia storia professionale condivise purtroppo da Iabichino e altri, minacce, richieste di dimissioni, un “web bombing”, un linciaggio in piena regola. Continua a leggere “Non sono Omofobo, vi spiego il perchè”

Le cose più belle del mondo fatte dalla natura

Creando Idee

La natura non smette mai di sorprendere e ci regala spettacoli di bellezza sbalorditiva….Se ne contano ben 10 sparse per il mondo, sono le isole a forma di cuore: Croazia, Canada, Maldive, Isole Fiji, Maine, Argentina, Venezuela e ben 3 in Australia. Madre Natura è una vera artista nelle sue creazioni e oltremodo romantica. Alcune di queste isole, spesso immerse in paradisi tropicali, sono abitate; su altre, invece, non vi è presenza di umani. Generalmente contornate da mari o oceani con spiagge stupende e spesso incontaminate. Veri  paradisi naturali per la biodiversità. Il nostro pianeta non smette mai di sorprenderci, con quelli che possono essere considerati veri e propri scherzi della natura, paesaggi da togliere il fiato per la loro bellezza ma anche per le stranezze delle loro forme. Alcune sicuramente per mano dell’uomo ma molti vero e proprio regalo della natura come a voler celebrare l’amore.

View original post

Idee originali per decorare la tavola

Creando Idee

Se volete festeggiare la bellezza della primavera e i colori dell’estate per la vostra tavola scegliete come vostri compagni i fiori creeranno i giusti contesti per darle valore. Per un contesto delicato un’accoppiata vincente vede le piante grasse e piccoli fiori decorativi che insieme creano movimento elegante e delicato. Se invece avete a disposizione qualche piccola serra ornamentale provate a collocarla lungo la tavola, sopra a una corona di fiori che servirà da base. Riempitela con dei fiori, che sembreranno candidi al loro interno. I centritavola con fiori e frutta sono i preferiti: suggestivi, eleganti e sofisticati. L’uva è solitamente la più particolare, poiché se sfruttate le altezze potete lasciarla cadere dall’alto. Volete lasciare i vostri ospiti a bocca aperta? Scegliete allora un centrotavola più che suggestivo. Dimenticate il classico vaso in vetro e ripulite un’ananas che andrà ad accogliere i vostri fiori più belli. Il segreto per rendere…

View original post 129 altre parole

WHY do Sliced Onions make us Cry?

Writer's Choice

  • Onions contain a compound called Amino acid sulfoxides.
  • Every Knife stroke into the onion pops open cells releasing this amino acid sulfoxide and other enzymes which reacts to produce Sulfenic acids.
  • The Sulfenic acid in onions then forms a gas SYN-Propanethial-S-Oxide which reacts with the water in our eyes to form sulphuric acid that causes an irritating burning sensation.
  • Our smart brain immediately sends messages to the Lacrimal glands which produce tears to wash away the irritants and protect our eyes.
  • Some ways to prevent crying is by wearing goggles, keeping the onion inside the refrigerator 10-15 min before cutting or by cutting the onion underwater.

“For More Exciting Facts Click – WHY Facts “

3

View original post

I putti di Raffaello

Piccole nonne crescono

Mu, il mio fidanzato, dipinge. Passa ore a dipingere su un tavolino di legno che usavo da piccola come scrivania nella mia cameretta. Perché i miei avevano pensato a tutto, armadio grande, letto grande, ma niente scrivania. Non ci stava più, lo spazio era quello che era e allora avevano ovviato alla cosa con un tavolino di legno pieghevole.

Mu mi guarda, dice di non muovermi e inizia a ritrarmi.

Nell’attesa fremo, sbircio, faccio domande disturbandolo in continuazione. Devo stare ferma e non ce la faccio, mi prude ovunque, mi sento insetti che mi camminano sulla faccia, mi scappa la pipi e mi viene anche in mente di avere l’acqua per il the sul fuoco. Ma cerco di stare più immobile possibile e lui prosegue con la professionalità di Raffaello mentre dipingeva i suoi putti.

Mi dice solo: “Puoi smettere di parlare per favore che mi sconcentri?”

“Certo è che…

View original post 96 altre parole

La Casa di Carta: come creare una serie straordinaria nonostante errori grossolani

Francesco Gallucci

Zecca di stato. Rapina. Una voce sensuale che racconta.

Sono gli elementi principali della prima puntata de “La Casa di Carta”.

Attenzione: da qui in avanti ci saranno spoiler un po’ di qua e un po’ di là. Quindi se non l’avete vista o perlomeno non tutta fermatevi, prendete un bel respiro e buttate giù le due stagioni (divisione fatta da Netflix, in Spagna uscì come una stagione sola) prima di poter andare avanti.

La serie ideata dallo Steven Knight (per capirci l’autore di Peaky Blinders e format come Chi Vuol Essere Milionario?) spagnolo, Alex Pina, autore di programmi come Caiga quien caiga e Los Serrano, da noi diventati rispettivamente Le IeneI Cesaroni, approdata su Netflix è diventata un successo.

Eppure presenta dei buchi. Innamoramenti improvvisi, il rischio di far fallire il piano della rapina continuamente, un racconto finito troppo velocemente, per non parlare di Oslo…

View original post 520 altre parole

Liberato è … ‘o Munaciello

Francesco Gallucci

A Napoli c’è una leggenda popolare molto famosa, che come tanti napoletani ho avuto la fortuna di ascoltare dalle parole di mia nonna.

La leggenda parla di un uomo basso, incappucciato, che può arricchirti o mandarti in miseria. La nonna mi raccontava che se ti prendeva in simpatia, questo, quando nessuno lo vedeva, ti donava ricchezze. Ma, e sottolineo ma, se rivelavi la provenienza di quei soldi, ecco che su di te cadevano le peggiori sfortune.

Questo nostro attuale periodo storico, mi ha ricordato quei bei tempi, che di recente avevo dimenticato. Mi ha ricordato questa bella storia perché, oggi, in un mondo iperconnesso, c’è ancora spazio per le leggende.

Certo, non si diffondono come un tempo, eppur resistono. Mi sto riferendo a Liberato, il nuovo fenomeno musicale della scena napoletana.

O-Munaciello-Napoli.jpg “Nascetto cu ‘o scartiello, curiuso e piccerillo, nunn’è maje stato bello, ma tene ‘a cerevella” G.Iodice

Chi è…

View original post 762 altre parole

Sambuca 16 – Sono solo parole

Francesco Gallucci

Se Berenice in costume era carina, a vederla durante la vita di tutti i giorni era da sposare.
Cambiava le lenzuola tutti i giorni, puliva casa, andava a lavoro in bici, portava la cena ogni volta e quando poteva la cucinava.
E poi aveva questa dote di sorprenderti, come solo le persone pure di cuore hanno.
Ci trovava gioia nel farti sorridere, era la sua delicatezza.
In aereo scoprì che il volo mi disturbava, e si inventò un Origami con il biglietto aereo per farmi sorridere.
Era incredibile. Un semplice origami, sì. Ma quanta passione e delicatezza ci mise.

Non parlavamo molto e non ci eravamo messi insieme. Avevamo soltanto questo modo di dormire insieme che creava intimità.
A volte mi ritrovavo addosso a lei, altre volte volte la trovavo che mi guardava, immobile come la sera prima.
C’era attrazione, ma non andavamo oltre.

Avevamo paura di consumare in tutti…

View original post 1.194 altre parole

Sarri, il comandante

Francesco Gallucci

Perché questo è un Comandante, non un semplice allenatore di calcio. E il calcio ha smesso di essere un gioco da un bel po’.
Ci sono altri problemi nella nostra società, è vero, ma questo è dei più piccoli e dalla base bisogna partire per mostrare la forza del cambiamento.
Ci irritiamo per un gioco perché è ciò che ci è rimasto.
I giocatori di squadre di testa guadagnano più di quanto gli è dovuto (ma tante volte), ma perché? Perché per un gioco vedo girare tanti soldi quanti ne girano in parlamento?
Il calcio non è più un gioco, ma un linguaggio, che parte dalle squadrette di periferia sino ad arrivare negli schermi delle nostre case, di appassionati e non. Ne parlano nei telegiornali, spesso anche a discapito di notizie importanti. Se parli di calcio con un ragazzo in spiaggia che viene dall’Africa, troverai punti in comune su quello…

View original post 806 altre parole

SCRIVI per RACCONTARE – #scrivigallu

Francesco Gallucci

Raccontare. Tutti abbiamo qualcosa da dire. Ed è ciò che tratteniamo dentro la nostra più grande forma d’arte. “Scrivi per Raccontare – #scrivigallu” è un gruppo Facebook che ho aperto per raccogliere chi ha intenzione di esprimerla.

Troppe volte ho utilizzato web e social senza pensare alla parola più importante: comunità, per gli inglesi community. La creazione di questo gruppo tende propria in  questa direzione: persone legate dalla passione per lo scrivere comunicano fra loro in una piazza virtuale, che magari chissà, un giorno potrà essere reale. Scrittura creativa, un messaggio su un telefonino, la lista della spesa romantica fatta da vostra madre…

Quando avete intenzione di “donare” qualcosa a qualcuno… ecco che c’è il gruppo: scriverete per raccontare.

Scrivete tutto ciò che non siete stati capaci di dire, trovate persone che amano farlo, o convincete chi è a voi vicino che per scrivere non bisogna avere lo…

View original post 96 altre parole

Van gatti sui tetti a miagolar concerti.

Bridge.

Mosaico d’incerti

requiem scandito da stridor di denti

scioglie la vela allo scatenar dei venti

nudo lo scheletro con l’ occhi aperti…

Libertà non s’intasca con vil denaro

piedi scalzati a passeggiar su l’aghi

volge fortuna la prua all’amaro

dolce mescolare d’apriori intrighi…

Senza virgola il discorso fila

numeri calcolati sul vomitar dell’odio

non ombra dubbio bacchettar sul podio

assolo zufolato sul perdurar la pila.

polare

View original post

Lo stomaco di Crono.

Bridge.

Confessionale a luci spente

bisbiglia trippa mal saporita

configurazione di quel che sente

pietra di vento mai digerita…

Tra le parole striscia il serpente

contrappunto stonato di un’ altra vita

gonfia la tasca d’aborta gente

teoria d’affanni all’additar perita…

Fresca rugiada stappar la mente

aprire la gabbia alla cocorita

a terra posa il macchinar rovente

volare a frullo van l’ali contente.

panorama

View original post

L’uccello di fuoco.

Bridge.

Vestito di fuoco la musica vola

parole colori immagine la fiaba

fate e folletti per le vigne abbandonate

strisciano le radici solleva la terra

una zappa tra le dita solca la via

un asino raglia in lontananza

l’alba che sorge

insensibile pietra gelo rovente gioiosa tristezza

nuvole di fantasia scorrono nel cielo di carta

frasi allegre e spensierate

silenzi

il battito d’ali

l’orizzonte…

ciabot

View original post