La panchina

Aquilone di pensieri

In occasione della festa di San Valentino, ecco a voi “La panchina“, il mio racconto di genere rosa contenuto all’interno dell’antologia Brevi Autori.

Buona lettura e buona festa degli innamorati!

IMG_1352.JPG

A Rebecca piaceva stare seduta sulla panchina del parco e osservare quello che accadeva intorno a lei. In particolare adorava guardare il lago artificiale dinanzi a lei, uno specchio d’acqua azzurro su cui spesso galleggiavano le nuvole bianche del cielo.
Era di natura curiosa, ma poco incline a socializzare. Ciò nonostante, un paio di mesi prima aveva intrapreso una piacevole conversazione con un uomo che le si era seduto accanto e, da allora, si erano dati appuntamento quasi ogni giorno.Per quella occasione aveva deciso di indossare il cappotto nuovo e il foulard di seta e aveva avvolto le sue graziose manine in un paio di guanti di velluto.
— Sei un raggio di sole, Reb — disse lui…

View original post 346 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...