Rose Cecil O’Neill e le bambole Kewpie

Rose Cecil O’Neill e le bambole Kewpie

Questo slideshow richiede JavaScript.

http://www.tiraccontounastoriablog.com/

Rose Cecil O’Neill, nativa della Pennsylvania, Stati Uniti, (1874-1944) è stata una scrittrice, fumettista, illustratrice. Era la seconda di 7 figli. Quando aveva tre anni, la sua famiglia si trasferì nelle campagne del Nebraska, dove passò il resto dell’infanzia.

Mostrò si da piccola un profondo interesse per l’arte, dedicandosi totalmente al disegno, alla pittura e la scultura.  All’età di tredici anni partecipò al concorso di disegno organizzato dal principale giornale del Nebraska l’Omaha Herald e vinse il primo premio con il suo disegno intitolato “Temptation Leading to an Abyss“

Deve però la sua fama internazionale alla creazione, nel 1909, del personaggio dei fumetti Kewpie e all’essere stata la prima autrice di fumetti pubblicata negli Stati Uniti.

Per aiutare il suo talento, suo padre la portò a New York nel 1893. Qui fu lasciata presso il convento delle sorelle di St. Regis. Queste l’accompagnarono presso gli studi di molti editori per presentare il suo portfolio di sessanta disegni, riuscendo a venderli tutti ed a ricevere ulteriori ordini. Le sue illustrazioni divennero protagoniste del numero del 19 settembre,1896, della rivista True rendendola la prima donna illustratrice statunitense ad essere pubblicata.

In amore non fu altrettanto fortunata. Frequentò e sposo, nel 1896  un ragazzo della nobiltà della Virginia, Gray Latham. Rose trasferiva la maggior parte dei suoi guadagni alla sua famiglia. Negli anni successivi Rose O’Neill si scontrò con Latham, per il suo stile di vita dispendioso, il suo vizio del gioco e per essere un noto playboy. Avendo scoperto che le sottraeva regolarmente i suoi guadagni, al posto di spenderli per la famiglia, Rose O’Neill si trasferì nella Contea di Taney dove chiese il divorzio nel 1901. Latham morì lo stesso anno.

Verso la fine del 1901, Rose O’Neill iniziò a ricevere lettere d’amore anonime e regali.Scoprì che gliele inviava Harry Leon Wilson, un assistente redattore al Puck. Rose O’Neill e Wilson iniziarono una relazione amorosa, e si sposarono nel 1902. Dopo la luna di miele in Colorado, si trasferirono a Bonniebrook.

Harry e Rose divorziarono nel 1907.

Fu nel clima suscitato dal movimento delle New Woman e delle suffragette che, nel 1908, O’Neill iniziò a concentrarsi su produzioni originali, creando il personaggio ironico di Kewpie. Questo nome Il nome, deriva da Cupido, divinità romana dell’amore. Rose O’Neill, era ossessionata da un personaggio con le fattezze di un cherubino al punto di sognarlo la notte: « Pensavo ai Kewpies così tanto che li sognai fare scherzi acrobatici sulla coperta del mio letto. Uno si sedette sul mio palmo.»

Li descrisse come una specie di piccola e rotonda fata con la sola idea di insegnare alla gente ad essere gentile e allegra allo stesso tempo. ebbero il loro debutto in una tavola a fumetti in un numero del 1909 del Ladies’ Home Journal.

Nel 1912, la ditta tedesca di porcellane J. D. Kestner, iniziò a fabbricare bambole ispirate ai Kewpie, ed lo stesso anno, Rose O’Neill si recò alla fabbrica di Waltershausen per supervisionare lo stile dei prodotti. Versioni successive, prodotte anche in Francia e Belgio,[14] furono realizzate come bambole snodabili ed in celluloide e sono considerate il primo giocattolo che abbia raggiunto vendite di massa negli Stati Uniti.

Insieme alla sorella Callista aprì un negozio sulla Madison avenue per vendere le bambole Kwepie, ottenendo un immediato successo.

Le  bambole erano alte cinque centimetri, realizzate in biscuit, con le braccia snodabili in grado di muoversi su e giù, occhi dipinti e i tratti del viso stampati.

I primi Kewpies in plastica sono stati prodotti dalla Effanbee nel 1949. I Kewpies della Effanbee Doll Company sono preziosi e di alto valore collezionistico. Più preziose ancora sono le bambole Kewpie fatte di biscuit.

Sulla cresta dell’onda per tre decenni, Kewpie ha perso popolarità durante il periodo della Grande Depressione.

Il 6 aprile 1944, Rose O’Neill morì, dopo una serie di ictus, per una crisi cardiaca presso la casa di suo nipote a Springfield, Missouri. Fu sepolta nel cimitero di famiglia a Bonniebrook Homestead, nel Missouri, accanto a sua madre ed a molti membri della sua famiglia.

Il podere di Bonniebrook Homestead è stato inserito National Register of Historic Places nel 1997.

Tratto da:

https://it.wikipedia.org/wiki/Rose_O%27Neill

artedellebambole.altervista.org/kewpie/

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...