“A proposito di donne…” di Alessandria: 3 vincitrici e 2 menzioni speciali  al Concorso Letterario Nazionale

“A proposito di donne…” di Alessandria: 3 vincitrici e 2 menzioni speciali  al Concorso Letterario Nazionale

Questo slideshow richiede JavaScript.

Si è svolta oggi pomeriggio, martedì 12 giugno alle ore 17, nella Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria, la cerimonia di premiazione del Concorso Letterario Nazionale “A proposito di donne…” – edizione 2018.

Presenti il Sindaco della Città, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, l’Assessore comunale alle Pari Opportunità Cinzia Lumiera, la Presidente della Consulta comunale alle Pari Opportunità Vittoria Poggio, insieme al Questore di Alessandria Michele Morelli, al Vicedirettore della Scuola Allievi di Polizia di Alessandria Elena Gola, alle tante Consultrici e agli altri Assessori e Consiglieri comunali che hanno voluto vivere questo importante momento che caratterizza il programma delle attività e progetti portati annualmente avanti, in modo sinergico, da Consulta e Assessorato comunale alle Pari Opportunità.

Il Concorso era infatti promosso dalla Consulta Comunale Pari Opportunità e dall’Assessorato Comunale alle Pari Opportunità di Alessandria e si è avvalso del patrocinio dell’UPO-Università del Piemonte Orientale, presente oggi con la prof.ssa Fabrizia Santini.

Aperto a donne e uomini di ogni età, scrittrici e scrittori per passione o diletto e non per professione, il concorso riguardava la redazione di un «testo libero di biografia/autobiografia o narrativa».

Ad aggiudicarsi il 1° premio è stato il componimento di Cristina Saracano che, nel genere narrativa, ha proposto “Un giorno bellissimo”. La motivazione alla base del 1° premio è stata la seguente: «Una prosa rapida e fresca, che aiuta a vivere la profondità e le fatiche di una vita pesante e con incognite, ma con la capacità di affrontarle, nonostante tutto, con la speranza e un sorriso. Sottolineando come anche i percorsi più difficili possano essere vissuti insieme, donne e uomini. Con la condivisione, come il cammino della parità».

Al 2° posto  è stato valutato il componimento di Leda Ricciardelli che, nel genere biografia, ha proposto “Come conchiglie rotte ritorniamo al mare”. La motivazione alla base del 2° premio è stata la seguente: «Nel racconto c’è il percorso di riconquista della propria identità e della felicità, troppe volte solo sognata e mai davvero percepita nell’infanzia. Un cammino che passa attraverso la malattia, narrata con parole che coinvolgono chi legge e aprono le porte per una vita  vissuta coraggiosamente, con la capacità di rimettere insieme anche i piccoli  frammenti e reinventarsi».

Il 3° premio è andato al componimento di Ornella Cornara che, nel genere narrativa, ha presentato il testo intitolato “Maddalena”. La motivazione alla base del 3° premio è stata la seguente: «Un omaggio alla forza delle donne che, negli anni difficili della guerra, sono state, ancora di più, la guida della famiglia e della casa, capaci di dare speranza  nel futuro anche nei momenti più bui. Anche con una solidarietà femminile, che ancora oggi è essenziale per affrontare le fatiche e costruire percorsi di crescita».

La Commissione valutatrice ha deciso inoltre di assegnare 2 Menzioni speciali che sono andate rispettivamente a Elisa Capitani e Massimiliana Tasca.

Elisa Capitani di Varese, nel genere narrativa, ha proposto: “Laura”e questa è la motivazione alla base della menzione speciale: «Forte il messaggio relativo alla violenza contro le donne, in tantissime occasioni oggetto di prevaricazioni ed abusi, piaga sociale su cui occorre tenere sempre e comunque alta l’ attenzione».

La seconda Menzione speciale è stata attribuita al componimento di Massimiliana Tasca che, nel  genere autobiografia, ha proposto il componimento:  Giù il cappello”. Ecco la motivazione per questa seconda Menzione speciale: «Dall’elaborato si evince un’intensa, quasi caparbia forza interiore, che sostiene la protagonista nel delicato momento della malattia e della sofferenza che ne consegue».

A corredo della cerimonia di premiazione si segnalano le presenze dei due scrittori alessandrini Barbara Rossi e Gianluca D’Aquino nonché l’omaggio a una “veterana” del Concorso Letterario, ossia la signora Maria Teresa Guerci Sambuelli.

Il Concorso, con elaborati provenienti da tutta Italia (dalle province di Bari, di Perugia, di Varese, di Monza-Brianza, di Asti oltre che, ovviamente, dal territorio alessandrino) si è avvalso della fattiva collaborazione di molte componenti della Consulta Comunale Pari Opportunità e del significativo apporto degli sponsor: Ferrari Abbigliamento, Ottica Ottobelli, Gioielleria Ferrando, Gioielleria Regalzi, Abbigliamento intimo “2012”, Farmacia Osimo-dr. Marcello Pittaluga, Gipsy Fiori, Pasticceria Bonadeo, Caffè Paulista, Abbigliamento intimo “Jolie”, Bar del Borgo e redazione de Il Piccolo di Alessandria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...