Manlio Sgalambro uno scrittore di filosofia

Rosa Frullo

Con il suo “Trattato dell’empietà” Manlio Sgalambro crea una sorta di anti-rivoluzione nel mondo filosofico , ovvero nella monade accademica attuale; decrepita simile a un corpo devastato da immonde metastasi. Diceva Sgalambro dal trattato dell’empietà:” Osservare Dio caldamente o freddamente io ne fui già abbastanza”.Inutile illudersi il mondo accademico è un cadavere vivente. Ma lo era già alla fine degli anni 70, questo declino avviene in quanto non esistono personalità filosofiche.,ma un inutile girone di insegnanti di filosofia; che spesso e volentieri non credono neanche più a quello che insegnano ai loro alunni ,per i grandi pedagogisti del passato “insegnare era amare ” oggi é solo uno stipendio fisso ,e prendere per i fondelli, la scuola , i ragazzi e se stessi. Non esistono scrittori di filosofia o filosofi nelle università. Nell’arte oratoria della filosofia o l’amore per la filosofia la presenza del denaro è mostruosa , perché se c’è…

View original post 207 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...