Beni culturali in Cittadella: presentazione delle attività della Soprintendenza

Di Maria Luisa Pirrone

Il 14 marzo 2018 la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo ha aperto la sua sede nell’ex Caserma Pasubio della Cittadella di Alessandria e ha dato inizio a un percorso di collaborazione con la Regione Piemonte e con l’Amministrazione comunale di Alessandria per un piano organico di interventi su questo importante complesso monumentale.

Per presentare le attività in corso, la Soprintendenza ha organizzato per domani, venerdì 15 giugno, l’iniziativa “Beni Culturali in Cittadella”, presso la caserma ex Pasubio a partire dalle ore 14,45 e ad ingresso gratuito.

Apriranno l’incontro il direttore Egle Micheletto e Roberto Livraghi con la presentazione del volume Quaderni di Archeologia del Piemonte I (2017), storica rivista della Soprintendenza archeologica del Piemonte (1980-2016), nella sua rinnovata veste editoriale. A seguire, si parlerà della tutela e della valorizzazione di beni quali la Cattedrale di Asti e la necropoli longobarda di Sant’Albano Stura (CN), della messa in sicurezza dell’acquedotto romano di Acqui Terme e dei restauri di Santa Maria della Stella a Saluzzo e del polittico di Gandolfino da Roreto a Quargnento.

Obiettivo dell’iniziativa, organizzata in collaborazione con la delegazione Fai di Alessandria, è avviare un dialogo con la città e il territorio per fare conoscere meglio l’attività della Soprintendenza nelle sue varie articolazioni funzionali (archeologia, belle arti e paesaggio) e territoriali.

Per informazioni:

011-195244

sabap-al@beniculturali.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...