IL BAMBINO NEL PRIMO ANNO DI VITA-PIAGET.

ROSLIE'S

Il bambino nel primo anno di vita risponde alla realtà attraverso stimoli sensoriali e motori; non si crea progetti futuri o scopi da perseguire,risponde solamente al presente immediato; non ha una rappresentazione interna degli oggetti;non possiede immagini mentali o parole da manipolare.

baby-landing.pngVediamo ora i sei stadi per lo sviluppo dell’ intelligenza sensomotoria messi a punto da Piaget:

L’ESERCIZIO DEI RIFLESSI   (0-1 mese)

I riflessi sono delle reazioni innate che il neonato applica in situazioni sempre più numerose creando così degli schemi mentali; quando il neonato fa degli sforzi per applicare lo schema si manifesta il fenomeno detto accomodamento ad esempio muove la testa o le labbra per cercare il capezzolo mentre in precedenza era in grado di succhiare il capezzolo solo quando gli veniva messo in bocca; la discriminazione invece si manifesta quando il bambino ha fame e rifiuta qualsiasi sostituto del capezzolo incapace di nutrirlo.

LE…

View original post 420 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...