L’Investigatore privato non valuta il lavoro

Gianluca Santoni Investigazioni

E ‘ cronaca di questi giorni , una sentenza della Corte di cassazione, sul ruolo che può svolgere un investigatore quando viene ingaggiato , per controllare i dipendenti.

Il controllo dei dipendenti viene effettuato dall’investigatore, per scoprire i furbetti , ma non può però valutare lo svolgimento del lavoro se fatto in maniera idonea o no.

In questo caso specifico riportato da Repubblica l’Investigatore era stato ingaggiato per controllare il lavoro dei dipendenti.

Non per verificare però se il dipendente durante le assenze o durante l’orario di lavoro svolgesse altre mansioni.

Le relazioni dell’investigatore sono pesanti. L’azienda ritiene di avere la prova che il dipendente non controlli correttamente il cantiere, come pure dice di fare. E pensa, dunque, che il lavoratore sia venuto meno “ai doveri di diligenza” e “agli obblighi di fedeltà” colpendo il “rapporto fiduciario” sui cui si fonda qualsiasi rapporto di lavoro.

Il dipendente, così, viene licenziato…

View original post 152 altre parole

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...