Torna il commissario Montalbano, riprese a Donnalucata per due nuovi episodi – Giornale di Sicilia

La troupe televisiva del Commissario Montalbano sta ultimando nel Ragusano le riprese di due nuovi episodi, uno è la riduzione del romanzo “L’altro capo del telefono”, pubblicato due anni fa da Sellerio, sull’omicidio di una sarta a Vigata.L’altra puntata è tratta da uno dei 30 racconti “Un mese con Montalbano”, pubblicato per la prima volta nel 1998 e che ha per titolo “Un diario del ’43”.

Sorgente: Torna il commissario Montalbano, riprese a Donnalucata per due nuovi episodi – Giornale di Sicilia

In 1.800 a cena benefica ad Alessandria – Piemonte – ANSA.it

(ANSA) – TORINO, 16 GIU – Numeri record per la cena benefica di questa sera ‘Un fiume di sorrisi in Cittadella’ organizzata dall’associazione ‘Un sorriso per loro’. “Hanno aderito oltre 1.800 persone – spiega il promotore Marcello Canestri – che vengono servite da 200 volontari. Solidarietà e voglia di esserci è il mix vincente con cui Alessandria ha risposto al nostro appello per questa ottava edizione”. Ancora da stabilire l’incasso della serata, “che mi auguro il più alto possibile – dice Canestri – destinato a sostenere le attività dell’ambulatorio dell’ospedale infantile che da anni, unico in Italia, cura gratuitamente diverse patologie tra cui la labiopalatoschisi attraverso la collaborazione di numerosi volontari. Si tratta di un personale sanitario molto generoso, tra medici e infermieri, che con altrettanta generosità si è dato da fare per la riuscita dell’evento”.

Sorgente: In 1.800 a cena benefica ad Alessandria – Piemonte – ANSA.it

La profezia di Renzi

“Un anno fa, esattamente un anno fa, scrivevo questo post. Se avete tre minuti leggetelo: era il 16 giugno 2017. Poi non si dica che non l’avevamo detto: era tutto già scritto! Buon fine settimana, amici”. Lo scrive Matteo Renzi su Facebook, allegando il vecchio post dove rilevava “l’avvicinamento del Movimento Cinque Stelle alle posizioni della Lega Nord”. Renzi fra l’altro, in quell’occasione, si diceva colpito dal “silenzio degli intellettuali, delle cantanti, degli attori, dei commentatori che in questi mesi ci hanno spiegato che i Cinque Stelle erano la vera sinistra”.

Sorgente: La profezia di Renzi

Stadio, Raggi: “Attaccata perché donna. Lanzalone? In Campidoglio con Fraccaro e Bonafede”

La sindaca a Porta a Porta dopo il forfait di Di Maio

Stadio, Raggi: “Attaccata perché donna. Lanzalone? In Campidoglio con Fraccaro e Bonafede”
„”Io non c’entro niente”. Vittima di un attacco “perché sono donna, o perché sono del M5S e perché sono scomoda”. Affronta anche il nodo principale: a presentarle Luca Lanzalone furono gli attuali ministri del governo penta-leghista “Fraccaro e Bonafede, all’epoca responsabili degli Enti locali che supportavano i Comuni”. La sindaca Virginia Raggi, invitata al salotto di Porta a Porta, si difende e cerca di aprire un varco, una distanza, tra il terremoto giudiziario che ha toccato anche il suo movimento e la sua amministrazione. Avrebbe dovuto esserci il vicepresidente del Consiglio Luigi Di Maio ma lui ha preferito dare forfait all’ultimo momento. La polemica in merito alla affermazioni da lui rilasciate solo poche ore prima, “abbiamo premiato Lanzalone con Acea per il lavoro fatto”, non si è ancora placata. Anche se poi si è difeso: “Un grande equivoco”“

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/politica/virginia-raggi-porta-a-porta-stadio-roma.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Sorgente: Stadio, Raggi: “Attaccata perché donna. Lanzalone? In Campidoglio con Fraccaro e Bonafede”

Taxi sulla folla nel centro di Mosca

Paura a pochi metri dalla Piazza Rossa di Mosca. Un taxi ha investito i passanti su un marciapiede del centro della capitale russa, sulla via Ilinka, a 200 metri dalla famosissima piazza e dai grandi magazzini Gum. Sono otto i feriti, secondo quanto ha reso noto la polizia: sette in modo lieve e una donna gravemente. Cinque le persone ricoverate in ospedale.

Sorgente: Taxi sulla folla nel centro di Mosca

Salvini su Facebook: “Le navi delle ong si cerchino altri porti” – Repubblica.it

Il post del titolare del Viminale “da ministro e da papà”: nessun approdo per Lifeline e Seefuchs, “l’Italia non vuole essere

Sorgente: Salvini su Facebook: “Le navi delle ong si cerchino altri porti” – Repubblica.it

Le Ong fanno le vittime: “Vogliono farci sparire”

Le Ong fanno muro. Contro Salvini e le nuove politiche del ministro dell’Interno.

Le Organizzazioni umanitarie, uscite per qualche mese dai radar delle cronache dopo lo scandalo e le inchieste a loro carico, ora sono tornate al centro del dibattito politico a causa delle scelte politiche del ministro Salvini. In quello che definiscono un “crescendo” di “azioni volte fondamentalmente a farci sparire”.

Dopo l’accordo con la sedicente guardia costiera libica le cose sono cambiate – spiega Riccardo Gatti, capomissione di Proactiva Open Arms, alla festa di Radio popolare a Milano – è cresciuta la violenza“. E ancora: “C’è stato un cambio radicale: prima c’era l’abc del soccorso in mare e il riferimento era la guardia costiera italiana, adesso bisogna vedere se risponde lei o la guardia costiera libica, che non ha neanche un centro di coordinamento“. Ora, è la tesi di Gatti, “non c’è più un abc”. “Le cose sono cambiate – ha detto – prima le operazioni di salvataggio erano un abc, ma non solo da ora: questa criminalizzazione delle Ong e le azioni volte fondamentalmente a farci sparire sono andate in crescendo. C’è qualcosa di orchestrato in tutto questo, vogliono portare alla scomparsa delle Ong“.

Sorgente: Le Ong fanno le vittime: “Vogliono farci sparire”

Ridi..ti si scalderà il cuore!

Creando Idee

«Ogni sorriso ti rende più giovane di un giorno» Proverbio orientale Ridere è terapeutico, tanto da far parte di pratiche come la clownterapia, sperimentata negli ospedali di tutto il mondo. In Oriente esistono meditazioni basate sul sorriso interiore, verso se stessi e i propri organi vitali. Pensiamo sempre che ridere sia per gli altri, ma da quanto non sorridiamo a noi stessi? Un sorriso rassicura, dona speranza, rende più forti, aumenta l’autostima; è un elisir di giovinezza perché sorridere significa lasciare per un attimo da parte il nostro piccolo ego per fonderci nel flusso della vita. Ridere fa bene al cuore, al cervello, all’umore. Albert Einstein ha scritto: «Ci sono due modi di vivere la vita. Uno è pensare che niente è un miracolo. L’altro è pensare che ogni cosa è un miracolo». Tu che cosa scegli?

View original post

Le emozioni passano i sentimenti vanno coltivati

Creando Idee

Le emozioni passano i sentimenti vanno coltivati, parola del grande sociologo Zygmunt Bauman, ogni relazione è unica: “non si può imparare a voler bene”. Amarsi e rimanere insieme tutta la vita, ovvero ciò che oggi è una rarità. Non conosciamo più la gioia dei legami durevoli e lasciarsi disconnettersi  è facilissimo. Cos’è che ci spinge a cercare sempre nuove storie? Il bisogno di amare ed essere amati. L’amore fluido è questo: viviamo nel nostro tormento tra la voglia di provare nuove emozioni e il bisogno di un amore vero. Un amore separato tra il desiderio di emozioni e la paura del legame. Dunque siamo costretti a vivere relazioni brevi o all’infedeltà. “Nessuno è “prigioniero”. Sta a noi decidere. Alcune scelte sono più facili e altre più rischiose. Quelle a prima vista meno impegnative sono più semplici rispetto a quelle che richiedono sforzo e sacrificio. L’amore non è un…

View original post 153 altre parole

Cose così

Pensieri sparsi

Pensavo a tutte le volte che avrei voluto cambiare qualcosa della mia vita .
Lavoro, compagno, città,
Tutto non era e non è mai stato come lo avrei voluto .
E non so se essere grata al mio istinto , o ad una tenacia stupida e ingenua , ma sono felice di non averlo fatto sempre .
Si, qualche volta mi è successo , ma era sempre su cose che non contavano mai troppo per me .
E sono felice di questo perché ogni conflitto con la realtà mi ha portato a me.
A sentirmi davvero sola.
Come lo siamo tutti.
A distinguere quindi cio’ che sono da cio’ che sono gli altri .
A capire che conta quello che posso essere e non quello che non posso avere.
E se una cosa non è, l’unica cosa che conta è che io sia quella che sono.
Il resto viene da…

View original post 1 altra parola

Cosa mangiare sotto l’ombrellone

Creando Idee

Arriva l’estate i week end al mare la fanno da padrone. Cosa si può mangiare in spiaggia, sotto l’ombrellone? Lo abbiamo chiesto ad un esperta di alimentazione. L’ideale è consumare un piatto unico: un mix di pasta preferibilmente integrale, pomodorini e mozzarella oppure di riso, salmone affumicato e zucchine; un cuscus di ceci e verdure crude o cotte; un’insalata di farro con pollo grigliato, carote e cavolo… L’importante è associare sempre una fonte di carboidrati a una di proteine e poi unire ortaggi a volontà. Meglio invece limitare sott’olio, formaggi e würstel, che spesso sono primi attori dei piatti freddi: procurano troppi grassi e affaticano la digestione. Un altro errore in spiaggia, è  puntare sulla frutta come sostituto del pranzo. Spesso si finisce per mangiarne troppa, perché è poco saziante, incamerando più calorie di quelle apportate da una porzione di pasta. Inoltre, essendo molto ricca di

View original post 55 altre parole

Pinin e le masche, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

23 giugno, Chiostro di Santa Maria di Castello, ore 21,30

Pinin e le masche
di Luciano Nattino, liberamente tratto dal racconto di Davide Lajolo

con Massimo Barbero

regia di Fabio Fassio

durata dello spettacolo: atto unico di 40′

LO SPETTACOLO

Pinin è un solitario abitatore dei boschi. Non torna più in paese da tempo. Ai pochi che riescono a trovarlo egli parla della sua vita, di un lungo viaggio, di un amore, di ricordi, di mondi possibili. E di “masche”, amiche e sconosciute, protettrici e crudeli. Per incontrare Pinin è necessario andare nei suoi luoghi, che sono distanti dalla civiltà, dai rumori dell’oggi. Dunque occorre innanzitutto camminare per piccoli sentieri e poi attendere in un luogo specifico, tra il fitto degli alberi, prendendo posto attorno a una torcia. E, se non si è troppo rumorosi o curiosi, lui, Pinin, potrebbe arrivare. È brusco, selvatico, non parla volentieri ma, se gli…

View original post 409 altre parole

Quarto appuntamento di “Spazio all’Idea “, di Lia Tommi

Alessandria today @ Web Media Network - Pier Carlo Lava

Quarto appuntamento della rassegna “Spazio all’Idea”.

Seconda edizione della rassegna denominata Spazio all’Idea.
Incontri tra lettori e scrittori, conferenze e scambi di conoscenza.

Un’iniziativa organizzata da Associazione SpazioIdea e Circolo Provinciale della Stampa in collaborazione con OfficinaCittàSolidale.
Con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.

Continuiamo insieme i festeggiamenti per gli 850 anni della Città di
Alessandria.

Dal 29 maggio al 30 giugno, in orario variabile ogni martedì, il giardino di Villa Guerci si illumina di tutti noi.

Martedì 19 giugno, ore 21, a Villa Guerci, Alessandria

Paola Budassi presenta “Iniziamo bene”
Una storia tutta al femminile con una protagonista e due complici che la mettono sulla strada giusta per emanciparsi e iniziare una nuova vita. Una pausa dal suo lavoro le dona l’occasione per diventare docente di un corso di cucina in cui sarà prezioso il ricettario della propria nonna.

View original post

Me stesso

Isobel Blue

Io e me stesso, il mio miglior amico.

Non so cosa sia, forse un dolore antico.

Un pianto che sale dal profondo,

un pianto inaudibile al resto del mondo.

Damien

( per saperne di più —> https://isobelblue.wordpress.com/aggiornamento-e-collaborazioni/ )

( per non perderti nemmeno una poesia —> https://isobelblue.wordpress.com/category/poesie-damien-immagini-that_80s_child/ )

( immagini di @that_80s-child —> https://www.instagram.com/that_80s_child/ )

View original post