Un mondo da nulla:Noir . Blog di poesia Dark , Anarchica, Necroromantic e audio letture .A cura di Rosa Frullo e R. Francesca Di Meo

Questo racconto sembra stato ispirato da una tale Mary Devereaux, che il Poe ,intorno al 1831 ,era stato sul punto di sposare. Il racconto venne pubblicato, col medesimo titolo,nel numero di Aprile 1835 nel “Southern Literay Messenger” di Richmond. In questo racconto ,che per me uno dei più belli e intensi di Edgard Allan Poe si evidenzia un aspetto della dimensione femminile particolare. Per Poe la donna è l’unico essere vivente che può contenere in se, sensualità e intuitività. Diversamente dall’uomo la donna usa la sua sensualità come una forma di intuitività.

*La trama di questo racconto ci dice di aver conosciuto”Morella” molti anni addietro, per caso;ne fu subito profondamente attratto,anche se gli ardori che lo presero”non erano quelli dell’eros” la sposò ugualmente. La donna,erudita,riusci con amore a trasmetterne il proprio sapere al suo sposo. Amava in particolare gli studi filosofici e teologici,con una preferenza marcata per l’antica letteratura mistica…

View original post 420 altre parole