Victim Blaming

Help Break The Silence

Unfortunately, like we already know, victim accusing, bullying and sexual violence often go concurrently. There are many misunderstandings in our society that encourages that a survivor is somehow partly (or even fully) to blame for being bullied, sexually assaulted or harassed.

One reason people criticize a victim is to distance themselves from an unpleasant occurrence and thereby prove their own invulnerability to the risk. By marking or accusing the victim, others can see the victim as separate from themselves. People comfort themselves by thinking, “Because I am not like her, because I do not do that, this would never happen to me.” Wrong! We do not know what will happen to who. We need to help people understand that this is not a helpful reaction.


Why is it menacing?

Victim-blaming attitudes marginalize the victim/survivor and make it harder to come forward and state the abuse. If the survivor perceives that…

View original post 70 altre parole

Fingers crossed🤞🏼🍀

Fifty shades of Reds

Hi everyone!

Today I have no outfits, festivals or photos to show you. I just want to talk a little to alleviate anxiety. The exams start tomorrow! Obviously, as usual, anxiety doesn’t leave me.. If anyone has some advice for the exams, write it down here in comments or on my instagram profile that you find here, by clicking on the Instagram icon, please.

I wish good luck to all those who will start the exams like me tomorrow.

Ciao a tutti.

Oggi non ho outfits, festivals o foto da mostrarvi. Voglio solo parlare un po’ con voi per alleviare l’ansia. Ovviamente, come al solito, l’ansia non mi abbandona.. Se qualcuno avesse qualche consiglio per la maturità, perfavore me lo scriva qui sotto nei commenti o sul mio profilo Instagram, che trovate qui, cliccando sull’icona di Instagram.

Voglio fare un grande in bocca al lupo a tutti coloro…

View original post 17 altre parole

Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (quarta parte), di Carlo Baviera

Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (quarta parte), di Carlo Baviera

Questa presentazione richiede JavaScript.

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Sono anni, quelli in cui si pubblica Quieora, in cui inizia a formarsi un clima di attenzione, pur in mezzo ad asprezze e mosse strumentali, fra i due grossi partiti popolari che rappresentavano il perno di due visioni politiche contrapposte. La crisi del centro sinistra, l’esplosione della contestazione, la necessità di pensare a riforme istituzionali, portavano a parlarsi anche fra coloro che continuavano ad essere avversari; ma l’attenzione reciproca imponeva anche chiarezza assoluta. Già dai primi numeri del periodico si “polemizza” per  <la vecchia politica del PCI> (E’ veramente spiacevole che i comunisti nostrani non abbiano ancora rinunciato alla politica del “tanto peggio, tanto meglio”. [..] ripete i soliti slogan senza proporre alcuna soluzione realistica); e ancora <i comunisti barano> (nel primo numero scrivevamo “i comunisti invece di cogliere qua e là frasi che potrebbero servire ai loro scopi demagogici perché non imparano la spregiudicatezza della verità e non escono dal cosiddetto <centralismo democratico per dire liberamente la loro idea? [..]

Ecco come scrivono di Quieora sull’Unità: Non piace ai notabili democristiani lo sferzante linguaggio della sinistra dc. [..] Essi denunciano l’ambiguità della dc, la sua riluttanza a prendere decisioni chiare [..] La miopia politica del centrosinistra .. porta a ghetti chiusi .. e c’è il prevalere di una mentalità che si rileva autoritaria” [..] Ci dispiace .. pur essendo contrari all’ideologia marxista, non abbiamo mai creduto alla condanna in blocco dei comunisti. E’ per questo che la cosa ci dispiace, perché adesso quelli che sono anticomunisti viscerali avranno un ennesimo argomento in più per dichiarare che i comunisti sono dei meschini profittatori [..] Per parte nostra traiamo la conferma che in quel partito .. non si riesce a distinguere una critica costruttiva da un’accusa). Continua a leggere “Quieora: la sinistra DC a Casale Monferrato (quarta parte), di Carlo Baviera”

Per tutte quelle cose

 

Un giorno a te io voglio raccontare 

il significato più bello delle cose,

di quelle che ho imparato fino ad ora 

quando la notte entra, adagio e silenziosa

col suo mantello concavo sopra la sua Terra;

allora parlerò di ogni cosa, che posso vedere là, 

dove il mio sguardo arriva; e lo farò per te solo 

con voce lieve e con il cuore vuoto da ogni ombra,

per le stelle sospese su nel cielo da una forza 

che la fisica ci spiega; per i numeri, a volte un po’ imprecisi, 

che abbiamo imparato a usare nel calcolo del tempo.

E quanti ce ne sono, chi lo sa, che hanno misurato 

          indecifrabili distanze fra i pianeti, 

       per cui l’umano ingegno poi si ferma 

          e libera il pensiero che si perde, 

poi l’interpretazione si consegna ai sogni;

pregherò, pensando a interminabili viaggi, 

per tutti i naviganti che solcano le onde sopra i mari 

con l’ansia e la certezza di partire e dentro all’anima

l’incertezza di arrivare, e anche il timore, 

               chissà, di  non tornare;

per la nostra luna, che lassù come sovrana regna 

quando lauta in pienezza appare tutta intera, 

o quando timida si fa e nasconde la sua faccia 

come se per distrarci dalle terrene cose;

e io per lei al cielo chiedo sempre, se il male 

       sta quaggiù, solo sul nostro mondo

e se invece ancor più su, ancora più lontano, 

dove gravitano da sempre instancabili i pianeti , 

c’è pace, c’è equilibrio, bellezza e armonia, 

come qui in Terra noi…speriamo e immaginiamo.

Attachment.png

Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa

Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa

Sanità

di Enrico Sozzetti

https://160caratteri.wordpress.com

La parola è sempre e solo “integrazione”. Seguita da “allineamento di vedute, sinergia, coordinamento, dialogo”. Giacomo Centini e Antonio Brambilla (nella foto da sinistra), rispettivamente direttori dell’azienda ospedaliera ‘Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo’ di Alessandria e dell’Asl Al, sono alla prima settimana di lavoro nel capoluogo, sono ovviamente ancora impegnati nel viaggio all’interno delle aziende, ma hanno scelto di presentarsi pubblicamente subito in una conferenza stampa durante la quale hanno ribadito gli obiettivi di mandato, fissati dalla Regione Piemonte, assicurando la totale sintonia di pensiero nel nome della “integrazione per fornire servizi migliori” (parole di Antonio Saitta, assessore regionale alla Sanità) che non è apparsa solo un mantra istituzionale, bensì come una precisa scelta professionale. Continua a leggere “Sozzetti: Sanità, i direttori si parlano e ‘integrazione’ è la parola d’ordine. Ecco come potrebbero cambiare l’ospedale di Alessandria e l’Asl Al, dove la squadra è già completa”

Ilva: Fornaro (LeU), Di Maio convochi tavolo con i territori

Ilva: Fornaro (LeU), Di Maio convochi tavolo con i territori

federico Fornaro

(ANSA) – ROMA, 19 GIU – “Il Ministro Di Maio convochi al piu’ presto il tavolo sul futuro dell’Ilva con regioni e comuni dei territori in cui sono ancora attive unita’ produttive della societa’ siderurgica.

Il coinvolgimento delle comunita’ locali e’ fondamentale per ricercare una soluzione positiva e condivisa”.

Lo afferma il capogruppo di Liberi e Uguali alla Camera,

Federico Fornaro.

(ANSA).

Barbara Tartaglione: Appello Solvay-Montedison in Corte di Assise a Torino. Tragedia e farsa.

Barbara Tartaglione: Appello Solvay-Montedison in Corte di Assise a Torino. Tragedia e farsa.

Barbara Tartaglione

E’ stato trasmesso un comunicato stampa a firma di Fulvio Aurora “responsabile delle vertenze giudiziarie”. Non si comprende a quale titolo egli parli non sapendo neppure dove è ubicato il polo chimico di Spinetta Marengo (Alessandria), non conoscendo nulla del processo Montedison-Solvay, non avendo partecipato alle udienze né del primo grado né di questo Appello in Corte d’Assise di Torino.

L’unico che ha titolo in questo processo di parlare a nome di “Medicina democratica Movimento di lotta per la salute” è la Sezione di Alessandria, cioè Lino Balza che dal primo giugno 1970 è della fabbrica la memoria storica e soprattutto il protagonista nazionale di mezzo secolo di lotte e conseguenti rappresaglie (cassa integrazione, tre trasferimenti, mobbing, anni di dequalificazione professionale, di inattività assoluta, oltre ad uno stillicidio di tentati provvedimenti disciplinari e vertenze minori e, dulcis in fundo, il licenziamento. Balza è ricorso a 7 cause in pretura, 4 in appello, 2 in cassazione, tutte sudate col sangue, tutte concluse a suo favore). Continua a leggere “Barbara Tartaglione: Appello Solvay-Montedison in Corte di Assise a Torino. Tragedia e farsa.”

Museo Gambarina: Lectio Magistralis del Prof. Ferdinando Caputi

Museo Gambarina: Lectio Magistralis del Prof. Ferdinando Caputi

comunic LOCANDINA 22 DEF

Alessandria: Venerdì 22 giugno 2018 alle ore 21.15 presso il Museo della Gambarina, si terrà una Letctio Magistralis del Docente e Paleoantropologo Ferdinando Caputi sul tema “Gli interventi esobiologici nell’evoluzione umana e nei miti delle grandi civiltà del passato”.

ACCESSO GRATUITO Museo della Gambarina – Piazza della Gambarina 1, Alessandria

l’enigma dei nodi

Dott.ssa Lucia Firinu Psicologa, Psicoterapeuta, Ipnosi. Tel.3207024806 - P.IVA 01097010951

Quando arrivò il momento

in cui dovevamo salutarci,

come una nuvola che solennemente scenda,

ebbi solo il tempo di legarti

il polso con una cordicella rossa, 

mentre le mie mani tremavano.

Ora, mentre sbocciano i fiori di mahua

siedo da solo nell’erba 

e mi vibra dentro una domanda:

” hai ancora la mia cordicella rossa?”

R. Tagore

Qualche anno fa una persona che veniva in terapia mi chiese:

” dottoressa le piacciono i nodi?”

La domanda mi prese un pò alla sprovvista; mi vennero subito in mente i nodi delle scarpe che, sin da piccola, detestavo sia fare che disfare.

” Non saprei; è la prima volta che penso ai nodi in termini di piacere o dispiacere”.

” Vorrei liberarmi di un quadro di mio padre, uno di quei quadri marinareschi pieni di nodi e, se le va, mi piacerebbe regalarlo a lei”.

” Ok, sono curiosa di vederlo”.

Alla…

View original post 625 altre parole

Come cambia il tempo nel corso di un giorno, di una stagione, di un anno, di una vita.

Dott.ssa Lucia Firinu Psicologa, Psicoterapeuta, Ipnosi. Tel.3207024806 - P.IVA 01097010951

Mi trovo in un periodo carico di lavoro e di scadenze: non dovrei avere il tempo di scrivere, di leggere e di pensare liberamente a ciò che mi va di inseguire: “esistono priorità che vanno rispettate” mi diceva mia madre da bambina.

Però, essendo io, oltre che una disadattata, una inadatta a rispettare il senso comune delle priorità, mi concedo di perdere un pò del mio tempo per condividere qui un pensiero, che poi è anche un’emozione, uno stato d’animo, che mi sono balenati e ho provato stamattina alle 5 mentre cercavo di impormi di assolvere ad alcune delle priorità di questo periodo.

Poiché sono troppo pigra rispetto ad alcune attività comunemente importanti, ieri notte, come spesso accade, ho dimenticato di chiudere le persiane dello studio, per cui stamane, prima di apprestarmi ad assolvere i miei doveri, ho trovato facilmente il modo di sbirciare al di là della finestra.

Avendo…

View original post 627 altre parole

Itaca

Dott.ssa Lucia Firinu Psicologa, Psicoterapeuta, Ipnosi. Tel.3207024806 - P.IVA 01097010951

“Quando ti metterai in viaggio per Itaca 
devi augurarti che la strada sia lunga, 
fertile in avventure e in esperienze. 
I Lestrigoni e i Ciclopi 
o la furia di Nettuno non temere, 
non sarà questo il genere di incontri 
se il pensiero resta alto e un sentimento 
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo. 
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo, 
né nell’irato Nettuno incapperai 
se non li porti dentro 
se l’anima non te li mette contro.

Devi augurarti che la strada sia lunga. 
Che i mattini d’estate siano tanti 
quando nei porti – finalmente e con che gioia – 
toccherai terra tu per la prima volta: 
negli empori fenici indugia e acquista 
madreperle coralli ebano e ambre 
tutta merce fina, anche profumi 
penetranti d’ogni sorta;
più profumi inebrianti che puoi, 
va in molte città egizie 
impara una quantità di cose dai dotti

Sempre devi avere in mente Itaca…

View original post 810 altre parole

Come stai?

Dott.ssa Lucia Firinu Psicologa, Psicoterapeuta, Ipnosi. Tel.3207024806 - P.IVA 01097010951

Può capitare di incontrare un vecchio amico,

un’ex compagno di classe o di lavoro,

il vicino di casa,

il dirimpettaio;

può capitare che alcuni, tra questi, li incontriamo in ascensore;

nulla può creare più imbarazzo di un ascensore, a mio avviso.

Può capitare, per cacciare via l’imbarazzo, la domanda di rito:

” come stai?”

Poi

può capitare che l’ascensore si apra e che ognuno possa andare diritto,

per la propria strada.

Cosa aveva risposto il tipo in ascensore?

Alla domanda.

Bene.

Bene?

Forse non ricordiamo cosa aveva risposto;

forse non abbiamo sentito, ascoltato, badato alla risposta.

Forse abbiamo dato la risposta per scontata,

per certa,

per ovvia.

Bene.

La risposta scontata, certa, prevedibile, prevista, ovvia è:

bene.

Potremmo, una volta, provare a fare un esperimento

con un amico,

con il dirimpettaio,

in ascensore.

Possiamo valutare.

Possiamo,

a monte,

darci la possibilità di valutare se abbiamo voglia di metterci in posizione…

View original post 551 altre parole

Liberamente

Dott.ssa Lucia Firinu Psicologa, Psicoterapeuta, Ipnosi. Tel.3207024806 - P.IVA 01097010951

A partire da oggi nasce, all’interno del mio blog, una nuova rubrica, dedicata ai giovani, che tratterà tematiche, pensieri e problematiche giovanili. Siccome io ormai non sono più tanto giovane, cureranno la rubrica insieme a me due giovani collaboratrici che hanno meno di 30 anni, Elisa e Sara che ringrazio infinitamente per il bellissimo regalo che hanno deciso di farmi attraverso la loro preziosissima collaborazione.

Il titolo ” Liberamente” è stato scelto da loro, cosi come l’argomento da trattare nel nostro primo articolo: la libertà.

Ciascuna di noi tre ha scelto di trattare lo stesso argomento in modo personale e seguendo il proprio cuore.

Questo nostro primo articolo di questa nostra nuova rubrica, a cui teniamo moltissimo, nasce in modo molto semplice e con la speranza che possa piacere e dare qualche piccolo spunto di riflessione a ciascuno di voi.

Per primo trovate il mio articolo, poi quello di Sara…

View original post 2.148 altre parole

Il dramma rimosso di Asia Bibi, di Agostino Pietrasanta

Il dramma rimosso di Asia Bibi, di Agostino Pietrasanta

web-asia-bibi-pakistan-christian-you-tube

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Sono tremiladuecentoottantaquattro giorni (3284) e dunque nove anni che Asia Naurin Bibi si trova reclusa in un carcere pakistano, accusata di blasfemia dal momento che gli viene imputato il delitto di aver offeso Maometto. Ci è già successo di farne cenno, ma il procrastinarsi incredibile della situazione e la ricorrenza, nonché la rimozione del caso e il silenzio dell’Occidente tanto “illuminista” quanto “cristiano” ci suggeriscono poche considerazioni.

I fatti sono noti. Il calvario della protagonista comincia il 14 giugno del 2009; Asia sta lavorando con alcune colleghe mussulmane e lei cristiana e cattolica viene mandata a predere acqua, ma le compagne le impediscono di toccare recipienti adatti al caso perché di fede non islamica. Dopo un inevitabile diverbio è accusata dalle colleghe di aver bestemmiato contro il profeta. Continua a leggere “Il dramma rimosso di Asia Bibi, di Agostino Pietrasanta”

Castle of rock… e non solo!

Castle of rock… e non solo!

I venerdì 6-13-20-27 luglio 2018 alle ore 20,00 Enoteca Regionale del Monferrato Castello di Casale Monferrato

castle of rock cs2018

Casale Monferrato, giovedì 14 giugno 2018 – Mixate un bel po’ di musica acustica, un calice di vino del Monferrato, uno spizzico di castello nel mese di luglio e otterrete la prima edizione di Castle of rock… e non solo!, rassegna organizzata dall’Enoteca Regionale del Monferrato in collaborazione con il sito internet Art Hunter (https://arthunterofficial.wordpress.com).

Ogni venerdì di luglio 2018, alle ore 20,00 nella cornice del castello dei Paleologi di Casale M.to, si esibiranno alcuni dei migliori gruppi locali di musica in versione esclusivamente acustica. Continua a leggere “Castle of rock… e non solo!”

Il Sessantotto tra Dioniso, Antigone e Che Guevara, di Patrizia Nosengo

Il Sessantotto tra Dioniso, Antigone e Che Guevara, di Patrizia Nosengo

53c22-dig2bawards2b2017_milano

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Rammentava Eric Hobsbawm che “non si può raccontare l’età della propria vita allo stesso modo in cui si può (e si deve) scrivere la storia dei periodi conosciuti solo dall’esterno […], attraverso le fonti dell’epoca o le opere degli storici successivi”[1]. Tale postulato tanto più vale allorché il tempo che si narra coincide con quello rimpianto  e idealizzato della giovinezza perduta e dei giovanili entusiasmi e coinvolgimenti emotivi, come dimostra la sterminata letteratura sul Sessantotto, in larghissima parte stilata dai protagonisti di quella stagione, una letteratura in cui troppo spesso la mitografia sostituisce la ricerca critica e la memoria rimpiazza la Storia. Continua a leggere “Il Sessantotto tra Dioniso, Antigone e Che Guevara, di Patrizia Nosengo”

#AutoZeroadAlessandria di Cristina Saracano

La bici è un toccasana, fa bene, è conveniente, può portarti in centro con comodità. 

Alessandria è tra le città più inquinate d’Italia, al terzo posto per numero di giorni in cui si è superato il livello di PM10.

Gli automobilisti, talvolta, praticano soste selvagge, ostacolando i pedoni, i bambini non hanno molti spazi liberi dalle auto dove poter giocare liberamente.

I negozi del centro chiudono perché è impossibile circolare a piedi o in bicicletta e i parcheggi sono scomodi o costosi.

Per tornare ad avere una città a nostra misura, pulita, viva, socializzante, spaziosa, bisogna usare la bici.

Contribuisci anche  tu!

Firma la petizione!

http //chn.ge/2hw92ys

Rassegna Chiostro in una notte di mezza estate – Progetto Borgo del Teatro

Alessandria: Rassegna Chiostro in una notte di mezza estate – Progetto Borgo del Teatro

Questa presentazione richiede JavaScript.

Sabato 23 giugno 2018. Ore 21.30
Cortile del Chiostro di Santa Maria di Castello, Piazza Santa Maria di Castello 14, Alessandria

In caso di maltempo, gli spettacoli si terranno all’interno della Sala dell’Affresco, sempre nel Chiostro di Santa Maria di Castello.

Rassegna Chiostro in una notte di mezza estate – Progetto Borgo del Teatro

Pinin e le masche

Di Luciano Nattino, liberamente tratto dal racconto di Davide Lajolo.

Con Massimo Barbero.

Foto di Piermario Adorno.

Compagnia Teatro degli Acerbi.

Ingresso unico 7 euro

Per informazioni e prenotazioni

Tel. 3351340361 (Luigi Mariano Di Carluccio)

Email: info@illegali.it

Pagina Facebook: glillegali

Rassegna realizzata con il contributo della Fondazione SociAL Continua a leggere “Rassegna Chiostro in una notte di mezza estate – Progetto Borgo del Teatro”

La vera semplicità .

ℓα ροєѕια ροяτα ℓοиταиο - ροєτяγ gοєѕ Ꮠαя αωαγ 🇮🇹

Luce perenne

che risplende nel mio cuore

Sabina

dai capelli biondi del grano.
Dammi la mano e insegnami

dell’amore il nome

della vita il gusto

della semplicità quale tu sei

la vera gioa

la purezza vera

e la bellezza che ne scaturisce .
Sabí ti voglio bene

sei essenziale …

Marco Vasselli per Sabina © 2017

View original post

Marina Di Massignano

Visual Storytelling Baldassarri Giuseppe #itavelinitaly #ideagb

You slide your hand on snooze; you live in black and white and see just what you choose then mute life’s little whispersclose blinds from whats to come radiating dreams of color then wake to siri’s drum.

Photo place 》 #marinadimassignano #massignano #fermano #Marche#italy

#hashtag © By #ideagb #baldassarrigiuseppe #summer
#bestoftheday #follow #fun #golook #gramoftheday #ig_snapshots#ig_watchers #igdaily #igers #igersoftheday #implus_daily#insta_global #instadaily #instago #instagramhub #instamood#instatalent #photooftheday #picoftheday #statigram #tbt #webstagram
#giuseppebaldassarri “All rights reserved” © by #ideagb

Read this review by Baldassarri Giuseppe Consultant Travel and Holidays #ideagb Local Guides .

HOME – MISSION – INFO – ABOUT – CONTACT – SUBSCRIBE

View original post

Your Self Control is Power

OJSPRIDE

portrait-3163518__480 Pixabay: photo ©

Our ability to be in total control of our thoughts, emotions and our entire being at all times is the ultimate expression of  power. Self control is made up of an impulse control, emotional control, and movement control.

You can’t control what LIFE THROWS at you, and you simply CAN’T HAVE CONTROL over others. Be it what they do, or how they will act. But what you can have is self control over your ACTIONS, THOUGHTS, AND YOUR EMOTIONS.

If you learn self control,

you can master anything.

And therefore, will control the outcome of your life, only if you take control of your own self, first.

There are times we desire things that are not in our best interest, but the ultimate expression of power (SELF CONTROL) that we have over ourselves, is what prevent us from DERAILING.

OJSPRIDE-quote20180619103034

I know every single one of us have either…

View original post 276 altre parole

Malloreddus (gnocchetti sardi) salsiccia e pecorino

Il Pikaciccio

Ma che fatica fare i food blogger….. una sera si e una no si prova una ricetta diversa …

Questa volta abbiamo rispolverato una vecchia ricetta che la mamma aveva imparato in Sardegna

I gnocchetti sardi ( Malloreddus)

Ingredienti per 4 persone :

500 gr di gnocchetti sardi

300 gr di salsiccia fresca :

3 scalogni

200 grammi di pecorino

500 gr di passata di pomodoro

olio evo

basilico fresco

Preparazione : 

Tagliate finemente lo scalogno, la salsiccia. Fate soffriggere lo scalogno in olio di oliva aggiungete quindi la salsiccia, rosolatela per qualche minuto

aggiungete poi la passata di pomodoro, salatela e mettete due belle foglie di basilico fresco

img_9404

lasciate cuocere il tutto a fuoco medio per circa 15/20 minuti

Nel frattempo fate cuocere la pasta al dente, grattugiate o tagliate finemente il pecorino a seconda dei gusti.

Accendete il forno a 160 gradi.

Prendete una teglia versate un po’…

View original post 52 altre parole

Lovecraft nel cinema e guida a 10 film lovecraftiani

Miskatonic Mystery Café

Se Edgar Allan Poe nel diciannovesimo secolo ha rappresentato la massima espressione nel racconto dell’orrore umano, quello interiore, che nasce dentro di noi e ci fa diventare mostri, Lovecraft porta il suo sguardo all’esterno, verso il freddo buio del cosmo e le sue galassie sconosciute. Un uomo di fronte all’insopportabile immensità dell’infinito, che spinge la mente e il pensiero là dove non dovrebbero mai essere condotti. E facendo questo getta le basi per tutta quella che sarà la fiction di genere dei nostri giorni. Un contributo così importante da poter quasi affermare che quasi tutto l’horror e il fantahorror che abbiamo visto al cinema fino ad oggi sia in qualche modo debitore delle visioni dello scrittore di Providence.

E parlando di cinema, quali sono stati i registi che hanno saputo imprimere al meglio nella cellulosa le tematiche lovecraftiani?

Una discussione che qui al Miskatonic Mystery Café non potevamo lasciarci scappare…

View original post 1.120 altre parole

ISIM…

ISIM...Poesia...

PicsArt_06-18-12.09.48Oggi è una di quelle giornate da farci del sesso fino a notte
Ho detto sesso non amore
Fuori pioggia e grida
Dentro calore e silenzio
Si oggi è proprio una di quelle giornate da prenderci a linguate
Da strapparci le voglie di dosso
Da trafiggerci fino in fondo con ogni peccato
Rinchiuderci nel buio per guardarci dentro
Sospiri movimenti tutto ha un senso
Allora è vero ?…
L’amore si sente non si fa
Quel che si fa non è amore è una prova d’amore è un atto carnale e si fa per gridarci contro tutto l’amore che il quel momento non esiste
esiste soltanto il piacere
Il piacere di sbagliare e creare
Il piacere di cedere e ricominciare
Il piacere di spogliarsi e rivestirsi
Questo è il lato oscuro che nascondiamo e che ci piace più dell’amore
Perché è vero è tutto vero
L’amore si sente non si fa…

View original post

ISIM…

ISIM...Poesia...

La  mia eternità e nella mia paura nel mio modo di fare le cose di capirle
La mia eternità e la mia preghiera nel mio modo particolare di parlare a DIO
La mia eternità e nell’anima nel mio modo strano di vivere
La mia eternità e nei sogni nel mio unico modo di poter amarti
La mia eternità posso essere solo io nel mio unico modo di essere il mare
La mia eternità e nel mio sguardo nel mio modo di osservarti
La mia eternità e nel sangue nel mio unico modo di rivivere
La mia vera eternità e nella poesia nel mio unico modo di far parlare il cuore in eterno…PicsArt_06-19-11.19.51

View original post

ISIM…

ISIM...Poesia...

Li’ 
Si proprio in quella direzione 
Dalla prua di Antonisa ho visto il mio sogno nascere 
Quello per cui sono ancora in vita
A nord-est dove sorge precisamente il sole ho visto il mio orizzonte
Un silenzio strano avvolgeva il mare
Indecifrabili parole scorrevano nella mia mente 
Ad occhi chiusi mi sono ripreso il tuo viso ti ho baciata ti ho toccata
Ho sempre saputo che eri tu
Spiegami l’amore presentamelo
Ad occhi aperti mi sono ripreso la realtà 
Il dolore lentamente svaniva
Solo tre delle dodici sirene ho baciato 
Solo due delle tre ricordo ancora
Solo una amerò che ancora risale la corrente finché nel fuoco si scioglierà il sinistro richiamo dell’odio 
Li’
Si proprio in quella direzione 
Precisamente dove canta il sole noi ci riconosceremo
Tu all’improvviso t’innamorerai
Io finalmente amerò …PicsArt_06-17-10.51.56

View original post

Improbabile genesi del populismo, di Agostino Pietrasanta

Improbabile genesi del populismo, di Agostino Pietrasanta

palmiro-togliatti-05-archivio

https://appuntialessandrini.wordpress.com/

Il fenomeno comincia a porre seri interrogativi, non solo a una seria pubblicistica dei media più accreditati, ma anche a parecchie interpretazioni politologiche, quando non addirittura a qualche tentativo storiografico. Personalmente e per semplice esemplificazione e chiarimento, ritengo che l’esperienza populista risponda, nel peggiore dei casi, a una devianza semplicistica della descrizione delle questioni sociali e politiche, nel migliore dei casi (spesso succede) a una sensibilità attenta ai succitati problemi, ma proponendone soluzioni di comodo immediato e/o soddisfacimento banalizzato dalla mancanza di riferimenti ideali di cultura politica. Continua a leggere “Improbabile genesi del populismo, di Agostino Pietrasanta”

Alessandria: Provvedimenti viabili

Alessandria: Provvedimenti viabili

Comune

Taglio erba in via Livorno (scarpata di viale Brigata Ravenna) – mercoledì 20 giugno

Per la necessità di autorizzare lo svolgimento dei lavori di taglio dell’erba della scarpata di viale

Brigata Ravenna dal lato di via Livorno, mercoledì 20 giugno, dalle ore 7 alle ore 24 e comunque fino a termine lavori, vigerà il divieto di sosta con rimozione forzata in via Livorno, lato scarpata viale Brigata Ravenna.

Lavori di ripristino del parapetto pedonale del sottopasso di via Maggioli – martedì 19 giugno

Per permettere lo svolgimento dei lavori urgenti di ripristino del parapetto pedonale del sottopasso di via Mario Maggioli, in programma martedì 19 giugno 2018,  dalle ore 8.30 alle ore 13.30 e comunque sino a termine dei lavori, sarà istituito il divieto di transito nel tratto di carreggiata dell’anello viabile di piazza Mentana,  a partire dalla rotatoria con corso XX Settembre sino al sottopasso di via Mario Maggioli compreso, ad esclusione dei residenti e degli operatori delle attività economiche ivi presenti e delle strade interferenti. Continua a leggere “Alessandria: Provvedimenti viabili”

Teoria dei livelli

OpinioniWeb-XYZ

L’articolo che segue mi è stato inviato dall’amico Stefano Tonnarelli e lo pubblico volentieri sperando che possa suscitare riflessioni e approfondimenti. L’ho collocato nella categoria “Filosofia e religione” perché secondo me affronta il grande tema del dubbio socratico sintetizzabile nel motto “So di non sapere”! Socrate era saggio appunto perchè SAPEVA di non sapere, questo era il nucleo interiore della sapienza, mentre chi non ne era consapevole si collocava nell’ignoranza. Forse è proprio questa la “consapevolezza dei propri limiti” di cui parla Stefano. Una consapevolezza a cui si riferisce anche Sant’Agostino in De vera religione, 39, 73: «Se non ti è chiaro quel che dico e dubiti che sia vero, guarda almeno se non dubiti di dubitarne; e, se sei certo di dubitare, cerca il motivo per cui sei certo. In questo caso senz’altro non ti si presenterà la luce di questo sole, ma la luce vera che illumina…

View original post 474 altre parole

Lovecraft nel cinema e guida a 10 film lovecraftiani

Miskatonic Mystery Café

Se Edgar Allan Poe nel diciannovesimo secolo ha rappresentato la massima espressione nel racconto dell’orrore umano, quello interiore, che nasce dentro di noi e ci fa diventare mostri, Lovecraft porta il suo sguardo all’esterno, verso il freddo buio del cosmo e le sue galassie sconosciute. Un uomo di fronte all’insopportabile immensità dell’infinito, che spinge la mente e il pensiero là dove non dovrebbero mai essere condotti. E facendo questo getta le basi per tutta quella che sarà la fiction di genere dei nostri giorni. Un contributo così importante da poter quasi affermare che quasi tutto l’horror e il fantahorror che abbiamo visto al cinema fino ad oggi sia in qualche modo debitore delle visioni dello scrittore di Providence.

E parlando di cinema, quali sono stati i registi che hanno saputo imprimere al meglio nella cellulosa le tematiche lovecraftiani?

Una discussione che qui al Miskatonic Mystery Café non potevamo lasciarci scappare…

View original post 1.121 altre parole

Benvenuti al Miskatonic Mystery Café

Miskatonic Mystery Café

Provate un brivido di fronte all’immagine di una porta socchiusa?
La curiosità vi prende allo stomaco ogniqualvolta vi imbattete in una casa abbandonata?
Amate chiacchierare fino a tardi di orrori e misteri di fronte ad una tazza di tè e una fetta di torta al cioccolato?
Il vostro sonno è tormentato da esseri tentacolari che strisciano nell’oscurità?

O più semplicemente, siete appassionati del gioco di ruolo Il Richiamo di Cthulhu e delle opere di H.P. Lovecraft?

Mi chiamo Diane Sullivan e vi do il benvenuto al Miskatonic Mystery Café.
Qui troverete spunti e avventure originali scritte da noi per il GDR Il Richiamo di Cthulhu ma anche articoli, recensioni e gustose ricette a tema lovecraftiano.
Giusto il tempo di finire di svuotare gli scatoloni, sistemare i tavoli, mettere i biscotti nel forno e si parte.

Buona permanenza
Diane

View original post

Bookasalecrossing e Rewind sabato 23 giugno per Aperto per Cultura

Bookasalecrossing e Rewind sabato 23 giugno per Aperto per Cultura

bookcrossing2

 

Casale Monferrato: Il bookcrossing, la rassegna internazionale di scambio libri, ribattezzato in città Bookasalecrossing, ritorna nell’edizione estiva sabato 23 giugno all’interno dell’evento Aperto per Cultura.

Organizzato dagli Assessorati alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, dalla Biblioteca Civica “Giovanni Canna” e dalla Biblioteca delle ragazze e dei ragazzi “Emanuele Luzzati”, Bookasalecrossing offre a tutti i cittadini la possibilità di partecipare alla più importante iniziativa di scambio di libri conosciuta e condivisa in molte nazioni (per rendersene conto basta visitare il sito internet di riferimento della kermesse, http://www.bookcrossing.com/). Nelle 34 edizioni casalesi sono stati registrati e distribuiti quasi 45.000 volumi. Continua a leggere “Bookasalecrossing e Rewind sabato 23 giugno per Aperto per Cultura”

Da dove ripartire, di Carlo Baviera

Da dove ripartire, di Carlo Baviera

da dove luigi_pipa

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Ho avuto occasione, qualche settimana fa, di rileggere il discorso con cui Luigi Granelli nel 1999, al Congresso di Rimini, dichiarava esaurita la sua partecipazione al Partito Popolare e, polemizzando con alcune scelte e posizioni di quei mesi, decideva di essere presente nella vita civile e politica senza alcun incarico o ruolo pubblico ma con un’attività di formazione e di supporto culturale.

Molti sono i passaggi per me significativi di quel discorso. Ne propongo due che mi sembrano sempre attuali e che, soprattutto in questi tempi possono anche essere utili e sensati per quanti intendono la Politica in senso alto. Continua a leggere “Da dove ripartire, di Carlo Baviera”

24ore di Basket Borgo Rovereto

24ore di Basket Borgo Rovereto

Questa presentazione richiede JavaScript.

L’importante kermesse sportiva di Alessandria giunta all’XIII edizione

Si rinnova l’appuntamento con la 24 Ore di Basket Borgo Rovereto di Alessandria giunta ormai all’Edizione n. 13 e presentata questa mattina nel corso della conferenza stampa presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale di Alessandria.

Presenti alla conferenza l’Assessore comunale allo Sport di Alessandria, Piervittorio Ciccaglioni, i Rappresentanti del Comitato promotore della “24ore di Basket Borgo Rovereto”, Giuseppe Lippolis, Paolo Astori e Davide Canuti e il Presidente dell’Associazione “Lessico Familiare” di Alessandria, Roberto Foco. Continua a leggere “24ore di Basket Borgo Rovereto”

Riders, Salvini ha la soluzione

Riders, Salvini ha la soluzione, di Vauro

Acquista la vignetta originale sul shop ufficiale

18/06/2018, LEFT online
Riders, Di Maio risponde a Foodora: “Non accettiamo ricatti. Guerra al precariato” – Il ministro replica al manager italiano della app di consegna di cibo, che in una intervista aveva spiegato che con le nuove misure a cui lavora il governo le piattaforme digitali potrebbero lasciare l’Italia. Salvini: “Sono con lui”. (REPUBBLICA)

Stria di Gigi Simeoni

BREAKFAST COMICS

Un romanzo a fumetti Bonelli molto italiano, anzi bresciano , pieno di citazioni di citazioni, paesini, e di “gnari”. Una storia in bilico tra la realtà e l’incubo, la superstizione e il peccato, il senso di colpa e i segreti dell’essere umano. Un’ambientazione che ricorda molto i film di Pupi Avati, in particolar modo “la Casa dalle Finestre che ridono”. Una storia che ricorda il vecchio Dario Argento, quello che faceva ancora paura. Insomma una revival horror italiano.

View original post

L’alfa e l’omega dell’infinito Orson Welles. Too Much Johnson (1938, α) e The Other, di Nuccio Lodato

L’alfa e l’omega dell’infinito Orson Welles. Too Much Johnson (1938, α) e The Other, di Nuccio Lodato

coverlg

https://appuntialessandrini.wordpress.com/

L’orizzonte della cultura cinematografica, tra il 2008 e il 2013, venne mosso con forza dalla diffusione di una notizia tanto sbalorditiva quanto situabile ai limiti dell’incredibile. L’opera prima di Orson Welles, Too Much Johnson, realizzata nel 1938 ma considerata perduta dallo stesso autore, che la riteneva andata in fumo con l’incendio 1970 della sua villa madrilena, era stata ritrovata fortuitamente in un magazzino di Pordenone: e nella stessa città sarebbe stata poi presentata, in prima mondiale, il 9 ottobre 2013 dalle locale e gloriose Giornate del Cinema Muto.

A questo straordinario film non più fantasma, ha dedicato ora un magnifico libro monografico Massimiliano Studer (Alle origini di Quarto potere. Too Much Johnson, il film perduto di Orson Welles, Mimesis, Milano-Udine 2018, euro 20). Continua a leggere “L’alfa e l’omega dell’infinito Orson Welles. Too Much Johnson (1938, α) e The Other, di Nuccio Lodato”

Non solo Cr7. Il codice del successo è sulle scarpe – La Stampa

Il corpo non basta più a definire il tragitto, a raccontare l’ambizione, a incorniciare i nomi di chi conta. I calciatori si sono tatuati ovunque, qualcuno si è ricoperto e ha trasformato il fisico in una mappa, altri hanno scelto zone strategiche e segnato un limite, quasi tutti però in questo Mondiale hanno trovato un punto diverso, nascosto, per scrivere il codice del successo: le scarpe. In principio è lo sponsor, quello che disegna il logo, … continua… su: Non solo Cr7. Il codice del successo è sulle scarpe – La Stampa

Uccisi in Colombia, è stata un’esecuzione – La Stampa

MASSIMO NUMAPEREIRA (COLOMBIA)Gli impresari edili del Canavese, che conoscevano la lunga storia della Gaiottino, lo avevano ammonito: «Roberto lascia perdere la Colombia. Li leggi i giornali, li vedi i film?». Lui niente. Si era appena separato da una professionista di Rivarolo, il primo contatto con il Sud America, il Costa Rica, risale al 2010. Prima affari via Skype, poi lunghi periodi nelle località turistiche più note. A fine 2013, durante un viaggio di lavoro tra Medellin e Bogotà, nella hall di un albergo dove era in corso una convention di imprenditori internazionali, c’era una splendida hostess. Era Claudia Patricia Zabala Dominguez, all’epoca trentenne. Alta quasi 1,80, un volto luminoso, un sorriso affascinante e un corpo statuario. Un amore a prima vista. Lei sul profilo Facebook storicizza l’inizio della relazione al 2014 e poi nel 2015 il matrimonio. Foto di vacanze sul mare, in montagna, tra cuoricini e citazioni: «Da otto mesi stiamo insieme, grazie della felicità che mi dai», scrive Claudia in spagnolo… continua su: Uccisi in Colombia, è stata un’esecuzione – La Stampa