Le coppie litigano di più in vacanza

Creando Idee

Se la vacanza comincia dal viaggio, i litigi cominciano anche prima. Secondo un recente sondaggio di Sky scanner il 74% delle coppie discute per la meta della vacanza. Molti ricorrerebbero addirittura a tattiche subdole per averla vinta, come mentire sul prezzo del viaggio, prenotare senza il consenso del proprio partner o, peggio, servirsi dell’aiuto di parenti e amici Una volta scelto il luogo, comunque, le discussioni non sono finite, anzi… Secondo un’agenzia britannica, almeno il 75% delle coppie intervistate litiga in vacanza. Se è successo anche a voi leggete alcuni dei motivi per cui si discute anche in vacanza: non siete gli unici. La valigia “Amore, ma questo bagaglio supera il limite”. In effetti, cinque paia di scarpe per tre giorni potrebbero essere eccessivi, senza contare le borse: una da giorno, una da aperitivo, una da sera e una di riserva. Lui punta all’essenziale e non capisce…

View original post 250 altre parole

Il mio cuore, di Gerardina Carnicella

Il mio cuore, di Gerardina Carnicella

Il mio cuore

Il mio cuore
impazzito vorrebbe
abbandonarsi al delirio
d’amarti ancora ..
I miei desiderii ,
Son come fuoco
che mi ardono addosso .
La notte silenziosa
scivola via ,
e con mano
tremante vorrei
trattenerti ancora
a me .
Vorrei
Cingerti a me ,
Colmarti di me
Per esser
Parte di te.
il mio desiderio , è un
fuoco che divampa
nelle vene ,non
sazia l’anima mia .
La passione riscalda
la mia nuda pelle .
Ora ,lascia
che venti impetuosi
di passioni
disperdano sogni
impossibili ..
Ed è il nulla
Di insalvabile
Perché vive
L’AMORE. .
..GC ..

Ricaricarsi…insieme

Creando Idee

Raduna le amiche, c’è un piccolo questionario di inizio estate da fare subito. La mattina fai una fatica mostruosa a svegliarti? Le relazioni con gli altri sono diventate faticose e le pause caffè si sono all’improvviso moltiplicate? Il pomeriggio ti sembra eterno e hai la sensazione di annaspare? Se hai risposto almeno due sì, ci siamo: è tempo di ricaricarsi. Cattive notizie: la forza interiore e la motivazione non sono disponibili in farmacia sotto forma di integratori. C’è solo una cosa da fare: attivarsi. Come? Buone notizie  si tratta solo di un piccolo sforzo quotidiano, tutt’altro che sgradito. Dillo a tutte: ritagliarsi un po’ di sacro “io ora” sarà il nuovo mantra dell’estate. La ricetta segreta? Un po’ di cognizione per dare la centratura e il rituale giusto. L’idea è entrare in unione con se stesse. È da qui che parte il nostro speciale per scoprire la routine di…

View original post 172 altre parole

La Cassazione conferma le condanne a medici e infermieri, per la « contenzione » illegale del maestro Francesco Mastrogiovanni; la « contenzione » è sequestro di persona

"Strane cose", il blog di Ettore

Cassazione: la «contenzione» è sequestro di persona

Francesco Mastrogiovanni

La contenzione dei pazienti negli ospedali e delle persone in altri luoghi è sequestro di persona e chi vi ricorre commette reato. E’ quanto ha stabilito la V Sezione della Corte di Cassazione, presieduta dal Consigliere Dr. Maurizio Fumo, il 20 giugno 2018 nella sentenza su sei medici e undici infermieri dell’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, in provincia di Salerno, responsabili della lunga e illegittima contenzione di Francesco Mastrogiovanni, il maestro elementare morto dopo aver subito incredibilmente 87 ore di illegittima contenzione, tenuto legato senza alcuna interruzione ai quattro arti in un luogo di cura, senza un sorso d’acqua e un pezzo di pane.

La sentenza arriva dopo un giorno dal lungo dibattito in aula, nel corso del quale il Procuratore Generale, Luigi Orsi, nella sua lunga requisitoria di due ore…

View original post 918 altre parole

ALESSANDRIA. FESTIVAL DELLE CELEBRAZIONI,4 GIORNI DI DANZA,MUSICAL E OPERA LIRICA, DAL 5 ALL’8 LUGLIO 2018.

Quotidiano on line

Ad Alessandria quattro giorni di danza, musical e opera lirica con il Festival delle Celebrazioni.

Le fotografie della presentazione del festival sono di Ilaria Cutuli.

Quattro spettacoli gratuiti in piazza Duomo fra il 5 e il 9 luglio: danza, musical e opera lirica. Omaggi a Dante, Leonardo, Rossini e Fellini: lo spunto fornito da anniversari di nascita o morte.

HomeAgendaFestival delle Celebrazioni
Festival delle Celebrazioni

Dal 05/07/2018 al 08/07/2018, Alessandria

Il Festival delle Celebrazioni intende commemorare quattro personalità, straordinarie e universalmente ammirate, che hanno fatto grande l’Italia nel mondo e che vedranno loro importanti ricorrenze nei prossimi anni a venire: Fellini con un Musical, Rossini con un Opera Lirica, Dante con un Balletto e Leonardo Da Vinci con un Musical.

mini loghi intestazione festival
Dal 5 all’8 luglio 2018 per #Alessandria850 Piazza Giovanni XXIII ospiterà la kermesse ad ingresso gratuito per tutti gli appassionati di danza e musica
Si chiama Festival delle Celebrazioni la…

View original post 1.168 altre parole

Esiste un tempo, di Fernando Fioretti

Esiste un tempo, di Fernando Fioretti

Esiste un tempo

Esiste un tempo
Dove tutte le ragioni
Sì danno appuntamento
Per capire qual’è
La loro stagione.
Esiste un tempo
In cui le emozioni
Sì replicano con successo e
Prendono il sopravvento.
Esiste un tempo
In cui la vita
Ti guarda in viso
E ti sorprende
Con una manciata
Di autentici sorrisi.
Esiste un tempo
In cui ti ritrovi solo, seduto
Un po’ teso..quasi smarrito e
Il vento buono
Anche lui solo,
Che ti accarezza il viso
Come un vecchio amico
E ti lascia senza parole.
Esiste un tempo
In cui soltanto
Le carezze dei ricordi
Ti serviranno
Quando ti sentirai
Troppo stanco.
Esiste un tempo
Che non ha fretta
Ed io sarò lì
Che lo aspetto..
gli darò la mano
E c’è ne andremo
Sul sentiero lentamente
mentre sale da lontano
La dolce musica di un piano.

“Esiste un tempo”
d u e e f f e -Giugno 2017 ©

Elisir all’albicocca

Creando Idee

Morbide, succose e profumate, le albicocche sono tra i frutti protagonisti dell’estate. Di colore arancione intenso, al momento dell’acquisto scegliete frutti con la buccia liscia e vellutata, con un buon profumo dolce.Il colore deve essere arancio intenso, con lievi sfumature rosse. Controllate che non vi siano ammaccature o parti verdi, indice di una scarsa maturazione. Quelle ben mature hanno una polpa leggermente cedevole al tatto ma soda, che si stacca facilmente dal nocciolo interno. A differenza di altri frutti, le albicocche una volta staccate dalla pianta non migliorano in aroma e sapore, il succo dell’albicocca è ricco di vitamina C, carotenoidi, potassio e magnesio per dare una sferzata di energia. Le albicocche sono inoltre una fonte di ferro, indispensabile per contrastare la stanchezza, e di silicone, un potente tonico per cute e capelli. Per un favoloso succo frulla le albicocche, le carote, la pesca e l’arancia in una centrifuga, quindi…

View original post 34 altre parole

BIELLA. 244° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA G.DI.F.

Quotidiano on line

COMANDO PROVINCIALE DELLA GUARDIA DI FINANZA DI BIELLA:
244° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DEL CORPO DELLA GUARDIA DI
FINANZA.

19683_festa del Corpo (1)
Questa mattina, con una sobria cerimonia a carattere interno, è stato celebrato nella
Caserma “Finanziere M.A.V.M. Rinaldo Mussini” il 244° Anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, alla presenza del Comandante Provinciale Col. Pasquale Marotta, degli Ufficiali e di una rappresentanza di Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri che prestano servizio presso il Comando Provinciale, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria e la Compagnia di Biella, nonché di Fiamme Gialle in congedo della locale Sezione A.N.F.I.
(Associazione Nazionale Finanzieri d’ Italia).
Dopo la lettura del messaggio augurale del Presidente della Repubblica e dell’Ordine del
Giorno Speciale del Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen. C.A. Giorgio
Toschi, ha preso la parola il Comandante Provinciale che ha rivolto un sincero
ringraziamento a tutti i finanzieri biellesi per il costante impegno, la professionalità e lo
spirito…

View original post 1.453 altre parole

VERBANIA. 244° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA, BILANCIO DEI PRIMI 5 MESI DEL 2018.

Quotidiano on line

GUARDIA DI FINANZA: 244° ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE
DEL CORPO –

19305_Foto 2

IL BILANCIO OPERATIVO DELL’ANNO 2017 E DEI
PRIMI 5 MESI DELL’ANNO IN CORSO
CONTRASTO ALL’EVASIONE, ALL’ELUSIONE E ALLE FRODI FISCALI:
 SONO 66 GLI “EVASORI TOTALI” SCOPERTI. 106 GLI AUTORI DI REATI
FISCALI.
 115 I LAVORATORI IN “NERO” E IRREGOLARI SCOPERTI.
 SEQUESTRI PATRIMONIALI PER REATI FISCALI PER OLTRE 5.280.000,00
EURO.
CONTRASTO AGLI ILLECITI IN MATERIA DI SPESA PUBBLICA:
 ACCERTATI DANNI ERARIALI PER OLTRE 5.123.000, EURO.
CONTRASTO ALLA CRIMINALITÀ ECONOMICO-FINANZIARIA:
 ESEGUITI 1.340 INTERVENTI IN MATERIA DI MOVIMENTAZIONE
TRANSFRONTALIERA DI VALUTA – INTERCETTATI OLTRE 5.837.000,00
EURO.
Con una cerimonia a carattere interno, è stato celebrato questa mattina a Verbania, nella
Caserma “Simonetta” sede del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, il 244°
Anniversario della fondazione della Guardia di Fin
Comunicato stampa
Guardia di Finanza Piazza Zavattaro A., 2 – 28921 Verbania
Comando Provinciale Verbania Tel. 0323 402260
Sezione…

View original post 692 altre parole

L’article sur les homophones recommandé par l’inspection académique

Littérature portes ouvertes

Je voulais vous faire part de ma grande joie de voir que mon article sur les homophones grammaticaux, récemment publié sur ce blog, vient d’être recommandé par la “Mission Maîtrise de la langue des Alpes-Maritimes”, sur le site Internet de la DSDEN des Alpes-Maritimes. Cela fait plaisir de voir que cet article a suscité l’intérêt de cette Mission départementale. J’en profite pour recommander ce site à tous les enseignants, je le consulte régulièrement car il fourmille d’outils et de propositions qui me correspondent bien, c’est vraiment très riche et régulièrement mis à jour.

► A lire ici : https://www.pedagogie.ac-nice.fr/dsden06/mdll/orthographe/

View original post

VERCELLI. BILANCIO DELLE ATTIVITA’ DELLA G.DI.F. IN OCCASIONE DEL 244° ANNIVERSARIO DI FONDAZIONE.

Quotidiano on line

244° ANNIVERSARIO
DELLA FONDAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA
IL COMANDO PROVINCIALE DI VERCELLI
ILLUSTRA IL BILANCIO OPERATIVO
NELLA PROVINCIA NEGLI ULTIMI 17 MESI

19277__MF_5951
Con una sobria cerimonia a carattere interno, è stata commemorata questa
mattina a Vercelli, nella Caserma ” M.B.V.M. Fin. Felice Casalino” di Largo
Martiri della Libertà, il 244° Anniversario della fondazione del Corpo
della Guardia di Finanza.
La ricorrenza è stata celebrata con la partecipazione degli Ufficiali e di una
rappresentanza di Ispettori, Sovrintendenti, Appuntati e Finanzieri che
prestano servizio nel capoluogo, oltre al personale in congedo della locale
Sezione A.N.F.I. (Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia).
E’ stata tenuta una breve allocuzione da parte del Comandante Provinciale,
Col. Mario Palumbo, su alcune tematiche istituzionali e sull’impegno
operativo dei Reparti di Vercelli e della Valsesia.
Anche nel corso del 2018 la Guardia di Finanza nella provincia di Vercelli,
conformemente alle direttive impartite dal Comando Generale del Corpo, sta
svolgendo…

View original post 987 altre parole

Sfregare, sfrigolare, di Devadatta Sk! Valmiki

Sfregare, sfrigolare, di Devadatta Sk! Valmiki

dav

https://devadattaskvalmiki.wordpress.com/2017/07/06/sfregare-sfrigolare

La traccia di questa lettura è: Atmosphere – Camera Thief 

Il palazzo che sto osservando mi piace oltre ogni dire.

Passo dopo passo, le mani in tasca e la schiena leggermente inarcata a sostenere le mie spalle sollevate, mi dirigo verso le scale. Camera Thief accompagna la mia pausa dalle lezioni e la mia mascella, innaturalmente sporta in avanti, evidenzia il mio turbamento. Appoggio lo zaino sulla cenere che ho depositato a terra negli ultimi minuti. Dopo l’ultimo sbuffo, che arriva sempre troppo presto, appoggio con calma la sigaretta sulle scale antincendio.

Magari rimarrà qui, assieme ai semi di acero a forma di elicottero, roteati qui, fino alla prossima scossa di vento. Considerando come, sulle colline in lontananza, si stiano accumulando nuvoloni di pioggia, non ci vorrà molto. Eppure adesso c’è il sole sopra di me e illumina i filamenti carbonizzati del tabacco, mi scalda la cute e il giubbotto di pelle, che si ammorbidisce sulle mie spalle.  Continua a leggere “Sfregare, sfrigolare, di Devadatta Sk! Valmiki”

NOVARA. RISULTATI DEL LAVORO DELLA G.DI F. ILLUSTRATI IN OCCASIONE DEL 244° DELLA FONDAZIONE

Quotidiano on line

Novara, 22 giugno 2018
Oggi, venerdì 22 giugno 2018, nei locali sede della Caserma del Comando Provinciale di
Novara, sito in Piazza del Popolo, con una sobria cerimonia a carattere prettamente
interno, si è celebrato il 244° anniversario della fondazione del Corpo della Guardia di
Finanza.

19679_GdF-Novara-12
Alla presenza di una rappresentanza di militari del Corpo e di membri della locale sede
dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, il Col. Giovanni Battaglia – Comandante
Provinciale delle Fiamme Gialle –, dopo aver ringraziato tutti i collaboratori per l’impegno e la disponibilità profusi, ha brevemente illustrato gli obiettivi del Corpo per il corrente anno nonché i risultati ottenuti negli ultimi 17 mesi, nei macro settori istituzionali.
LOTTA ALL’EVASIONE, ALL’ELUSIONE E ALLE FRODI FISCALI
CONTROLLATI 343 GRANDI EVASORI FISCALI
Non si tratta di piccoli commercianti, artigiani e imprenditori, che rappresentano l’ossatura economica del Paese – sempre da tutelare – e che magari hanno omesso di rilasciare…

View original post 884 altre parole

Crackers con hummus di barbabietola

Creando Idee

Ecco a la ricetta per stupire i vostri amici, Crackers senza lievito croccanti e leggeri, da servire con una crema di ceci e barbabietola, per un antipasto originale da servire in giardino accompagnato da un bicchiere di vino bianco fresco. Versate la farina, di farro integrale 150 g e la farina di grano saraceno 50 g i semi misti e 1 cucchiaino di sale in una ciotola capiente, fate una fontana al centro e aggiungete l’acqua e 20 ml di olio extravergine. Impastate bene gli ingredienti fino a ottenere un impasto morbido ed asciutto. Stendete l’impasto con il matterello in una sfoglia sottilissima dello spessore di 1 mm.Ritagliate i crackers e disponeteli su una teglia rivestita di carta da forno. Spennellate con un velo di olio extravergine rimasto e cuoceteli in forno ventilato a 180 °C per circa 15-20 minuti, finché non saranno dorati. Preparate l’hummus mentre i crackers…

View original post 44 altre parole

Dieta e regolarità

Creando Idee

Il caso tipico è quando si va in vacanza. Complice il cambio d’aria, anche chi è regolare quasi come un orologio svizzero può incorrere in fastidiosi “intoppi” intestinali. Per non avere di questi problemi è sufficiente seguire un corretto regime alimentare e qualche semplice regola. Abbiamo chiesto, dunque, a Giovanna Cecchetto, e abbiamo scoperto, innanzitutto, che chi bene comincia è a metà dell’opera.La prima colazione è, infatti, il pasto più importante della giornata oltre a una grande opportunità per aumentare l’apporto di fibre. Per questo la dottoressa suggerisce di farla con una tazza di latte o yogurt in cui intingere carboidrati ricchi di fibre per esempio 4 o 5 cucchiai di cereali e un frutto. «Questo tipo di breakfast non solo aiuta ad accelerare il transito intestinale, ma lascia un senso di sazietà che permette di arrivare a pranzo senza grossi sforzi», spiega Cecchetto. La pausa pranzo, è il grosso…

View original post 168 altre parole

The Essential Reading List: Sentry

The Comic Vault

The Essential Reading List collects the major comics and arcs of a character in order to give readers a chance to discover who they are. This edition is focusing on the Sentry, a superhero that’s been put through the ringer every since he was introduced. Comparable to Superman, Robert Reynolds has the power of ‘one million exploding suns,’ meaning he’s one of the most powerful heroes in the Marvel Universe. Sentry is also one of the most unstable, due to the struggle with his darker half known as The Void. Sentry’s duality makes him a fascinating character. Here are the must-read stories that will give you an understanding of The Golden Guardian.

View original post 761 altre parole

Si ferma il sole, di Teresa Tropiano

Si ferma il sole, di Teresa Tropiano

si ferma

Si ferma il sole
nel suo punto più alto.
Raggiunge lo Zenith
sul tropico del cancro
e illumina l’emisfero
fino al punto più nero.
È luce abbagliante
che attraversa la terra.
Tocca l’apice del cielo
e fluisce all’orizzonte.
È un raggio più intenso
ma è solo un istante.
Si compie un miracolo
al circolo polare artico.
Il sole a mezzanotte…
È un attimo catartico.
Etereo e magico.
Quasi edenico…
Ed io che credo nel surreale
voglio pensare che a Stonehenge
accade oggi qualcosa di speciale.
Nell’affascinante piana
di una terra lontana
vedrò il primo raggio di sole
che batte sulla pietra centrale.
Tra i giganteschi megaliti
vedrò brillanti colori
e nuovi flussi di energia
nei meandri più oscuri
dell’anima mia.
Un fugace momento
di speranza e sollievo
cancella le terribili ansie
ed ogni sgomento.

TERESA TROPIANO

SMS. Come una stella, di Maurizio Salici

SMS. Come una stella, di Maurizio Salici

sms

Scrivo con il cuore

SMS. Come una stella.

Seduto in cima ad una collina
penso a te aspettando la mattina,
mentre come di mia consuetudine
mi fa compagnia la solitudine.

Appoggio la mia schiena ad una pianta
la voglia di stringerti a me è tanta,
un brivido mi accarezza la pelle
mentre il mio sguardo si perde tra le stelle.

In meno di un momento
nel cielo avviene un cambiamento,
un volto di donna mi appare
mentre ogni stella scompare.
Continua a leggere “SMS. Come una stella, di Maurizio Salici”

I miei passi intermittenti, di I miei passi intermittenti, di Devadatta Sk! Valmiki

I miei passi intermittenti, di Devadatta Sk! Valmiki

i miei passi

https://devadattaskvalmiki.wordpress.com

La traccia di questa lettura è: Ellen Allien – Way Out

Oggi mi è ricapitato di vedere l’uomo nervosamente calmo. Quello che ti ho scritto la volta scorsa a proposito di lui non è corretto. Ti ho detto che tamburellava con le dita, ma non è proprio così. In realtà quello che fa é accendere un accendino immaginario. Costantemente.

Il suo pollice non si ferma ma sale e scende veloce. Questo, e le sue sopracciglia sempre aggrottate a fare un’espressione titubante, sono le uniche cose che smascherano il suo nervosismo, finché non ti capita di interagire con lui.

Già mi era successo l’altra volta, anche se non ero stato a raccontarti nel dettaglio. Io ero seduto sul solito treno e lui si era avvicinato a chiedermi se potesse sedersi nei tre rimanenti posti vicini al mio. Lo avevo calcolato un secondo. Continua a leggere “I miei passi intermittenti, di I miei passi intermittenti, di Devadatta Sk! Valmiki”

Finestre sul frinire, di Devadatta Sk! Valmiki

Finestre sul frinire, di Devadatta Sk! Valmiki

dav

https://devadattaskvalmiki.wordpress.com

La traccia di questa lettura è: Citizen Cope – Hurricane Waters 

Scoppia il temporale e io galleggio nell’acqua salata, in questo piccolo golfo pieno di gradini, dove ora risiedi, le tue minute dita ti tengono emersa mentre ti sorreggi con le mie spalle e, baciandole, le tue lentiggini sono sempre più evidenti, ma io non sono in mare adesso, eppure zuppo di sudore mentre flotto sui tamburi, le mie dita si indolenziscono con il percuotere di bacchette, i tuoi piedi sprofondano nei ciottoli levigati della spiaggia, mentre ne comprendi la bellezza, facendomi compagnia nella loro collezione e i miei piedi scorrono sui pedali, il charleston che tiene il ritmo snello, veloce come la sottile candela che alluma la tua quiete e la mia grancassa suona profonda come una caduta da questo sentiero, in alto sui colli del golfo, a volte il rimbalzo fa male, quando mi colpisce il collo del piede, ma io non posso fare a meno di pestare veloce, Continua a leggere “Finestre sul frinire, di Devadatta Sk! Valmiki”

La terrazza, di Devadatta Sk! Valmiki

La terrazza, di Devadatta Sk! Valmiki

La terrazza

https://devadattaskvalmiki.wordpress.com/

La traccia di questa lettura è: HNNY – Boy 

Quassù il vento soffia forte e me ne riempio i polmoni. Il mio giubbotto è caldo di sole e mi pare di indossare una seconda pelle, nera, a protezione della mia. Ho salito numerosi gradini a passo di cassa elettronica e mi pare di stare esplodendo, fra il calore e la fatica. Tutti questi piani restano tali, nonostante il mio, presunto, allenamento e la mia passione per le lunghe passeggiate a ritmo di musica.

Con il respiro spezzato giungo in cima e la città mi si apre, finalmente, dabbasso. Posso percorrere con lo sguardo i tetti rossi, intrufolarmi fra i comignoli, penetrare nelle mansarde, piegare le antenne, correre sulle tegole, senza la paura paralizzante di scivolare, cadere e scompormi in brandelli atterrando violentemente sull’asfalto, siccome, in realtà, sono immobile quassù, nel mio gioco di fantasia. Continua a leggere “La terrazza, di Devadatta Sk! Valmiki”

LA RUGIADA DI SAN GIOVANNI

Dalla mia tazza di tè

fate.jpg

“- Nessuno  sa – disse – che non è la gioia a far danzare le fate, ma più spesso la tristezza di essere state espulse dall’alba soave, e che quindi le loro feste di mezzanotte sono soltanto cerimonie per indurle a rammentare quant’erano felici nel mattino del mondo, prima che la curiosità riflessiva e gli ipocriti moralismi le respingessero dalla faccia benevola del sole all’esilio tenebroso della mezzanotte.”

Mi sembra una buona citazione per festeggiare il solstizio d’estate, il giorno più lungo dell’anno; l’estate è appena partita che già comincia a calare. Non si sa bene se il giorno dedicato è il 21, solstizio astronomico, o il 24, giorno di San Giovanni (che in seguito a questa coincidenza si è un po’ paganizzato, un San Giovanni con qualcosa di equivoco, di alienato). Per non sbagliare si fanno quei tre, quattro giorni di feste celtiche: musica e birra. Niente contro la riscoperta…

View original post 592 altre parole

La solitudine

Creando Idee

Per molti di noi stare soli è difficile, è causa di angoscia o sofferenza. Un po’ forse per noia, un po’ per il senso di isolamento e anche perché siamo obbligati a contrapporsi con i nostri pensieri più intimi si vive quel senso di distacco come solitudine e spesso non si sa come fare per affrontare queste sensazioni. Ma c’è differenza tra essere soli e sentirsi soli. Passare del tempo in compagnia di noi stessi soltanto, senza altre persone intorno, è qualcosa di molto diverso dal senso interiore di profonda solitudine, dolorosa e totalizzante. “Si può essere soli e felici, oppure essere soli e sentirsi soli. Dipende dall’idea che tu ti fai dello stare da solo” Dietro alla paura di rimanere da soli, alla fine di una relazione amorosa, dopo un importante litigio con la migliore amica, o la perdita di qualcuno di caro, c’è sicuramente una poca considerazione…

View original post 194 altre parole

ALESSANDRIA. IL CAPORALATO DA SUD A NORD PER SFRUTTARE LA DISPERAZIONE.

Quotidiano on line

Braccianti agricoli venivano arruolati ad Alessandria per 5 euro l’ora mentre nel governo si fa strada l’idea di liquidare la legge contro il fenomeno mafioso del caporalato.

th (14)

La collaborazione tra Carabinieri e Ispettorato del Lavoro ha dato i suoi frutti e ha permesso di individuare 42 lavoratori stagionali senza contratto da usare nei campi come braccianti agricoli, gestiti da una agenzia di intermediazione che ha la sede nel quartiere Cristo e condotti nelle vigne dell’astigiano e del cuneese.
Il sistema del caporalato che fino a ieri sembrava un fenomeno confinato ad alcune aree del sud invece è molto sviluppato anche al nord. Il sistema che si è sviluppato nelle campagne punta allo sfruttamento dei braccianti agricoli,sopratutto stranieri, pagati pochi euro l’ora.
L’agenzia di Alessandria forniva manodopera a basso costo alle aziende agricole delle province di Asti e Cuneo.
L’appuntamento con i caporali al mattino molto presto nel quartiere Cristo di…

View original post 491 altre parole

Cose così

Pensieri sparsi

C’è una cosa che mi fa incazzare piu’ dei luoghi comuni.
Ed e’ quando la gente li prende seriamente. Quando i loro comportamenti derivano dalla convinzione che siano verita’ indiscutibili.
Mio figlio e’ figlio di genitori separati.
E quindi , per codeste persone, e’ sicuramente un “poverino” che ha sofferto tanto.
Un figlio a cui manchera’ sempre qualcosa.
Ecco questo potrebbe essere vero se uno dei due genitori abdica il ruolo di genitore dopo la separazione. Rifiuta il ruolo di madre o padre (in genere il rifiuto , in questi casi esisteva gia’ da prima ma veniva celato).
E soprattutto se uno dei due genitori nega il ruolo all’altro. Ovvero non lo riconosce abbastanza valido da sostenerlo.
Non ho mai negato il ruolo di padre al padre di mio figlio. E lui non l’ha mai fatto con me. E ho messo in atto una serie di accorgimenti perche’ la realta’…

View original post 214 altre parole

Rimuginata risposta ramificata, di Devadatta Sk! Valmiki

Rimuginata risposta ramificata, di Devadatta Sk! Valmiki

dav

https://devadattaskvalmiki.wordpress.com/

La traccia di questa lettura è: The Horrors – Still Life

Le lettere sono nere e rilucono sullo schermo, piccole cifre che richiedono un ritorno. Le fisso ma non ho idea di come iniziare a rispondere. La tua domanda circa le mie condizioni viene ignorata, mentre mi rigiro nel mio rifletterci sopra. 

È comprensibile che tu me lo chieda, non puoi annusarmi o vedermi e capirlo da sola, di questi tempi. Da quando ho aperto gli occhi non ho ancora pensato a come io possa stare, ed è pomeriggio inoltrato. Ho solo agito, relegando i pensieri al retro della testa. È possibile che sia una cosa che sento ma sulla quale non rifletto.

Mi mordicchio pensieroso e noto che è un costante cambiamento. Direi che sto bene. Oggi pomeriggio casa mia mi piace un sacco. È per via della luce autunnale che entra dalle lunghe tende bordeaux, ricamate a fiori con filo dorato. Ricordo che, al momento di sceglierle, non poteva importarmi di meno. Continua a leggere “Rimuginata risposta ramificata, di Devadatta Sk! Valmiki”

Il suonatore di divano, di Devadatta Sk! Valmiki

Il suonatore di divano, di Devadatta Sk! Valmiki

Il suonatore

https://devadattaskvalmiki.wordpress.com/

La traccia di questa lettura è: Polvo – D.C. Trails 

Trascino i file con il topo, prelevandoli dalla memoria esterna e rilasciandoli sul mio dispositivo mobile. È con una certa nostalgia che li osservo depositarsi sul mio Ipod crepato e ricoperto di scotch. Dapprima sono grigie come fantasmi, in attesa di essere caricate, e poi, piano piano, mentre i dati scorrono nei cavi, le tracce diventano nere e tornano alla vita. Le lettere sigillano un piccolo mondo di ricordi e vissuti. La colonna sonora ritorna, dopo quattro anni di distanza.

Non sto nella pelle, scollego il dispositivo dal portatile, lo connetto agli auricolari e scappo via dalla postazione della mia scrivania. Apro la porta di casa, infilo gli stivali e volo giù dalle scale. Tanto è cambiato, ma quanto sono uguale.

Certo, allora, se mi fossi visto con questi stivaletti di pelle mi sarei riso in faccia, ma avrei ammirato il giubbotto di pelle, dato che già allora lo bramavo. Eppure, al mio aprire il portone e fiondarmi fuori nell’aria fredda di novembre, quasi, non sono più qui. Continua a leggere “Il suonatore di divano, di Devadatta Sk! Valmiki”

Alessandria e i suoi musei, per una cultura condivisa e per uno sviluppo locale

Di Vittoria Oneto, PD, consigliere comunale di Alessandria

Nel 2004 uscì il saggio “Il museo invisibile” di Michele Trimarchi e Pierluigi Sacco, nel quale i due economisti della cultura partivano dai dati dei visitatori dei musei tradizionali che erano frequentati perlopiù da una fetta molto contenuta della società, una sorta di élite erudita (e non necessariamente colta).

Oggi la situazione in Italia è completamente cambiata, i musei in alcune città sono frequentatissimi dalla popolazione residente e dai turisti.

Il tasso di crescita medio della partecipazione ai musei è del 7,3%, mentre il tasso di crescita del turismo intorno al 4%.

E’ una fase storica cruciale, la fiducia da parte delle persone nei confronti dei musei è molto forte.

Come fare per approfittarne?

Qual è e quale dovrebbe essere il ruolo di un museo?

I musei hanno un’unica vocazione – mission – principale o ci sono delle differenze?

Partendo dai dati di alcuni musei alessandrini si può rispondere parzialmente alle domande e quel che più importa, si può riavviare una seria riflessione sul ruolo dei musei anche nella nostra città.

DATI INGRESSI 2017

Sale d’Arte 1.600

Museo della Gambarina 8.990

Marengo Museum 2.775

(il museo è stato chiuso 4 mesi da agosto a novembre. Nel 2016 gli ingressi sono stati 2145. Considerando i 4 mesi di chiusura il dato 2017 è molto positivo e in netto miglioramento rispetto al 2016)

Museo del Cappello Borsalino 627

(DATO RELATIVO SOLO A 3 MESI. Il museo poi è stato chiuso per lavori di allestimento del nuovo Museo Borsalino)

DATI INCASSI 2017

Sale d’Arte € 3.273

Museo della Gambarina € 700

Marengo Museum € 11.765

(il museo è stato chiuso 4 mesi da agosto a novembre. Nel 2016 gli incassi sono stati di € 10.996. Considerando i 4 mesi di chiusura il dato 2017 è molto positivo e in netto miglioramento rispetto al 2016)

Museo del Cappello Borsalino € 1.942

(DATO RELATIVO SOLO A 3 MESI. Il museo poi è stato chiuso per lavori di allestimento del Nuovo Museo Borsalino)

Il Museo della Gambarina ha un numero di ingressi decisamente superiore agli altri musei ma l’incasso è nettamente più basso rispetto per esempio al Museo di Marengo.

Prendere in considerazione solo i visitatori annuali non è sufficiente e se non si analizzano un po’ più seriamente i dati in possesso si rischia di avere un quadro della realtà museale cittadina distorta e che non ci permette di partire da un ragionamento costruttivo per sviluppare serie ed incisive politiche culturali.

Il numero dei visitatori della Gambarina si riferisce principalmente alle persone che frequentano il museo per gli eventi organizzati durante l’anno e non pagano l’ingresso (presentazioni libri, concerti, conferenze), mentre quelli degli altri musei si riferiscono a coloro che visitano il museo principalmente per la collezione permanente o per le esposizioni artistiche temporanee comunque legate ai contenuti museali e acquistano (tranne qualche raro caso inaugurazioni, eventi particolari) il biglietto per entrare.

I dati poi ci dicono che i visitatori che frequentano il museo della Gambarina e delle Sale d’Arte sono principalmente cittadini alessandrini o della provincia, mentre quelli del Museo del Cappello Borsalino e del Marengo Museum provengono anche e in buona percentuale da altre provincie e regioni e da altri stati.

Si può quindi provare a ragionare sui diversi ruoli che svolgono i vari musei alessandrini.

La tipologia degli ingressi ci dice che in particolare il Museo della Gambarina svolge un ruolo sociale importante permettendo la partecipazione anche a quelle fasce sociali tradizionalmente escluse dai consumi culturali.

Oggi la partecipazione culturale per il benessere delle persone è considerata fondamentale, soprattutto in riferimento al progressivo invecchiamento della popolazione.

Alcuni studi prendendo in considerazione diverse variabili – malattie, reddito, educazione, età, sesso, occupazione, stato civile, partecipazione culturale – riescono a stimare gli stati emozionali ed affettivi, catturando il dato di percezione soggettiva del benessere. Questi studi (università di Bolzano e Siracusa) dimostrano come la partecipazione culturale influenzi maggiormente lo stato emotivo delle persone arrivando ad essere al secondo posto dopo il lavoro tra gli elementi di sviluppo del benessere.

Per questo i numeri diventano davvero significativi se analizzati, e ci permettono di misurare non solo il valore economico ma anche di costruire indicatori che possono “misurare” gli effetti della cultura sugli individui, sulla collettività o sul territorio e quindi valutare il ritorno sociale dell’investimento.

Inoltre il Museo della Gambarina come il Teatro delle Scienze sono molto frequentanti dalle scuole (quasi un migliaio di ragazzi in entrambe le sedi). Sono dati importanti perché se l’educazione è tassello fondamentale di cambiamento sociale e fra i motivi che stimolano i consumi culturali c’è la ricerca di “emozione del sapere”, occorre investire sulla didattica museale economicamente e professionalmente per stimolare nuovi obiettivi educativi favorendo soprattutto interessi e curiosità individuali.

Ci sono alcuni luoghi culturali cittadini che invece hanno un’altra valenza e un’altra possibile primaria finalità.

La fruizione di musei e siti archeologici è stata recentemente definita dal Parlamento “servizio pubblico essenziale”. Il patrimonio artistico, oltre a generare come abbiamo visto sviluppo sociale e culturale potrebbe generare ricadute importanti per l’occupazione, soprattutto giovanile e femminile per lo sviluppo economico dei territori.

Per la nostra città un ruolo fondamentale in questo senso potrebbe averlo la Cittadella. Ad esempio, la sola esposizione delle divise militari, non menzionato nei report ufficiali dell’Osservatorio culturale Piemontese perché non considerato museo a tutti gli effetti, ha registrato nel 2017 circa 10.000 visitatori, in gran parte provenienti da fuori provincia e che vengono ad Alessandria per visitare il compendio militare.

Ruoli di primaria importanza per lo sviluppo locale dovranno averli il Marengo Museum, che offre la possibilità di legarci alla figura di Napoleone e a tutto quello che la vicenda napoleonica richiama e che in Europa attira milioni di turisti, e infine il Museo del Cappello Borsalino in fase di riallestimento, che potrà riconnetterci al made in Italy del tessile e del lusso nel design contemporaneo, a Valenza e all’artigianato orafo, come scelta culturale e di marketing territoriale.

Tutti questi luoghi saranno oggetto di importanti investimenti nei prossimi anni e potranno far crescere il peso del loro impatto sociale, in particolare sul versante dell’occupazione, soprattutto delle generazioni più giovani.

Dai musei e luoghi di cultura riorganizzati e ripensati in maniera innovativa possono e devono nascere nuove possibilità lavorative.

La città avrà le risorse economiche per iniziare a farlo, ma serviranno anche le risorse professionali e umane e occorrerà avere uno sguardo rivolto al futuro e non al passato, anche se parliamo di storia.

Occorre conoscere i dati per fare programmazione non solo riguardo alle politiche culturali ma anche a quelle economiche. Solo così si può sapere cosa occorre investire, perché e dove a seconda delle diverse “vocazioni” del nostro patrimonio culturale, che sia un museo o un luogo di interesse storico.

UNITRE MILANO: CONVEGNO SU ” AUTOIMPRENDITORIALITA’ E NUOVE PROFESSIONI IN AMBITO ARTISTICO

UNITRE MILANO: CONVEGNO SU ” AUTOIMPRENDITORIALITA’ E NUOVE PROFESSIONI IN AMBITO ARTISTICO

UNitre

MILANO 27 GIUGNO 2018 

”Progetto per la realizzazione di attività ed iniziative nell’ambito delle politiche del lavoro del Comune di Milano” organizza un CONVEGNO SU

” AUTOIMPRENDITORIALITA’ E NUOVE PROFESSIONI IN AMBITO ARTISTICO ”

Milano, 27 giugno 2018 – ore 14:30

Via Ariberto, 11

Secondo piano – Aula  10

clicca sul link per scaricare la locandina e il programma del convegno:

http://www.unitremilano.com/images/PDF/comunemil.pdf

PER INFORMAZIONI

tutti i giorni, esclusi i festivi – Via Ariberto, 11 – 20123 Milano  

Orario: da lunedì a venerdì 9,30 – 21,00 (orario continuato)  

Tel. 02 58102458 – 02 89415017 – 02 58118319 – 333 6092746

 E-mail: segreteria@unitremilano.com

Sito: www.unitremilano.com

Carta dei Servizi di ICA

ok Carta servizi Alessandria (trascinato)

I.C.A., azienda concessionaria per il Comune di Alessandria dell’imposta comunale sulla pubblicità  (ICP), dei Diritti sulle Pubbliche Affissioni (DA), del Canone di occupazioni spazi e aree pubbliche (COSAP) e del canone di concessione non ricognitorio (CCNC) ha redatto una propria Carta dei Servizi che sarà fornita agli utenti per agevolarli nel disbrigo delle pratiche di propria competenza.

I cittadini potranno essere informati sulla attività dell’azienda e orientarsi meglio nella normativa vigente, avendo indicazioni concrete su come richiedere una concessione, presentare una pratica o un reclamo, ottenere un permesso, conoscere tempi e modi di rilascio dei documenti, ma anche avanzare proposte o fornire suggerimenti per migliorare i servizi.

E’ stato, inoltre, attivato un numero verde 800.508.577 per segnalazioni e reclami. 

Link Carta dei servizi: https://mail.google.com/mail/ca/u/0/?ui=2&ik=88ebfa9bb7&view=att&th=164231b14e0680b8&attid=0.1&disp=inline&safe=1&zw

 

 

 

 

Mario Scotti (Cisl) nuovo Presidente del Comitato Inps della provincia di Alessandria

Mario Scotti (Cisl) nuovo Presidente del Comitato Inps della provincia di Alessandria

mario scotti

Si sono svolte il 20 giugno 2018,  presso la sede Inps di Alessandria, le elezioni per il rinnovo della Presidenza del Comitato provinciale INPS, organismo collegiale di indirizzo e vigilanza.

Il Comitato, con consenso unanime, ha eletto come Presidente Mario SCOTTI, gia’ Segretario generale Cisl Alessandria e Cisl Piemonte; il Comitato vede la presenza di  un altro rappresentante della Cisl territoriale, Bruno Pagano.

La Cisl di Alessandria-Asti si complimenta con il neo Presidente, carica della durata di quattro anni, augurandogli un proficuo lavoro alla guida di un organismo che ha un ruolo importante per la tutela di lavoratori e pensionati.

Paola Toriggia

Ufficio stampa Cisl Alessandria-Asti

In memoria di Giovanni Carpenè, di Elvio Bombonato

In memoria di Giovanni Carpenè, di Elvio Bombonato

Giovanni Carpenè

E’ morto Giovanni Carpené, grande prete e grande sindacalista che ha operato per decenni in Alessandria.

Giovanni fu, quando nacque l’esperienza della scuola delle 150 ore (dall’alfabetizzazione alle scuole superiori), uno dei massimi esperti (se non il massimo) in Italia. I suoi interventi, orali e talvolta scritti, erano empirici nel miglior modo possibile.

Partiva dall’esperienza concreta, ottenuta visitando tutto l’anno le classi, parlando con utenti docenti presidi segretari, che solo dopo veniva inquadrata in analisi teorica attraverso il processo di astrazione.

In altri termini, il contrario di alcuni soloni che usarono le 150 ore per diventarne “esperti”, fino alla cattedra universitaria in didattica o pedagogia.

Giovanni era coltissimo, anche se non sfoggiava la propria preparazione. Dotato di un eloquio pacato, ma stringente e tetragono, scriveva con passione ed efficacia. 

Ho esaminato la parte della sua biblioteca presente nella sua casa a Leccia (ora in dotazione alla Fondazione dedicata alla sorella) in Toscana: interessi culturali molteplici e inattesi, con la religione al primo posto.

Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?

Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?

renato-balduzzi

“Amianto: un fantasma del passato o una storia infinita?” è il titolo di un manuale in due volumi, presentato lunedì scorso a Firenze e curato da Pietro Comba e Claudio Minoia, che fa il punto sulla situazione amianto in Italia. Una storia che viene dal passato, ma che ha ancora capitoli aperti, sui quali non devono calare l’attenzione e l’impegno della società e delle istituzioni.

Una battaglia, come ci ricorda Renato Balduzzi oggi su Avvenire, che si può e si deve vincere lungo un percorso che quel manuale contribuisce a tracciare con chiarezza, perché l’amianto sia sempre meno presente nella vita delle generazioni future e perché le molte persone e le molte famiglie le cui esistenze sono o sono state funestate dalla fibra killer ricevano “il pane e la giustizia” che spettano loro. Continua a leggere “Balduzzi: Sull’amianto una storia infinita o una battaglia non ancora finita?”

Donne a Cavalcioni d’Asino, di Sebastiano Impalà

Donne a Cavalcioni d’Asino, di Sebastiano Impalà

35360469_1312580812219249_6572919517737910272_n

Il Convivio Editore è con Sebastiano Impalà.

Sebastiano Impalà è poeta versatile che ha fatto delle emozioni, delle proprie e di quelle altrui, il perno fondamentale attraverso cui cerca di ricordare al lettore-protagonista la bellezza della vita, sebbene mostrata e declinata anche in frangenti che non sempre appaiono del tutto “a colori”.

Le occasioni, offerte dal poeta per svolgere questo inesorabile viaggio in noi stessi, provengono da suggestioni che sono prevalentemente interiori e che, poi, gradualmente tendono ad allargarsi e a penetrare nel mondo esterno, nella bellezza della descrizione di un paesaggio, di un tramonto o semplicemente del risveglio tempestoso in una notte d’estate, nella bellezza di scoprire il buon odore del caffè… con un’attenzione particolare al mondo femminile, inteso come guida ed ispirazione per ogni persona. (Mariagrazia Mazzella)

ADDIO GIOVANNI CARPENE’

ADDIO GIOVANNI CARPENE’

Sentite condoglianze per la scomparsa di Don Giovanni Carpenè, dalla redazione di Alessandria today 

Don Giovanni Carpenè

Apprendo adesso con grande dolore la notizia della morte di Giovanni Carpené (nella foto con l’amata sorella, suor Onesta, operatrice ONU in Vietnam e in Cambogia, che lo ha preceduto in questo viaggio). 

Era una notizia purtroppo attesa dato il decorso della malattia e tuttavia colpisce al cuore i tanti che hanno  avuto modo di conoscerlo e di frequentarlo.

Per chi non lo ha conosciuto qualche nudo dato di fatto:  nato a Conegliano (TV) il 10 settembre 1928, prete cattolico con esperienza in Belgio, scelse la via e la vita del prete operaio venendo a lavorare in Alessandria in una fabbrica metalmeccanica, si iscrisse alla Fiom, divenne sindacalista, fu per un certo tempo (primi anni Ottanta) nella segreteria della Camera del lavoro, ma il suo impegno maggiore fu nell’esperienza delle “150 ore” e poi  nell’ufficio “Stranieri”, oggi “Migranti”, da lui fondato.  Continua a leggere “ADDIO GIOVANNI CARPENE’”

” NON ERA LA DONNA GIUSTA PER TE”, di Rosa Cozzi

” NON ERA LA DONNA GIUSTA PER TE”, di Rosa Cozzi

non-era-la-donna-per-te

” NON ERA LA DONNA GIUSTA PER TE “

Non era la donna per te.
Lei era di un’altro, più adulta. Raffinata, dolce, sensuale.
Un sentimento mai provato che la rendeva bella .
Tu giovane , bello, virile, maschio saturo del tuo fascino.
Ti crogiolavi vanesio nel piacere di essere desiderato.
Incontri clandestini nei pomeriggi afosi dell’estate.
Due corpi amanti avvolti nel sudore.
L’intesa di due corpi che si cercano e si trovano.
Ormai da mesi insieme e poi, a me il tuo migliore amico racconti che la vuoi lasciare,        
che vuoi troncare, che non é la donna giusta per te !
Si…!! Magari non era la donna della tua vita, ma ti amava…
e ogni volta che pensava a te le batteva il cuore.
Se poi ti faceva sentire la sua passione, dicevi che era una donna femmina al fulmicotone.
Tu le dicevi che era un uragano, che c’era solo lei che sapeva dirti quelle parole che fanno tremare le gambe e ti dava una sferzata di piacere.
E poi magari non era la donna per te… ma con i suoi sussurri e i suoi sospiri ti pregava di amarla e ti faceva sentire un re. Ma per te era solo un gioco e le dicevi: dai giochiamo, non prendiamo la vita troppo sul serio.
E non ti accorgevi che ogni volta che pronunciavi quelle parole le toglievi un battito dal cuore e a poco a poco non ha avuto più battiti e il suo cuore si è spento…
Lei ha rinunciato a sorridere e non aveva più le stelle che brillavano nei suoi occhi, quando ti guardava come in preghiera muta e diceva : resta con me.
Lei se né andò, ti liberò dalle catene invisibili.
Però continui a parlarmi di Lei con insistenza é sempre nei nostri discorsi.                           Ogni giorno é tra noi,non riesci a dimenticarla.
Magari era la donna giusta per te ! …

di Rosa Cozzi
da “Storie d’amore,delitti e di risate ”
DL. 1941/633

 

Linguaggio educativo, di Cristina Saracano

Linguaggio educativo, di Cristina Saracano

Le differenze e le discriminazioni partono anche dal linguaggio che si usa.

Un’educazione al modo di esprimersi, da parte di insegnanti, genitori e formatori è fondamentale per porre fine alle violenze di genere.

Martedi 26 giugno, alle ore 21 se ne parlerà alla Casa delle Donne, piazzetta Monserrato 1.

Questo spazio importante per la nostra città, è sede di incontri formativi, arte, cultura, problematiche sociali: è un luogo d’incontro per le donne, ma anche per gli uomini.

È un punto fermo e indispensabile.

Aperto per Cultura – Modifiche alla viabilità e servizi navetta

Aperto per Cultura – Modifiche alla viabilità e servizi navetta

Casale Monferrato Comune

Casale Monferrato, si segnala che in occasione dell’evento Aperto per Cultura che si terrà sabato 23 giugno, sono state emesse alcune ordinanze relative a modifiche alla viabilità (parcheggio e transito dei veicoli).

Per contenere gli eventuali disagi, è istituito un servizio navetta gratuito che collegherà i parcheggi della città al centro storico dalle ore 18,00 di sabato 23 alle ore 1,00 di domenica 24 (ogni 30 minuti circa).  Continua a leggere “Aperto per Cultura – Modifiche alla viabilità e servizi navetta”

Fim Fiom e Uilm: Conferenza stampa, problema esuberi

Fim Fiom e Uilm: Conferenza stampa, problema esuberi

Schermata 2018-06-21 a 17.17.37

Alessandria: Conferenza stampa martedì 26 giugno ore 11,00 presso la CGIL di Alessandria Via Cavour, 27  ( sala CANEVA primo piano )

La normativa attuale sugli ammortizzatori sociali, introdotta nel 2015, produrrà tra diretti e indotto, tra settembre ed ottobre di quest’anno, tra i 500/600 licenziamenti nelle aziende metalmeccaniche della Provincia

Scadono infatti, i 3 anni di Cigo, Cigs e Cds che si possono utilizzare per la gestione delle crisi industriali, produttive o finanziarie. Continua a leggere “Fim Fiom e Uilm: Conferenza stampa, problema esuberi”

Insalata il piatto leggero che…

Creando Idee

Insalata…il pranzo leggero che tutti desideriamo prima della prova costume! Ne ordiniamo una, sperando di essere sazi, salvo poi mangiarci tutto il cestino di pane per riempire lo stomaco. L’insalata può essere un piatto unico, se ben bilanciato, con il giusto apporto proteico e calorico. Poi nessuno vieta una fetta di pane per non lasciare tracce sul piatto. Insalate con salsa. La soluzione è sempre quella di ridurre la quantità: non di insalata ma di salsa. Le insalate vanno  condite, non mettete troppo olio né troppo sale.Le insalate sono pensate per costituire un piatto unico e, per i più affamati, un sano contorno. Se si è a dieta ferrea basterà aggiungere la salsa a parte e prenderne un solo cucchiaino in sostituzione del tanto odiato cucchiaio d’olio indicato da dietologi e nutrizionisti e che spesso crea imbarazzo di fronte al proprio commensale, per le sue insalate

View original post 80 altre parole

ROMA. OPERAZIONE INTERNAZIONALE DI POLIZIA CONGIUNTA PER CONTRASTARE I FURTI DI RAME.

Quotidiano on line

Action day contro i furti di metallo: le Forze di Polizia e le Istituzioni
europee unite per contrastare i furti di rame.

th (16)

Action day contro i furti di metallo: le Forze di Polizia e le Istituzioni
europee unite per contrastare i furti di rame.
Il 30 maggio scorso, in Italia, Belgio, Bulgaria, Cipro, Francia, Germania, Grecia,
Polonia, Portogallo, Romania, Spagna e Regno Unito, si è svolta un’operazione di polizia
congiunta contro il fenomeno dei furti di metallo, in particolare del rame.
Si tratta di una massiva azione operativa che si pone in linea con le conclusioni
maturate nel “Workshop internazionale sul fenomeno dei furti di metallo/rame”, tenutosi a
Roma, presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale, organizzato dal Servizio
Analisi Criminale.
Dai risultati complessivi conseguiti a livello europeo, emerge che sono state
controllate 54.846 persone, 42.237 veicoli, 7.986 gestori ambientali, 589 aree di confine,
2.572 altri hot spots (tra cui…

View original post 320 altre parole

Ostriche croce e delizia dei palati più fini

Creando Idee

Estate: per i più fortunati è tempo di vacanze, di ore stesi al mare sulla spiaggia o su un prato a guardare il cielo e a far volare l’immaginazione. Tempo anche di serate con amici e di cibi più freschi e particolari come ad esempio le ostriche  da sempre la croce e la delizia dei palati più fini, costantemente in cerca degli esemplari migliori, da mangiare rigorosamente crudi. Ma perché́ le ostriche crude sono così difficili da aprire? Colpa della paramiosina, una proteina che rende molto forte la chiusura delle valve del mollusco. La paramiosina, che si trova in molti molluschi e invertebrati, è così potente che ogni anno 2.000 francesi devono ricorrere alle cure mediche perché́ si feriscono nel tentativo di aprire le valve. Ma se queste sono ben chiusure è comunque un buon segno, perché́ significa che l’ostrica è viva e sana. Se invece si aprono senza difficoltà…

View original post 43 altre parole

TORINO. SEQUESTRATO CANTIERE ABUSIVO AL VILLANOVA CANAVESE, 6 DENUNCIATI.

Quotidiano on line

LA GUARDIA DI FINANZA DI  TORINO HA SEQUESTRATO UN CANTIERE A VILLANOVA CANAVESE: DENUNCIATE SEI PERSONE PER LAVORI ABUSIVI.

19305_Foto 2
La Guardia di Finanza di Torino ha intrapreso indagini per accertare la regolarità delle
modalità di svolgimento di lavori realizzati dalla Città Metropolitana di Torino nel comune di Villanova Canavese (TO).
Nello specifico, una pattuglia di militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Lanzo
Torinese, si accorgeva che nell’alveo del torrente “Stura di Lanzo”, a mezzo di un escavatore e di un autocarro, erano in corso lavori di estrazione di materiale ghiaioso e sabbioso.
Nell’immediatezza dei fatti i Finanzieri procedevano all’effettuazione di un sopralluogo, alla realizzazione di rilievi fotografici e all’identificazione dei presenti.
L’operazione attuata dai militari consentiva di accertare che le attività estrattive erano
connesse al cantiere realizzato per eseguire interventi finalizzati al ripristino della struttura necessaria a scongiurare fenomeni di erosione nelle vicinanze del ponte sulla “Stura di

View original post 123 altre parole

Season Of Storms Review: Geralt Of Rivia Returns In A Thrilling Fantasy Adventure

The Comic Vault

The Witcher is one of the most popular fantasy series of all time. The games have introduced the books to a new generation of readers, and the most recent novel has been translated into English. Season Of Storms sees Andrzej Sapkowski return to his most popular character. Set between the short story collection The Last Wish, the book involves Geralt of Rivia going on a new journey. Along the way, Geralt must contend with political intrigue and monsters of all shapes and forms if he hopes to survive.

View original post 365 altre parole