I mancini hanno bisogno di terapie diverse

ORME SVELATE

Risultati immagini per knight  saatchi art Last Knight (Valdemar Alekson)

Secondo un nuovo modello di emozioni nel cervello, il trattamento per i più comuni problemi di salute mentale potrebbe essere inefficace o addirittura dannoso per circa il 50% della popolazione. A partire dagli anni ’70, centinaia di studi hanno suggerito che ogni emisfero del cervello ospita uno specifico tipo di emozione. Le emozioni legate all’approccio e all’impegno con il mondo – come la felicità, l’orgoglio e la rabbia – vivono nella parte sinistra del cervello, mentre le emozioni associate all’evitamento – come il disgusto e la paura – sono collocate nella destra. Ma quegli studi erano fatti quasi esclusivamente su persone destrorse. Questo semplice fatto ci ha dato una comprensione distorta di come funziona l’emozione nel cervello. Quel modello di vecchia data è, infatti, rovesciato nella gente mancina, le cui emozioni come la prontezza e la determinazione si trovano nella parte destra del loro cervello. Ancora…

View original post 353 altre parole

WILLY RONIS. FOTOGRAFIE 1934-1998

WILLY RONIS. FOTOGRAFIE 1934-1998

821ee19c73076a9074fe1f4f0b493d5a_M

WILLY RONIS

FOTOGRAFIE 1934-1998

VENEZIA/TRE OCI  http://www.treoci.org/

06.09.2018 > 06.01.2019

Dal 6 settembre 2018 al 6 gennaio 2019, la Casa dei Tre Oci di Venezia rende omaggio al grande fotografo francese Willy Ronis (1910-2009).

La mostra, la più completa retrospettiva del grande fotografo francese in Italia, presenta 120 immagini vintage, tra cui una decina inedite dedicate a Venezia, e documenti, libri e lettere mai esposti prima d’ora.

L’esposizione, curata da Matthieu Rivallin, coprodotta dal Jeu de Paume di Parigi e dalla Médiathèque de l’architecture et du patrimoine, Ministry of culture – France, con la partecipazione della Fondazione di Venezia, organizzata da Civita Tre Venezie, presenta 120 immagini vintage, tra cui una decina inedite dedicate a Venezia, in grado di ripercorre l’intera carriera di uno dei maggiori interpreti della fotografia del Novecento e protagonista della corrente umanista francese, insieme a maestri quali Brassaï, Gilles Caron, Henri Cartier-Bresson, Raymond Depardon, Robert Doisneau, Izis, André Kertész, Jacques-Henri Lartigue e Marc Riboud.

ALEXANDER RODCHENKO Revolution in photography

ALEXANDER RODCHENKO Revolution in photography

unnamed

Si è inaugurata lunedì 18 giugno alle 18,30 presso il Real Albergo dei Poveri, a Palermo la mostra Alexander Rodchenko. Revolution in Photography”.

L’esposizione è promossa dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’identità siciliana, coprodotta da Civita e da Bridge Consulting, curata dalla State-Financed Institution of Culture and Education of the City of Moscow e da Multimedia Complex of ActualArts, e “abiterà” le sale dell’Albergo dei Poveri adiacenti agli spazi occupati dalla mostra sul reporter Robert Capa, costruendo così un vero e proprio polo dedicato alla fotografia, da visitare anche con un biglietto unico.

Grazie al lavoro di curatela della direttrice del Museo di Arti visive di Mosca, Olga Sviblova e al contributo organizzativo della direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, Olga Strada, verranno esposte una selezione di oltre 150 fotografie del grande fotografo russo, dai negativi originali degli anni Venti e Trenta.
Continua a leggere “ALEXANDER RODCHENKO Revolution in photography”

Silver Lining

Jumbled Letters

The rain drops were tickling down her nose and cheeks. She looked up at the sky and felt the rain drops falling straight on her face as if the sky was shattered into thousand pieces, falling one by one. The thunderous roar by the clouds were not out of vengeance, but of the unfathomable pain they were going through. They were in despair just like mankind and were,  seeking redemptions for the sins they have committed. 

View original post 206 altre parole

Kitsch

Diario di una Zingara

Mia nonna mi ha comprato un vecchio orologio da tavolo, in argento, con il quadrante avvolto dal corpo sinuoso di un cavallo in corsa.

Abbastanza kitsch, obbiettivamente.

Me l’ha regalato perché si ricordava che quando ero piccola mi incantavo a guardare quello che i suoi genitori avevano in camera, molto simile.

Non me lo aspettavo, da lei.

È sempre stata una bella donna, fiera portatrice di un modesto titolo nobiliare che non perde occasione per ricordarlo. Abituata ai servi, adesso chiamati collaboratori, da quando è nata, è sempre stata più attenta ai suoi bisogni che a quelli altrui. 

Non per cattiveria, lei è cresciuta così.

Mia nonna ha, da quasi 10 anni, 67 anni, merito della sua memoria stanca all’occorrenza e del filler. Ha una mente calcolatrice anche se poco pratica.

Eppure si è ricordata un particolare che era sfuggito anche a me.

Lei non sarà mai quella delle torte…

View original post 26 altre parole

S. è il lato bambino

Diario di una Zingara

Sopportazione.

Speranza.

Serenità.

Soddisfazione.

Spensieratezza.

Sentimenti.

La mia S. si allontana per periodi più o meno lunghi… è sempre tornata però.

Non è sempre stata accolta a braccia aperte, devo ammettere. Però lei ha sempre  perseverato; ed ogni volta che si è allontanata di nuovo ha sempre lasciato un senso di vuoto e amaro in bocca. E una scatola enorme di ricordi.

Qualche volta ha chiuso la porta senza nemmeno farsi sentire, altre l’ha sbattuta talmente forte da farmi sussultare.

E quell’amaro in bocca è come quando torni da un viaggio e sai che è giusto ritornare a casa e che sarai felice. Invece vorresti mollare lì le valigie, tornare indietro di corsa e fermarti solo quando i polmoni bruciano talmente tanto da impedirti di respirare. Parti e arrivi a casa. E ci stai bene, perchè S. amplifica sempre tutto, e ti viene da ridere pensando ai polmoni che bruciano.

View original post 80 altre parole

¡Deprisa! by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

b6b0c46ae87adf6a59cbf213179d6f3c Imagen de Pinterest

¡Deprisa! Sálvate tú, que yo ya no puedo; crucé la línea, bajé al infierno, partí el cielo.

¡Deprisa! No mires atrás, no vengas a por mí, aún puedes salvarte; todavía tienes la oportunidad que yo perdí a pulso.

Y me lo advertiste, lo sé, que no siguiera, que parara, que me tomara mi tiempo, que viviera despacio… ¿en serio? Soy experta en pinchar a la vida para meterle prisa.

¡Deprisa! ¡Vive! ¡Sálvate!, tú que aún tienes tiempo, yo ya no; pero no corras.

Junio 2018

View original post

Palabras para un cobarde by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

Sin nombre Imagen de Pinterest tratada con gimp

Querido cobarde:

Sí, lo que lees, he dicho escrito cobarde, porque es lo que eres, un maldito cobarde de definición de diccionario. Porque ese es el calificativoque merece quien no tiene los huevos necesarios para correr tras sus sueños ni el valor para luchar por lo que quiere. Porque sé que me quieres, no hacen falta las palabras para saberlo; lo sé como esas cosas que se saben porque sí. Lo veo en tus ojos cuando me miras, lo saboreo de tus labios cuando me besas, lo siento en tus manos cuando me acaricias y cuando estás dentro de mí; porque no es solo sexo, no follamos, hacemos el amor.

Tanto amor… y no es suficiente. No lo es para que le des un portazo al pasado y le abras las ventanas al futuro. Dices que no es tan sencillo, pero ¿qué demonios…

View original post 130 altre parole

Sedición by mabm

TEJIENDO LAS PALABRAS

IMG_20180624_080837

Si esta noche la luna mira, lasciva, démosle de que hablar; que mañana tenga algo que contarle al sol y no se quede solo en un rumor.

Y si las nubes la cubren de seda, serena, y las estrellas se tapan los ojos, ruborizadas, cubrámonos también los nuestros y que nuestras manos memoricen la orografía de nuestros planetas.

Pero dos mundos no entran en guerra si uno no quiere y al despuntar el alba nuestros labios se alzan en sedición contra los besos que guardamos en la boca.

Junio 2018

View original post

Plumcake all’uvetta ubriaca

BanAnna Kitchen

Un altro dolce morbido e dal gusto semplice per darvi il meritato buongiorno col sorriso! La farina integrale rende il dolce un po’ più rustico, il succo di arancia conferisce dolcezza, la crema di nocciole un tocco di golosità, e l’uvetta bagnata nel rum completa l’opera! Gli ingredienti sono molto semplici (di sicuro li avete già tutti in dispensa) ma abbinati tra di loro in questo dolce creano magia.

Ingredienti
175 g burro morbido
175 g zucchero
3 uova
100 g farina bianca
100 g farina integrale
mezza bustina di lievito
la scorza grattuggiata di un’arancia
il succo di mezza arancia
un cucchiaio di crema di nocciole
due cucchiai di rum
80 g di uvetta

Montate con le fruste il burro con lo zucchero e poi unite le uova continuando a montare. Unite quindi la crema di nocciole, la scorza e il succo dell’arancia e mescolate velocemente, poi unite le due…

View original post 34 altre parole

Polpo arrostito con zucchine croccanti

BanAnna Kitchen

Una ricetta fresca ed estiva non solo grazie al polpo ma soprattutto alle zucchine trombetta, specialità ligure che durante i mesi trascorsi qui in Liguria diventa sempre protagonista nella cucina di casa mia! Cucino spesso il polpo, e sempre nello stesso modo, tuttavia assolutamente efficace: dopo averlo bollito, fatto raffreddare nell’acqua di cottura e poi dopo averlo pulito grattando via la pelle molle, conservo i tentacoli più piccoli per utilizzarli in ricette semplici (saltati in padella con un po’ di sugo di pomodoro, oppure saltati con olio, paprika, limone e serviti su un purè di patate). Il resto invece lo taglio a pezzetti piccoli e preparo un’insalata di polpo con patate bollite, olive taggiasche nere, prezzemolo tritato, e se si vuole pomodorini. Oggi vi propongo questa versione del polpo semplice e leggera, perfetta come antipasto ma anche come secondo, oppure, perché non servito durante un aperitivo in piccole porzioni?

Ingredienti

View original post 184 altre parole

Gist Of Life

Writer's Choice

Image result for liFe

As the Quote states “Your Life is God’s Gift to you, what you do with it is your gift to God” we must be aware of the fact that the way we live does matter a lot. Read further to know more about the Gist of Life.

Do you know who he is ???

  1. At age 6, his father passed away leaving him to cook and take care of his siblings.
  2. At age 16 he dropped out of school and left home to go work as a farmland.
  3. At age 17 he had already lost four jobs.
  4. At age 18 he got married. He joined the army and got dismissed.
  5. At age 20 his wife left him and took their baby. He became a cook in a small cafe.
  6. At age 65 he retired. He felt like a failure & decided to commit suicide.
  7. He sat writing…

View original post 437 altre parole

Happy Father’s Day – Doodle Art

Writer's Choice

KK

“A FATHER DOESN’T TELL YOU THAT HE LOVES YOU, HE SHOWS YOU”

         Father’s are the most special people in this world. Though they rarely express their love through words, their love is always expressed in action. They are just wonderful in a million different ways and they merit our loving compliments and accolades of praise. The only purpose Dad aspires to fortune and success, is not for himself but to make the family proud of him and to bring them happiness. Like Our Heavenly Father, he’s a guardian and a guide. Someone that we can count on to be always on our side. Let us all take time to thank our wonderful Father for all the hidden efforts he has done to make us great.

HAPPY FATHER’S DAY ❤…!!!

20180616_143313-2

View original post

Risotto verdure burrata e crema di rucola…

Il Pikaciccio

Questo è un piatto di cui andiamo fieri…. un piatto da ristorante come direbbe Bastianic…. bello e buono !! chissà che a forza di cucinare non stiamo imparamdo qualcosa …

Non vi lasciate ingannare rimane però sempre un piatto semplice .

Ingredienti per 4 persone :

img_9427

400 gr di riso

2 spicchi di scalogno

1 mazzo grande di rucola

1 peperone rosso

1 melanzana

1 burrata piccola

1 spolverata di zenzero

2 litri di brodo vegetale

olio evo

sale e pepe qb

Preprazione :

Per la crema , lavate bene la rucola , tagliate i gambi piu’ grossi, aggiungete 1 cucchiaio di olio evo e frullate.

img_9430

Spellate bene la melanzana ed il pereperone e tagliateli a cubetti.

Fate soffriggere lo scalogno tagliato finemente aggiungete il peperone e dopo 5 minuti la melanzana….lascaite cuoocere per una decina di minuti a fuoco medio per una decina di minuti facendo attenzione che non…

View original post 50 altre parole

A PICCOLI PASSI, di Stella Laquatra

A PICCOLI PASSI, di Stella Laquatra

Frasi messaggi e pensieri

a piccoli

A PICCOLI PASSI
Vivo di piccoli passi
faccio sogni ricorrenti
che si perdono tra i respiri
La noia non conosco
di lavoro e di pensieri
il mio giorno n’è ricco
Sacro è il silenzio
che m’invita a riletture
e sul foglio delle voci mai udite
la mia penna prende vita.
Sono solo una allieva
di questo tempo troppo avaro
che poco da e troppo chiede.
A piccoli passi vivo il mio tempo
che di prove mi sommerge
ma imparo nel frattempo
che di correre non è più tempo!
(Laquatra Stella)

Matrisciano, M5S. LAVORO, M5S: A FIANCO DEL MINISTRO DI MAIO PER CRISI KME

Matrisciano, M5S. LAVORO, M5S: A FIANCO DEL MINISTRO DI MAIO PER CRISI KME

MATRISCIANO MARIASSUNTA

Questa mattina ho partecipato insieme alle colleghe Gloria Vizzini e Laura Bottici al tavolo di crisi organizzato presso la sede del Ministero dello sviluppo economico per affrontare la questione esuberi alla KME di Serravalle Scrivia alla luce della prossima scadenza degli ammortizzatori sociali.

ROMA, 25 GIUGNO – “Fin dal primo giorno in cui è diventato ministro, Luigi Di Maio ha messo al centro dell’agenda la questione delle crisi aziendali.

Perciò oggi abbiamo colto l’occasione offerta da Di Maio incontrando al Mise i vertici aziendali e sindacali della tedesca KME. Come parlamentari, ci impegniamo a seguire con attenzione il tavolo aperto al ministero, pronti ad ascoltare le proposte di azienda e parti sociali”. Lo dichiarano in una nota le parlamentari del Movimento 5 Stelle Laura Bottici, Susy Matrisciano e Gloria Vizzini.

“Attendiamo il prossimo incontro – spiegano le tre parlamentari del M5S -, durante il quale ci aspettiamo la presentazione di soluzioni costruttive, nell’ottica di salvaguardare l’occupazione e valutare eventuali azioni operative data la scadenza dei contratti di solidarietà prevista per il 23 settembre prossimo”, concludono.

Sen. Susy Matrisciano

Cena sotto le stelle per AIDO, di Lia Tommi

di Lia Tommi, Alessandria

Giovedì 28 giugno, alle 20,30, al ristorante “Alli Due Buoi Rossi ” di via Cavour ad Alessandria, si attendono cento partecipanti per la cena sotto le stelle a favore di AIDO, che quest’anno festeggia i 39 anni di presenza ad Alessandria. Scopo della cena è sostenere i progetti di educazione alla salute, che si propongono di diffondere corretti stili di vita e di partire da piccoli gesti quotidiani per garantire il benessere proprio e di chi ci è vicino.

Lo chef stellato Jumpei Kuroda ha preparato un menù che va proprio in questa direzione.

Si raccomanda la prenotazione telefonica.

Valori irrinunciabili, di Angelo Domenico Jof Manno

Valori irrinunciabili, di Angelo Domenico Jof Manno

Valori

Quando conosci
quei valori irrinunciabili
che appartengono
alla vita reale,
non potrai mai accontentarti
di vivere nell’illusione
e nella vanità.
Essere fedele a questi valori
costa molto,
ma prima o poi
questa fedeltà
ci ripaga nella stessa misura,
moltiplicata per ogni seme
che ha germogliato.
Cit.
Angelo Domenico Jof

Ravetti, PD “Manteniamo tutti gli ospedali, assumiamo personale e tecnologie per i servizi territoriali, riempiamo gli spazi con servizi ospedalieri accessori. Tutto il resto è polemica inutile”

Ravetti, PD “Manteniamo tutti gli ospedali, assumiamo personale e tecnologie per i servizi territoriali, riempiamo gli spazi con servizi ospedalieri accessori. Tutto il resto è polemica inutile”

215 Domenico Ravetti.jpg

La IV Commissione Sanità ha incontrato Ires per lo studio sull’edilizia sanitaria in provincia di Alessandria

L’incontro con Ires in IV Commissione ha fatto emergere la verità. Abbiamo ospedali con caratteristiche migliori rispetto alla media regionale. I presidi sono idonei agli usi attuali e disponibili all’adeguamento o alla trasformazione. La fotografia della società alessandrina si caratterizza per un tasso di natalità inferiore alla media regionale e per un’elevata quota di ultra sessantacinquenni (27,4% contro la media regionale del 25%).

E’ di tutta evidenza che, proprio per i nuovi bisogni di salute dei cittadini, nel medio e nel lungo periodo maggiori risorse dovranno essere allocate per i servizi territoriali e domiciliari in particolare per assumere personale medico e infermieristico oltre che per l’acquisto delle necessarie dotazioni tecnologiche. Continua a leggere “Ravetti, PD “Manteniamo tutti gli ospedali, assumiamo personale e tecnologie per i servizi territoriali, riempiamo gli spazi con servizi ospedalieri accessori. Tutto il resto è polemica inutile””

Come ti cambia l’ansia?

Psicologo Francesco Tramontana

I disturbi d’ansia si manifestano in alcuni casi quando viene meno o si teme che possa venire meno il controllo di aspetti importanti della propria vita, sia a livello fisico, sia a livello relazionale e occupazionale. Le varie forme d’ansia sono percepite come espressione di difficoltà di fronte a problemi reali ed oggettivi.

Pertanto il soggetto, per stare meglio, prova a evitare o ad allontanarsi da situazioni che vive come pericolose ed ostili o, al contrario, ricerca contesti e riferimenti affidabili e rassicuranti. Da ciò consegue la tendenza ad aumentare o ad accorciare il proprio raggio d’azione e la propria distanza dagli altri. Parla di quello che gli/le succede come se si trattasse di qualcosa di esterno (” attribuzione esterna del problema interno”) e come se l’effetto, cioè la risonanza emotiva che prova, non dipendesse minimamente dalla propria lettura e , quindi,da come utilizza ciò che accade per sentirsi se…

View original post 608 altre parole

Il cambiamento emozionale

Psicologo Francesco Tramontana

L’ obiettivo della terapia nell’ottica post- razionalista non è quello di fare in modo che il soggetto sia più “adeguato“, ma che la sua trama narrativa diventi più ampia e che possa essere autoriferita meglio all’esperienza vissuta.

Luis Oneto (2017) ha sintetizzato che in questo modo di procedere si produce un “cambiamento senza cambiare, in quanto il sistema mantiene la sua identità e la sua unicità”.

Pertanto, le continue ristrutturazioni effettuate nel corso delle sedute portano il paziente a riferirsi la sua esperienza immediata in una nuova maniera, generando la percezione di nuove tonalità emotive e altri punti di vista. Questa nuova maniera di sentirsi e di spiegarsi le sue esperienze è quello che chiamiamo cambiamento”.

Balbi (2017) ricorda che “la psicoterapia post-razionalista è un metodo attraverso il quale il terapeuta conduce il paziente nella ricostruzione della sua maniera specifica di sperimentare e gestire la…

View original post 674 altre parole

Meglio preferire o pretendere?

Psicologo Francesco Tramontana

Alla base dei disturbi emotivi vi sono delle credenze imperative che l’universo debba procedere in un certo modo.

Nell’Oxford English Dictionary (2011), il termine imperativo indica qualcosa “che esprime un comando”. Questo è esattamente il concetto che Ellis impiegava per descrivere le pretese. Le pretese ( demands) riflettono aspettative assolute e irrealistiche su eventi o individui, e sono spesso riconoscibili da parole – segnale come “devo”, “devi”, “dovrei”, “bisogna”” ed “è necessario”.

Bisognerebbe distinguere fra preferenze e pretese. Le preferenze non sono nè razionali nè irrazionali : sono quello ce sono, nulla più.

Gli psicologi non cercano di modificare ciò che “vuole” una persona, ovvero le sue preferenze. Non si dovrebbero considerare i desideri  come qualcosa di patologico.

Quando pretendiamo, tuttavia, che i nostri desideri diventino realtà, allora nascono i problemi. Ma in che modo e perchè le pretese possono condurre ad un disturbo?

Le persone si formano degli schemi…

View original post 270 altre parole

POESIE

Pensieri sparsi

Sono un cattivo pubblico per la mia memoria.
Vuole che ascolti di continuo la sua voce,
ma io mi agito, tossicchio,
ascolto e non ascolto,
esco, torno ed esco di nuovo.
Vuole tutta la mia attenzione e il tempo.
Quando dormo, la cosa le riesce facilmente.
Di giorno ci sono alti e bassi, e le dispiace.
Mi propone con zelo vecchie lettere, foto,
tocca fatti più e meno importanti,
mi rende paesaggi sfuggiti alla mia vista,
li popola con i miei morti.
Nei suoi racconti sono sempre più giovane.
E’ carino, ma a che pro questo ritornello.
Ogni specchio ha per me notizie differenti.
Si arrabbia quando scrollo le spalle.
Allora si vendica e sbandiera tutti i miei errori,
pesanti, e poi dimenticati facilmente.
Mi fissa negli occhi, aspetta una reazione.
Mi consola alla fine, poteva andar peggio.
Vuole che viva solo per lei e con lei.
Meglio se in…

View original post 53 altre parole

Scoperto il primo marker biologico della depressione —

DIALOGHI APERTI

. Il dizionario medico del Nuovo Mondo di Webster fornisce una semplice definizione di un biomarcatore come “una caratteristica biologica che può essere utilizzata per misurare la presenza o il progresso della malattia o gli effetti del trattamento”. Nella letteratura di ricerca, il termine “biomarker candidato” è spesso vagamente applicato a qualsiasi caratteristica biologica associata […]

via Scoperto il primo marker biologico della depressione —

View original post

QUARGNENTO. LA JUNIORES DEL CBS TORINO SI AGGIUDICA IL TROFEO ”STRADELLA”

Quotidiano on line

Dopo 90 minuti combattutissimi, la Juniores del CBS Torino strappa, su rigore al 95′, il trofeo regionale ”Pietro Stradella” all’Alpignano.

DSC_0617

I ragazzi del CBS per tutta la partita non riescono a gestire benissimo il pallone ma, nelle poche occasioni create riescono a trovare i varchi giusti per infierire sul portiere dell’Alpignano è così, a portare a casa il risultato. Gli ospiti escono comunque a testa alta dal campo dopo aver giocato una splendida partita, hanno giocato con spirito, sono riusciti a spaccare per due volte l’equilibrio del punteggio, ma, solo il rigore assegnato al 95′ ha infranto il sogno.

View original post

Sognando . . .

DIALOGHI APERTI

 ” Sognando di aprire più in fretta gli occhi

con la bocca asciutta di paura

e il cuore a  100 al ora

sono immersa in un sognando d’incubo.

Sulle montagne russe in mezzo al mare

con la bicicletta su un muro strettissimo

provo a bilanciarmi,

muri umidi di vecchie taverne mi circondano.

Nella sedia freudiana girata al incontrario

mi ci affondo

con il peso dell’incertezza incrollabile

in attesa del verdetto solito e cupo,

che conosco benissimo

ma non riesco a fare a meno

a quanto pare.

Sognando l’alba che poggia il suo manto di luce

sulle onde del mare

e unitasi con la musica del coro marino

mi addormento dolcemente

per la metamorfosi

di una nuova vita ”

Lilli.

View original post

ARIA CHE RESPIRIAMO, di Antonio Solimand

ARIA CHE RESPIRIAMO, di Antonio Solimand

ARIA CHE RESPIRIAMO
Vorrei un tuo respiro
Quando il vento mi porterà
Quell’aria che profuma di te.
Ma se il vento si fermerà
aria che respiriamo
Il vento come un abbra ciò
Ci accoglierà il libeccio
Neve d’estate ci investirà
Quando ci vestirà
Di un amore profondo
girando per il mondo
ARIA CHE RESPIRIAMO
Il vento d’estate ci investirà
E chissà se si fermerà.
So che ci proverà
L’aria che respiriamo.

A.S.

Cattelan debutterà in Champions League con la Fiorita di San Marino: “E’ un sogno che si avvera”

cb6f1b9e-7876-11e8-9067-b11bcf5b38f0_DNMA1YDY6804-kTGG-U11101524566443tfD-1024x576@LaStampa.it

Il conduttore televisivo che ha contribuito alla vittoria in campionato del suo Derthona nel girone H di prima categoria, inserito nella rosa della squadra che domani 26 giugno a Gibilterra affronta il Lincoln Red nella seconda semifinale del turno preliminare

Dal vittorioso girone H di Prima categoria con la maglia bianconera del Derthona alla Champions League, con tanto di inno suonato prima del calcio d’inizio: protagonista Alessandro Cattelan, conduttore televisione per professione e giocatore dilettante per passione. Ieri Cattelan è volato con i neo-compagni del La Fiorita a Gibilterra dove il club campione di San Marino domani sera 26 giugno alle 21 affronterà i padroni di casa del Lincoln Red Imps nella seconda semifinale del turno preliminare alla Champions 2017-2018. Se i gialloblù ce la faranno a superare questo ostacolo venerdì torneranno in campo contro la vincente dell’altro match che alle 19 opporrà il Santa Coloma di Andorra ai kosovari del Drita. Quadrangolare che assegna un posto nel tabellone del primo turno della massima competizione europea per club. Ma anche se andrà male sarà un successo perché le tre perdenti accederanno al tabellone dell’Europa League.  Continua a leggere “Cattelan debutterà in Champions League con la Fiorita di San Marino: “E’ un sogno che si avvera””

ALFA OMEGA E OLTRE, di Augusto Salati

ALFA OMEGA E OLTRE, di Augusto Salati

alfa

ALFA OMEGA E OLTRE.

Giorni e giorni all’alba
Ho consegnato bigliettini
Di felicità. Ali leggere
Mi sfioravano al solo pensarti
E tu mi venivi in braccio
Deliziosa ai miei baci.

Poi sentii il vento ancora dolce
Spezzarsi a tratti, il quieto
Respiro allarmarsi e dietro
La siepe che faceva da cova
Al nostro idillio, il tempo
Si affacciò come destino

Di zizzania, e seminò, seminò
Nel nostro campo, soffocando
La bellezza dei nostri incontri.
Ora siamo altro, manca
La colla che ci teneva uniti
Quella colla tenace dell’amore.

Ci saranno, ragioni, colpe
Omissioni, temperamenti
Ed errori, ma credo che niente
Di tutto questo determini
Una fine. Resta nell’aria
Il mistero del tramonto

In rosso raggio che uccide!

Ma…. Il passato non muore
Se si è amato davvero
E il suo profumo cogliamo
Ancora nella nuova dimora
Del placido affetto che la vita
Ci offre in un nuovo volo….
a.s.

Lucania di Mario Trufelli

Antonella Lallo

LUCANIA

Io lo conosco

questo fruscio di canneti

sui declivi aridi

contesi alla frana

e queste rocce magre

dove i venti e le nebbie

danno convegno ai silenzi

che gravano a sera sul passo stanco dei muli.

È poca l’acqua che scorre

e le vallate son secche

spaccate, d’argilla.

Di qui le mandrie migrano

con l’autunno avanzato

per la piana delle marine

tuffando i passi nelle paludi.

Di qui è passata la malaria

per le stazioncine sul Basento

squallide, segnate d’oleandri.

Da noi la malvarosa è un fiore

che trema col basilico

sulle finestre tarlate

in un vaso stinto di terracotta

e il rosmarino cresce nei prati

sulle scarpate delle vie

accanto ai buchi delle talpe.

Da noi riposa il falco e la civetta

segna la nostra morte.

Da noi il mondo è lontano,

ma c’è un odore di terra e di gaggia

e il pane ha sapore del grano

View original post 39 altre parole

Alessandria-AIL ONLUS: martedì 26 giugno presentazione delle attività 2017

Alessandria-AIL ONLUS: martedì 26 giugno presentazione delle attività 2017.

di Maria Luisa Pirrone

Alessandria: La sezione alessandrina dell’AIL (Associazione italiana contro leucemie, linfomi e mieloma) presenterà le attività svolte nel 2017 in una serata divulgativa organizzata per domani, martedì 26 giugno, alle 21 presso l’Associazione Cultura e Sviluppo, in piazza De André 76.

Di seguito il programma:

Ore 21
Attività di Alessandria-AIL nel 2017
Dott. Giovanni Zingarini (Presidente)

Ore 21.15
Grazie a tutti i volontari

Ore 21:30
Collaborazione con l’ASO di Novara

Ore 21.45
La musica fa bene
Donatrice di CSE – Musicista Rock

Ore 22
Parlando di collaborazione…..esperienze di :
-Data Manager
-Fisioterapiste
-Estetiste oncologiche

Ore 22.30
Storie di vita – Storie di Caregiver

Ore 22.45
La leonessa continua a ruggire e balla per noi…