Le persone cattive

Posso venire in abbraccio?

Vivendo in un mondo a tratti surreale, ho sempre pensato di poter dividere le persone in due categorie: persone buone e persone cattive. Non mi sono mai posto molti filtri sull’ingresso delle persone nella mia vita; tutti sono sempre stati i benvenuti con l’automatico inserimento nella categoria persone buone. Ho sempre ritenuto la cattiveria una caratteristica alquanto rara ma altrettanto evidente: ho sempre ritenuto si vedesse da subito e pure da lontano una persona cattiva. Brutti modi, brutte intenzioni, brutte parole, brutte azioni, brutte vibrazioni. Mi reputavo piuttosto certo di poter capire subito se una persona fosse cattiva: ritenevo talmente rara la cattiveria da crederla anche evidente, lampante, chiaramente riconoscibile. Ho vissuto, quindi, piuttosto tranquillo e sereno nella certezza che nessuna persona cattiva avrebbe potuto essermi vicina senza l’evidenza di tale fatto. In base a questo, ho sempre cercato di giustificare alcuni comportamenti, comprendere alcuni atteggiamenti, interpretare gesti e frasi…

View original post 1.015 altre parole

Stare da soli fa bene

Creando Idee

Le relazioni sociali sono indispensabili. Ma a volte spendiamo così tante energie nel farle funzionare che dimentichiamo il valore della solitudine. Intesa non come condizione di vita, ma come spazio di relax, di utopia, di separazione dalle dinamiche sociali. Secondo uno studio di recente pubblicazione, condotto da un team di ricerca dell’Università di Rochester, stare soli fa bene. 15 minuti al giorno di solitudine sono sufficienti ad abbassare notevolmente i livelli di stress, ansia, nervosismo .Le emozioni negative si riducono quando ci si prende almeno un quarto d’ora per stare da soli quando ci si sdraia su un lettino a guardare il cielo in giardino, o ci lasciamo dondolare da una amaca, Sono i risultati degli esperimenti, come soggetti sono stati presi studenti ai quali, durante diverse fasi e tipologie di test, veniva chiesto di riportare diversi tipi di emozione provati durante i momenti di solitudine. Incrociando i dati…

View original post 131 altre parole

Desiderare qualcosa di impossibile…

Creando Idee

Quante volte nella vita si desidera qualcosa di impossibile? Che sia un uomo/donna, un lavoro, un oggetto, una casa capita di far cadere l’occhio proprio là dove non dovrebbe. Quando qualcosa o qualcuno è fuori portata, spesso, si tende a desiderarla/o ancora di più. La cosa si fa difficile quando ci sono in ballo emozioni e sentimenti. Il gioco a volte non vale la candela. Il rischio è quello di bruciarsi, o di essere vittime di breadcrumbing. Mai raccogliere le briciole.Può capitare di imbattersi in persone che, all’inizio, sembravano amorevoli ma poi hanno cominciato ad allontanarsi e, invece che lasciarli andare, si è maturato un forte legame che ha portato ad assumere un atteggiamento ossessivo fatto di incessanti messaggi e chiamate. E’ così che vanno le cose, più le persone si allontanano, più si inseguono finché alla fine non se ne vanno per sempre.Al illuminare d’immenso sull’argomento è stata…

View original post 232 altre parole

Migranti, il documento del vertice Ue: centri volontari e paletti per le navi delle Ong – Repubblica.it

Concessioni ai paesi di Visegrad e 500 milioni di euro dal Fondo europeo di sviluppo per rifinanziare il trust Fund per l’Africa. La Germania ottiene la limitazione dei movimenti secondari. Altri sei mesi di sanzioni alla Russsia29 giugno 2018461,3milaBRUXELLES – Quella migratoria “è una sfida non solo di uno Stato membro, ma di tutta Europa nel suo insieme”. È questa la premessa da cui partono le conclusioni del Consiglio europeo, adottate all’unanimità all’alba dai capi di Stato e di governo dell’Ue. Il documento in 12 punti introduce diverse novità. I leader si dicono “determinati a continuare e rafforzare” l’azione “per prevenire un ritorno ai flussi incontrollati del 2015 e ridurre ulteriormente la migrazione illegale su tutte le rotte esistenti e nuove”… continua su: Migranti, il documento del vertice Ue: centri volontari e paletti per le navi delle Ong – Repubblica.it

Salvini: “I 50 milioni della truffa sui rimborsi elettorali? Spesi in dieci anni” – Repubblica.it

Il vicepremier ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital non spiega, però, come e da chi siano stati spesi quei soldi incassati falsificando le pratiche sul finanziamento ai partiti durante la segreteria Bossi. E soprattutto non chiarisce perché, essendo oggetto di un reato, siano stati spesi anziché essere restituiti allo Stato

di ALBERTO CUSTODERO
ROMA – “I soldi che dicono che abbiamo sottratto? Non ci sono quei 50 milioni, Repubblica sta cercando quei soldi in Svizzera, in Lussemburgo… Fate inchieste su cose vere, non perdete il vostro tempo”. Risponde così, Matteo Salvini, ministro dell’Interno, vicepremier e segretario del Carroccio, ai microfoni di Circo Massimo su Radio Capital. A Massimo Giannini che gli chiede dove siano finiti quei soldi che la magistratura di Genova sta cercando (per tentare di restituirli allo Stato), il leader leghista risponde con un “quei soldi non ci sono, sono stati spesi in dieci anni”, lasciando aperto il caso… continua su: Salvini: “I 50 milioni della truffa sui rimborsi elettorali? Spesi in dieci anni” – Repubblica.it

Migranti, nuovo naufragio nel Mediterraneo: morti 3 bambini, 100 i dispersi. L’Italia chiude i porti alle Ong – Repubblica.it

Un altro gommone affondato, altre cento vittime nel mar Mediterraneo. E sono quasi 1000 i morti dall’inizio dell’anno. A dare notizia del nuovo naufragio è la guardia costiera libica che è intervenuta in soccorso dell’imbarcazione a est di Tripoli, ad appena sei chilometri dalla costa. I corpi senza di vita di tre bambini sono stati recuperati, 16 le persone portate in salvo.Il naufragioA bordo del gommone sarebbero partiti in 120, sono un centinaio i dispersi. E sono stati avvistati altri tre barconi con circa 345 persone, sempre a est di Tripoli. Lo dice Ayoub Gassim portavoce della guardia costiera libica parlando con l’Associated Press. I sopravvissuti sono stati trasferitinella regione di Al-Hmidiya, a 25 km a est del confine. Tutto nel giorno in cui il ministro dell’Interno Salvini annuncia la chiusura dei porti italiani alla Ong e il ministro dei Trasporti Toninelli ‘scappa’ davanti alle 24mila firme raccolte per chiedere invece di non ostacolare il lavoro dei soccorritori. Non è ancora chiaro se il gommone affondato sia lo stesso, con 150 persone senza salvagente, avvistato questa mattina da un aereo militare spagnolo che aveva allertato la Open Arms, la nave della Ong Proactiva che è in zona Sar. La nave non è potuta intervenire perché il gommone distava ottanta miglia ed è a corto di carburante. “Siamo senza benzina perché Malta non ci ha concesso il rifornimento e non ci fa entrare nelle sue acque territoriali”, ha detto Riccardo Gatti dalla Open Arms. Da bordo si sono poi messi in contatto con la sala operativa della Guardia costiera di Roma che ha spiegato che il soccorso era stato preso in carico dai libici… continua su: Migranti, nuovo naufragio nel Mediterraneo: morti 3 bambini, 100 i dispersi. L’Italia chiude i porti alle Ong – Repubblica.it

Ue e migranti, scontro Italia-Francia. Macron: “Accoglienza riguarda l’Italia”. Conte : “Smentisco, era stanco…” – Repubblica.it

BRUXELLES – “Sono soddisfatto. Certo, se avessi scritto io il testo qualcosa l’avrei fatta diversamente, ma non da solo: eravamo in ventotto”. Lasciando il suo hotel Amigo nel cuore di Bruxelles, il premier Giuseppe Conte commenta così l’accordo sui migranti raggiunto al Consiglio europeo. Nessun trionfalismo, e anzi, un messaggio consegnato prima di salire sull’auto che lo deve portare alla sessione mattutina del summit: “Ora vado lì per continuare a combattere”.E che gli entusiasmi vadano subito smorzati lo dimostrano anche le dichiarazioni del presidente francese, Emmanuel Macron, che al suo arrivo al secondo appuntamento del Consiglio europeo a Bruxelles, oggi, ha detto: “L’accordo sui migranti raggiunto nella notte tra i Paesi Ue coniuga responsabilità e solidarietà”. Rimarcando però che la responsabilità è “dei Paesi di primo arrivo. Accettiamo la mutualizzazione dell’organizzazione e i finanziamenti europei” e infine concludendo: “I centri di accoglienza nella Ue sono su base volontaria, vanno fatti nei paesi di primo ingresso, sta a loro dire se si candidano ad aprirli”. Sottolineando come “la Francia non sia un paese di primo arrivo”. Macron ha comunque lodato Conte: “Per me l’Italia è un partner essenziale. Quello che vedo è un presidente del consiglio che sa prendersi le sue responsabilità e che si iscrive nella storia del popolo italiano, che è una storia europea”.”Macron? Era stanco. Lo smentisco”, ha risposto a stretto giro il presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa al termine del vertice Ue, a proposito dei centri di accoglienza solo nei paesi di primo approdo. Nell’accordo raggiunto “non si fa riferimento a un Paese di primo transito o di secondo transito”, ha precisato Conte, aggiungendo inoltre che nell’articolo 12 sulla riforma di Dublino “siamo tutti d’accordo””Non ho sottoscritto nessun impegno specifico con Merkel” sull’accoglienza in Italia dei migranti secondari, ha poi aggiunto Conte: “Ho chiarito alla Cancelliera Merkel che non avremmo accettato di parlare di movimenti secondari se non avessimo parlato prima di movimenti primari” dei migranti, ha aggiunto Conte. Merkel, più o meno, conferma: “Non c’è nessun accordo concreto” bilaterale tra Italia e Germania sui movimenti secondari, perché “per l’Italia è un problema cruciale la migrazione primaria” e “per ora è una posizione che rispetto”. E inoltre: “L’Italia non ha preso nessun obbligo per mettere in piedi questi centri controllati” e “non vede assolutamente nessuna possibilità”… continua su: Ue e migranti, scontro Italia-Francia. Macron: “Accoglienza riguarda l’Italia”. Conte : “Smentisco, era stanco…” – Repubblica.it

Ossa umane trovate a Porto Recanati, la procura: “Sono della 15enne scomparsa nel 2010” – Repubblica.it

Il 28 marzo il macabro ritrovamento durante un controllo della Guardia di Finanza. L’appello dei magistrati a chiunque abbia notizie della ragazzina.

Tre mesi fa il macabro ritrovamento, durante un controllo della Guardia di Finanza. Oggi la procura di Macerata si sbilancia: “Può ragionevolmente affermarsi – si legge in una nota, dopo i primi accertamenti medico legali di laboratorio – che i resti ossei trovati nei pressi del grattacielo multietnico Hotel House di Porto Recanati a fine marzo scorso appartengano a Cameyi Mossamet, la 15enne bengalese scomparsa ad Ancona il 29 maggio 2010”.

Secondo la ricostruzione dei magistrati maceratesi, guidati dal procuratore Giovanni Giorgio, “può ragionevolmente ipotizzarsi che la ragazza, una volta giunta da Ancona presso la stazione ferroviaria di Porto Recanati, si sia recata verso l’Hotel House, sì da essere poco tempo dopo uccisa e sotterrata nei pressi dell’immobile”… continua su: Ossa umane trovate a Porto Recanati, la procura: “Sono della 15enne scomparsa nel 2010” – Repubblica.it

Latte di scarafaggio

Creando Idee

Tutti ne parlano. I superfood, ovvero alimenti dalle particolari caratteristiche nutrizionali, sempre più fanno parte della nostra vita. E, ovviamente, della nostra alimentazione. Dopo i semi di chia, quelli di lino e il succo di açai, a far parlare di sé è il latte di scarafaggio. Avete capito bene. La notizia potrebbe far arricciare il naso. A primo impatto, infatti, la proposta non risulta proprio così invitante. E tanto meno appetitosa. In realtà questa bevanda non sarebbe così disgustosa come potrebbe sembrare. Stando a quanto riporta una famosa rivista, a mettere in evidenza le proprietà nutrizionali sono stati i ricercatori di Bangalore. A loro avviso questo latte, rispetto a quello di mucca, sarebbe tre volte più nutriente. E non solo. Mostrerebbe anche una concentrazione calorica elevata. Dato l’animale in questione, la domanda da porsi è una: come si ottiene? Ovviamente non è possibile mungere uno scarafaggio. La cosa curiosa è…

View original post 161 altre parole

I bianchi degli anni 20 sono tutti razzisti? (#cthulhuRPG)

Miskatonic Mystery Café

Tra gli elementi più caratteristici degli anni ruggenti, insieme al jazz, Broadway, il Cotton Club, le flappers, i mitra thompson e Al Capone, vi è anche quello, orribile, del razzismo. Siamo in un periodo in cui non solo gli afroamericani vengono legalmente discriminati ma in cui, in alcuni stati, si adoperano ancora autentiche barbarie come il linciaggio e la flagellazione.

Queste informazioni però creano spesso l’idea, specialmente nelle persone meno informate, che il razzismo negli anni 20, sicché legale e largamente diffuso, debba rappresentare un tratto inevitabile di ogni personaggio che si vuole interpretare quando si gioca al Richiamo di Cthulhu. Capita di leggere o sentire cose come “Negli anni 20 c’era il razzismo quindi, per essere fedeli al periodo storico, i personaggi dei giocatori devono necessariamente parlare e comportarsi da razzisti”.

In realtà no.

View original post 759 altre parole

Il mio sorriso

la mia fotografia

"...e poi Letteratura e Politica"

La specie si odia. E mi permetto di aggiungere: "A volte di coppie non si può parlare, ma d'amore sì; altre volte di coppie sì, ma non d'amore, e è il caso un po' più ordinario". R. Musil, 'L'uomo senza qualità', Ed. Einaudi, 1996, p. 1386. Ah, a proposito di 'relazioni': SE APRI IL TUO CUORE SI TRATTA DI AMICIZIA. SE APRI LE GAMBE SI TRATTA DI SESSO. SE APRI ENTRAMBI E' AMORE

Quarchedundepegi's Blog

Just another WordPress.com weblog

VALENTINE MOONRISE

Parole di una sconosciuta

Una Valigia Per Quattro

Vivere, Viaggiare, Scoprire.

laulilla film blog

un sito per parlare di cinema liberamente, ma se volete anche d'altro

Poesie di Massimiliana

Benvenuti nel mondo della poesia di Massy!

danielastraccamore

Le Passioni non conoscono ostacoli

Writer's Choice

Blog filled with the Breathings of my heart

LOCANDA DELL'ARTE

DIMORA OSPITALE E MUSEO APERTO

Bricolage

Appunt'attenti di un'acuta osservatrice

it rains in my heart

Just another WordPress.com site

Ilblogdinucciavip

"...I consigli lo sai, non si ascoltano mai e puoi seguire solo il tuo istinto..." (S.B.)

lementelettriche

Just another WordPress.com site

Controvento

“La lettura della poesia è un atto anarchico” Hans M. Enzensberger

imrobertastone

La vita di una piccola espatriata in dolce attesa [Mamma dal 2016 ❤️ ]

dimensioneC

Se apro la porta al mondo, forse qualcuno entrerà

Farafina's Voice

"Non si può odiare le radici di un albero e non odiare l'albero. Non si può odiare l'Africa e non odiare se stessi"- Malcom X

alessandrasolina

il mondo non è tondo

Raggio di Sole

Io ti ho sentito che piangevi, Allora son tornato, Ma tanto già lo sapevi, Che tornavo da te, Senza niente da dire, Senza tante parole, Ma con in mano un raggio di sole, Per te, Che sei lunatica, Niente teorie con te, Soltanto pratica.