Il suono della parola

Scelte, conseguenze. Causa, effetto. È il semplice dualismo che governa la nostra esistenza. Si raccoglie ciò che si semina, si trova ciò che si lascia. Siamo uomini dotati di libero arbitrio, due semplici parole che ci lasciano inchiodati alla libertà di poter operare una scelta e di pagarne fino in fondo le conseguenze. È un grande potere, quasi sempre usato nel peggiore dei modi, arrancando verso rappresentazione grottesche di una libertà che rasenta il capriccio e il vantaggio personale. Ecco perché, disposti a credere a tutto, spesso si raccoglie il peggio di noi.

Guido Mazzolini

View original post