“Brennero blindato”, la mossa di Vienna fa infuriare l’Italia

9fc5ba70-7f06-11e8-9901-6729de8f12eb_17496939a551a572fef0e164a79daf56-U11101642616103D6H-U11101644874793LuD-780x425@LaStampa-NAZIONALE-kQKH-Uo50SkaPupuTLS6-1024x576@LaStampa.it

Il piano anti migranti della Germania crea un effetto domino. Moavero: l’Austria si assuma le responsabilità. Alt di Salvini

WALTER RAUHE BERLINO

Il compromesso raggiunto in extremis tra la Cdu di Angela Merkel e il partito fratello bavarese della Csu diAngela Merkel ha fatto rientrare per il momento il rischio di una crisi di governo in Germania ma non ha accantonato tutte le incognite attorno alla spinosa questione migratoria. La decisione da parte della Grosse Koalition di creare «centri di transito» lungo il confine tra Germania e Austria nei quali poter trattenere e poi respingere più celermente i migranti secondari, rischia di innescare un effetto domino in tutta Europa e di far vacillare il già di per sé labile trattato di Schengen.  

La prima ad aver reagito ieri all’accordo raggiunto a Berlino tra la cancelliera e il suo ministro degli Interni è stata l’Austria. Temendo l’arrivo dei profughi respinti dalla Germania, Vienna corre ai ripari e annuncia a sua volta misure per proteggere i suoi confini meridionali con l’Italia e la Slovenia. Per il cancelliere austriaco Sebastian Kurz le nuove misure unilaterali annunciate dal governo tedesco rappresentano una minaccia… continua su: http://www.lastampa.it/2018/07/04/esteri/brennero-blindato-la-mossa-di-vienna-fa-infuriare-litalia-TcgyG2g3P1XBKgIxQRodOO/pagina.html