Nuovi Prefetti di Alessandria e di Cagliari – Dichiarazione del prof. Renato Balduzzi

Nuovi Prefetti di Alessandria e di Cagliari – Dichiarazione del prof. Renato Balduzzi

Ministro-Balduzzi-a-Pescara_02

“Nella sua lunga e fruttuosa permanenza nella sede di Alessandria, abbiamo potuto apprezzare alcune qualità del prefetto Tafuri: la grande dedizione al lavoro, che le ha permesso di gestire, in continuità di azione con i suoi brillanti predecessori, una prefettura ad organici fortemente ridotti; la capacità di sviluppare rapporti proficui e positivi, ciascuno secondo le proprie competenze, con le forze dell’ordine e con gli altri uffici amministrativi periferici; le relazioni cordiali e improntate a forte senso pratico con le amministrazioni locali e i loro sindaci.

In una parola, il forte senso istituzionale, che ho personalmente riscontrato in questi quasi sei anni, nel corso dei quali ho avuto modo di rapportarmi alla Prefettura e al Prefetto prima come ministro, poi come parlamentare e presidente di commissione bicamerale, e infine come componente del Csm.

La sua destinazione nell’importante sede di Cagliari viene a premiare e a coronare il suo percorso professionale. Ma sappiamo che non dimenticherà Alessandria e gli alessandrini. Al nuovo prefetto dott. Antonio Apruzzese, che vanta un denso e lusinghiero curriculum, vanno i più fervidi auguri di buon lavoro tra noi.”

Così il prof. Renato Balduzzi, consigliere Csm, appresa la notizia della nomina della dott.ssa Romilda Tafuri a prefetto di Cagliari e del dott. Antonio Apruzzese a prefetto di Alessandria.

Ufficio stampa del prof. Renato Balduzzi

www.renatobalduzzi.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...