Marco Tallone: MANIPOLAZIONI DELLA COLONNA LOMBARE

Marco Tallone: MANIPOLAZIONI DELLA COLONNA LOMBARE

fisio foto tallone

Parliamo in questa rubrica delle manipolazioni vertebrali cioè quelle che producono nell’immaginario collettivo popolare il cosidetto “schiocco” anche se non è proprio necessario ottenerlo.

Bisogna tenere in considerazione, per una corretta manipolazione, fattori anatomo-patologici, anamnesi, quadro clinico, evoluzione, età, sintomi.

Ogni manovra deve essere fatta a mezza forza la prima volta, bisogna controllare dopo ogni manipolazione e quando una tecnica cessa di produrre benefici o non ne produce si passa a un’altra diversa manipolazione.

Le tecniche vengono divise in gruppi: manipolazioni rotatorie, in estensione e antideviazione.

La scelta delle procedure dovrà inoltre tenere conto di alcuni elementi: non usare leve negli anziani per via dell’osteoporosi,  usare tecniche generalmente rotatorie per il disco della quarta vertebra lombare (L4), usare tecniche in estensione per il disco della quinta vertebra lombare (L5), non usare tecniche in estensione nelle lombalgie acute.

Importante nella manipolazione è la respirazione, infatti il paziente poco prima della manovra deve espirare per ridurre la tensione muscolare e favorire la mobilizzazione a livello vertebrale.

La manipolazione da’un buon risultato sia per la lombalgia acuta, quella cronica, che in un paziente anziano adattando il trattamento alla sua età.

La manipolazione è controindicata nei seguenti casi: assenza di protusione discale (cioè un problema prettamente muscolare),ernia lombare, tensione eccessiva sul legamento vertebrale comune posteriore (sindrome della cauda equina, sciatica bilaterale, zoppia nel cammino di origine lombare), terapia anticoagulante, protesi dell’aorta, gravidanza in corso, paziente nevrotico.

La manipolazione ha buone probabilità di fallire nei seguenti casi: dolore eccessivo o insopportabile, protusione troppo grande e che perdura da tempo, dolore di una radice nervosa (esempio sciatica) che perdura da piu di 6 mesi.

Lo scopo della manipolazione è quello appunto di ridurre il dolore lombare, mobilizzare le vertebre rigide  e ridurre la compressione del disco vertebrale sulla radice nervosa.

Le manipolazioni possono essere effettuate solamente da Fisioterapisti o Medici, il fatto di essere ‘ solo’ osteopata o chiropratico non permette in Italia di operare sul malato senza appunto una Laurea di Fisioterapia o in Medicina. Questo nonostante numerosi tentativi di legalizzarli a dispetto della del malato. Vigilate!!

Dr.Tallone Marco Enrico

Libera Professione

3475183685

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...