Fil di ferro

Gentilino

Non riposano i pupi

dopo l’opera,

nelle botteghe senza numero

riparano l’artrosi

dei fili,

imparano a memoria

il nuovo orlando furioso

del puparo contastorie di turno

al teatrino delle marionette

delle memorie smarrite

e badanti distratte

dal sole che cala

nel mare smosso

controluce.

@Cipriano Gentilino

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...