Scoppia la fioritura più bella degli ultimi 10 anni

Creando Idee

Uno spettacolo straordinario e unico al mondo. È quello che ogni anno, tra fine giugno e inizio di luglio, si ripete nella Piana di Castelluccio di Norcia durante la fioritura delle lenticchie. Una meraviglia della natura che, grazie alla tenacia degli abitanti della regione, ha saputo rinnovarsi anche con la terra ferita dai danni del terremoto. Tre le tinte dominanti: il giallo della colza selvatica “commensale” della lenticchia, il rosso dei papaveri e il blu dei fiordalisi rimangono ancora un po’ di giallo e il bianco delle margherite, i primi due colori a spuntare. Una vera e propria tavolozza naturale, circondata dalle vette dei Monti Sibillini che ogni anno attira turisti da ogni parte del mondo. E quella che si può ammirare proprio in questi giorni sembra essere la più bella degli ultimi 10 anni. I turisti ci sono, e sostengono l’economia locale come possono, tra panini, bicchieri di vino,

View original post 32 altre parole

Routine mattutina

inpuntadipiedinaturalmente

Buona sera a tutti! Avete passato un buon Week end?

Vorrei condividere con voi una sorta di routine che sto cercando di seguire ogni mattina soprattutto per la mia salute!

Al mattino la mia sveglia suona alle 5:30 e vado subito a fare una camminata di almeno 30 minuti (per ora), Poi una volta a casa colazione con kefir, frutta e semi di lino, il tutto seguito da un caffè con un goccio di latte di mandorle. Poi doccia, mi preparo per il lavoro e mi rimane anche un po’ di tempo per leggere prima di andare a lavorare.

Tutto questo mi aiuta ad iniziare la giornata in modo diverso perché la prima ora della giornata l’ho dedicata a me stessa e al mio benessere!

Voi fate qualcosa del genere? Sono curiosa di sapere le vostre routine , sempre se vi va di condividerle!

Spero di avervi tenuto compagnia e…

View original post 8 altre parole

Cosa non fare dopo mangiato

Creando Idee

La pennichella dopo aver mangiato, spazzolare i denti dopo i pasti: ognuno, dopo essersi alzato da tavola, ha le sue abitudini. Alcune di queste però dovrebbero essere  evitate, o quanto meno ritardate. Ecco il perchè. Subito dopo i pasti è sconsigliato fare un’attività sportiva intensa. Dopo aver mangiato infatti il nostro organismo è impegnato nella digestione che richiede un maggior afflusso di sangue verso lo stomaco. Se facciamo sport il sangue viene diretto anche ai muscoli e questa separazione del flusso può generare, ad esempio, mal di stomaco o crampi. La digestione viene compromessa e l’allenamento non ha la stessa efficacia che fatto in un altro momento. Meglio dunque aspettare due/tre ore dopo i pasti per fare sport: se ci si vuole muovere meglio optare per una semplice camminata preferire uno spuntino leggero a un pasto completo. Cosa c’è di più bello che fare un sonnellino dopo pranzo magari dondolati…

View original post 173 altre parole

Intervista alla poetessa Rossana Angeli, a cura di Pier Carlo Lava

Intervista alla poetessa Rossana Angeli, a cura di Pier Carlo Lava

di Pier Carlo Lava
Rossana Angeli vive a Camaiore, tra un lavoro e l’altro si dedica per amore alla poesia, sinora ha pubblicato tre libri e partecipato a diverse antologie, l’abbiamo intervistata in esclusiva per il blog Alessandria Post, ecco le sue risposte alle nostre domande. Ciao Rossana e ben venuta nel blog.
Ci racconti chi sei e qualcosa della città dove vivi?
Ciao a tutti e grazie di questa opportunità che mi dai per farmi conoscere.
Io abito in Versilia, sopra i colli di Camaiore.
La mia vita é semplice,  amo la natura e l’arte in ogni sua forma.
Del mio paese posso dire che é un paradiso.
Il territorio di Camaiore si estende dal mare ai monti.
Cosa ti ha spinto a scrivere e come definiresti una scrittrice?
 
La passione per lo scrivere è incominciata da piccola. Allora il mio obiettivo era scrivere testi per cantanti.  Ricordo la mia prima canzone, “al Diavolo l’estero”, poi i biglietti nascosti con i primi pensieri.

Continua a leggere “Intervista alla poetessa Rossana Angeli, a cura di Pier Carlo Lava”

TRA CIELO E MARE, Autocitazione di Miriam Maria Santucci autrice

TRA CIELO E MARE, Autocitazione di Miriam Maria Santucci autrice

28783165_2029727093950933_1931224678777487360_o

TRA CIELO E MARE

«Ciò che più mi affascina sono gli scogli, soprattutto quelli marini. Da lì sopra, lo sguardo spazia libero e può abbracciare i vari colori del cielo e del mare, che sovente si somigliano e si sovrappongono. Molto spesso nelle profondità del mare e nella vastità del cielo, si scatenano gli stessi sconvolgimenti e sia tra le nubi che tra le onde, si può vedere lo stesso immane dolore. E allora, cercando risposte di fronte all’immensità dell’universo, ci rendiamo conto che la nostra esistenza non è altro che un brevissimo volo tra cielo e mare…»
(Miriam Maria Santucci)

Autocitazione tratta dalla raccolta “Oltre l’Orizzonte”

© Copyright 2018 – Miriam Maria Santucci

DISSE IL SILENZIO ALLA PAROLA, di Luisa Simone

DISSE IL SILENZIO ALLA PAROLA, di Luisa Simone

36884114_2116812761875321_2501897683476676608_n.jpg

DISSE IL SILENZIO ALLA PAROLA

Lirica Luisa Simone
Foto web

Mi hai tolto
la voce..
Disse muto
il silenzio
alla parola
ma ti ringrazio lo stesso…

perché
ti ascolto…
Attento
mentre echeggi troppe volte
senza senso…

Mentre perfida colpisci..
Senza pietà
Il sentimento…

Si ti ascolto

Pensando..
Sempre più convinto….

Di essere
In questa vita
L’unico onesto…

Taci arma pericolosa
se devi
ferire…
Taci.. maledetta..
Tu….
puoi anche far
morire.

(Luisa Simone@
Tutti i diritti riservati)

Il luccichio del cielo, di Romualdo Guida

Il luccichio del cielo, di Romualdo Guida

Il luccichio del cielo

Il luccichio del cielo

Calma e placida
scende la sera,
trasporta l’io
a bramare
il brillar del cielo
per naufragare
nell’immensità
delle stelle e,
nell’alone dorato
della luna sorniona.
Luccica il cielo
nell’oscurità silenziosa
della notte amante
ed amica sincera.
Dolcemente cheta
il turbinio dell’animo
dopo la tempesta
a vagar l’universo
dell’esistere,
nell’essenza dell’essere.

Romualdo Guida
Diritti Riservati (Legge 22 aprile 1941, n. 633)
Foto web

Caravaggio 💫

Antonella Lallo

https://wp.me/pa1acC-4p

Un po’ come confermare che tutte le cose che vivono sono destinate a morire…

Caravaggio… e la sua Canestra di frutta

Una canestra, con all’interno frutti e foglie di ogni genere. La natura morta è la protagonista assoluta tanto quanto lo sarebbe stato un eroe della mitologia greca in un quadro di storia.

Il canestro sporge con naturalezza in avanti nel suo naturale realismo tridimensionale (che si contrappone allo sfondo bidimensionale), come fosse in una situazione precaria, creando un colpo d’occhio che attrae chi lo osserva e lo rapisce. Un insieme di frutti bacati o intaccati dalle malattie, frutti di tutte le stagioni come a voler simboleggiare la “vanitas” dell’esistenza umana, ovvero il richiamo alla caducità della vita, un bene effimero destinato a svanire nel tempo.

Il cesto di vimini è rappresentato come se si trovasse in alto rispetto allo sguardo di chi osserva, allo scopo…

View original post 160 altre parole

Deathwish

Isobel Blue

I have a deathwish

is it childish?

Can’t stand the pain

nothing left to gain.

Yes, I have a deathwish

swimming like a dead fish.

I’m screaming loud

bet my mom is proud

of me, never surrendering

just go on suffering.

Pulling my knife

this mortal strife.

It’s a deathwish

and I am selfish.

Damien

( per saperne di più —> https://isobelblue.wordpress.com/aggiornamento-e-collaborazioni/ )

( per non perderti nemmeno una poesia —> https://isobelblue.wordpress.com/category/poesie-damien-immagini-that_80s_child/ )

( immagini di @that_80s-child —> https://www.instagram.com/that_80s_child/ )

View original post

AMICI DEL PO: Domenica 15 luglio, la quarta Edizione di Galleggia Non Galleggia

AMICI DEL PO: Domenica 15 luglio, la quarta Edizione di Galleggia Non Galleggia

Galleggia non Galleggia 2017 ph Sara MarelloGalleggia2017 ph Davide Giovinazzo

A Casale Monferrato il carnevale arriva, ormai da quattro anni a questa parte, nel mese di luglio.

Proprio quella di Carnevale acquatico è, a conti fatti, la migliore definizione possibile per descrivere in poche parole Galleggia non Galleggia, la goliardica manifestazione organizzata dagli Amici del Po di Casale.

Domenica 15 luglio, per il quarto anno consecutivo saranno in centinaia, fin dal mattino, a riversarsi sul prato dell’Imbarcadero di viale Lungo Po Gramsci per cimentarsi nella costruzione di decine di imbarcazioni di cartone e scotch forniti dagli organizzatori. Nel pomeriggio inizieranno le discese sul grande fiume Po dei natanti e i marinai della domenica potranno, lungo i circa 300 metri di percorso, verificare l’efficacia dei lavori del mattino rispondendo alla domanda: “Galleggia (o) non Galleggia?”.

Non ci sono né coppe né medaglie in palio ma, con ogni forma di agonismo messa al bando, gli Amici del Po premieranno invece la simpatia, i travestimenti, le performance e la bellezza delle imbarcazioni. Continua a leggere “AMICI DEL PO: Domenica 15 luglio, la quarta Edizione di Galleggia Non Galleggia”

Francesco Emilio Borrelli, Sanità: Ospedale del Mare, Napoli, reparto chiuso per partecipare a festa primario

Francesco Emilio Borrelli, Sanità: Ospedale del Mare, Napoli, reparto chiuso per partecipare a festa primario

Francesco Emilio Borrelli Verdi

Alessandria today: La vergogna di questo fatto ed altri anche più gravi di malasanità, come sovente ci riportano le cronache, spiegano perchè sempre più persone residenti al Sud vengono a farsi operare nelle cliniche e negli ospedali del Nord, rivolgiamo quindi un caldo invito al Vice Premier Luigi Di Maio: a quando interventi legislativi seri in tal senso?… o è più facile occuparsi di tagliare le pensioni con effetto retroattivo… un provvedimento che proprio per questo verrà inevitabilmente dichiarato incostituzionale.

#Sanità:#Verdi, Ospedale del Mare, Napoli, reparto di chirurgia vascolare chiuso per partecipare a festa primario. Scatta la sospensione (2)
(ANSA) – NAPOLI, 8 LUG – Il direttore generale della Asl NA1 fa sapere di aver informato oggi il primario della sospensione “per motivi cautelari con riferimento a notizie riferite da più parti” attraverso whatsapp in attesa domani della formalizzazione del provvedimento. Forlenza aggiunge anche di aver convocato per domattina il dottor Pignatelli.
Il consigliere dei Verdi non ha dubbi: si tratta di “un episodio che, se confermato, getta discredito su tutta la sanità campana”. “Tutti i protagonisti di questa vergogna devono essere sanzionati e puniti – evidenzia Francesco Emilio Borrelli – Al di là del mancato rispetto di norme e regolamenti quello che mi preme sottolineare è l’assoluta mancanza di etica professionale.
Come si fa ad avere fiducia in una intera equipe medica che decide di chiudere un reparto di un ospedale pubblico per andare a una festa? Non è pensabile continuare ad avere questi comportamenti proprio mentre la Regione da tempo sta conducendo una battaglia feroce contro i furbetti del cartellino, gli assenteisti e i truffatori”.
“Ringrazio i direttori, Forlenza e Russo, per aver assicurato che su questa storia si andrà fino in fondo adottando provvedimenti esemplari a riguardo nel momento in cui fosse confermata l’intera vicenda” aggiunge il consigliere regionale dei Verdi.(ANSA)

Manuela Ulandi, Centauri: I 10 ristoranti Gourmet e i saldi, richiamano ad Alessandria 20 mila persone

Manuela Ulandi, Centauri: I 10 ristoranti Gourmet e i saldi, richiamano ad Alessandria 20 mila persone

Confesercenti

VIALE DELLA REPUBBLICA SI CONFERMA UNA LOCATION DI SUCCESSO : 10 MILA CONSUMAZIONI

Alessandria: In occasione del 73° Raduno Internazionale motociclistico “Madonnina dei Centauri”,  che si è svolto venerdì 6, sabato 7 e domenica 8 Luglio 2018 i 10 Ristoranti gourmet presenti in viale Repubblica hanno somministrato 10 mila consumazioni.

Sui social, in soli tre giorni, sono state conteggiate più di  21 mila visualizzazioni, provenienti dall’Italia per l’80%,  il 15% dall’Europa e il 5% dagli Usa.

Oltre  20 mila persone presenti  nel centro città attirate dai centauri e dai saldi, con un’apertura serale copiosa  dei negozi.

“Questi sono numeri  che confermano  come la “Madonnina dei Centauri”  sia il più grande evento internazionale della città di Alessandria e generi numeri significativi per la sua ricaduta economica. Continua a leggere “Manuela Ulandi, Centauri: I 10 ristoranti Gourmet e i saldi, richiamano ad Alessandria 20 mila persone”

IL POTERE, di Luca Oggero

IL POTERE, di Luca Oggero

IL POTERE

Il Potere è un vecchio triste e insoddisfatto
che si alimenta di terrore e pregiudizio
mette radici nel cervello dei suoi servi
grazie a paura e a false promesse.

Il Potere teme la solidarietà
vede un pericolo nei confini abbattuti
ed è felice quando i poveri si odiano
perché è con l’odio che si mantiene vivo.

Il Potere ama le gabbie e le guerre
ciò che lo allarma di più è la verità
sopra la quale getta sabbia a volontà
per preservarsi dal risveglio della gente.

Bisognerebbe disintegrare il Potere
in miliardi di pezzettini quanti siamo
cosicché ognuno possa tenere in mano
la sua legittima parte di potere.

Novinterzapagina: Mostra delle proposte relative al Concorso “Novi in Centro

Novinterzapagina: Mostra delle proposte relative al Concorso “Novi in Centro

Novinterzapagina associazione culturale

Noviterzapagina

Novi Ligure: Inaugurazione della Mostra delle proposte relative al Concorso “Novi in Centro”

venerdì 13 luglio ore 18.00

Al via la fase finale del Concorso d’idee “Novi in Centro”, iniziativa ideata dall’associazione culturale Novinterzapagina volta alla valorizzazione del Centro storico Novese. Si aprirà infatti venerdì 13 luglio alle 18.00 nel locale di via Paolo Giacometti, largo Valentina, in un locale appositamente allestito, la mostra dei numerosi progetti che sono stati presentati per fornire suggerimenti finalizzati alla rigenerazione del Centro Urbano Novese.

Durante l’esposizione il pubblico potrà partecipare al voto contribuendo ad individuare i vincitori del concorso. La mostra proseguirà nei giorni successivi fino al 27 luglio. L’associazione Novinterzapagina che, con quanto già fatto in questi mesi, ha già avuto il merito di riportare all’attenzione comune la necessità di una rigenerazione del Centro Storico, a chiusura dell’iniziativa nel mese di settembre organizzerà un evento durante il quale, oltre a premiare i vincitori del concorso, andrà a sintetizzare e ad organizzare tutte le proposte raccolte in questi mesi di dibattito. Continua a leggere “Novinterzapagina: Mostra delle proposte relative al Concorso “Novi in Centro”

Il Monferrato di Renato Luparia, presente agli incontri di fotografia di Arles (Francia)

Il Monferrato di Renato Luparia, presente agli incontri di fotografia di Arles (Francia)

arles MG_6338_R

Conzano – C’ è anche il Monferrato del fotografo conzanese Renato Luparia nel volume “Italia Intina – dal Neorealismo, spunti di contemporaneità”, edito dall’ Archivio Fotografico Italiano che raccoglie le immagini fotografiche di sei fotografi italiani, oltre a Luparia: : Claudio Argentiero – Elio Ciol – Marco Ferrando – Giuseppe Leone –– Roberto Venegoni – Mario Vidor, con testi di importanti critici e la prefazione di Claudio Argentiero, Presidente AFI.

Il volume è stato presentato in Francia, a Arles,  con la mostra fotografica degli autori, nel contesto di “ Les rencontres de la photographie” grande evento internazionale che dal 1970, ogni estate presenta il massimo della fotografia internazionale contemporanea. Continua a leggere “Il Monferrato di Renato Luparia, presente agli incontri di fotografia di Arles (Francia)”

Sciaudone: “Continuano a mancare risposte chiare sulla Cittadella. E poi c’è Costruire Insieme…”

Sciaudone: “Continuano a mancare risposte chiare sulla Cittadella. E poi c’è Costruire Insieme…”

MaurizioSciaudoneDSC_7858

Alessandria: Maurizio Sciaudone, presidente del gruppo consiliare di Forza Italia del Consiglio comunale di Alessandria, rilancia alcuni dei problemi aperti, e a suo giudizio ‘irrisolti’, rispetto alla gestione della Cittadella di Alessandria. “I nodi da sciogliere sono diversi e alcuni si trascinano ormai da troppo tempo. Nel novembre dello scorso anno – spiega – ho presentato una interrogazione per conoscere lo stato di conservazione delle divise storiche dell’esercito italiano conservate nella palazzina ‘Beleno’.

Non esisteva un atto formale di affidamento all’Associazione Bersaglieri dei servizi di vigilanza e custodia del museo storico delle divise e chiedevo anche all’amministrazione se c’era l’intenzione di proporre una rotazione alle associazioni combattentistiche d’arma per garantire una forma di correttezza e imparzialità nella gestione dello spazio. Inoltre l’interrogazione sollecitava chiarimenti in relazione all’illuminazione, climatizzazione e controllo delle temperature e dell’umidità all’interno dei locali per garantire le migliori condizioni di conservazione”. Continua a leggere “Sciaudone: “Continuano a mancare risposte chiare sulla Cittadella. E poi c’è Costruire Insieme…””

La tappa del Giro Rosa ad Ovada, la soddisfazione del Sindaco Paolo Lantero

La tappa del Giro Rosa ad Ovada, la soddisfazione del Sindaco Paolo Lantero

Ovada

Ovada: Un evento sportivo di livello internazionale. Una macchina organizzativa formidabile. Una festa dello sport e dei ventotto Comuni attraversati. Una vetrina straordinaria per un territorio, quello del Monferrato, ricco di bellezze, potenzialità, tradizioni.

Ci sarebbero molti modi per definire la tappa del Giro Rosa che sabato 7 luglio, con partenza da Ovada, ha attraversato l’Alto Monferrato per poi fare ritorno ad Ovada, con un arrivo appassionante dal punto di vista sportivo ed emozionante per le centinaia di persone assiepate sulla linea del traguardo.

Evidente la soddisfazione del Sindaco di Ovada, Paolo Lantero, il quale al termine della gara ha premiato la velocista olandese Kirsten Wild, che si è aggiudicata la tappa ovadese:

“Ovada ha ospitato un evento sportivo davvero straordinario e ne siamo ovviamente orgogliosi. Continua a leggere “La tappa del Giro Rosa ad Ovada, la soddisfazione del Sindaco Paolo Lantero”

Invito lettura a Castelletto Monferrato

INVITO LETTURA A CASTELLETTO MONFERRATO

www.puntoacapo-editrice.com

invito alla lettura CASTELLETTO IMG-20180707-WA0002_1

Grandi novità e progetti per il Decennale 

IN PREPARAZIONE IL X PUNTOACAPO DAY 

www.almanaccopunto.com l’Almanacco online – aggiornato 

Ivan Fedeli, La meraviglia (Premio Città di Acqui – per ora Finalista)

Raffaele Floris, Mattoni a vista (Premio Città di Acqui – per ora Finalista)

Maria Luisa Vezzali, Tutto questo (Premio Montano – per ora Finalista)

Giacomo Vit, Vos tal grumal d’aria (Premio Biagio Marin 2018) VINCITORE

Ivan Fedeli, La meraviglia (Premio Tra Secchia e Panaro) VINCITORE

Matteo Casale, Studi Op. 6 (Premio Città di Sarzana – II)

Fabrizio Bregoli, Zero al quoto (Premio Tra Secchia e Panaro – III)

Roberto Valentini (Premio Tra Secchia e Panaro – Finalista)

Paolo Valesio, Il servo rosso (Premio Civetta di Minerva) (Premio alla carriera)

Gianfranco Isetta, Gigli a colazione (Premio Casentino 2018) (II)

Lina Salvi, Del deserto (Premio Premio Umbertide XXV aprile) (II)

Dario De Serri, Come le nuvole sopra Berlino (Premio F. Graziano) (Menzione di merito)  Continua a leggere “Invito lettura a Castelletto Monferrato”

Si resta nudi, vedi, di Andrea Improta

Si resta nudi, vedi, di Andrea Improta

Si resta nudi, vedi.
Ci si rinchiude così,
come i sassi tra le stesse pietre,
di quella stessa strada;
mai diritta.
E siamo stesi.
Guardiamo il cielo da un soffitto o dallo sfondo,
di occhi chiusi;
ridiamo, con la stessa forza di questo morso dentro.
Lacero e costante.
Sì, ridiamo, di chi ci punta il dito e il dente,
di un grande lupo.
Solo perché non siamo come vorrebbero,
piccole ombre dissolte che neanche ci hanno mai visto davvero;
che neanche sanno cosa ci batte.
Tra le dita, quella vecchia quercia e il petto.
Si resta nudi, è vero,
che è tutto così immenso a confronto di uno specchio,
di un passo e della poca terra sulle scarpe.
Tutto intorno ed oltre;
anima mia che viaggi,
io comunque ti credo, te lo giuro.
Io comunque mi rivesto, che ti amo.

(#AndreaImprota – 2018 – Tutti i diritti riservati)
Foto dal Web
#Permiafortunaamandomisonorovinatolavita

Associazione Amici del Po presenta: GALLEGGIA NON GALLEGGIA

Associazione Amici del Po presenta: GALLEGGIA NON GALLEGGIA

Per soci Amici del Po Gara di costruzione e discesa di barche in cartone

Questa presentazione richiede JavaScript.

IV edizione di GALLEGGIA – NON GALLEGGIA Domenica 15 luglio 2018 Imbarcadero viale Lungo Po Gramsci – Casale Monferrato

La manifestazione prevede la costruzione di un’imbarcazione in cartone usando fantasia, cartone, scotch e un pizzico di fortuna. L’organizzazione fornisce il cartone e il nastro adesivo in quantità uguale per ogni equipaggio (non lo si può portare “da casa”), i giubbotti di salvataggio e le pagaie (portatevi taglierino, forbici e quanto vi possa servire per modellare/tagliare/misurare il materiale da noi fornito!).

Tutti i partecipanti hanno 3 1⁄2 ore di tempo per costruire la propria imbarcazione e l’equipaggio sulla stessa deve essere composto da un minimo di 1 persona ad un massimo di 4. Non ci sono limiti al numero di costruttori per ogni imbarcazione, per i quali la partecipazione all’evento è gratuita. Si potrà decorare la barca a piacimento, utilizzando pennarelli o altro. Non sono consentiti abbellimenti funzionali a migliorare il galleggiamento o alla navigazione. In nessun caso è consentito utilizzare ornamenti di cartone “portato da casa”. I giudici vigileranno sul rispetto di queste regole. Continua a leggere “Associazione Amici del Po presenta: GALLEGGIA NON GALLEGGIA”

#magliettarossa: la partecipazione dei rifugiati

FB_IMG_1531045129223
Casa di Quartiere, Alessandria

Di Rosmina Raiteri

Sabato 7 luglio diversi rifugiati si sono uniti, anche in Alessandria, all’ondata di magliette rosse che ha invaso l’Italia per fermare l’emorragia di umanità, rispondendo all’appello di Don Luigi Ciotti e di Libera.

Si è trattato di un piccolo contributo che vuole sottolineare, tuttavia, l’importanza di coinvolgere nelle nostre iniziative anche gli immigrati: l’integrazione è un processo di reciprocità che si realizza attraverso politiche costruite con gli stranieri e non per gli stranieri, e che richiede impegno e attenzione da parte di tutti.

Continua a leggere “#magliettarossa: la partecipazione dei rifugiati”

IL FISCHIO DEL MERLO, di Domenico Turco

IL FISCHIO DEL MERLO, di Domenico Turco

IL FISCHIO DEL MERLO

Merlo d’alba, il tuo fischio ricorda
la melodia dell’acqua
di sorgente, modulazione dolce
come il canto dell’arpa
che genera multicolori note
– piante in fiore a primavera, radiose.

Tu voli o corri saltellando: nero
folletto dei campi di fieno d’oro
scintillanti alla luce
dei quali non ti curi e vai veloce
al ritmo del volubile scirocco.

Annienta la lentezza
dei giorni quasi immobili, d’inedia,
per non parlare delle lunghe notti
dove il buio pesa, così l’attesa.
Continua a leggere “IL FISCHIO DEL MERLO, di Domenico Turco”

Chiusura temporanea per interventi di manutenzione e miglioramento del Parco “Isola delle Sensazioni”

Dal 16 luglio chiusura temporanea per interventi di manutenzione e miglioramento del Parco “Isola delle Sensazioni” di Alessandria

Comune

Si comunica che, a causa dei necessari lavori di manutenzione relativi al rifacimento del camminamento, a partire dal prossimo 16 luglio il Parco “Isola delle Sensazioni” di via Pacinotti ad Alessandria sarà momentaneamente chiuso al pubblico.

Il Parco verrà riaperto per il mese di agosto, non appena i lavori verranno completati (indicativamente dopo circa 15 giorni lavorativi).

Per eventuali ulteriori informazioni è possibile contattare:

  • Margherita Cavanna — tel. 0131/515552  — email: margherita.cavanna@comune.alessandria.it
  • Consorzio abc  — email: rossi@consorzioabc.it

Incontro pubblico sulla bonifica/messa in sicurezza dell’Ex Piemontese

Incontro pubblico sulla bonifica/messa in sicurezza dell’Ex Piemontese

Casale Monferrato

Casale Monferrato: Si comunica che giovedì 19 luglio alle ore 21, nei locali della parrocchia dei S.S. Maria e Carlo (quartiere Ronzone), si terrà un incontro pubblico durante il quale l’Amministrazione Comunale illustrerà alla popolazione del rione e a tutti gli interessati il progetto di bonifica/messa in sicurezza dell’area “ex Piemontese” approvato nella seduta di Giunta del 7 maggio scorso.

Cerimonia di consegna degli attestati CPIA 2017/2018

Cerimonia di consegna degli attestati CPIA 2017/2018

Questa presentazione richiede JavaScript.

Tortona: Lunedì 2 luglio alle ore 17.30, in una Sala Romita particolarmente gremita, si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati e dei diplomi agli allievi che hanno frequentato i corsi per adulti di lingua Italiana per cittadini stranieri e di Scuola secondaria di 1° grado, per cittadini italiani e stranieri.

I corsi organizzati dall’Amministrazione Comunale insieme al CPIA 2 (Centro provinciale per l’istruzione adulti) di Novi Ligure, nel corso dell’ultimo anno scolastico 2017/2018 hanno registrato infatti una grande partecipazione da parte di tanti cittadini italiani e stranieri che desiderano migliorare la loro competenza linguistica dell’italiano per inserirsi con maggior sicurezza nella società e nel mondo del lavoro. Continua a leggere “Cerimonia di consegna degli attestati CPIA 2017/2018”

LE REGOLE DEL CAOS, di Domenico Turco Poeta & Scrittore

LE REGOLE DEL CAOS, di Domenico Turco Poeta & Scrittore

LE REGOLE DEL CAOS

Qua il porfido screziato
di colori a mosaico si annera
come lava rappresa.

Canicola di piombo, soffocante
pietrifica aria, pensieri, gesti
e l’Eco sospirosa che li svela
asseconda in segreto
le regole del caos: rebus sacro.

Il fiume scorre, muta, cambia l’acqua
dalla sorgente al mare…

Niente resta, perché su tutto pesa
lei, ombra del tempo,
la folle, l’implacabile Rovina!

Lebbra crudele ostile alla Bellezza
nulla risparmia alla gemente preda
del suo scempio, sia bestia, cosa o musa,
come Caronte porta
oltre Acheronte, Fine del Finire,
orizzonte perduto, alba spenta,
oh, sepolta, sepolta primavera…

Domenico Turco 2018 – Tutti i Diritti riservati©

Abbattere lupi e orsi? La Lav alla Pat: ”Se passa la norma i danni li pagherà chi l’ha votata. Durnwalder docet”

Abbattere lupi e orsi? La Lav alla Pat: ”Se passa la norma i danni li pagherà chi l’ha votata. Durnwalder docet”

Lav

Dopo la sentenza storica della Corte dei Conti d’Appello che ha condannato il presidente della provincia di Bolzano ora i rischi per gli amministratori trentini che approveranno il disegno di legge 230 si fanno concreti. La Lav: ”I ricorsi sarebbero automatici”

http://www.ildolomiti.it

TRENTO. Che la condanna dell’ex presidente della Presidente della Provincia di Bolzano avrebbe avuto delle ripercussioni anche in Trentino lo avevamo scritto subito. Centinaia di decreti emessi in deroga a leggi nazionali ed europee che avevano, negli anni, permesso l’abbattimento di migliaia di animali selvatici, sono stati ritenuti illegittimi dalla Corte dei Conti d’Appello che ha riconosciuto un danno erariale di oltre 1 milione di euro all’ex presidente e al suo dirigente provinciale dell’ufficio caccia e pesca.

E il rischio che le affinità con l’annunciato disegno di legge 230 dell’assessore Dallapiccola e del presidente Ugo Rossi, sulla possibilità di uccidere lupi e orsi”autonomamente” (dopo che tra l’altro il ministero dell’ambiente ha sempre risposto picche negli anni), siano tante è molto evidente. La pensa così anche laLav che ha scritto ai membri della Terza commissione permanente del Consiglio Provinciale (che si sta occupando della questione) e la richiesta è chiara: rigettare nella sua interezza l’annunciata norma. Continua a leggere “Abbattere lupi e orsi? La Lav alla Pat: ”Se passa la norma i danni li pagherà chi l’ha votata. Durnwalder docet””

Dopo Trento, anche da Bolzano ok a abbattimento lupi e orsi

Dopo Trento, anche da Bolzano ok a abbattimento lupi e orsi

1b0da38bb16852ce3a8fa7789a3e5bf4

Assessore Schuler, “una regolamentazione di base serve”

BOLZANO – Anche il consiglio provinciale di Bolzano ha approvato il disegno di legge che prevede misure di prevenzione e di intervento concernenti i grandi carnivori. Il provvedimento segue quello approvato ieri dal consiglio provinciale trentino, che prevede la cattura e l’eventuale abbattimento di lupi e orsi ritenuti problematici e rischiosi per l’uomo e per il “sistema alpicolturale montano”.
L’assessore provinciale altoatesino Arnold Schuler ha sottolineato nella sua replica in Consiglio che, per quanto riguarda il lupo, la situazione è molto diversa rispetto all’Accordo di Berna del 1979 e le relative direttive.
“Bisogna chiedersi se lo status di protezione è ancora necessario – ha detto – Una regolamentazione di base serve, compresi gli eventuali prelievi, se il numero di capi dovesse aumentare troppo”. La Provincia di Bolzano non ha la competenza in merito, ammette Schuler, ma, ha aggiunto: “Bisogna essere ottimisti: sono convinto che la legge possa reggere eventuali impugnazioni”.
Il consigliere verde Riccardo Dello Sbarba ha replicato che il disegno di legge sarebbe incostituzionale: “Una Regione o Provincia autonoma non può attuare direttamente una direttiva Habitat, come l’assessore ben sa – ha protestato il consigliere ecologista – la competenza è dello Stato. Quindi il disegno di legge resterà sulla carta e sarà impugnato, ma a voi interessa solo che resti in vigore due o tre mesi, per arrivare alle elezioni”.
Continua a leggere “Dopo Trento, anche da Bolzano ok a abbattimento lupi e orsi”

RIPRISTINATO IL POLIGONO DI TIRO MA RESTANO LE POLEMICHE PER I RITARDI

RIPRISTINATO IL POLIGONO DI TIRO MA RESTANO LE POLEMICHE PER I RITARDI

UIL COMUNICATO STAMPA RIPRISTINATO IL POLIGONO DI TIRO DI ALESSANDRIA

E’ stato ripristinato nella giornata di ieri il poligono di tiro della Scuola Allievi Agenti di Alessandria, bloccato per un guasto al software che gestisce le sagome di tiro.

A comunicarlo in una nota i Sindacati di Polizia UIL Polizia e SILP CGIL che, polemicamente, mettono in evidenza come i ritardi nell’affrontare la problematica hanno determinato l’inattività, per circa 2 mesi, nella formazione e nell’aggiornamento degli Allievi Agenti (circa 400) che alla Scuola di Polizia di Alessandria stanno frequentando il corso per Agenti di Polizia.

Quanto accaduto, ha detto Antonio Antonacci, rasenta l’inverosimile. Il problema al software, nell’attesa di una sua riparazione, era facilmente superabile ma la direzione della Scuola di Polizia, disattendendo i suggerimenti dei consulenti e di alcuni rappresentanti dei lavoratori, ha preferito bloccare tutto attivando accertamenti ambientali all’interno della galleria di tiro, per scoprire cosa non si sa. Continua a leggere “RIPRISTINATO IL POLIGONO DI TIRO MA RESTANO LE POLEMICHE PER I RITARDI”

Magnifico quel gesto, di Costantino Marco

Magnifico quel gesto, di Costantino Marco

Magnifico quel gesto
veloce delle dita
che spazzava un’ombra
di presenza immaginaria
dal tuo seno
che fece vibrare il fiore ricamato
sulla bianca camicia di batista.
Due ciocche bionde di capelli
pendevano sulle tue spalle
regolari e docili come
i declivi lievi del Chianti,
mentre mi osservavi
con occhi tristi e distanti
sopra il tuo naso etrusco.
Le begonie e i giaggioli
profumavano il vento del tramonto
che filtrava a tratti dal giardino
con tiepide folate
allertando i gatti sulle ringhiere. Continua a leggere “Magnifico quel gesto, di Costantino Marco”

DISTORSIONE ALLA CAVIGLIA

Antonella Lallo

Immagine tratta dal web

Dott.ssa in Fisioterapia Lallo Antonella

DISTORSIONE ALLA CAVIGLIA E FISIOTERAPIA

L’articolazione della caviglia è composta dalla tibia, dal perone e dall’astragalo e può fare un solo tipo di movimento, la flesso-estensione. L’articolazione tibio-tarsica e il complesso articolare del retropiede sottoastragalica tra astragalo e calcagno che permette di orientare il piede in tutte le direzioni in modo che  aderisca con l’appoggio ad ogni tipo di terreno.

La volta plantare per la sua conformazione viene sollecitata a continui traumatici acuti soprattutto durante le discipline sportive e nella vita quotidiana. Movimenti particolari di tipo estremo, possono provocare, la comparsa di un danno articolare. La distorsione della caviglia è causata da un movimento di supinazione dell’articolazione invece di pronazione causata da un trauma e da una conformazione anatomica.
La diagnosi della lesione va effettuata dallo specialista che deve individuazione l’entità del danno capsulo-legamentoso, per procedere ad identificare le patologie associate.

View original post 238 altre parole

La Madernassa, Guarene (CN)

Il Datterino

Circondarsi di una natura rigogliosa tra meravigliose colline e alberi da frutto e partire per un viaggio lontano, portando con sé tecniche rigorose impreziosite dai fiori e dalle erbe dei prati di casa e insieme scoprire così un’evoluzione che ci è presentata in tutto il suo mutamento: un contenitore di storie familiari, fanciullesche scoperte, mature contaminazioni e fini elaborazioni del territorio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA


“Non cesseremo di esplorare, e la fine di tutto il nostro peregrinare sarà l’arrivare al nostro principio e conoscere quel luogo per la prima volta”.

T. S. Eliot, Quattro Quartetti


Così lo chef Michelangelo Mammoliti ci racconta la sua cucina attraverso un’eleganza marchesiana, che sorprende in un contesto bucolico e anti-urbano e che proprio per questo richiama ad un approccio sincero e contemplativo. La sua filosofia è il risultato di esperienze con maestri come Ducasse e Alléno e una piccola rivoluzione copernicana legata alla conoscenza e collaborazione con Stefano…

View original post 645 altre parole

Brezel tedeschi

MissFoodie

Il Trentino-Alto Adige è una regione eccezionale e piena di bellezze: i paesaggi, le montagne, i laghi, la neve, la natura, i piccoli paesini colorati…è proprio il posto per me!Inutile dire che, una buongustaia come me, non sia rimasta colpita anche dalla cucina locale…e soprattutto dai brezel! ❤Si tratta di una sorta di pane tedesco dalla forma inusuale che va spesso riempito con dell’ottimo speck. Appena tornata ho provato più volte a farne alcuni per farli provare alla mia famiglia. Purtroppo, il risultato non è lo stesso ma è comunque golosissimo 🙂Ecco a voi la mia ricetta:INGREDIENTI:

  • 500g fi farina di grano tenero…
  • 250ml di acqua tiepida
  • 30g di burro
  • 2 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 25g di lievito di birra
  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • sale grosso per ricoprire la superficie

PROCEDIMENTO:

  1. Disporre la farina a fontana in una ciotola.
  2. Far sciogliere il lievito nell’acqua…

View original post 210 altre parole

Follia

my disclosed soul

Bianco

di una luce forte

che inonda il mio corpo

e entra

dove il buio genera saggezza

chiave elegante

poi tronco potente spalanca i cancelli

fra il mondo e la mente.

Trasparente inebriante

tutto è illogico e

terribilmente comprensibile

immenso

spezzasi i rapidi legami

delle convezioni,

dinamici, brillanti.

Colori adesso

assalgono la psiche spontanea

la natura sono io stessa

che sono il caos

e vedo, attraverso il giallo, il blu, il rosso

l’essenza

dentro la materia

fuori ma dentro

l’intero universo.

Folle

dice

chi mai ha spostato

la radice

dal calmo terreno

del grigio.

Beatrice Anselmi

View original post

Burocrazia nel post nascita

Sa di Bebè 💙 mamma no filter

Così vanno le cose, neanche il tempo di nascere che ho dovuto quasi aprirli un conto in banca…

gif-stupore-2.gif

Gli incartamenti burocratici per me equivalgono a dei rebus, non sono mai riuscita a risolverne uno!

Se per me sono dei rebus, Alberto li equivale a dei cruciverba in cinese, onde per cui spetta alla sottoscritta interessarsi e trovare una soluzione nonché un ordine logico a questo tunnel burocratico! Tutte le carte a casa sono mie! Che fortuna no?

Cosa fare quando nasce il bebè:

Inanzitutto in ospedale vi chiederanno il nome, sembra scontato ma non lo è! Il nome che trascriveranno le infermiere al momento della nascita sarà quello ufficiale, non sarà più possibile cambiarlo o correggerlo, se avete deciso di dare un nome “particolare” ai vostri figli ad es. Balthazar, Delilah, Cruz, Godfrey, CR7, Hamish, Maxfield, Strunz ecc ecc verificate che il nome sia trascritto giusto perché poi non sarà…

View original post 376 altre parole

Come giocare con il bebè 0-3 mesi!💟

Sa di Bebè 💙 mamma no filter

In questi mesi di maternità “obbligatoria”, anche se di obbligatorio non ha nulla! Siamo a casa h24 con il nostro bebè e pian pianino iniziamo ad interagire!

Pensate che i nostri bebè d’ora in poi, dovranno scoprire un mondo intero! Cavolo che faticaccia!

Noi mamme (anche i papà certo) abbiamo l’onore di accompagnarli in questa crescita fatta di mille colori, mille suoni, forme, profumi e sapori!

A seguito qualche idea per cominciare ad accompagnarli in questo meraviglioso viaggio,

IL VIAGGIO DELLA VITA!

– SUONI

già da quando portiamo il bimbo nel nostro grembo è attirato dai suoni, si spaventano con i rumori forti, amano già la voce della loro mamma, riconoscono la voce del loro papà quando la sera li salutano. Dicono che se, già da quando siamo incinte cominciamo a far ascoltare delle canzoni o ninna nanne al nostro bebè, queste riusciranno a tranquillizzarlo una volta nato se…

View original post 393 altre parole

Il Pellegrino

Il Costa e le sue poesie-pensiero

Qualcuno ha scritto ho lanciato La mia freccia al cielo, ed è caduta nel fondo del Sand Creek..

🇦🇩🇦🇪🇦🇫🇦🇬🇦🇹🇦🇸🇦🇷🇦🇴🇦🇲🇦🇱🇦🇮🇦🇺🇦🇼🇦🇽🇦🇿🇧🇦🇧🇧🇧🇩🇦🇫🇧🇪🇧🇳🇧🇿🇨🇦🇧🇴🇧🇫🇧🇬🇧🇷🇨🇨🇨🇩🇧🇸🇧🇭🇧🇮🇧🇹🇨🇫🇨🇬🇧🇼🇧🇯🇧🇲🇧🇾🇨🇭🇨🇮🇨🇺🇩🇯🇩🇰🇨🇻🇨🇰🇨🇱🇨🇼🇩🇲🇩🇴🇨🇽🇨🇲🇨🇳🇨🇾🇩🇿🇪🇨🇨🇿🇨🇴🇨🇷🇩🇪🇪🇪🇪🇬🇫🇲🇬🇬🇬🇭🇫🇴🇪🇷🇪🇸🇫🇷🇬🇮🇬🇱🇬🇦🇪🇹🇪🇺🇬🇧🇬🇲🇬🇳🇬🇩🇫🇮🇫🇯🇬🇪🇬🇶🇬🇷🇬🇹🇬🇺🇬🇼🇬🇾🇭🇰🇭🇳🇮🇲🇯🇪🇮🇹🇮🇱🇮🇪🇮🇸🇮🇩🇮🇷🇭🇺🇮🇶🇭🇹🇮🇴🇭🇷🇮🇳🇯🇲🇯🇴🇯🇵🇰🇪🇰🇬🇰🇭🇰🇮🇰🇿🇰🇾🇰🇼🇰🇷🇰🇵🇰🇳🇰🇲🇱🇦🇱🇧🇱🇨🇱🇮🇱🇰🇱🇷🇱🇸🇱🇹🇱🇺🇱🇻🇱🇾🇲🇦🇲🇨🇲🇩🇲🇳🇲🇻🇲🇺🇲🇲🇲🇱🇲🇹🇲🇸🇲🇰🇲🇭🇲🇷🇲🇵🇲🇬🇲🇪🇲🇴🇲🇼🇲🇽🇲🇾🇲🇿🇳🇦🇳🇪🇳🇫🇳🇺🇵🇭🇵🇬🇳🇷🇳🇵🇵🇫🇵🇪🇳🇴🇳🇱🇳🇮🇳🇬🇳🇿🇴🇲🇵🇦🇵🇰🇵🇱🇵🇳🇵🇷🇵🇸🇵🇹🇵🇼🇸🇦🇸🇰🇸🇮🇷🇼🇷🇺🇸🇬🇸🇪🇷🇸🇷🇴🇸🇩🇸🇨🇶🇦🇵🇾🇸🇧🇸🇱🇸🇲🇸🇳🇸🇴🇸🇷🇸🇸🇸🇹🇹🇬🇹🇩🇹🇨🇸🇿🇸🇾🇸🇽🇸🇻🇹🇭🇹🇯🇹🇰🇹🇱🇹🇲🇹🇳🇹🇴🇹🇷🇹🇹🇹🇻🇹🇼🇹🇿🇺🇦🇺🇬🇻🇬🇻🇪🇻🇨🇻🇦🇺🇿🇺🇾🇺🇸🇻🇮🇻🇳🇻🇺🇼🇸🇾🇪🇿🇦🇿🇲🇿🇼🎌🚩🏁

IL PELLEGRINO

La mia è volata libera in cielo
con lo slancio del pensiero
Atterrò nel cuore di un pellegrino
Nato per soffrire in silenzio
urla la rabbia del mondo
sotto forma di sorriso..
Ogni arco del trionfo
è imponente alto maestoso
un cavallo fiammeggiante
non dal marmo
ma dallo smog della città..
Porta in groppa il suo cavaliere
Sotto l’arco a pennarello c’è scritto…
Mariasole io ti amo
…25 aprile 1945….
La freccia arriva sempre
a destinazione..
il pellegrino mai…mai ….maiiiii
Libera i giochi ..
I bambini devono giocare..
noi dobbiamo ricordare
Il pellegrino non si ferma mai….mai.. maiiiii
Molti hanno perso il significato
Tanti hanno perso la bussola
ed alcuni non son degni di ricordare
per il male che stan facendo ai figli…
Non devono aver più memoria
Solo…

View original post 116 altre parole

Accetta la tua pelle

Il Costa e le sue poesie-pensiero

Ciglia false ….
Tribù che non esistono più
Domani incerti….
Fatti un po’ in là..
Donna persa dentro
il labirinto del tuo seno finto
Son traumi dell’infanzia sai
Ogni verme che viene fuori
dalla terra,
Può servire sai…
Uccidi il demone che c’è in te
Striscia fuori dalla tua pelle
vecchia….
Un po’ di botulino le rughe vanno via
Il tempo si è fermato
un attimo a quelle carezze
di tuo padre….
Come un aquilone al vento sai
I sogni non ci sono più
Son volati via….
Mondo frenetico …
Fatti un antibiotico
Geppetto ha fatto
Pinocchio bionico
Sul tetto abbiamo il fotovoltaico
I sogni non ci sono più
Tra il tuo seno finto
le tue rughe sparite col botulino
Caro Giovanni il tuo nome ti dona
Tutti adesso ti chiamano Eva
Ed il mondo ti perdona…
Tra le tracce di un Dvd …
C’è Jim Morrison che parla
ascoltando…

View original post 50 altre parole

Tuo, Simon

Un pensiero a caso

Risultati immagini per tuo, simon

Quello nella foto è Simon. E come me sta scrivendo.
Ma cosa starà scrivendo? Un post su Facebook? Un tweet? La tesi (questi miei sensi di colpa che emergono continuamente…)?
Ve lo svelo io: un’email! Scommetto che non lo avreste indovinato facilmente. Sì perchè al giorno d’oggi chi scrive più le email se non per comunicare problemi alla segreteria dell’Università? Vi dirò di più, nell’epoca in cui spopolano i servizi di messaggistica istantanea sembra assurdo affacciarsi ad una storia d’amore dovendosi affidare alla casella di posta elettronica. Tuttavia non è meno romantico di un messaggio su Whatsapp, anzi, c’è del fascino ormai perduto. Direi che l’email è lo step intermedio fra la lettera cartacea e gli SMS. Mantiene quindi quel mistero, quel senso di attesa e ansia nel non sapere se il nostro interlocutore ha letto o meno quanto gli abbiamo scritto. E poi si sa che…

View original post 886 altre parole

Il silenzio della voce, di Romualdo Guida

Il silenzio della voce, di Romualdo Guida

Il silenzio della voce

Il silenzio della voce

Non servono megafoni
per far ascoltare la voce
né squilli di trombe,
proclami ed editti,
la scorta il vento
nell’ agorà del pensiero e,
ne conclama l’essenza.
Afona, stride
con l’avulso frinire
delle cicale,
irradia il suo mormorio
nel silente fragore
di chi non vuol udire.
Più grande è il silenzio
della voce e, più si espande.

Romualdo Guida
Diritti Riservati (Legge 22 aprile 1941, n. 633)
Foto web

IL PADRE NATURALE (2016) di Luca Oggero

IL PADRE NATURALE (2016) di Luca Oggero

36500395_10216198432184287_5925799264855785472_n

IL PADRE NATURALE (2016)

Anche il sesso fatto senza sentimenti può generare figli. E io ne sono la prova vivente.
Mia madre mi ha raccontato tutto più di una volta, di come per lei e per il mio sconosciuto padre quella fosse una semplice, stupida avventura, di come non provassero uno per l’altra nient’altro che una certa attrazione fisica, probabilmente amplificata dall’alcol. Erano semplicemente amici, o meglio amici di amici, che una sera, dopo aver bevuto troppo, si ritrovarono quasi per caso a consumare un fugace amplesso nel cesso di un locale in cui stavano festeggiando la laurea di non so più chi.
Detto così sembra che mia madre sia una troia che la dà al primo che arriva. In realtà da quanto mi dice lei e da quanto la conosco non è mai stata affatto solita fare cose del genere e, anzi, è una che difficilmente si lascia andare da subito anche con chi le piace veramente.
Ma quella sera l’atmosfera era particolarmente gioiosa: la primavera era appena iniziata, i balli portavano al contatto fisico tra le persone, l’alcol e la temperatura alta all’interno del locale fecero il resto e fu così che venni concepito al cesso. Dove normalmente la gente libera il corpo delle sostanze in eccesso, mia madre riempì invece il suo ventre della mia presenza. Il tizio che in sostanza sarebbe mio padre era nient’altro che un conoscente per mia madre e non ebbero altre occasioni di rivedersi se non dopo che mia madre, fatto l’opportuno test, scoprì di aspettare un figlio e decise quindi di parlargliene per vedere quantomeno cosa ne pensasse a riguardo.
Quando si videro mia madre non aveva alcuna aspettativa nei confronti di questo tizio: primo perché era più che sicura che l’uomo della sua vita non poteva certo essere quello studente belloccio ma dall’aria alquanto scialba e mediocre con cui aveva copulato più che altro grazie a un paio di bicchieri di troppo in corpo. Secondo perché in ogni caso sapeva che da parte sua lui provava per lei all’incirca le stesse cose. Se dopo quella sera nessuno dei due aveva più cercato l’altro per più di due mesi qualcosa avrà pur voluto dire…
Continua a leggere “IL PADRE NATURALE (2016) di Luca Oggero”

Quasi nulla. Vicino Piadena, di Daniela Fontana

Quasi nulla. Vicino Piadena, di Daniela Fontana

Quasi nulla. Vicino Piadena.

C’è un’estasi nella
campagna desolata
cielo bizzarro e livido
pensieri vuoti scendono
nell’anima
mi sento un’isola
che grida nel
deserto del nulla
qui nessuno s’intromette
cerco risposte a realtà
che non capisco
canto per me
una canzone…
sul bordo della strada
timido sboccia
un fiordaliso..
d.f.

(foto di Frank Fontana)