LE REGOLE DEL CAOS, di Domenico Turco Poeta & Scrittore

LE REGOLE DEL CAOS

Qua il porfido screziato
di colori a mosaico si annera
come lava rappresa.

Canicola di piombo, soffocante
pietrifica aria, pensieri, gesti
e l’Eco sospirosa che li svela
asseconda in segreto
le regole del caos: rebus sacro.

Il fiume scorre, muta, cambia l’acqua
dalla sorgente al mare…

Niente resta, perché su tutto pesa
lei, ombra del tempo,
la folle, l’implacabile Rovina!

Lebbra crudele ostile alla Bellezza
nulla risparmia alla gemente preda
del suo scempio, sia bestia, cosa o musa,
come Caronte porta
oltre Acheronte, Fine del Finire,
orizzonte perduto, alba spenta,
oh, sepolta, sepolta primavera…

Domenico Turco 2018 – Tutti i Diritti riservati©