AMARSI PER AMARE, di Miriam Maria Santucci autrice

AMARSI PER AMARE, di Miriam Maria Santucci autrice

27797641_2014240188832957_3864361610381550145_o.jpg

AMARSI PER AMARE

«A volte si ha l’impressione di essere vuoti, di non amare più niente e nessuno. E’ in questi momenti che dobbiamo ricordarci di amare di più noi stessi. Nessuno può dare ad altri ciò che non sa dare a se stesso!»

Autocitazione tratta dalla raccolta “La Luce dei Pensieri”.

© Copyright 2016 – Miriam Maria Santucci

foto © Dalia Di Prima-Tre

Urla dal silenzio, di Tania Scavolini

Urla dal silenzio, di Tania Scavolini

Urla

Urla dal silenzio, di Tania Scavolini

Squarci di cielo – poesie di Tania Scavolini

Ecco l’ultimo nato, interamente a sfondo sociale, temi diversi con poesie e brevi racconti a introdurre ogni tema

URLA DAL SILENZIO edito da CTL EDITORE LIVORNO
prefazione a cura di Marzia Carocci
immagine di copertina a cura dell’autore Tania Scavolini

Ringrazio la CTL, in particolare il direttore editoriale Nino Bozzi che ha seguito personalmente le varie delicate fasi della edizione del libro.

Ringrazio la bravissima Marzia Carocci che ha realizzato una prefazione attenta e incisiva, sottolineando la forza della poesia quando si trasforma in denuncia.

Chi fosse interessato può contattarmi direttamente in pagina, se volesse dedica personalizzata. altrimenti può ordinarlo anche sule principali librerie on line
https://www.ibs.it/urla-dal-silenzio-ediz-…/e/9788885575349…

Urla dal silenzio, di Tania Scavolini

Firenze, il sindaco Nardella porta il Pd in tribunale: non paga la multa per gli stand troppo grandi alla Festa dell’Unità – Il Fatto Quotidiano

Si vedranno presto in tribunale: da una parte il Comune di Firenze guidato dal renzianissimo Dario Nardella, dall’altra il Pd locale di cui il sindaco, la giunta e la maggioranza del consiglio comunale fanno parte. L’oggetto del contendere è la Festa dell’Unità del 2017 che fu organizzata al parco delle Cascine. Nei mesi scorsi, infatti, […]… continua su: Firenze, il sindaco Nardella porta il Pd in tribunale: non paga la multa per gli stand troppo grandi alla Festa dell’Unità – Il Fatto Quotidiano

Giustizia, Bonafede al Parlamento: “Stop a riforma intercettazioni. Lotta alla corruzione architrave della nostra azione” – Il Fatto Quotidiano

“Sarà fermata la riforma delle intercettazioni”, perché “le modifiche introdotte sono un dannoso passo indietro sulla strada della qualità ed efficacia delle indagini”. Il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, intervenendo in commissione al Senato durante la presentazione della linee guida del suo mandato, ha ribadito che interverrà per bloccare il provvedimento del suo predecessore Andrea Orlando. […] … continua su: Giustizia, Bonafede al Parlamento: “Stop a riforma intercettazioni. Lotta alla corruzione architrave della nostra azione” – Il Fatto Quotidiano

Migranti, Salvini: “Nave Diciotti? Arriverò a Innsbruck con la soluzione. Chi ha aggredito andrà in galera” – Il Fatto Quotidiano

“Con la Ministra Trenta non c’è nessuno scontro il governo lavora in maniera compatta. parlano i numeri: gli sbarchi sono in calo grazie alla linea della fermezza” Così Matteo Salvini, al termine dell’incontro con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. “Sono d’accordo con lui sul fatto che l’immigrazione va regolamentata”. Poi il Ministro sul caso […]… continua su: Migranti, Salvini: “Nave Diciotti? Arriverò a Innsbruck con la soluzione. Chi ha aggredito andrà in galera” – Il Fatto Quotidiano

Pd, Delrio sta con Franceschini: “Dialogo col M5s utile al Paese”. I renziani: “Sul decreto dignità? Dibattito assurdo” – Il Fatto Quotidiano

Dario Franceschini nel Pd non è solo. Salvini e i Cinquestelle non sono la stessa cosa, ha detto lunedì dopo aver incontrato il sindaco di Milano Beppe Sala, e semmai c’è bisogno di far emergere le contraddizioni “in questo schieramento così improbabile”. Lo spartito non è così diverso dalla risposta che oggi Graziano Delrio, un altro […].. continua su: Pd, Delrio sta con Franceschini: “Dialogo col M5s utile al Paese”. I renziani: “Sul decreto dignità? Dibattito assurdo” – Il Fatto Quotidiano

L’ALBA È IL TRAMONTO DELLA MIA ETÀ, di Daniela Forcos 

L’ALBA È IL TRAMONTO DELLA MIA ETÀ, di Daniela Forcos 

La Madia dell’Arte”

L’ALBA È IL TRAMONTO DELLA MIA ETÀ

Adesso che il vento dorme
la luna mi guarda
e mi copre con la sua tela d’argento
di stelle e di versi si riveste il cuore
affoga passioni che bruciano nelle vene
e negli angoli del mio destino

Ti cerco nei sospiri e nei magici ricordi
tra le pagine strappate nel petto e nella mente tra le parole vuote
ti cerco nell’inchiostro delle lettere
che restano stampate
per sempre nel cuore
come impronte di un amore
che coprirà la terra e il cielo

Finchè avrò respiro

Daniela Forcos autrice rumena

E non so dirti, di Antonio Scarito

E non so dirti, di Antonio Scarito

 La Madia dell’Arte”

E non so dirti
quanto mi manchi e
non so che farci
io in ogni istante
sto qui a pensarci
Mi manca aspettare,
vederti comparire
con le poche parole
che qui sempre
per iniziar si dicono:
ciao come stai?
Scrivere qualcosa
di un po allegro
si crea l’atmosfera
magari con risate,
con frasi banali
che dicono di noi.

Continua a leggere “E non so dirti, di Antonio Scarito”

PICCOLE COSE, di Miriam Maria Santucci autrice

PICCOLE COSE, di Miriam Maria Santucci autrice

Piccole

PICCOLE COSE

«Chi ha tutto non conosce la bellezza e la grandiosità delle piccole cose: le ignora e le distrugge. Il bimbo che non possiede nulla sa dilettarsi con sassolini colorati e piccole conchiglie e non distrugge nemmeno i petali di un fiore di campo!»

Autocitazione tratta dalla raccolta “La Luce dei Pensieri”.

© Copyright 2016 – Miriam Maria Santucci

MARTINA L’ANGELO DEL MARE, di Giovanni Mitrano

MARTINA L’ANGELO DEL MARE, di Giovanni Mitrano

“La Madia dell’Arte”

MARTINA L’ANGELO DEL MARE

Docile ragazza,
eroico è stato il tuo gesto
per avere affrontato
il mare in tempesta.
L’incoscienza della tua giovane età,
ti ha dato il coraggio
e l’Angelo che è in te,
ha aperto le onde infernali del mare
e si è fatto strada.
Come artigli le tue mani
aggrappate son rimaste,
strappando dalle onde una ragazza
che era scesa giù in fondo,
e l’hai portata su a galla.
Arrivata sulla spiaggia
i tuoi occhi luccicavano
e sulle labbra è apparso
un sorriso di stupore
e di gioia tu tremavi.
In quel momento eri in volo
fra il cielo e il mare,
e quando hai rimesso i piedi sulla terra,
sei ritornata in te, MARTINA,
Angelo del mare!

GIOVANNI MITRANO 09/07/2018

Camagna Comics&Games III Edizione

Camagna Comics&Games III Edizione

Camagna

da I Cast Shield e Camagna Comics & Games

28 luglio

Ore 15:00 Apertura III Edizione del Camagna Comics & Games

mostra del fumetto di Gianni Rodari sotto i portici del #Municipio (accesso da Via Matteotti n. 21)

Visite guidate agli #Infernot, patrimonio #UNESCO

Ci saranno la guest star: Eleonora Musso (Storie di druidi, maghi e non morti.), Diego Pisa Artworks e gli autori di I Cast Shield

Ore 18:00 presentazione delle attività di ASD ARCADI PMC Continua a leggere “Camagna Comics&Games III Edizione”

Sozzetti: Industria, l’Alessandria che corre da sola sta meglio di Novara e Vercelli in cui crescita e frenata produttiva portano a un bilancio meno brillante del previsto

Sozzetti: Industria, l’Alessandria che corre da sola sta meglio di Novara e Vercelli in cui crescita e frenata produttiva portano a un bilancio meno brillante del previsto

unnamed.jpg

di Enrico Sozzetti https://160caratteri.wordpress.com

Anche da Confindustria Piemonte, guidata dal novarese Fabio Ravanelli, arriva la conferma che le previsioni per il terzo trimestre 2018 delle aziende del territorio alessandrino sono ancora largamente positive, anche se il trend è in calo. Cuneo passa dal +19,8 per cento del trimestre precedente a +11,8, Novara da +27,2 a +23,6, Alessandria da +26,8 a +14.

Poi c’è Torino che cala maggiormente (da +13,5 a +8,5), Biella lo fa in modo vistoso (da +8,1 a 0) e anche Verbania e Vercelli devono fare i conti con un raffreddamento visibile (rispettivamente da +7,7 a 0 e da +18,4 a +7). Novara cala, ma non molto, mentre Vercelli frena completamente. Sono le due territoriali di Confindustria che hanno deciso di continuare nel processo di aggregazione, quello dal quale invece Alessandria si è definitivamente sfilata, abbandonando il progetto della ‘Confindustria del Piemonte Orientale’.

Novara e Vercelli hanno perso un pezzo importante, perché Alessandria, con 450 imprese per oltre 22.000 addetti, era l’elemento più robusto con una “territoriale sana e con progetti di ulteriore sviluppo futuro” come ha sottolineato Maurizio Miglietta, presidente e amministratore delegato di Euromac Costruzioni Meccaniche Srl di Villanova Monferrato, eletto la scorsa settimana presidente dell’associazione di via Legnano. Continua a leggere “Sozzetti: Industria, l’Alessandria che corre da sola sta meglio di Novara e Vercelli in cui crescita e frenata produttiva portano a un bilancio meno brillante del previsto”

Ravetti: “Le lavoratrici e i lavoratori non diventino le vittime da sacrificare sull’altare dei bilanci”.

Ravetti: “Le lavoratrici e i lavoratori non diventino le vittime da sacrificare sull’altare dei bilanci”.

04/07/2017 - X LEGISLATURA - Ravetti

Appalto ristorazione scolastica Comune di Alessandria

Leggo della mobilitazione organizzata da CGIL CISL UIL sull’appalto “Ristorazione scolastica” gestito dal Comune di Alessandria. Secondo i Sindacati sarebbe ufficiale il taglio di mezzo milione di euro sul personale; in questo senso le rassicurazioni verbali del Sindaco e della sua Giunta non sono più sufficienti per nessuno.

I rappresentanti dei lavoratori arrivano a sostenere che “la scure dei licenziamenti e della riduzione dei contratti rischia di abbattersi sulle lavoratrici e sui lavoratori delle mense scolastiche di Alessandria”. Dopo l’apertura delle offerte economiche per l’appalto, CGIL CISL e UIL, senza avere risposte chiare e lontani dalle certezze, si domandano se il nuovo scenario è quello di una corsa al ribasso dove la qualità lavoro non è più tenuta in considerazione.

Se ciò che si prefigura è davvero questa condizione allora per giovedì 12 luglio, a partire dalle 8.30 di fronte al Palazzo Comunale del capoluogo, serve una mobilitazione molto ampia e partecipata perché le decisioni economiche e i tagli di bilancio non si devono fare sulle spalle delle lavoratrici e dei lavoratori.

Domenico Ravetti

Consigliere Regionale

Capogruppo PD

LE NUDE COLATE DI VENTO!, di Augusto Salati 

LE NUDE COLATE DI VENTO!, di Augusto Salati 

LE NUDE COLATE DI VENTO!

Ero stanco di vivere,
Ma il sole in un enigma
Di amore e morte
Mi scaldò gli istinti
E mi buttai sul tuo corpo
Entrando in te o donna
Come la freccia entra nella carne
E ci legammo come nodo
Stretto alle caviglie
Per non essere più separati
E tu eri un arco di denti
Mentre il fiore si apriva
Ed io i tuoi prosperi fianchi
Stringevo e tendevo a me
Le tue cosce di luna.

Inarrestabile il fuoco
Avvolse delle sue fiamme
Il nostro destino, non era
La morte che bramavo
Ma la vita che tu mi donavi
Sulla spiaggia gialla di calore
Dei nostri bronzei corpi
Selvaggi, due lupi di sangue
E ardore che la Natura
Produce per se stessa
Inviolato mistero di odio
E di indicibile amore!
a.s.

“Shakespeare nel parco” ad Alessandria, di Lia Tommi

Compagnia Teatrale STREGATTI

Ritorna “Shakespeare nel parco” con “LA TEMPESTA” il 14 e 15 luglio 2018

LA TEMPESTA, la nuova produzione Stregatti, sarà in scena ai Giardini PITTALUGA ingresso via Lanza
Sabato 14 e Domenica 15 luglio alle 21,30

“Sperando che diventi un appuntamento fisso, come nei paesi anglosassoni dove sempre viene celebrato Shakespeare nei parchi e nei giardini delle città durante il periodo estivo, invitiamo tutti a passare con noi una sera di mezza estate in un bellissimo giardino in compagnia dei personaggi del Bardo”!

LA TEMPESTA racconta una grande tempesta, atmosferica e di sentimenti. Odio e amore tra magia e avventura, tragedie venate di ironia e comicità, un’opera unica che speriamo diverta e faccia battere forte il cuore.

Prenotazione del posto chiamando il 3314019616 : intero 15 euro – ridotto (under 18) 10 euro

Premio Enzo Buarné – terza edizione- , di Lia Tommi

Premio Enzo Buarné

Terza Edizione

Evento di SOMS Novi Ligure e Teatro del Rimbombo

Dal 19 al 20 luglio

Cascina Orto, 15060 Pasturana , AL

SOMS Novi Ligure presenta la terza edizione del PREMIO ENZO BUARNE’. Due giornate di arte, cultura, solidarietà arricchite da gastronomia, vini del territorio e birra artigianale di Birra Pasturana, all’insegna della qualità assoluta.

La serata scelta 19 luglio sarà dedicata all’arte teatrale, con il ” Cafe` Chantant” di Teatro del Rimbombo e la partecipazione di Bebo Storti e Aldo Ottobrino, attori di rilievo nazionale.

Venerdì 20 spazio alla musica Rock e Blues che Enzo amava, con i gruppi WK, The Ary’s Thread e SKDK.

In cucina, performance di alta scuola coi cuochi CLAUDIO BARISONE e BEPPE SARDI.

Appuntamento al giardino botanico, di Cristina Saracano

Domani, 12 luglio alle 18, appuntamento al giardino botanico di Alessandria, via Monteverde per la premiazione di Balconi fioriti.

Il concorso ha coinvolto i balconi di tutti i cittadini, ed è servito a sensibilizzare l’amore per la bellezza dei fiori, dei loro colori e la cura di essi da parte di molte persone.

Chi non ama la natura, vive a metà.

SWEET POLAROID, di Luca Oggero

SWEET POLAROID, di Luca Oggero

SWEET POLAROID

È un arpeggio di raggi di sole quello che filtra tra le foglie del viale alberato, riverberando di flash di luce discontinua il parabrezza dell’auto mentre torno dal lavoro.

Il cielo ha smesso di piovere il suo temporale capriccioso da poco e l’auto che ho davanti spruzza, su quello stesso vetro lambito dal sole, minuscole gocce di acqua sporca rapite e buttate in aria all’indietro dai copertoni posteriori.

E dentro, tra l’elettricità delle sinapsi, pensieri che si muovono entrando uno nell’altro, senza ordine apparente. E ci sei tu, miele dolce vischioso, a legare come colla tutti questi pensieri sparsi e a dare un fondo di buono al tutto che mi attraversa il cranio.

Fotografo questa istantanea di benessere e te la regalo.

È colpa tua se oggi mi sembra bella pure la vetrina del kebabbaro di fronte a cui passo, se dietro gli occhiali ho stelle che splendono di luce interiore, se la felicità ha il volto di un operaio sottopagato e innamorato con velleità d’artista e di ribelle.

La primavera ha aperto la porta…

Creando Idee

Alle cinque e un quarto del pomeriggio di martedì 20 marzo c’è stato l’equinozio di primavera, cioè quell’evento astronomico che coincide con l’inizio della primavera. Contrariamente a quanto siamo abituati a credere, fino al 2102 la stagione non cambierà il 21 del mese, e questo perché l’equinozio di primavera non cade ogni anno nello stesso giorno. È infatti una cosa che nasce dalla rivoluzione della Terra, e sebbene per comodità si dica che le stagioni cominciano il 21 del mese ogni tre mesi, le stagioni non sono determinate per accordo. Iniziano in momenti esatti, coincidenti per l’appunto ai due equinozi e ai due solstizi, istanti ben precisi che la costruzione dei nostri calendari “muove” nell’arco di alcune decine di ore ogni anno. Come molte delle antiche festività pagane, anche l’Equinozio di Primavera fu cristianizzato: la prima domenica dopo la prima luna piena che segue l’Equinozio, i cristiani celebrano la Pasqua

View original post 196 altre parole

Non accontentiamoci delle…briciole

Creando Idee

Sono quei rapporti che nella teoria filerebbero anche, ma che nella realtà donano veramente poco o nulla. Pochissime attenzioni, sporadiche tenerezze, solo brevi attimi da passare insieme, anche se intensi, a volte intensissimi. L’intimità poi, resta un miraggio, d’altronde in un contesto simile, non potrebbe essere altrimenti. E’ un po’ come quando andate a cena in quei ristoranti bellissimi e alla moda dove il cibo è straordinario, solo che prima di essere serviti vi fanno attendere così tanto che la fame quasi vi passa. Poi quando finalmente arriva il piatto, le porzioni sono ridotte e il conto così eccessivamente salato che alla fine della cena rimpiangete il piatto di tagliatelle della  trattoria sotto casa, che avrà pure le tovaglie di carta e le sedie di ferro, ma il calore con cui vi accolgono i proprietari vi fa sentire uno di famiglia e il cibo sarà anche tradizionale e…

View original post 266 altre parole

Sorridi

Diario di una Zingara

Oggi è stata una giornata pesante. A casa e fuori casa. Niente di particolare, ma tutto insieme.

Ho bevuto una quantità notevole di caffè, illudendomi come sempre che mi rilassi, e poi ho sorriso.

Ho sorriso perché ho fatto le pernacchie sulla pancia a mio figlio e lui ha riso.

Ho sorriso perché cerca di salire sulla schiena al cane, forse credendolo un cavallo.

Ho sorriso perché la mia macchina dal meccanico ha richiesto meno tempo, e meno soldi, del previsto.

Ho sorriso perché i miei uomini mi hanno portato a cena fuori.

Ho sorriso perché ho imparato che a fingere di essere felici, alla fine un po’ lo diventi davvero. È il mio modo per affrontare le cose.

Un caffè, e mi metto sul letto con un bel libro. Caffè d’orzo magari.

View original post

L’amore con la A maiuscola

Creando Idee

È la cosa più desiderata al mondo. Nessuno è in grado di quantificarlo o definirlo ma…tutti sappiamo cosa significa. Tutti vogliamo l’amore, tutti volgiamo essere amati. Ci sono molti tipi d’amore. Si può amare da amanti, da amici, da genitori, da figli, da marito o da moglie, da fratello e sorella.Si può amare da migliore amico, da amico intimo o da ammiratore segreto. Si può amare da fan o da artisti, da nonni, da zii, cugini. Si può amare da singoli individui o essendo parte di un gruppo. Ed esistono molti modi di amare. Si può amare con una canzone, con una poesia, con un abbraccio, un bacio, un mazzo di fiori, un messaggio, una mail. Si può amare con uno sguardo, un sorriso, una parola, un gioiello, un viaggio al mare in montagna…Si può amare con un tono di voce, con un biglietto…

View original post 209 altre parole

Il villaggio dei gatti

Creando Idee

Il gatto è un animale molto amato dai nipponici, primo attore di racconti, storie fantastiche e cartoni animati. Da qualche mese è stato inaugurato un nuovo omaggio ai felini: a Tokyo ha aperto un intero villaggio totalmente dedicato ai gatti. Si chiama Kichijoji Petit Mura ed è un borgo costruito interamente a misura di felino: gli edifici sono progettati per essere utilizzati dai gatti, che scorrazzano liberamente per il villaggio.A Kichijoji Petit Mura è possibile poi trovare negozi, parchi e giostre realizzate appositamente per i felini. L’edificio più grande è il Temari No Oshiro, una sorta di castello colorato abitato da gatti, ma che presenta anche un piccolo bar per i visitatori umani, dove sedersi prendersi un caffè o un aperitivo e possono girare per il villaggio, ma solo rispettando alcune regole: gli animali devono essere fotografati rigorosamente senza l’uso del flash, non possono essere presi in braccio ed è…

View original post 20 altre parole

Soraya and the Shah

words and music and stories

On 12 February 1951 Soraya Esfandiary-Bakhtiari  married Mohammad Reza Pahlavi, the last Shah of Iran.

paleviPrincess Soraya of Iran(1932 –2001) was Queen of Iran, the second wife the Shah, and an actress.
In 1948 she was introduced to the recently divorced Iranian ruler through a photograph. When he saw the picture of that beautiful dark-haired, emerald-eyed teenager, he was smitten. They met at a dinner after which, at 2 in the morning, the Shah telephoned her father to ask for her hand
When they became officially engaged, she was given a 22.37 carat diamond ring.
The couple set the date of December 27th, 1950 as their wedding day, but Soraya suddenly fell ill with typhoid and the ceremony was postponed.
They were married on the 12th of February 1951 : the wedding ceremony took place at the famous Hall of Mirrors at Marble Palace, Teheran, decorated with myriads of…

View original post 237 altre parole

Cultured pearls

words and music and stories

11 July 1893– The first cultured pearl is obtained by Kokichi Mikimoto.
Cultured pearls are pearls grown inside oysters at pearl farms: they are the response of the shell to tissue implant.
Technicians open the live pearl oysters then surgically implant a tiny piece of mantle tissue from a donor shell. The organism develops a sac around the irritant, secreting calcium carbonate in the form of nacre to cover it and, layer after layer, the pearl grows in size.
Mikimoto Kōkichi (1858 –1954) was a Japanese pearl farmer and merchant who introduced the commercial production of cultured pearls.
On 11 July 1893, after many failures he was able to create hemispherical cultured pearls, inducing oysters to form half pearls around an irritating foreign substance. However, it took him another twelve years to create spherical pearls indistinguishable from the natural ones..

512px-Девушка_с_жемчужной_серёжкой Johannes Vermeer – 1665

According to a Persian legend…

View original post 12 altre parole

Tortino di polenta cuore morbido con fonduta di monte veronese e tartufo….

Il Pikaciccio

Sempre più polenta …. ancora polenta in tutte le salse colori e versioni ….. è una missione ormai …..

Questa volta curiosando tra le ricette nel web abbiamo scovato la ricetta del tortino di polenta con il cuore morbido.

Copiata e rivisitata usando gli ingredienti del nostro territorio :

Ricetta per 8 persone :

200 gr di farina di polenta

View original post

Iniziazione

Skeggvaldr

Gli insediamenti ai giorni nostri così come nel passato sono formati da un tessuto sociale che tale non può chiamarsi se non ci fosse traccia dell’essere umano e della rete di rapporti che crea intorno a sé. La stessa rete che permette la realizzazione di un patrimonio storico condiviso dando consistenza alla etnia e al suo carettere, nonché le sue sfaccettature. Un’etnia che formatasi lentamente nel tempo, a seguito di un collasso o di punto in bianco, prendendo ispirazione dal contesto e dunque trascinando a sé tutti quegli elementi di importanza vitale per la realizzazione di quella parola di cui amiamo il suono : la storia.

Affascinante e intricata, oscilla tra razionale e irrazionale, tirando le somme dell’esistenza umana, argomento che nel corso del tempo si è visto analizzato da filosofi, storici, geografi, scienziati, religiosi. A tal proposito proprio l’iniziazione della storia coincide, per significato, con questo blog. Nato dalla…

View original post 89 altre parole

“Deus lo vult!”

Skeggvaldr

Se parliamo di medioevo viene subito in mente un possente cavaliere che indossa un bel elmo, magari una barbuta o un becco di passero, con una luccicante cotta di maglia e una mantello che ricade sui calzari ben lucidati dallo scudiero, armato di spada e di scudo e magari anche con una bella croce rossa sul petto.
Uno stereotipo che non è troppo distante dalla realtà, tenendo bene a mente che già dal secolo XI d.C ritroviamo ricorrente la tradizione Crociata che fino al XIII sarà ben lieta di acclamare numerosi personaggi e con personalità molto particolari.

C_croisade2_Louis7.jpg Raffigurazione di Luigi VII di Francia durante la seconda crociata.

Il mito del crociato, del cavaliere di cristo, del miles christi come si usava dire all’epoca, era ben voluto dal panorama cristiano ed anzi già nel secolo precedente con il concilio di Narbona la chiesa aveva tentato di arginare il fenomeno della violenza…

View original post 1.096 altre parole

Torta di mele con Alchermes

MissFoodie

Buongiorno ☀️ Vi propongo oggi una ricetta di mia nonna che adoro…quando entro in casa e sento l’odore di questa torta sono sempre super felice 😁 Si tratta proprio di una torta di mele con una marcia in più, si aggiunge infatti anche un poco di Alchermes.Conoscete questo liquore? È fatto di alcol etilico, zucchero, acqua, cannella, chiodi di garofano, cardamomo, acqua di rose e un colorante rosso, in origine cocciniglia, da cui deriva il suo nome. Infatti “alchermes” in arabo indica proprio il colore cremisi tipico di questo liquore. In casa lo utilizziamo spesso, soprattutto per dar un tocco speciale ai dolci.INGREDIENTI PER UNA TORTA:

  • 4 mele
  • 150g di zucchero
  • 200g di farina
  • 1 limone
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 50g di latte
  • Alchermes (facoltativo)

PROCEDIMENTO:

  1. Sbucciare le mele e tagliarle sottili. Spruzzare poi su di esse del succo di limone.
  2. In…

View original post 83 altre parole

Vita

my disclosed soul

Era davvero difficile non uscire di testa, quando tutto andava avanti a passi fin troppo svelti, e lei non riusciva a starci dietro. Avrebbe voluto correre come il tempo, come l’aria, che nella loro eterna vita non trovavano mai difficile adeguarsi al flusso. Ma non voleva, le piaceva fermarsi, guardarsi intorno, assaporare la forza del temporale, fotografare il colore dei fulmini e catturare l’energia del vento. E così aspettava, si girava, eppure il tempo la trascinava, via, con sé.

E lei era turbata, era combattuta e affaticata mentre cercava di remare contro la corrente senza riuscirci, e poi si fermava ma rifiutandosi di nuotare andava a sbattere contro gli scogli, contro gli alberi. Ogni tanto accelerava per recuperare e ci riusciva, ma non resisteva mai alla tentazione di sedersi ancora su uno scoglio a disegnare la magia del paesaggio, per poi essere assalita da un’onda che inevitabilmente la ributtava dentro…

View original post 71 altre parole

Sformato di verdure alla Pasquale

DADAWORD

Questa sera vi propongo una ricetta buonissima anche se non proprio dietetica. Sarà il mare o le vacanze ma è veramente difficile contenere il desiderio di mangiare. Ecco la ricetta:

dav

Ingredienti:

Mezzi chilo di patate

Due grosse cipolle

Due zucchine genovesi

Svizzero

Olio

Sale

Pepe

Parmigiano

Procedimento:

Lavate ed affettate sottilmente le patate,  le cipolle e le zucchine. Prendete una pirofila e disponete uno strato di patate ponendovi gli aromi, il sale e il pepe e un filo d’olio.Fate un secondo strato con le cipolle e un terzo con le zucchine. Non dimenticate di cospargere le verdure con gli aromi e l’olio. Alla fine ponetevi il formaggio svizzero e il parmigiano. Ricominciate a formare i tre strati completando con uno strato di patate e ricoprendo,alla fine, con abbondante parmigiano. Ponete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti .

Buon appetito!

View original post

Giuseppe Borsalino e la novità magica dei cappelli

by, Piercarlo Fabbio, Alessandria

Ultima puntata de ‘La Mia Cara Alessandria’ condotta e curata da Piercarlo Fabbio sulle frequenze di Radio Bbsi, disponibile nelle sezioni podcast sui siti www.fabbio.it e www.ritrattidall’alba.it, prima della pausa estiva o, meglio, dell’appuntamento con ‘Il Meglio’ che riproporrà una rivisitazione degli argomenti affrontati da settembre a oggi. 

Siamo alla terza fase di una storia di migranti partita da Valenza, i suoi preziosi, l’azione pionieristica di Vincenzo Melchiorre. 

Ora raggiungiamo Pecetto, qualche chilometro e nulla più. Anche a metà dell’Ottocento è un viaggio che non dà molti problemi. Si può andare a piedi e godere il panorama delle colline che digradano verso la pianura alessandrina, l’arco delle Alpi in una giornata tersa, tra boschi, sentieri tortuosi e frasche generose che difendono il viaggiatore dal freddo e dal caldo. Siamo proprio sotto la rocca e anche da qui il panorama è mozzafiato. Ci sono una casa e una signora attempata, con una lunga veste da contadina, che sta rimproverando il proprio figliolo scapestrato. “Devi metterti a fare il cappellaio, così saprai almeno dove hai la testa!” Il giovane si chiama Giuseppe ed è nato nel 1834, terzo di cinque figli. La madre saggia e appassionata è Rosa Veglio, il padre – Giuseppe Renzo – è fuori casa perché lavora come inserviente in Comune. Il suo cognome è Borsalino.  Continua a leggere “Giuseppe Borsalino e la novità magica dei cappelli”

“Netzher”, di “Netzher”

“Netzher”, di Antonio Pontremoli

“Netzher” , per i capelli lunghi e biondi somigliante , non abile di piedi come il germanico, ma mancino di mano e di chitarra, vedeva blues.
Accordi strani per corde ,al suo battere e levare contrari ,vendeva anime nel “ Parco dei marinai “.

Le panchine erano bianche come il “ Duomo “ di una Milano non ancora pronta a sparare, profumate dai fumi di cucine dove suore cucinavano per bambini dai cento colori.
Dove una sola finestra bastava per
sognare , il “ Parco dei marinai “.

Non occhi vivi e sogni lontani
Non nylon da annodare
Solo catene ed ancore a delimitare
Solo targhe sbiadite ed erbe gialle, ora, nel “ Parco dei marinai “.

Poi , vie di sassi ben disposti, chiuse al traffico e ai fumi neri
aperte a nuove bianche polveri
che davano “sicurezze”
Lacci ,acqua e siringhe,
I guadagni della farmacia del
“ Parco dei marinai “

Nomi ricordano, voci si perdono
Scritte sui muri non bastano

Non occhi vivi e sogni lontani
Non nylon da annodare
Solo catene ed ancore a delimitare
Solo targhe sbiadite ed erbe gialle, ora, nel “ Parco dei marinai “.

CIA e Confagricoltura: Inaugurato nuovo mercato agricolo in piazza della Libertà

CIA e Confagricoltura: Inaugurato nuovo mercato agricolo in piazza della Libertà

mercato_inaugurazione

E’ stato inaugurato stamattina, alla presenza del sindaco e delle autorità, il nuovo mercato agricolo dei produttori della provincia associati a Cia e Confagricoltura, in piazza della Libertà ad Alessandria, patrocinato dal Comune di Alessandria.

L’appuntamento settimanale si svolgerà tutti i mercoledì dalle ore 8 alle 13 lungo il viale della piazza, sui lati che affacciano sulle Poste e sulla Fondazione Cral.

Sono diciotto le aziende associate alle due organizzazioni che partecipano al mercato agricolo e che offrono una gamma completa di prodotti: frutta, ortaggi, carne, uova, pane artigianale e prodotti da forno, vino, composte, formaggi caprini e vaccini, piante officinali, erbe aromatiche, fiori e piante da giardino, succhi di frutta, composte, riso. Continua a leggere “CIA e Confagricoltura: Inaugurato nuovo mercato agricolo in piazza della Libertà”

Fabrizio Covizzi eletto Presidente provinciale di Fiarc- Confesercenti

Fabrizio Covizzi eletto Presidente provinciale di Fiarc- Confesercenti

fiarc Fabrizio Covizzi

Fabrizio Covizzi, classe 1963, sposato con due figli, vive a Pontestura, è da oggi il Presidente provinciale di Fiarc-Confesercenti.

L’Assemblea ha eletto anche due Vice Presidenti Provinciali Renato Spinelli e Franco Notte.

Lunedì 9 luglio si è svolta in Confesercenti l’Assemblea provinciale riunitasi per eleggere il nuovo Presidente e per fare un’analisi della delicata situazione che vive la figura dell’agente di commercio, del suo inquadramento normativo e della tematica della scheda carburante.

FIARC rappresenta uno dei sindacati più rappresentativi della categoria degli Agenti e Rappresentanti di Commercio ed è un efficace punto di riferimento per i Consulenti Finanziari. Continua a leggere “Fabrizio Covizzi eletto Presidente provinciale di Fiarc- Confesercenti”

VORREI, di Miriam Maria Santucci autrice·

VORREI, di Miriam Maria Santucci autrice·

Vorrei

VORREI
di Miriam Maria Santucci

Vorrei scalare il monte
che sporge sopra il mare
e gettare negli abissi
le pene del mio cuore.
Vorrei affidare al vento
un pensiero che non sai…
ma corre via veloce
e non ascolta mai.
Così restano i pensieri
come ali di gabbiani
e i sogni ormai interrotti
si frantumano lontani…

(1963)

Poesia tratta dalla raccolta “Il Sentiero del Destino”.

© Copyright 2016 – Miriam Maria Santucci

LA STAGIONE D’UN AMORE, di Ferdinand Call

LA STAGIONE D’UN AMORE, di Ferdinand Call

“La Madia dell’Arte”

LA STAGIONE D’UN AMORE

Ed il mare si culla lentamente la risacca
nel riflesso che argenteo la luna
rimembrò menzogne
al che mi fu ricordo,
rispecchiando a gli occhi
il tocco delle sue carezze
nell’impazzire che mi bruciò la pelle,
fin a sciogliermi
in quell’amor disperso,.. folle,
al sublimar atemi che come spine
coronava n la mia rosa,
a poco a poco rifiorita, come,..
mi sembrò di Maggio… nell’oro,
al tramontar sul colle fuco..di quel sol
d’inferno a gli occhi
di quanto non ne avessi orgoglio
di comprarti l’incubo che offristi
al rifiorir d’una primavera,
ch’ebro del profumar dei fiori,
mi ritrovai del frutto l’umile germoglio
d’un estate che ripiango in questo sogno.

FcBg

No sense gratuito

Un pensiero a caso

Cari lettori,

in questo periodo della mia vita mi sembra che tutto vada storto.
Non so se sono io che vado a creare le situazioni di rottura o sono i problemi a venire a cercarmi (ma forse questa ipotesi è un po’ troppo egocentrica).
Ho l’impressione di non riuscire ad avere il controllo su nulla. 
Quando mi arrabbio non ottengo nulla, al massimo mi viene da piangere. Reazione che non porta a nulla. Vorrei essere una di quelle persone che quando perdono le staffe sbarellano per un po’ ma poi ripartono con nuova carica e forte determinazione.
Invece io non faccio altro che rimuginare sulle conversazioni che ho avuto, su quello che non ho detto e che avrei dovuto dire. Vado avanti così, a viaggi mentali. E giuro, sono così lunghi che a volte ho l’impressione di perdere completamente la strada.
Trovo simpatico il fatto, dato che il mio senso…

View original post 221 altre parole