“La Primavera e l’Estate dell’Amore”. Paolo Penna Sagandurra

“La Primavera e l’Estate dell’Amore”. Paolo Penna Sagandurra

“La Primavera e l’Estate dell’Amore”.
– Poesia di Paolo Penna Sgandurra.

Ciao amore,
mia cara stella.
La tua luce,
il tuo volto,
il tuo sorriso,
m’inebriano.

Tu sei la primavera che vaga,
che si libra nell’aria,
che canta la sua bellezza.
Sei la leggerezza delle foglie,
il colore dei fiori e dell’arcobaleno,
sei la delicatezza di una voce candida.

E sei la mia estate,
un’esplosione di bellezza e di fascino.
Sei l’aria che respiro,
che mi accarezza il viso come una dolce,
una lieve brezza,
che dona la fragranza delicata dei fiori.
Sei la rugiada che brilla
come i gioielli più preziosi,
che rifulge sulle foglie,
che splende,
che luccica d’argento sull’erba verde dei prati.

No!
Tu non sei un sogno,
tu sei il turbine impetuoso dei miei pensieri,
con te rivivo la vita,
con te,
dolce amante mia,
ho scoperto l’amore.

Grazie per aver riempito i miei silenzi
e per avermi regalato un’esistenza fertile e felice.
Baci.

FINE.

Lucca, 9 luglio 2017.
Paolo Penna Sgandurra Autore.
Tutti i diritti riservati.
.
Nella foto: Opera di Pino Daeni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...