Diario di una Zingara

Oggi è stata una giornata pesante. A casa e fuori casa. Niente di particolare, ma tutto insieme.

Ho bevuto una quantità notevole di caffè, illudendomi come sempre che mi rilassi, e poi ho sorriso.

Ho sorriso perché ho fatto le pernacchie sulla pancia a mio figlio e lui ha riso.

Ho sorriso perché cerca di salire sulla schiena al cane, forse credendolo un cavallo.

Ho sorriso perché la mia macchina dal meccanico ha richiesto meno tempo, e meno soldi, del previsto.

Ho sorriso perché i miei uomini mi hanno portato a cena fuori.

Ho sorriso perché ho imparato che a fingere di essere felici, alla fine un po’ lo diventi davvero. È il mio modo per affrontare le cose.

Un caffè, e mi metto sul letto con un bel libro. Caffè d’orzo magari.

View original post