LA LETTERA DALL’ALDILA’, di Augusto Salati

LA LETTERA DALL’ALDILA’, di Augusto Salati

Questi versi li scrissi un giorno che vidi un amico piangere, aveva da poco perso la sua giovane moglie ed io mi sono immedesimato nella sua sofferenza!

LA LETTERA DALL’ALDILA’

La tua lettera o telefonata
Non è ancora arrivata
Settembre è più veloce
Coi suoi buchi di pioggia
E i suoi grigiori…
Iniziano le scuole
E i bambini ti cercano
Non so cosa dirgli
Ma hanno occhi grandi
Per la muta sorpresa.
Vorrei rivederti
Qui c’è un grande deserto
Forse è solo uno sbaglio
Che la natura ci intesta
Rivedo il fiore
Che volesti quel giorno
Col tempo ha perso
I petali, ma il profumo
è rimasto nella casa
spengo le luci, da lontano
ti vedo e aspetto in silenzio.
a.s.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...