USB: Macroscopica carenza di organico al comando provinciale VVF di Alessandria

USB: Macroscopica carenza di organico al comando provinciale VVF  di Alessandria

main_usb_logo_300x298

A seguito delle iniziative di lotta messe in campo circa due mesi or sono da parte di questa OS per far emergere la macroscopica carenza di organico al comando provinciale VVF  di Alessandria e a seguito degli incontri in Prefettura e in Provincia con politici locali,  si inizia ad intravedere la luce in fondo al tunnel.

In data 11 luglio è stata presentata una interrogazione al Senato da parte dell’On. BERRUTI sulla carenza di organico al comando dei vigili del fuoco di Alessandria (in allegato sia l’interrogazione sia il resoconto stenografico risposta sottosegretario).

Nel ringraziare l’On Berruti per l’interessamento riteniamo la risposta del sottosegretario non ancora soddisfacente in quanto i conti vengono effettuati su una pianta organica ridotta e non considerando le medie europee di 1 vvf ogni 1000 abitanti, siti industriali ad alto rischio, morfologia territorio.

Nonostante tutto lo riteniamo un buon inizio soprattutto alla luce dell’incontro che USB VVF ha avuto il giorno stesso con il Vicepresidente del Consiglio dei Ministri e Ministro dello Sviluppo Economico e del Lavoro On. LUIGI DI MAIO, il quale si è impegnato riguardo le assunzioni ed in particolare alla stabilizzazione dei precari.

Coordinamento Provinciale USB VVF

Giovanni MACCARINO

ORDINE DEL GIORNO Mercoledì 11 luglio 2018 alle ore 16,30 20a Seduta Pubblica

INTERROGAZIONE SULLA CARENZA DI ORGANICO NEL COMANDO DEI VIGILI DEL FUOCO DI ALESSANDRIA

(3-00018) (30 maggio 2018)

BERUTTI Al Ministro dell’interno – Premesso che: il comando dei Vigili del fuoco di Alessandria copre un territorio comprendente 190 comuni e connotato da una significativa realtà industriale che include aziende leader mondiali nei settori di rispettiva competenza, 3 tratte autostradali, il cantiere per la realizzazione del terzo valico ferroviario e 23 attività a rischio di incidente rilevante ai sensi del decreto legislativo 26 giugno 2015, n. 105, recante “Attuazione della direttiva 2012/18/UE relativa al controllo del pericolo di incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose”;

il territorio del comune di Alessandria è, altresì, caratterizzato dal rischio di eventi alluvionali, da ultimo registrati nei mesi di ottobre 2015 e novembre 2016;

la dotazione organica del comando, stabilita con decreto del capo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco, prevede complessivamente 14 unità tecnico-operative (funzionari e ispettori), 255 unità operative e 25 addetti al servizio amministrativo e tecnico informatico (SATI);

la dotazione organica reale è costituita da 8 tecnici-operativi (con una diminuzione del 58 per cento), 221 unità operative (pari al 14 per cento in meno) e 16 addetti SATI (pari al 36 per cento in meno). Dalle unità operative bisogna sottrarre il personale non idoneo al servizio di soccorso ovvero impiegato in mansioni funzionali al soccorso (autorimessa, attrezzature, eccetera), per cui la dotazione reale di personale impiegabile per l’attività di soccorso è pari a 206 unità (si registra una carenza del 20 per cento);

la carenza di personale operativo è stata parzialmente colmata negli ultimi anni con il richiamo in servizio di personale volontario, autorizzato dagli uffici centrali competenti;

a causa della progressiva riduzione dei richiami autorizzati, del trasferimento di personale che usufruisce dell’applicazione di leggi speciali (come la legge n. 104 del 1992) e dell’aumento del personale non idoneo al servizio, in parte legatoall’incremento di età media del personale, si è determinata la carenza attuale che sta comportando la riduzione del dispositivo di soccorso provinciale;

tale evenienza determina un contingente minimo per la città di Alessandria e i comuni limitrofi con una sola squadra operativa e, in alcuni casi, la sospensione o riduzione dell’operatività delle sedi distaccate (Ovada, Acqui, Novi ligure, Tortona, Casale Monferrato);

la provincia di Alessandria ha sempre riconosciuto il prezioso apporto delle strutture locali del Corpo nazionale sia nell’opera di prevenzione dei rischi presenti sul territorio, sia nella fase di intervento e di soccorso tecnico di emergenza anche come componente fondamentale della protezione civile provinciale;

la situazione esposta rischia di avere conseguenze gravi, sia per l’incremento del carico di lavoro, sia per il prolungamento dei tempi di risposta in caso di emergenza;

anche le rappresentanze sindacali locali hanno segnalato la particolare difficoltà a mantenere coperti gli organici del Corpo nella sede e nei distaccamenti attivi in provincia;

giova considerare, inoltre, che i documenti di previsione della protezione civile per la provincia di Alessandria evidenziano i rischi naturali e antropici di quel territorio e le preoccupazioni derivanti dalla carenza di organico, anche a seguito dell’eliminazione delle prestazioni temporanee non più previste,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo sia a conoscenza della carenza di organico nel comando dei Vigili del fuoco di Alessandria e dell’intera provincia;

quali iniziative intenda adottare al fine di provvedere in tempi celeri all’incremento della dotazione organica del personale del Corpo nazionale impiegato presso il comando di Alessandria e dell’intera provincia, necessario allo svolgimento dei compiti a cui è istituzionalmente preposto;

se non ritenga di verificare la dotazione organica dei Vigili del fuoco in tutta la regione Piemonte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...