Capitolo 24

Isobel Blue

(se vuoi leggere la storia fin dall’inizio per non perdere neanche un capitolo, segui il  link—> https://isobelblue.wordpress.com/category/internal-wounds-ferite-interne/ )

BLUE

La giornata non è passata cosi veloce come le altre volte. Sono venuta a lavoro in uno stato di trans, cercando di non fissare Stefan mentre mi accompagnava.

Il discorso non finisce qui

Perché deve essere sempre cosi perentorio quando dice le cose? Cosa si aspetta da me?

Non avevo calcolato quel bacio. Ne il mio corpo aveva calcolato le sue mani. E io non avevo calcolato lui.

Non mi sembrava possibile o reale tutto quello che stava succedendo. Lui, cosi forte, scontroso, silenzioso, virile, uomo, e chi baciava? Me.

È ridicolo. Eppure.

Eppure ho passato tutto il pomeriggio a lavoro pensando a quel dannato bacio, talmente tanto che questa sera il capo mi ha lasciata andare a casa un’ora prima perché secondo lui avrei fatto solo altri danni rimanendo li.

View original post 477 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...