almerighi

Al mare, l’ora più ampia,
il sole dappertutto
la pace è trasgressione ovunque:
eterna domenica senza santità
basta avere soldi,
tutto quanto non serve
è per terra ai predatori.

Vorremmo fosse caffè
il vociare inatteso e di altri
l’insufficienza di pensiero.
Tutti diventano contorno,
amori di passaggio, anatomia.
Tutti sono già dimenticati
ancor prima dello struscio.

Latita la ricerca in ognuno,
servirebbe appendersi
una taglia al collo, ma fa caldo.
Ovunque muoiono cicale,
quando invece converrebbe
stordirsi al loro canto
caraibico e svanito per sempre.

View original post