Valerio Villari, scrittore e poeta, brevi note biografiche

Alessandria today è lieta di presentare la biografia del poeta e scrittore Valerio Villari, del quale in seguito pubblicheremo in esclusiva per il blog anche un intervista.

Valerio Villari

BIOGRAFIA: Valerio Villari nasce a Palermo nel 1966. Trascorre la sua infanzia, fino all’adolescenza in quel di Milano, città alla quale reste sempre fortemente legato anche a causa del mancato inserimento nel modus-vivendi di Palermo, nella quale il padre lo riconduce alla fine degli anni settanta.

Non termina gli studi, interromperà la corsa verso il diploma per forti contrasti con la famiglia e vivrà sempre intimamente la passione per la scrittura.

Cercherà di proseguire gli studi anche in carcere, dove farà ingresso la prima volta nel 1992 e poi nel ’96 nel 2003 e nel 2005, nel 20015 vi entrerà per l’ultima volta restandovi per tre anni.

Le cause delle sue detenzioni sono da ritrovare nella propria forte avversione verso tutto ciò che è ordinato, organizzato, obbligato e, comunque, nel suo carattere sempre pronto a reagire alle situazioni della vita senza minimamente preoccuparsi delle conseguenze delle sue decisioni e/o azioni: prima del pensiero, l’azione è stata la sua personale filosofia di vita, fino a quando lasciato il  carcere e deluso dal fatto che l’organizzazione scolastica italiana non gli consente di proseguirne il percorso, se non privatamente, non avendone la possibilità, diploma e laurea (suoi sogni nel cassetto), resteranno, attualmente è così, mete che desidera raggiungere, deciderà di dedicarsi, quindi esclusivamente alla scrittura supportato, in questo, dalla sua famiglia.

Durante la detenzione partecipa e giunge secondo ad un concorso letterario nazionale con una lettera d’amore rivolta alle parole.

Ama scrivere versi affrontando le diverse tematiche della vita e non soltanto mielosi sonetti per innamorati. Non gli fa difetto la chiarezza di pensiero, tanto da essere definito dalla maggioranza dei suoi lettori come esponente della cosiddetta “poesia maledetta”.

Ha pubblicato tre raccolte di versi ed un mini-saggio sul metodo rieducativo in essere nei penitenziari italiani.

E’ in procinto di pubblicare il suo primo romanzo.