ORME SVELATE

Risultati immagini per night saatchi art The night city. Portland (Andrii Kulagin)

Secondo una nuova ricerca della Binghamton University, la State University di New York, vivere a latitudini più elevate, dove c’è anche meno luce solare, potrebbe comportare un più alto tasso di prevalenza del disturbo ossessivo-compulsivo (DOC). I risultati di questo progetto sono entusiasmanti perché forniscono ulteriori prove per un nuovo modo di pensare al disturbo ossessivo compulsivo. In particolare, mostrano che vivere in aree con più luce solare è correlato a tassi più bassi di DOC. Gli individui con disturbo ossessivo compulsivo riferiscono comunemente di non essere in grado di addormentarsi fino a molto tardi. Spesso, poi, dormono fino a molto tardi per compensare il sonno perduto, adottando quindi un modello di sonno-veglia ritardato che può avere effetti negativi sui loro sintomi. Questo ritardo può ridurre l’esposizione alla luce del mattino, contribuendo così potenzialmente a un disallineamento tra la biologia interna e il ciclo…

View original post 273 altre parole