Eʼ morto Sergio Marchionne, addio al manager che salvò la Fiat. Stroncato da un doppio infarto

Eʼ morto Sergio Marchionne, addio al manager che salvò la Fiat. Stroncato da un doppio infarto

Schermata 2018-07-25 a 23.37.10Schermata 2018-07-25 a 23.37.45

Lʼex a.d. di Fca aveva 66 anni ed era stato ricoverato il 27 giugno ufficialmente per un intervento alla spalla. Il commento di John Elkann: “Sergio, lʼuomo e lʼamico, se nʼè andato”. Proprio oggi lʼazienda annuncia lʼazzeramento del debito

Sergio Marchionne è morto all’ospedale universitario di Zurigo, dove era stato ricoverato il 27 giugno per un intervento alla spalla destra. Dieci giorni fa le sue condizioni di salute si sono aggravate a causa di quelle che i medici hanno definito “complicanze postoperatorie”. La situazione sarebbe poi precipitata all’inizio di questa settimana. L’ex amministratore delegato di Fca aveva 66 anni.

https://www.video.mediaset.it/player/playerIFrame.shtml?id=866208&guid=FD00000000046235

L’ultima uscita pubblica del top manager era avvenuta due giorni prima del ricovero, a Roma, alla consegna di una Jeep all’Arma dei carabinieri. Il 22 luglio è stata diffusa la notizia che Marchionne era ricoverato in terapia intensiva e che le sue condizioni erano irreversibili.

L’Ospedale universitario di Zurigo continua a mantenere una coltre impenetrabile di riserbo sulle ultime ore di vita di Sergio Marchionne, la cui degenza non è peraltro mai stata confermata. Una portavoce della struttura ha comunicato di non poter dare nessun tipo di informazione sulla vicenda. Alla domanda su quando sia avvenuto il decesso è stato replicato allo stesso modo anche se, verso le 11, un elicottero rosso del Soccorso svizzero è stato visto abbandonare l’ospedale che sorge sulla collina di Zurigo, senza però essere stato visto arrivare prima.

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Stampa, dopo l’operazione alla spalla Marchionne avrebbe manifestato complicazioni “inattese e improvvise” che lo hanno portato a un arresto cardiaco. Il manager sarebbe stato poi portato in rianimazione, ma non dipendeva in maniera sistematica dalle macchine, che gli erano da supporto. E’ seguito poi un ulteriore arresto cardiaco, che lo ha portato al decesso naturale. Secondo fonti vicine alle famiglia, l’operazione alla spalla non era stata disposta a causa di un tumore… continua su: http://www.tgcom24.mediaset.it/economia/speciale-/e-morto-sergio-marchionne-addio-al-manager-che-salvo-la-fiat-stroncato-da-un-doppio-infarto_3154131-201802a.shtml

The Most Inspiring And Motivating Quote Of The Day #100

Quotes, Blogs and Rad Tech

Hey there, this is my 100th Quote of the day and I thought why not write a quote in this post, so here is the quote —

QOTD 100.jpg

Just keep on doing what you love and one day you will be on top of your league — Morvin Prajapati


If you have any quote, story or a poem, please send that to radthepoet@gmail.com and your content will be posted and shared on my blog.

View original post

Un appuntamento a Pantelleria

Creando Idee

Un appuntamento a Pantelleria Fichi, capperi, zibibbo. Ecco cosa avete in borsa quando rientrate da una vacanza a Pantelleria, il cuore invece lo avete lasciato sull’isola. Gli occhi sono pieni del blu del mare e del verde dell’entroterra e vi domandate come farete a resistere undici mesi e mezzo prima di potervi fare ritorno. Una soluzione c’è e la si trova nei sapori di questa meravigliosa isola, in particolare nei fichi. Succosi, dolci, sono infatti ideali per preparare favolose marmellate che, oltre che spalmate sulle fette biscottate nelle grigie mattinate di gennaio, possono fungere da ingrediente principale per un cocktail dal sapore fermamente mediterraneo. E sarà Pantelleria di nuovo. Come si realizza: 50 ml Gin Mare50 ml Tonica Double Dutch gusto Cucumber & Watermelon 50 ml Vino bianco dry5 ml Gum syrup Pizzico di sale Cubetti di melone congelato Per prima cosa congelare il melone dopo averlo fatto a cubetti…

View original post 20 altre parole

Meno sale vi farà sentire meno caldo

Creando Idee

In estate si deve mangiare più leggero, per tollerare meglio le alte temperature e per garantire all’organismo tutti i nutrienti, le vitamine e i sali minerali di cui a bisogno. Meno grassi, più frutta e più verdura sono un inevitabili per la salute, ma spesso proprio in cerca di ricette fresche e sane ci si imbatte in piatti che in realtà sarebbe meglio evitare. Frutta fresca, banane, arance, pompelmi sono un ottimo reintegro naturale, ma tutta la frutta e la verdura fresca in genere sono per natura ricche di potassio. Attenzione anche  agli alimenti ricchi di sale e attenzione anche ai dolci! Non serve smettere di salare l’acqua della pasta, si può ridurre. Il sale nascosto è molto più pericoloso ed è quello che solitamente contengono, affettati, salumi, formaggi che più sono stagionati più ne contengono . Ma si deve fare attenzione anche ai prodotti da forno come i biscotti…

View original post 173 altre parole

La crisi non fa paura al Made in Italy: agroalimentare ancora più forte

La crisi non fa paura al Made in Italy: agroalimentare ancora più forte

1,4 milioni di occupati, oltre un milione di imprese e 41 miliardi di euro di esportazioni: i numeri del rapporto Ismea

La crisi

https://quifinanza.it

25 luglio 2018 – (Teleborsa) Sembra proprio che la crisi non faccia paura al Made in Italyche, anzi, fa la voce grossa: ne è uscito addirittura rafforzato, rivelandosi una grande risorsa, indispensabile, per il paese.  A dirlo sono i numeri che fanno senza dubbio sorridere: 61 miliardi di euro di valore aggiunto, 1,4 milioni di occupati, oltre un milione di imprese e 41 miliardi di euro di esportazioni. Lo dice il rapporto sulla competitivita’ dell’agroalimentare italiano presentato a Ismea alla presenza del ministro delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio.

LA CRISI RAFFORZA L’AGROALIMENTARE – L’agroalimentare esce dal decennio di crisi con un ruolo più forte nell’economia italiana, dimostrando una grande tenuta economica e sociale nel corso della crisi e una buona capacità di agganciare la ripresa – ha sottolineato il direttore generale di Ismea, Raffaele Borriello -. I segnali positivi sono stati numerosi: crescita della produttività del lavoro, ripresa deglin investimenti, capacità di declinare la multifunzionalità e la qualità, con primati sul fronte dell’agricoltura biologica e delle indicazioni geografiche Dop e Igp; ottimo andamento delle esportazioni, specie di quelle tipiche del made in Italy, quali vino e prodotti trasformati ad alto valore aggiunto”. Continua a leggere “La crisi non fa paura al Made in Italy: agroalimentare ancora più forte”

ALIMENTAZIONE PER IL COLESTEROLO QUALI ALIMENTI ASSUMERE E QUALI EVITARE

Antonella Lallo

ALIMENTAZIONE PER IL COLESTEROLO QUALI ALIMENTI ASSUMERE E QUALI EVITARE

By Antonella Lallo II

Immagine tratta da webL’attività fisica aiuta sicuramente al bilanciamento del colesterolo mettendo noi tutti nella condizione di godere della buona salute ,ma sicuramente non basta ,osserviamo anche ulteriori supporti correlati che nello stato d’insieme ci immettono verso un percorso di vita salutare.

Una componente determinante è l’alimentazione priva di grassi animali, zuccheri ,calorie.

I legumi sono considerati i mattoncini dell’impalcatura del benessere ,infatti, la loro incisività risultano essere determinante nell’ambito.

Il colesterolo in eccesso associato alla obesità, ipertensione risulta essere un cocktail micidiale aumentando il fattore di rischio cardiovascolare.

Tenere i valori di colesterolo nei limiti normali è quindi un’importante questione di salute. Ecco perché bisogna intervenire, con la giusta prevenzione e con le giuste misure.

Tenere sotto controllo i triglicedi;

-Tenere nei limiti la pressione arteriosa;

-Mantenere un peso corporeo adeguato, evitando sovrappeso;

-Controllare la…

View original post 338 altre parole

Madre Teresa di Calcutta “Ama la Vita”

Antonella Lallo

Ama la vita così com’è
Amala pienamente, senza pretese;
amala quando ti amano o quando ti odiano,
amala quando nessuno ti capisce,
o quando tutti ti comprendono.

Amala quando tutti ti abbandonano,
o quando ti esaltano come un re.
Amala quando ti rubano tutto,
o quando te lo regalano.

Amala quando ha senso
o quando sembra non averne nemmeno un po’.
Amala nella piena felicità,
o nella solitudine assoluta.

Amala quando sei forte,
o quando ti senti debole.
Amala quando hai paura,
o quando hai una montagna di coraggio.

Amala non soltanto per i grandi piaceri
e le enormi soddisfazioni;
amala anche per le piccolissime gioie.

Amala seppure non ti dà ciò che potrebbe,
amala anche se non è come la vorresti.
Amala ogni volta che nasci
ed ogni volta che stai per morire.
Ma non amare mai senza amore.
Non vivere mai senza vita.

Madre Teresa di Calcutta

Immagine…

View original post 3 altre parole

Sistema immunitario e depressione

ORME SVELATE

Risultati immagini per depression saatchiart Depression (giorgi kadagishvili Gioart)

Un gruppo di ricercatori giapponesi ha scoperto che l’infiammazione neurale causata dal nostro sistema immunitario innato svolge un ruolo inaspettatamente importante nella depressione indotta da stress. Questa intuizione potrebbe potenzialmente portare allo sviluppo di nuovi antidepressivi che prendono di mira molecole immunitarie innate. I risultati sono stati pubblicati nell’edizione online di Neuron. Ricerche precedenti avevano già accennato al legame tra infiammazione e depressione: aumento dei livelli di citochine correlate all’infiammazione nel sangue di pazienti affetti da depressione, attivazione della microglia (cellule correlate all’infiammazione nel cervello) nei pazienti depressivi e un’alta percentuale di epidemie di depressione in pazienti affetti da malattia infiammatoria cronica. Tuttavia, l’esatta relazione tra depressione e infiammazione contiene ancora molte incognite. Lo stress psicologico causato da fattori sociali e ambientali può innescare una serie di cambiamenti sia nella mente che nel corpo. Livelli moderati di stress provocheranno una risposta difensiva, mentre lo stress estremo…

View original post 431 altre parole

Guarda “Mango: Bella d’estate +HQ” su YouTube

Antonella Lallo

Bella D’estate(testo)

È solo un addio credimi io non ci penso mai.

Vedo che hai pianto
Tu lo sapevi, ma da quando?

Bella d’estate vai via da me
Notte d’incanto
È bello vedere le luci laggiù
Io sono stanco
Non voglio parlare, parla tu
Bella d’estate vai via da me

Pubblicità

Forse perché ti credevo felice così
Proprio così fra le mie braccia
Forse perché ci bastava arrivare fin qui
Come onde di notte sulla spiaggia

Oh La la la la la la la
Oh La la la la la la la Piccoli fuochi
Noi siamo zingari di periferia
I nostri son giochi
Che durano poco
E la notte se li porta via

Bella d’estate vai via da me
Forse perché ti credevo felice così
Proprio così, fra le mie braccia
Forse perché, ci bastava arrivare fin qui
Come onde di notte sulla spiaggia Oh La la la la la…

View original post 56 altre parole

La Grecia ho nel cuore

Il mestiere di leggere. Blog di Pina Bertoli

In questi giorni in cui in Grecia, ad Atene e sulla costa, si sta consumando una tragedia immensa, è difficile trovare le parole per esprimere il dolore che si prova nel vedere quelle terribili immagini, e nel pensiero che tante vite umane (ed animali, non dimentichiamolo) siano andate incontro ad una morte atroce. Si possono esprimere solo il cordoglio e la solidarietà.

Pubblico un articolo che era uscito sul CorrSera qualche anno fa, in occasione dell’uscita del volume «Poeti greci del Novecento» (Meridiani Mondadori).  La Grecia, che è stata la culla della nostra cultura, continua ad esserlo.

In pochi altri Paesi europei la poesia ha goduto di una considerazione e di un rispetto pubblico paragonabili a quelli che le sono stati riservati nella Grecia moderna. Non penso solo alle innumerevoli plaquettes, curatissime nella carta, nei caratteri tipografici e nelle illustrazioni, allineate sugli scaffali delle mille librerie di…

View original post 1.281 altre parole

Mi sono persa, di Maria Cannatella

Mi sono persa, di Maria Cannatella

Mi sono persa in mezzo alla pioggia,

nella rabbia, nei miei tanti pensieri,

presenti sempre nella mia mente,

diventando unici con i sogni.

Mi sono persa con me stessa,

mentre ero intenta a sopravvivere,

cercando il vero giusto modo di vivere.

Mi sono persa nella solitudine,

nell’amore, nell’indifferenza,

dove l’anima svuotata,

si arrende alle battaglie perse,

dove le ingiustizie trionfano sempre. Continua a leggere “Mi sono persa, di Maria Cannatella”

La Borsalino 160 anni di storia, continuerà a produrre cappelli

Io la penso cosi’

Apprendiamo con grande soddisfazione l’esito positivo della gara per aggiudicare la Borsalino in seguito alla procedura fallimentare che ha permesso alla Haeres Equita, la società dell’imprenditore italo-svizzero Philippe Camperio di acquisire definitivamente gli asset della storica azienda alessandrina di cappelli.

I circa 150 dipendenti ed in generale la città’ di Alessandria possono finalmente tirare un respiro di sollievo.

Dopo tutte le iniziative a sostegno della fabbrica e dei suoi dipendenti che come “Comitato per la difesa della Borsalino in Alessandria” abbiamo organizzato per salvaguardare le attività Borsalino e perché queste potessero continuare nella città dove sono nate 160 anni or sono, possiamo ritenere concluso il nostro lavoro.

Al momento della dichiarazione di fallimento della Borsalino nel mese di dicembre 2017 è stato costituito il Comitato con la seguente dichiarazione:

“Dopo 160 anni di storia gloriosa, oggi la Borsalino viene dichiarata fallita, ma badate bene, non per problemi derivati dalla Borsalino…

View original post 482 altre parole

LA CALUNNIA, di Silvia Cozzi

LA CALUNNIA, di Silvia Cozzi

LA CALUNNIA
S’insinua la calunnia con destrezza
sopra la lingua aguzza e biforcuta.
È un passa voce fatto con prontezza,
una vendetta subdola e temuta

da chi si fa tranquillo I propri fatti
senza badare molto all’opinione
e.viene poi accusato di misfatti,
fonti d’invidia ed immaginazione.

Purtroppo è deleteria, assai seguita,
sovente sfocia nel pettegolezzo,
chi la conosce sa che è molto ambita
da chi una vita non ce l’ha da un pezzo.

E sfoga solitudine e livore
cercando di trovare quell’appiglio
che susciti interesse e gran clamore
ed al prescelto provochi scompiglio.

È un arma in mano a alcuni poveretti,
rinchiusi in pregiudizi troppo stretti.
SC

Ravetti, PD. Cultura: Approvata legge di Sistema, Cultura parte fondante della regione Piemonte

Ravetti, PD. Cultura: Approvata legge di Sistema, Cultura parte fondante della regione Piemonte

04/07/2017 - X LEGISLATURA - Ravetti

TORINO, 25 LUGLIO 2018 – “Abbiamo approvato un’ottima legge di sistema, che semplifica l’intero settore della cultura e garantisce trasparenza e continuità nella programmazione”. Lo dichiara il Capogruppo PD in Consiglio Regionale Domenico Ravetti.

“La legge – continua – abrogherà trentadue leggi esistenti e le racchiuderà in un solo testo, in modo che tutti gli operatori del settore possano riferirsi ad uno strumento unico per sviluppare le proprie attività con le necessarie sicurezze per la programmazione. E’ importante ricordare – prosegue – che si è arrivati al testo definitivo attraverso il grande percorso partecipato degli Stati Generali della Cultura che ha coinvolto operatori ed associazioni di categoria di tutto il Piemonte.

Ammodernare, abrogare e semplificare vuol dire anche rendere più accessibili e comprensibili le nostre leggi per i cittadini, aumentarne il tasso di democraticità. Continua a leggere “Ravetti, PD. Cultura: Approvata legge di Sistema, Cultura parte fondante della regione Piemonte”

Domenico Ravetti, PD: ”Il punto nascite di Casale Monferrato va salvato e potenziato. Se necessario la Destra locale non rinunci alla battaglia contro il suo Governo.”

Domenico Ravetti, PD: ”Il punto nascite di Casale Monferrato va salvato e potenziato. Se necessario la Destra locale non rinunci alla battaglia contro il suo Governo.”

04/07/2017 - X LEGISLATURA - Ravetti

Bisogna avere rispetto per un comunicato congiunto di un Deputato della Lega (Tiramani), del Vice Presidente della Provincia di Alessandria di Fratelli d’Italia (Riboldi) e di un Consigliere Comunale mi pare della Lega (Capra) di una città importante come Casale Monferrato. I tre titolano: “Battaglia in ogni sede per salvare il Punto Nascite del Santo Spirito di Casale Monferrato e argomentano con le solite invettive principalmente contro la parte politica avversa alla loro.

Per ottenere chiarezza ho chiesto in apertura di seduta del Consiglio di martedì 24 luglio le comunicazioni in Aula sul merito all’Assessore alla Sanità della Regione Antonio Saitta. Mi è sufficiente leggere la sua nota per la stampa per consigliare ai tre politici di fare eventualmente battaglia sotto le finestre del Governo Nazionale che direttamente o indirettamente sostengono. Continua a leggere “Domenico Ravetti, PD: ”Il punto nascite di Casale Monferrato va salvato e potenziato. Se necessario la Destra locale non rinunci alla battaglia contro il suo Governo.””

FIAIP: IL MERCATO IMMOBILIARE DEL TURISMO ESTERO IN PIEMONTE 

FIAIP: IL MERCATO IMMOBILIARE DEL TURISMO ESTERO IN PIEMONTE 

Indagine Fiaip registra crescita di compravendite e locazioni da parte di stranieri non residenti: chi sono, da dove vengono e su quali aree mettono gli occhi e il portafoglio. 

Schermata 2018-07-25 a 15.14.19

Gli stranieri scelgono sempre più spesso il Piemonte per soggiornare o comprare casa.

Anno dopo anno cresce il numero di chi dall’estero mette gli occhi sulla nostra regione e sui luoghi caratterizzati da una rara bellezza paesaggistica e storica, ravvivando così il mercato degli affitti e delle compravendite.

Ad innamorarsi del territorio subalpino sono soprattutto gli europei: tedeschi, olandesi e svizzeri su tutti, ma anche molti russi che puntano a pezzi unici e di altissimo pregio. Poi ci sono gli americani, i norvegesi e qualche orientale, più pratici ma non meno esigenti. “Lo straniero vuole immergersi nella cultura italiana, vivere in dimore storiche estremamente rappresentative del territorio in cui si trovano: case da sogno, insomma, e ville da far sgranare gli occhi con viste mozzafiato”, spiega Paolo Papi, presidente di Fiaip Piemonte. Continua a leggere “FIAIP: IL MERCATO IMMOBILIARE DEL TURISMO ESTERO IN PIEMONTE “

Non è così che doveva essere oggi, di Giusy Del Vento

Non è così che doveva essere oggi, di Giusy Del Vento

Non è così che doveva essere oggi

Non è così che doveva essere oggi
Avrei voluto indossare il sorriso migliore
bere lentamente il primo caffè e
alle sei del mattino, cominciare a farmi bello
Curare la barba, una goccia del tuo profumo
Indossare la camicia di lino azzurra
Avrei scambiato due parole con Anghelos sul vento di marina
prima che corresse a suonare le campane per noi
Un salto dal fornaio per i panini al sesamo che ami, per la notte
Avrei stretto la mano agli amici celando malamente la fretta e la gioia
Ricevuto pacche sulla spalla e tutti gli auguri di lunga vita, salute e figli
E tu come tutte, dovevi arrivare in ritardo ma poco
Perché anche tu eri impaziente di sorridermi e dirmi sí
con gli occhi prima che con le parole
Ecco … Così doveva essere oggi
E invece niente caffè ma ho curato la barba, indossato il tuo profumo e la camicia azzurra, ho evitato Anghelos e il fornaio
Solo sono qua, dietro la fontana di pietra a guardare di nascosto la chiesa e i tuoi genitori che ti piangono morta
Mio infinito … Come possono questi miei occhi vedere se sono morto anche io

Giusy Del Vento

E’ morto Sergio Marchionne, addio al presidente della Ferrari: aveva 66 anni

E’ morto Sergio Marchionne, addio al presidente della Ferrari: aveva 66 anni

Schermata 2018-07-25 a 12.02.20Schermata 2018-07-25 a 12.02.37

https://sport.sky.it

Aveva subito a giugno un intervento alla spalla destra, ma le condizioni dell’ex ad di Fca e Ferrari si sono aggravate negli ultimi giorni fino a rendere il suo stato irreversibile. Era ricoverato in Svizzera, a Zurigo. Ha segnato un profondo cambiamento nel mondo Fiat e puntava a riportare la Rossa sul tetto del mondo

Sergio Marchionne è morto all’età di 66 anni. Uno dei più brillanti dirigenti d’azienda italiani, naturalizzato canadese, a fine giugno era stato ricoverato per un’operazione alla spalla, ma le sue condizioni di salute sono peggiorate negli ultimi giorni fino ad essere considerate irreversibili. Una situazione che nelle ha imposto a FCA e Ferrari di riunire lo scorso fine settimana i CdA per la nomina dei nuovi vertici.

Sabato, inoltre, la casa automobilistica torinese aveva fatto sapere in un comunicato che “sono sopraggiunte complicazioni inattese durante la convalescenza post-operatoria del Dr. Marchionne, aggravatesi ulteriormente nelle ultime ore”. Non solo. Nella nota la Fiat aveva annunciato che è per questi motivi che “il Dr. Marchionne non potrà riprendere la sua attività lavorativa”.

Da qui sono poi arrivate le nuove nomine in Fca, con Mike Manley amministratore delegato, e inFerrari, dove il posto di presidente sarà svolto da John Elkann e quello di ad da Louis Camilleri. Marchionne verrà ricordato per aver segnato un profondo cambiamento nel mondo Fiat, mentre non si compie il suo sogno di riportare il Cavallino a vincere in Formula 1. Continua a leggere “E’ morto Sergio Marchionne, addio al presidente della Ferrari: aveva 66 anni”

VICINO ALLE STELLE, di Giulia Bartolini e Martina Spencer

VICINO ALLE STELLE, di Giulia Bartolini e Martina Spencer

37795184_2119075548417621_4127855298243198976_n

POESIA SCRITTA A QUATTRO MANI ( GIULIA BARTOLINI, MARTINA SPENCER)

VICINO ALLE STELLE

Grido a te mio Dio,
che la mia preghiera
non sia sciocca come me,
che sogno di tornare bambina.
Solo così posso capire
cosa significa dono.
E arrivare da te, nella tua casa
dove solo pace m’ attende
a riscaldare il cuore.
Da dove potrò guardare
gli altri con la tua saggezza
infinita.
Con umiltà mi prostro ai tuoi
disegni.
Ed io tua figlia ammiro la tua
grandezza in un sorriso
eterno alle stelle.

GIULIA BARTOLINI
MARTINA SPENCER

L’ANPI Casale aderisce alla Pastasciutta Antifascista dell’ANPI Camagna

L’ANPI Casale aderisce alla Pastasciutta Antifascista dell’ANPI Camagna

L’ANPI Casale Monferrato aderisce alla Pastasciutta Antifascista organizzata dagli amici dell’ANPI di Camagna Monferrato nella serata di mercoledì 25 giugno.

L’iniziativa prosegue la tradizione avviata da Papà Cervi, padre di sette figli che da lì a pochi mesi sarebbero stati torturati e uccisi dai fascisti: una grande pastasciutta offerta a tutta Campegine (prov. di Reggio Emilia) per festeggiare la caduta di Benito Mussolini (1943) quale capo del governo e del partito fascista, unico ammesso. Da lì a poco, l’illusione della fine della guerra e dell’oppressione svanì in una situazione ancora più tragica.     

“Il fascismo – con tutto il suo portato di violenza e razzismo – è stato sconfitto dalla storia e non deve avere più cittadinanza. È questo il messaggio che lanceremo il 25 luglio con la Pastasciutta antifascista, tappa di un cammino di democrazia e umanità che l’ANPI, insieme a Casa Cervi, associazioni e organizzazioni sindacali, ha intrapreso da tempo” (Carla Nespolo – Presidente nazionale ANPI)

ANPI Casale Monferrato

info@anpicasale.it

DOUJA D’OR 2018

DOUJA D’OR 2018

Schermata 2018-07-24 a 19.04.15

Confagricoltura: Sono stati comunicati in questi giorni i nomi delle aziende che hanno vinto la Douja d’Or, la festa del vino ideata nel 1967 ad Asti dall’allora presidente della Camera di Commercio  Giovanni Borello.

“Siamo davvero orgogliosi perché molte aziende associate a Confagricoltura hanno partecipato e conquistato eccellenti risultati fino ad arrivare all’Oscar della Douja d’Or, l’ambito premio della brocca dorata. Ci congratuliamo con le nostre imprese agricole che tengono alta la bandiera della qualità dei vini del territorio” commenta il presidente di Confagricoltura Alessandria Luca Brondelli di Brondelli. Continua a leggere “DOUJA D’OR 2018”

Di necessari provvedimenti giuridici (ri)alfabetizzanti

Eppure, accidenti, si deve pur trovare un modo di formulare una definizione di “analfabetismo funzionale”che non sia solo di natura sociologica (e tecnicamente tale) ma anche filosofica e lo sia al punto da risultare pure giuridica, così da poterla sancire a chi dimostra di esserlo senza tema di smentita ed esponendo finalmente l’analfabeta funzionale conclamato ad “adeguate” conseguenze legali!
Adeguate, sì: nel senso che, per un analfabeta funzionale, ad esempio la lettura di buoni libri rappresenta una condanna terribile, oppure il divieto di guardare la TV o di accedere ai social… ma adeguata, qualsivoglia sanzione che si commini, anche perché l’analfabetismo funzionale è veramente una piaga terribile per la società contemporanea e una sorta di imbarbarente cancrena che, se non bloccata rapidamente, rischia sul serio di portare al trionfo definitivo della cretinaggine più assoluta. E in tal senso siamo già a buon punto, basta…

View original post 72 altre parole

Shakespeare, Tolstoj, e stenografe alte e bionde (Groucho Marx dixit)

Alla fine “Letti” fu pubblicato. Fu un evento memorabile, quel giorno d’autunno del 1929. Fu la più grande emozione della mia vita: un uomo dalla scarsa educazione e una stenografa alta e bionda andavano a unirsi a immortali del calibro di Shakespeare, Tolstoj e Longfellow. Riuscivo bene a immaginarmi la vita nell’aldilà, oltre il cancello di madreperla, a discutere con loro di argomenti quali le stenografe alte e bionde.

(Groucho MarxLettiLindau, 2017, pag.14.)

Julius Henry Marx, detto “Groucho”: uno dei più grandi geni comici di sempre. E se è vero – come è profondamente vero – che ridere è una cosa fondamentale nella vita di un individuo, e se è altrettanto vero – come è assolutamente vero – che noi ridiamo come certi grandi comici e umoristi del Novecento ci hanno “insegnato” a ridere, allora è obiettivamente vero che la nostra civiltà deve…

View original post 21 altre parole

Pensare troppo fa viver male

Non c’è nulla da fare.

Pensare è una gran brutta cosa, già.
Perché il pensiero allena e acuisce l’intelligenza, l’intelligenza aiuta a capire meglio il mondo d’intorno, capire meglio il mondo d’intorno significa troppo spesso constatarne le numerose brutture, e constatare le così numerose brutture – quasi sempre ad opera degli umani – significa inesorabilmente guastarsi l’animo e rodersi il fegato.
Fa vivere male, insomma.

Certo, per quanto sopra il pensiero aiuta pure a percepire, comprendere e godere delle tante bellezze materiali e immateriali che ci sono al mondo: ma che succederebbe se le suddette brutture dovessero accrescersi e diffondersi sempre più e soffocare definitivamente le residue bellezze rimaste ad allietarci la mente e lo spirito?

Ah, si direbbe proprio che facciano bene i tanti, tantissimi, che ormai dimostrano di non pensare più, per attitudine genetica, per menefreghismo indotto o per scelta precisa: moriranno cretini ma vivranno spensierati

View original post 50 altre parole

Comic Kitchen: Ms Marvel

The Comic Vault

Comic Kitchen is a segment that creates a three course menu for a comic character. When it comes to experiencing another culture, food is one of the best ways to be involved, and there are plenty of diverse superheroes in the world. Ms Marvel is a great example, as she comes from a Muslim background. It’s why I’m pleased to present a Ms Marvel menu that has been done in collaboration with Carrie from Witchy Kitchen. The menu brings together Kamala Khan’s Pakistani heritage with her American upbringing. As a result, there are unique dishes packed with flavour.

View original post 492 altre parole

Il 25 luglio 1978 inizia ufficialmente l’era della Procreazione Medicalmente Assistita

HarDoctor News, il Blog di Carlo Cottone

25 luglio 1978: una data storica, rivoluzionaria, nel campo della Riproduzione Medicalmente Assistita. A Oldham, cittadina nel Nord dell’Inghilterra, nasce Louise Brown, la prima bambina concepita in provetta grazie alla fecondazione assistita, tecnica che risulterà fondamentale per affrontare con successo infertilità e sterilità.

Da quel giorno di tempo ne è trascorso davvero molto e in questi 40 anni la PMA ha sviluppato tecniche sempre più sicure, mettendo a disposizione delle pazienti opzioni sempre più sofisticate e raggiungendo risultati fino ad allora impensabili.

Basti pensare che oggi nel mondo, grazie alla fecondazione artificiale, sono nati più di cinque milioni di bambini. E in Europa, se nel 1995 si contavano 100mila cicli, nel 2014 questo numero ha raggiunto quota 700mila. Attualmente negli Stati Uniti e nel Vecchio Continente una percentuale compresa tra l’1 e il 3% delle nascite avviene in seguito ad una tecnica di PMA.

La…

View original post 467 altre parole

La bellezza, e la salvezza

C’è così tanta bellezza assoluta nel mondo, nei suoi vari ambienti, nelle sue forme naturali – nei monti, tra le colline, nei mari, nei deserti roventi e nelle distese ghiacciate, nella volta del cielo stellato – e nel paesaggio che noi vi concepiamo ma che, io temo, troppo spesso non comprendiamo veramente e giudichiamo soltanto per meri “valori” superficiali – bello, non bello, piacevole o meno, caldo, freddo eccetera – che sarebbero ammissibili solo se poi si sapesse andare oltre – e non si fa quasi mai, appunto – insomma, c’è così tanta bellezza al mondo, dicevo, che se avessimo la facoltà e la volontà di comprenderla e di scaturirne una paritetica bellezza emotiva, culturale, intellettuale, antropologica, umana, da introiettarci nel profondo dell’animo e dello spirito rendendola la nostra (cioè di tutti) “psico-biosfera” fondamentale e imprescindibile, be’, credo che buona parte dei mali del mondo svanirebbero di…

View original post 216 altre parole

Capitolo 27

Isobel Blue

(se vuoi leggere la storia fin dall’inizio per non perdere neanche un capitolo, segui il  link—> https://isobelblue.wordpress.com/category/internal-wounds-ferite-interne/ )

BLUE

Un rumore vicino mi sveglia allarmandomi, ma una carezza sul viso mi fa tornare a respirare.

Incontro subito gli occhi svegli di Stefan e poi sento la sua voce « devo andare a controllare Blue. Ascoltami bene okay? Qualunque cosa accada, prendi la pistola e scappa se non mi vedi tornare entro tre minuti. Annuisci se hai capito » mi sussurra all’orecchio prima di stringermi un’ultima volta e dirigersi furtivo fuori dalla stanza, chiudendomi dentro.

Io mi sveglio agitata e guardo l’ora che segna quasi le tre del mattino, salto giù dal letto prendendo l’arma. Mi avvicino alla porta dove appoggio il mio orecchio e ascolto. Riesco a sentire solo il battito frenetico del mio cuore, poi però tutto si anima. Sento più passi e infine la voce di Stefan che…

View original post 922 altre parole

Nel mobiletto chiusa a chiave

Diario di una Zingara

Quando una donna ha una giornata no, le soluzioni possibili sono solo due: o va a fare shopping, pagando anche con un rene ed un polmone, o stravolge la casa nell’intento di riordinarla.

Oggi, ho scelto la seconda opzione.

Ho iniziato dai comodini che, a casa mia, sono quei contenitori magici dove vanno a finire tutte le cose che non hanno un posto fisso da un’altra parte. Quindi ho trovato vari fazzoletti parzialmente usati, fermagli che nemmeno ricordavo di avere, un blister vuoto dell’anticoncezionale, una collana con le perle di legno decisamente imbarazzante e vecchi occhiali da sole.

E poi è stato il turno della libreria dove, oltre agli aventi diritto di locazione, trovo anche depliants e vari buoni sconto. Ed un catalogo Ikea datato 2010.

Mi faccio coraggio ed apro il mobiletto in corridoio, quello dove ritiro tutti i documenti da un lato e qualsiasi altra cosa dall’altro. Ora…

View original post 72 altre parole

Tortona: ORARIO ESTIVO PER BIBLIOTECA CIVICA E ARCHIVIO STORICO

Tortona: ORARIO ESTIVO PER BIBLIOTECA CIVICA E ARCHIVIO STORICO

Tortona Ex Caserma Passalacqua Municipio

Il Comune di Tortona informa che anche quest’anno la Biblioteca Civica Tommaso de Ocheda, conclusa una stagione intensa, che ha registrato oltre 19.000 accessi, ha visto la presentazione di 10 libri, la realizzazione di 14 conferenze e 5 eventi culturali, che vanta la partecipazione complessiva di circa 6500 bambini e ragazzi ai numerosi progetti e laboratori sviluppati nel corso dell’anno scolastico e nel periodo estivo, osserverà un periodo di chiusura al pubblico, dal 30 luglio al 24 agosto.

In questo lasso di tempo si potranno eseguire interventi di manutenzione ordinaria ed il personale in servizio potrà così dedicarsi a tutta una serie di attività sul patrimonio librario (ricognizione inventariale, etc.) che non sarebbero altrimenti realizzabili con i locali accessibili dall’utenza, che durante tutto il resto dell’anno beneficia di un orario continuato 9-18 per 45 ore settimanali di apertura. Continua a leggere “Tortona: ORARIO ESTIVO PER BIBLIOTECA CIVICA E ARCHIVIO STORICO”

Integrazione e trasporto, di Cristina Saracano

A Lissone, in Brianza, un gruppo di giovani richiedenti asilo…assemblano e ripararano biciclette.

In questa ciclofficina, chiamata Botticelli, dal nome della via che la ospita, sono presenti un pensionato per italiani in difficoltà e un centro accoglienza per stranieri rochiedenti asilo.

Da un’idea di un italiano, è nata una bella collaborazione: i giovani stanno imparando  a riciclare pezzi di vecchie bici e a farne di nuove, che usano per spostarsi in città, non avendo l’auto e nemmeno la patente.

In questa ciclofficina, grazie a un fondo di solidarietà, è possibile anche conseguire un diploma in discipline meccaniche, per un futuro inserimento nel mondo del lavoro. 

L’integrazione e il reinserimento sociale passano molto bene attraverso una pedalata 

Un’esperienza che, mi auguro, trovi applicazioni anche in altri centri.

Buon lavoro. 

Fonte: rivista Bc, articolo di Angelo De Lorenzi 

Sulla sinistra “rossobruna”, di Carlo Galli

Sulla sinistra “rossobruna”, di Carlo Galli

sulla sinistra henri_rousseau_le_reve_1910_detail-326x245

http://www.cittafutura.al.it/

Alessandria: Nonostante la sua critica dello Stato come organo politico dei ceti dominanti, nonostante il suo internazionalismo, la sinistra in Occidente ha sviluppato la sua azione all’interno dello Stato: ha cercato di prendere il potere e di esercitarlo al livello dello Stato, ha investito nella legislazione statale innovativa, e nella difesa e promozione della cittadinanza statale per i ceti che ne erano tradizionalmente esclusi. Nella sinistra agiva l’impulso a considerare lo Stato come una struttura politica democratizzabile, sia pure a fatica; mentre le strutture sovranazionali erano per lei deficitarie di legittimazione popolare.

La sinistra italiana, per esempio, fu ostile alla Nato (comprensibilmente) ma anche alla Comunità Europea. E in generale le sinistre difesero gelosamente le sovranità nazionali e si opposero a quelle che definivano le ingerenze dei Paesi occidentali nelle faccende interne degli Stati sovrani dell’Est, quando qualcuno protestava perché vi venivano calpestati i diritti umani. Continua a leggere “Sulla sinistra “rossobruna”, di Carlo Galli”

Scrittura creativa

ORME SVELATE

IMG_2525Sono alla costante ricerca di aiuto, mutuo aiuto e mi invento anche esercizi con la scrittura.
Desidero condividere con voi che mi leggete questa modalità.
Prendo una parole IMPORTANTE.
In questa foto c’è ASCOLTO, la scrivo in modo perpendicolare.
Poi ad ogni lettera associo un’altra parola che inizia per quella lettera.
Scelgo una parola che mi suscita emozione e che sia attinente ai miei bisogni.
Uno spelling tutto particolare.
Se ci pensiamo ASCOLTO è attenzione, è sentire con il cuore, ci apre orizzonti, ci da luce, c’è tutto anche le ombre.
Oggi scrivo questa pillolina.
Lo faccio sempre con dedizione.

Giada

View original post

Per una possibile ricomposizione di una presenza di cattolici in politica, di Agostino Pietrasanta

Per una possibile ricomposizione di una presenza di cattolici in politica, di Agostino Pietrasanta

Per Imagoeconomica_848925-k8AE-U11012853031704XEE-1024x576@LaStampa.it

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Alessandria: Saranno stati i ripetuti richiami del presidente della CEI (Conferenza Episcopale Italiana), saranno state le convulsioni di una politica abbandonata alla rissa tra le fazioni, saranno stati i contraccolpi di una invereconda serie di promesse irrealizzabili, sarà stata l’afasia ormai scandalosa delle forze social/riformiste della tradizione nazionale, saranno altre indecifrabili ragioni, sta di fatto che, da giorni, si fa nutrito e stringente un dibattito fra cattolici sensibili alla vita pubblica.

Un problema che covava (alla lettera) sotto le “ceneri” sta ponendosi con i caratteri della più urgente attualità: i quotidiani di ispirazione cattolica, spesso fiancheggiati da autorevoli testate laiche, si chiedono se la tradizione di cattolici in politica possa ancora determinare una qualche ricomposizione unitaria, sia pure non più proponibile nella forma partito e del tutto estranea al precipitato storico dell’unità politica, decisamente superata dalla storia. Continua a leggere “Per una possibile ricomposizione di una presenza di cattolici in politica, di Agostino Pietrasanta”

Soffrire per amore

Creando Idee

L’amicizia è uno dei sentimenti più belli e puri che esistano. Un amico è una figura presente nel momento del vero bisogno. Esso non ti giudicherà mai, ti mostrerà rispetto, ti farà sorridere nelle giornate più tristi e ti accetterà per quello che sei e non per quello che hai. Tra i segnali che dimostrano la profondità di una amicizia, c’è la capacità di saper consolare. Come aiutare una amica che soffre per amore, classica situazione in cui la vera amicizia esce fuori con l’unico intento di lenire le sofferenze di chi sta male. L‘amore a volte è scorretto. Prima di consolare una amica, bisogna capire per quale motivo sta soffrendo. Si tratta di un amore non corrisposto, di un sentimento che non è mai stato dichiarato oppure è la conseguenza di un rapporto terminato e non se ne vuole fare una ragione? Se la vostra amica sta soffrendo…

View original post 266 altre parole

Luna rossa spettacolo straordinario

Creando Idee

Luna rossa sangue, spettacolo irripetibile nel cielo: eclissi totale il 27 luglio. Tra il 27 e il 28 luglio ci sarà la notte della luna rossa, l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo. Non solo, il cielo di luglio ci sta preparando un’altra sorpresa: si preannuncia una vera e propria notte magica Cresce l’attesa per il grande evento della “Luna di sangue”, l’eclissi totale di Luna più lunga del secolo. Il 27 luglio al tramonto del Sole, intorno alle 20.30, la Luna piena sorgerà già in parte eclissata e poco per volta l’ombra della Terra la invaderà completamente tingendola di un rosso scuro fino alle 23,13, quando inizierà l’uscita dal cono d’ombra proiettato dal nostro pianeta. Il fenomeno potrà essere visibile anche a occhio nudo. A rendere unica nel suo genere l’eclissi sarà la sua fase di totalità: La più lunga tra tutte le eclissi di Luna che si…

View original post 188 altre parole

Dalla pediatra

Diario di una Zingara

Qualche giorno fa ho portato Leone dalla pediatra per fare il solito controllo della crescita. E per salutarla, dato che questa è stata l’ultima visita con lei. E’ una donna bella e decisa, con il piglio da generale che tanto le invidio; non la dimenticherò.

La piccola belva sta bene, è cresciuto ben 4 centimetri rispetto a 3 mesi fa.

Mi chiede se dice qualche parolina, se ha il senso del pericolo, se corre senza difficoltà, se capisce il significato delle parole che sente spesso.

Ho risposto positivamente a tutte le domande, senza esitazioni.

L’unica domanda alla quale non so dare una risposta è quella che mi pongo io ogni sera: Come fanno le sue spalle larghe poco più di una spanna a sostenermi sempre così bene?

Buonanotte.

View original post

Apple store “Cosa farai domani a Milano?”

Creando Idee

Il 26 Luglio 2018 finalmente il cofanetto magico Apple Piazza Liberty aprirà le sue porte alla marea di adulatori, fan, curiosi, ecc, ecc. Per l’occasione Apple ha pensato di celebrare la creatività della città che ospita questo straordinario evento, Milano, chiamando a raccolta le menti creative di 21 artisti locali ai quali ha pensato bene di chiedere: “Cosa farai domani, Milano?”. Di fatto è stato smantellato il cantiere top secret fino a ieri, rivelando una mega box che copre l’Apple Store. La data ufficiale per l’apertura al pubblico è stata formalizzata: il prossimo 26 luglio, quando i il portale di vetro di Apple Piazza Liberty si aprirà alla città di Milano, nello specifico alle ore 17:00. Chiedete a Siri di ricordarvelo. La richiesta che regna sulla grande box bianca è “Cosa farai domani Milano?” perché domani è il giorno in cui idealmente tutto può davvero succedere e proprio con questo…

View original post 134 altre parole

Il consenso a costo zero, di Mauro Calise

Il consenso a costo zero, di Mauro Calise

Il consenso

http://www.cittafutura.al.it/

Alessandria: Per il momento, è l’uovo di Colombo. Dopo essere arrivati al governo in modo preterintenzionale – cioè alleandosi accidentalmente dopo essersi combattuti ferocemente – leghisti e Cinquestelle hanno messo da parte – saggiamente – tutto quello che li divideva. E che – prima o poi – potrebbe ritornare a dividerli. Concentrando l’azione di governo sulle politiche meno orticanti. E, soprattutto, in termini di consenso più gratificanti. Accomunate dalla medesima formula: impatto ampio e immediato, a costo zero.

Prendete la questione migranti. I titoloni di ieri annunciavano che i tedeschi se ne prenderebbero cinquanta. Verrebbe da sorridere, pensando al terrore che – secondo Salvini – decine di migliaia di irregolari starebbero seminando in tutta Italia. Però, la reazione prevalente è che il nostro paese finalmente si starebbe facendo rispettare. Quindi, la questione reale – ammesso che corrisponda alla realtà – passa in secondo, anzi terzo piano, di fronte alla prova muscolare. Continua a leggere “Il consenso a costo zero, di Mauro Calise”

“Con la Palestina nel cuore” , di Dario Fornaro

“Con la Palestina nel cuore” , di Dario Fornaro

Questa presentazione richiede JavaScript.

https://appuntialessandrini.wordpress.com

Alessandria: Abbiamo fatto memoria, nei giorni scorsi, nella chiesa di San Giorgio di Castelceriolo, di don Walter Fiocchi  nel quarto anniversario (6.7.2014) della sua prematura scomparsa.

Ciascuno – parrocchiani e amici d’Oltrebormida – si è probabilmente interrogato sul “vuoto” lasciato da Fiocchi nei rapporti umani intercorsi e sulle “buone battaglie” di solidarietà, individuale e collettiva, alle quali richiamava quotidianamente soprattutto con l’esempio. 

Ora, nella dimensione privata di ciascuno, gli effetti di una presenza e di una parola che  si interrompono senza ritorno,  di un rapporto che improvvisamente si coniuga solo al passato, sono sostanzialmente insondabili. Ma sul piano del tragitto pubblico delle idee e delle emozioni, le tracce restano leggibili, a volerle vedere, nella grande storia come nella piccola cronaca locale. Continua a leggere ““Con la Palestina nel cuore” , di Dario Fornaro”

Nulla si crea nulla si distrugge, di Nicola Parodi

Nulla si crea nulla si distrugge, di Nicola Parodi

nulla lavori-FS-326x245

http://www.cittafutura.al.it/

Alessandria: Chi in questi giorni usa il treno nel tratto che da Genova Brignole va verso la Riviera di Levante (e viceversa) subisce ritardi, anche considerevoli, dovuti oltre che ai cronici problemi causati dalla (fortunatamente) forte affluenza dei turisti sopratutto ai lavori in corso.

Infatti per eseguire lavori di manutenzione è stato interrotto (usando la terminologia tecnica) per  tutto il periodo dei lavori il binario dispari cioè quello che normalmente viene percorso dai treni che vanno verso La Spezia e tutti i treni devono percorrere l’unico binario rimasto in funzione.

Poiché la linea è dotata di attrezzature moderne l’operazione si svolge senza rischi per la sicurezza ma la potenzialità della linea risulta diminuita. Sono stati tolti diversi treni (in particolare quelli del trasporto regionale che rendevano il tratto Genova Voltri – Genova Nervi/Recco una sorta di metrò) ma, seppure il tratto con un solo binario non sia lunghissimo (4 km circa), la circolazione su un solo binario trasferisce i ritardi di un treno non solo su quelli che lo seguono ma anche a quelli che viaggiano in senso inverso con un meccanismo che tendenzialmente tende ad amplificare i ritardi (solo se i treni in circolazione sono pochi i ritardi vengono riassorbiti ma non è il caso della tratta in questione). Continua a leggere “Nulla si crea nulla si distrugge, di Nicola Parodi”

Lo Stato ebraico, di Agostino Pietrasanta

Lo Stato ebraico, di Agostino Pietrasanta

netanyahu

https://appuntialessandrini.wordpress.com/

Alessandria: Di fatto non cambierà nulla. Israeliani e Palestinesi continueranno a odiarsi con reciproco impegno. I primi, la nazione del popolo, prima eletto poi perfido (a sentire la tradizione ecclesiastica appena superata), penseranno alla pace solo dopo aver buttato a mare l’ultimo Palestinese (parola di Ehud Olmert, da me direttamente captata), i secondi, i Palestinesi mentiranno spudoratamente ogni volta che parleranno di esistenza di due Stati in un territorio.

E così non ci sarà pace a Gerusalemme sulla persecuzione del più debole, anche se non certo, più ragionevole. I territori continueranno ad essere luogo di occupazione militare da parte di una potenza che formalmente rivendica la sua istituzione democratica, gli insediamenti dei coloni dello Stato/nazione continueranno ad assicurare una situazione persecutoria, un processo di erosione territoriale dei diritti palestinesi.

Le discordie continueranno senza soluzione di continuità, i massacri non avranno fine ed il più debole, senza suoi meriti particolari, vedrà ancora le sue abitazioni abbattute con la violenza, i suoi bambini uccisi, i suoi ghetti accerchiati dalla prepotenza militare del più forte. Continua a leggere “Lo Stato ebraico, di Agostino Pietrasanta”