Ascolta e impara sempre, se vuoi crescere

Ascolta e impara sempre, se vuoi crescere

di Pier Carlo Lava

Mahatma Gandhi ha detto: Vivi come se dovessi morire domani. Impara sempre come se dovessi vivere sempre.

Nella vita se si sa ascoltare c’è sempre da imparare, oggi come 50 anni fa è vero che all’inizio c’è molto tempo mentre alla fine molto poco, ma non per tutto…

Pecetto

1° Insegnamento, accadeva molti anni fa ma vale ancora oggi…

Alessandria: Alcuni giorni fa mi sono fermato a riflettere su un periodo ormai lontano della mia attività lavorativa, i cui ricordi sono comunque ancora vividi nella mia memoria. All’epoca operavo come Capo zona con la responsabilità di otto venditori in alcune province del Piemonte, Torino compresa, per conto della società Exportex di Milano. L’ufficio distrettuale del Piemonte al quale facevano capo tre Capi zona, fra i quali il sottoscritto, una segretaria e il Capo Distretto Armando Quaglia, era sito a Torino in corso Giulio Cesare, dove periodicamente venivamo convocati per una riunione.

Il Canvass di vendita era di 23 giorni lavorativi e nella riunione che lo precedeva, alla quale partecipavano i tre Capi zona, venivano presentate le condizioni di vendita e le promozioni del periodo. Ricordo che al termine di ciascuna riunione, Armando Quaglia (il mio primo maestro di vendite e marketing) aveva l’abitudine di chiuderla con la seguente affermazione: “ricordatevi che all’inizio del Canvass c’è tanto tempo ma alla fine molto poco”.

Lo scopo era quello di ricordarci che per raggiungere il target assegnato occorreva realizzarne un 23esimo ogni singolo giorno lavorativo, come dire “mai rimandare a domani quello che devi fare oggi”.

Un espressioni che condividevo e che in seguito feci mia al termine di ogni riunione, prima ai venditori di competenza presso la società in questione e in seguito come Direttore vendite presso altre società ai Capi zona.

sergio-marchionne-headshot

2° Insegnamento, accade oggi 2018,ma vale anche in futuro…

Nella vita occorre lasciare un segno, fare la differenza…

Sergio Marchionne recentemente mancato è stato un grande manager e aggiungo un uomo azienda a 360° illuminato come ha giustamente affermato John Elkann Presidente Fca, del resto parlano i fatti: Marchionne ha preso la Fiat in grave perdita e sull’orlo del fallimento, trasformandola in una multinazionale globale in utile, al settimo posto come casa automobilistica a livello mondiale.

Sergio Marchionne soleva affermare che “nella vita occorre lasciare un segno, cambiare qualcosa in meglio, fare la differenza, solo così si potrà essere ricordati nel tempo”.

Lui è riuscito nel suo intento e certamente verrà ricordato a lungo e preso ad esempio ma in tal senso penso che anche tutti noi nel nostro piccolo possiamo lasciare un segno, una traccia del nostro passaggio e così potremo dire di non essere vissuti invano e non è mai troppo tardi per iniziare a farlo, dato che si può fare la differenza in positivo anche se siamo avanti con il nostro percorso terreno.

foto: http://www.startmag.it/

Autore: alessandria today

Ex Dirigente, consulente e ora blogger

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...